Vai al contenuto

antonio stefanelli

Motore trifase solo 380 volt - Si può adattare a Monofase 220 volt?

Recommended Posts

antonio stefanelli

Salve,

ho una vecchia fresa trifase che vorrei far funzionare in monofase 220volt, so che i motori trifase si possono adattare alla monofase con un condensatore quando i dati di targa contengono entrambi le tensioni, ma il mio motore non ha la 220v, come da foto allegata c'è solo scritto 380, collegamento triangolo per farlo girare più piano, collegamento stella per farlo andare più veloce!

 

Quando l'ho aperto ho trovato le connessioni come in foto.

 

Sulla macchina è presente un interruttore "1-0-2" quindi immagino velocità 1, velocità 2.

 

In questo caso si può adattare?

 

Grazie.

collegamenti.jpg

dati_targa.jpg

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
roberto8303

no

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
1 ora fa, antonio stefanelli scrisse:

come da foto allegata c'è solo scritto 380, collegamento triangolo per farlo girare più piano, collegamento stella per farlo andare più veloce!

 

E' un motore dhalander, praticamente un doppio motore, non puoi fare quello che pensi.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
antonio stefanelli

che peccato... mi spiace proprio, volevo tanto rimetterla in funzione.. anche solo ad una sola velocità...

 

Quindi l'unica è cambiare motore, giusto?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
roberto8303

riavvolgimento a 2800 rpm con collegamento triangolo 240volt e poi metti un inverter e regoli su tutta la gamma tra 1500 3000rpm, attenzione alla ventilazione del motore..

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini

Puoi sempre prendere un inverter mono-trifase, purchè accetti 400V in ingresso; poi usi un autotrasformatore da 1500VA per portare 230V a 400V e la macchina la metti in funzione.

Oppure, puiù semplicemente cambi il motore con un monofase da 750 W 4 poli, soluzione meno costosa e più affidabile.

L'unico inconveniente è che hai una sola velocità e puoi sfruttare solo i rapporti del cambio meccanico.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
antonio stefanelli

ringrazio entrambi, tra riavvolgimento, inverter e trasformatore credo che valuterò un nuovo motore monofase, con 50/60€ dovrei farcela

 

ancora grazie

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
antonio stefanelli

Buongiorno,

questa notte mi sono addormentato con un pensiero... E se riuscissi ad adattare un motore monofase fa 1cv di un'autoclave?

Avrei un amico idraulico che me ne donerebbe uno, forse gira troppo veloce per il mio uso, quindi chiedo... potrei abbassarne i giri con un "Regolatore di Tensione Variatore Velocità" da pochi € che si trovano online?

 

Cosa ne pensate?

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
1 ora fa, antonio stefanelli scrisse:

. potrei abbassarne i giri con un "Regolatore di Tensione Variatore Velocità" da pochi € che si trovano online?

 

NO!

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
antonio stefanelli
1 minuto fa, Livio Orsini scrisse:

 

NO!

 

 

Grazie della risposta Sig. Livio,

come potrei quindi regolare i giri in modo elettronico e non meccanico?

 

grazie

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
roberto8303

inverter mono 240v trifase 240v

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
2 ore fa, roberto8303 scrisse:

inverter mono 240v trifase 240v

 

Non può se usa un motore monofase.

Bisogna usare un inverter specifico per motori monofase.

Ne esistono anche di produttori italiani; in genere si usano per comandare pompe e ventilatori; il prezzo è maggiore di un normale inverter mono - trifase, visto che il mercato è limitato.

Inoltre alimentare un motore con uno di questi inverter, a bassa frequenza la coppia erogata non è elevata, visto che l'applicazione per pompe e ventilatori non richiede coppie elevate a bassi giri.

Poi bisogna usare un motore con ventilazione assistita.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Darlington

Secondo me ti conviene un motore trifase 230V, e poi regolarne la velocità tramite inverter.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
antonio stefanelli
2 minuti fa, Darlington scrisse:

Secondo me ti conviene un motore trifase 230V, e poi regolarne la velocità tramite inverter.

 

Sto cercando tutte le varie soluzioni possibili e quella del motore trifase 220v + inverter effettivamente sembra la più semplice e funzionale...

 

Magari se trovo un motore in regalo che riesco ad adattare e compro solo l'inverter...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Darlington

Basta che abbia la potenza all'albero giusta e che si possa collegare a triangolo. 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
antonio stefanelli
14 ore fa, Darlington scrisse:

Basta che abbia la potenza all'albero giusta e che si possa collegare a triangolo. 

 

Credo che fino ad un cavallo, cavallo e mezzo mi posso spingere, quello che mi fa più "paura" è l'adattare l'albero e la flangia di fissaggio del motore stesso alla macchina, in quanto non è a cinghie, ma il motore è avvitato direttamente sul "mandrino"....

 

Un bel casino insomma

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Blackice

Un'altra idea potrebbe essere quella di usare un inverter mono/trifase 230V e aggiungere in uscita un autotrasformatore 230>400V lasciando il motore collegato ad una delle 2 velocità e regolando poi di fino con potenziometro.Considera come costi un discreto inverter da 0,55kW sulle 150€ e un autotrasformatore trifase 0,6kva sulle 100€.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
3 ore fa, Blackice scrisse:

Un'altra idea potrebbe essere quella di usare un inverter mono/trifase 230V......

