Vai al contenuto

corrado46

oscilloscopio heathkit io-17

Recommended Posts

corrado46

saluto tutti. mi scuso in anticipo,se il post non si trova nella giusta sezione. ho ritrovato il vecchio oscilloscopio (3'' utility oscilloscope model io-17 ) da me richiesto in scatola di montaggio, e assemblato tanti anni or sono,  usato molto per esperimenti di elettronica. da parecchio tempo mi proponevo di accenderlo, per vedere se funzionasse ancora. comunque, acceso lo strumento, si forma una ellisse,anche con il selettore messo su --ext-- funzionano i comandi -intensity-focus-agstimatism- pos.horiz.gain-horiz.pos- e basta. azionando i comandi vert.pos. - vert.gain, come pure girando il selettore sweep sel.- o il  freq-vernier, la traccia diventa confusa ,con atre molteplici tracce, per ottenere una traccia orizzontale perfetta al centro dello schermo, devo togliere la valvola v3 (6bq7a) premetto che,le valvole sono buone, tutte le tensioni sono nella norma, controllate parecchie volte, da vari forum consigliano la sostituzione totale dei condensatori, altro problema la piastra monta parecchi --resin capacitor 0.1 mf 200vdc con una striscia nera da un lato, sono polarizzati? sarà impossibile trovarli, nell'alimentazione

ci sono 2 elettrolitici multipli 40-40-30-40 mf in unico contenitore. qualche consiglio----- corrado46

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
tesla88

Con il selettore su ext dovresti ottenere un puntino o al massimo una riga verticale se c'è del segnale in ingresso Y 

 

Togliendo V3 elimini la deflessione verticale quindi ti ritrovi solo con l'orizzontale, ma non capisco se l'orizzontale funziona correttamente, ovvero, su ext devi trovarti un puntino, mentre via via che aumenti la freq. dell'orizzontale dovresti vedere il puntino che si sposta da sx a dx , quindi col selettore dell'orizzontale su 20 e il freq. vernier tutto a sinistra (credo) dovresti avere un movimento molto lento.

 

Magari posta qualche foto per capire cosa "vedi" ...

 

Hai misurato tutte le tensioni, cioè a parte l'alimentazione, hai misurato le placche di tutte le valvole e sono corrette ? 

 

I condensatori da 0.1uF 200V a schema sembrano effettivamente polarizzati, ma non importa, puoi mettere dei non polarizzati senza problemi.

 

Per quelli di alimentazione a più sezioni puoi mettere dei condensatori singoli. Però se le tensioni sono corrette non dovrebbe esser un problema. Sarebbe da verificare il ripple. Se non puoi misurare il ripple dovresti almeno testare le capacità di questi elettrolitici singolarmente.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Riccardo Ottaviucci

il tempo in genere altera i condensatori,ed è lì che mi concentrerei,specie quelli sottoposti a tensione elevata

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
corrado46

saluto tutti. intanto un grazie per le sollecite risposte, ( usuali al sito ''PLC Forum al quale sono grato). ritornando sul tema in questione, inizialmente con il libretto d' istruzioni in mano, mi accingevo a ritarare detto strumento, essendo stato in disuso da anni,--1) accensione, si vedono molteplici tracce confuse, girando lo sweep selector le tracce variano di forma e frequenza ,formando un confuso reticolo sfocato al massimo, 2) con selettore su -- ext --  provando ad agire su tutti i comandi, riesco a stabilizzare ed a mettere a fuoco una traccia  ellittica molto allungata posizionata lungo l'asse verticale, ma  spostata un po' verso destra, detta traccia posso metterla perfettamente a fuoco, risulta stabile, posso spostarla in su o in giù, o lateralmente a destra o sinistra. detta traccia non varia anche inviando il segnale--1v pp --  , variando di nuovo i comandi o girando lo--sweep selector-- mi ritorna la ragnatela confusa e indistinta di prima. 3) controllato tutte le tensioni sia dell'alimentatore, che ai vari punti dello  schema,  tubo catodico -- filamenti -- griglie -- placche ecc. tutto come schema. variazione + o - di qualche volt . 4) provo a togliere le valvole,(levo una, la rimetto tolgo l'altra e cosi via )solo togliendo la valvola v3 riesco a ottenere una linea retta nitida orizzontale che posso rimpicciolire fino a 3-4 mm o allungarla a tutto schermo con hor.gain,  e spostarla verso dr.-o- sn. con vert.pos. questa fino a ieri, oggi ho dissaldato tutte le connessioni, liberando la scheda porta zoccoli valvole e componenti, vorrei  sostituire i sopracitati--resin capacitor -- c3 - c5 - c7 - c200 -  ( 0.1 mf 200v),  e - c4 - c201-elettrolitici - rimontare e provare prima di sostituire altro. 5) solo che non so che tipo di condensatore usare per i resin capacitor. accetto con piacere eventuali consigli  mi scuso per la lungaggine ---- corrado46