 

 

il 5/3/2019 at 11:41 , Livio Orsini scrisse:

Puoi sempre prendere un inverter mono-trifase, purchè accetti 400V in ingresso; poi usi un autotrasformatore da 1500VA per portare 230V a 400V e la macchina la metti in funzione.

 

Il motore assorbe 1.8 A di targa che son già 720 VA, po ci aggiungi il rendimento dell'inverter e quello dell' auto trasformatore e arriviamo a circa 850 VA; io ho ipotizzato 1500 VA che è veramente sovradimensianato, ma almeno 1000 VA di auto trasformatore ci vanno, se vuoi avere un mino di margine.

Inoltre gli inverters si devono dimensionare sempre e solo in base alla corrente che devono erogare che, in questo caso, deve essere >=1.8 A continuativi.

 

Poi c'è sempre l'incognita motore, che non è nato per essere alimentato anche da inverter.

Non è detto che l'isolante tenga i picchi di dv/dt degli inverter, anzi è abbastanza probabile che l'isolante si degradi gradualmente, come avveniva per i motori di costruzione antecedente il 1995 circa.


Messaggio editato da Livio Orsini

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
roberto8303

non ho capito il fatto del trasformatore... volete collegare il trasfo sotto inverter? 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
antonio stefanelli

Mi sa che cedo tutto... sta diventando un'incubo questa storia, mi sto un pò demoralizzando, mi sembra tutto troppo difficile e macchinoso...

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
19 minuti fa, roberto8303 scrisse:

non ho capito il fatto del trasformatore..

 

Se hai un motore che funziona a 400 V trifase e disponi di una rete 230 V monofase, l'unico modo di farlo lavorare è usare un trasformatore elevatore 230V - 400V e alimentare l'inverter mono-trifase a 400V così da poter avere in uscita una tensione 3fasi a 400V

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
roberto8303

ah ecco quindi a monte dell inverter ok avevo capito male.

Non è per nulla un incubo.

Allora se è un motore con attacchi e asse standard conviene comprare un motore 400v Y e 240v D lo colleghi in trifase 240v, e poi lo alimenti con un inverter monofase 240v e uscita trifase 240v. Altrimenti se è con attacchi speciali, lo fai riavvolgere sempre 400v e 240v D ma ad una sola velocità in modo da poter sempre mettere l inverter.

Se non hai piu bisogno di regolare i giri ma ti basta una sola velocità ed il tuo motore ha gli attacchi standard allora compri un motore monofase con la velocità o 2800 o 1400rpm. 

Io quando capita come nel tuo caso, riavvolgo il motore e metto l' inverter e per questa potenza sei a 200 euro di spesa  

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
antonio stefanelli
47 minuti fa, roberto8303 scrisse:

ah ecco quindi a monte dell inverter ok avevo capito male.

Non è per nulla un incubo.

Allora se è un motore con attacchi e asse standard conviene comprare un motore 400v Y e 240v D lo colleghi in trifase 240v, e poi lo alimenti con un inverter monofase 240v e uscita trifase 240v. Altrimenti se è con attacchi speciali, lo fai riavvolgere sempre 400v e 240v D ma ad una sola velocità in modo da poter sempre mettere l inverter.

Se non hai piu bisogno di regolare i giri ma ti basta una sola velocità ed il tuo motore ha gli attacchi standard allora compri un motore monofase con la velocità o 2800 o 1400rpm. 

Io quando capita come nel tuo caso, riavvolgo il motore e metto l' inverter e per questa potenza sei a 200 euro di spesa  

 

Grazie Roberto,

quindi, se ho capito bene, se trovo qualcuno che riavvolga i motori potrei farlo riavvolgere a una sola velocità (ad esempio 1400 rpm) per 240 trifase, quindi lo collego sotto inverter e quindi potrei regolare da circa 900 a circa 1500 giri che è il range che mi serve per fare un buon trapano a colonna e piccole fresature.

 

Ora però mi tocca trovare qualcuno che riavvolge qui in zona... (lecce)

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Semplice 1

Ciao  Livio Orsini

 

Te lo chiedo dato che non ne ho sentito mai parlare (non perché io abbia informazioni contrarie).

 

Si può veramente, in base a tue esperienze o su quali indicazioni fornite da un qualche Costruttore, "survoltare" un Inverter costruito per uso 230 mono/230 trifase passandolo a 400 mono / 400 trifase ?.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
roberto8303

allora io sono di Avellino e riavvolgo i motori non conosco nessuno per la tua zona.

per quanto riguarda la domanda rivolta a Livio ti anticipo che non si può devi comprare un inverter con ingresso trifase 400v e alimentarlo con solo due fasi da trasformatore elevatore 240v a 400v

ma i costi salgono, uno perchè i trasformatori elevatori di buona qualità e rendimento costano, due perchè anche l inverter a 400v costa di piu.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×