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
corrado46

saluto tutti. riferendomi al mio precedente post, nell'impossibilità di reperire in loco componenti elettronici, devo cercarli in internet, questo presuppone la conoscenza del componente da richiedere. per quanto riguarda i condensatori: che tipo posso usare per i --   1) resin capacitor -- 0.1mf 200vdc -- 0.2 mf 200vdc -- 2) disc  capacitor -- 0.01 mf 1.4kv -- 0.02mf 1.6kv --  3) silver mica capacitor --  470pf -- 680pf -- 2700pf  4) tubular capacitor --  0.1mf 400vdc --0.1 mf 1.2kv--,anche questo tipo porta il cerchietto nero in una estremità,-- polarizzato-- ?? detti componenti sono --- vintage -- non più disponibili, pertanto chiedo un consiglio sul tipo da usare, un grazie, ciao a tutti -- corrado46 ------

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
tesla88

Ciao, faccio un po' fatica a seguire ..

 

Quote

1) accensione, si vedono molteplici tracce confuse, girando lo sweep selector le tracce variano di forma e frequenza ,formando un confuso reticolo sfocato al massimo

 

Questo succede iniettando un segnale in ingresso o senza segnale in ingresso? 

 

Quote

con selettore su -- ext --  provando ad agire su tutti i comandi, riesco a stabilizzare ed a mettere a fuoco una traccia  ellittica molto allungata posizionata lungo l'asse verticale

 

Con selettore su ext dovresti ottenere un puntino, se non hai segnale in ingresso...

 

---

 

Visto che ormai hai dissaldato il tutto (non era accessibile da sotto la scheda ??) conviene che cambi i condensatori, almeno gli elettrolitici di alimentazione e quelli di disaccoppiamento, anche se io non sono uno di quelli del "cambiare condensatori a tappeto", forse perché mi piace capire il perché delle cose.

 

Quote

resin capacitor -- 0.1mf 200vdc -- 0.2 mf 200vdc

 

condensatori in poliestere, 100nF e 220nF dovrebbero esser facili da trovare

 

Quote

disc  capacitor -- 0.01 mf 1.4kv -- 0.02mf 1.6kv

 

Semplicemente condensatori ceramici 10nF o 10.000pF e 22nF o 22.000pF, dovresti trovarli senza problemi anche da 2kV

 

 

Quote

silver mica capacitor --  470pf -- 680pf -- 2700p 

 

Secondo me puoi lasciare i suoi, mai trovato un silver mica guasto, poi dove sono montati ?

 

Quote

tubular capacitor --  0.1mf 400vdc --0.1 mf 1.2kv

 

userei dei polipropilene da 100nF, anche questi li trovi senza problemi.

 

Quote

anche questo tipo porta il cerchietto nero in una estremità,-- polarizzato

 

non credo siano polarizzati...in ogni caso se monti dei polipropilene non lo sono e non c'è rischio.

 

Sarebbe stato carino indicare la sigla dei condensatori, altrimenti per darti un consiglio occorre passare in rassegna tutto lo schema, cosa che richiede tempo che al momento non ho

 

Non so di dove sei, se sei in provincia di Lecco posso darci un' occhiata...

 

 

---

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
corrado46

saluto tutti. grazie tesla88, cercherò di rispondere alle domande,1) con il selettore su ext. sia applicando un segnale, o non, il risultato non cambiava, variavano solo di poco le tracce confuse,  2) per ottenere un piccolo trattino al centro dovevo togliere la - v3-   3) il motivo che mi ha indotto a dissaldare la scheda -(con molto dispiacere)- essendo un kit molto compatto, ( kit fornitomi dalla Schlumberger - italiana nel 1971 ) con sopra il tubo catodico e tutte le altre connessioni, ho preferito perciò sconnettere il tutto, magari sostituendo i vari fili di collegamento in secondo tempo. 4) riguardo le sigle sui condensatori. -- elettrolitici di alimentazione --  n°2  ognuno dei quali ingloba in unico contenitore cilindrico,  4 cond.   40mf 400v--40mf 350v--30mf 250v--40mf 150v  mallory  tipe fp, /    cond. tubolari  0.1mf 400v  della sprague, /   cond.tubolari  0.1mf 1.2kv della  aerovox, /   resin capacitor 0.1mf--0.2mf 200vdc, della trw .   5) mi trovo in sicilia , ho sempre avuto problemi a reperire componentistica,  perciò benvenuti i negozi online. ti ringrazio ancora della disponibilità --- posterò notizie prima possibile ciao a tutti ------- corrado46

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
tesla88

con sigla dei condensatori intendevo dire la sigla che identifica il componente a schema in modo da trovarlo subito. 

 

ti faccio un esempio, tu mi chiedi un 2700pF Mica ... io devo far passare tutto lo schema ..per scoprire che forse stai parlando di C6, che è in parallelo alla resistenza R11 sul catodo della V1B ...

se invece tu dicessi, devo sostituire C6 da 2700pf , è molto più semplice trovarlo a schema e ad esempio dirti che nel caso specifico non è necessario che sia un "mica" potrsti montare un polipropilene o poliestere senza problemi e che la tensione di lavoro non è critica, un 50V è più che sufficiente 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
corrado46

saluto tutti. proprio ieri ho comprato tramite ebay i vari condensatori :- poliestere, polipropilene, ceramici, elettrolitici -- riceverò il materiale tra qualche settimana, ti  ringrazio per i tuoi suggerimenti, posterò in seguito i vari sviluppi --- ciao a tutti --  corrado46

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
corrado46

saluto tutti. ho sostituito il 95% di tutti i condensatori con i nuovi arrivatomi in questi giorni, ricollegate  tutte le connessioni, innestate le valvole, ecc. acceso lo strumento, ma tutto permane come prima delle sostituzioni.   gli unici condensatori non sostituiti e che mi devono arrivare, fanno parte dell'alimentatore, due ( mallory tipe fp-- da 40-40-40-30-mf 400v in  unico contenitore ), dovrei sostituirli con diversi elementi, anche se verrà un brutto lavoro. ho rifatto alcune misurazioni, ( questa volta usando un tester analogico) in funzione volt c.c rilevato le tensioni tra massa e piedini 6-7 placchette verticali e  9-10 placchette verticali del tubo catodico all'incirca si discostano poco dallo schema, mettendo però il selettore del tester su c.a nei stessi punti trovo una tensione alternata che va dai 130-140 volt con puntale negativo a massa, e invertendo i puntali , cioè con il positivo a massa tali tensioni salgono a 300-320 v--- non mi pare normale cosa ne pensate ciao a tutti corrado46 ------

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Livio Orsini
10 ore fa, corrado46 scrisse:

non mi pare normale cosa ne pensate ciao a tutti

 

No può essere normale, dipende da come è fatto il circuito di raddrizzamento del tuo tester

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
tesla88

lo dicevo che sostituire a tappeto i condensatori era un lavoro inutile...fatta eccezione per quelli di alimentazione, visto che non hai modo di misurare il ripple. 

 

Il fatto che ritrovi tensione AC sulle placchette verticali e orizzontali è una controprova di quello che dicevo, senza segnale e con commutatore   dell'orizzontale su ext dovresti avere un puntino, nel tuo caso hai invece bisogno di togliere l'ultima valvola sul verticale per riuscire ad avere una riga, e anche mettendo su ext non ottieni il puntino, questo significa che anche in assenza di segnale in ingresso ti ritrovi del "rumore" sul verticale, e anche spegnendo la scansione orizzontale ti ritrovi del "rumore" sull'orizzontale, non avendo sotto mano l'apparecchio, se devo immaginare la causa scommetterei sugli elettrolitici di alimentazione che non hai cambiato mentre credo di aver detto che era la prima cosa da cambiare, se hai del ripple sull'alimentazione perchè i condensatori sono andati, il ripple viene amplificato dai vari stadi in cascata e te lo ritrovi sullo schermo.

 

Per quanto riguarda il fatto che col tester misuri una cosa diversa invertendo i puntali, può essere che se non è un granché di tester e la forma d'onda non è una sinusoide la misura non sia molto attendibile, prova a misurare tra le placche anziché tra placche e massa, ovvero tra 6 e 7 e tra 9 e 10

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×