Jump to content
PLC Forum


Giuseppe Toma

Calo di tensione, avvio autoclave.

Recommended Posts

Giuseppe Toma

Salve a tutti, vivo in una villetta ed il mio quadro elettrico è collegato al contatore da una dorsale di 2x10mmq fg7 da 40m, quando l'autoclave(1hp) si avvia si nota un calo di luminosità nelle lampadine. Potrei risolvere aumentando la sezione della dorsale? Grazie mille a tutti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

ROBY 73

Ciao Giuseppe Toma,

non credo che sia necessario sostituire il cavo da 2x10mmq, piuttosto prova a leggere queste discussioni e seguire i suggerimenti di @dnmeza

 

 

 

 

Edited by ROBY 73

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

È abbastanza normale, è la corrente di inserzione del motore che è elevata, questa cosa la ho vista anche in capannoni industriali allacciati alla trifase... non credo che aumentare la sezione del cavo al motore cambi qualcosa, ecco magari evita accrocchi come il tipo nella seconda discussione che voleva mettere condensatore, spia per il condensatore, controllo di carica e server web che manda le notifiche su whatsapp in merito alla carica del condensatore... il tutto per risolvere un problema che fondamentalmente non esiste 

 

Forse nel tuo caso si può mettere un soft start ma per come la vedo io è una spesa inutile 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adolfo62

Soluzione arcaica......puoi prendere 2 matasse di cordicella da 2, 5 mmq e metterne una in serie alla fase una in serie al neutro della pompa, e vedi se la pompa parte abbastanza "decisa"....magari se stenta troppo levi qualche spira dalle matasse. Dovresti eliminare lo sfarfallio delle lampadine.  Arcaico ma funziona

Share this post


Link to post
Share on other sites
ROBY 73
9 minuti fa, Adolfo62 scrisse:

 Arcaico ma funziona

Arcaico decisamente sì, ma oltre al consumo della pompa avrai anche quello delle bobine e diventa una spesa ulteriore di energia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

L'unica cosa che si può fare è vedere se la, pompa è correttamente rifasarla. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Adolfo62

Piu' che un discorso di rifasamento li si tratta dello spunto di avviamento della pompa, Il sistema Arcaico Funziona, lo ho usato e una volta che la pompa è partita ed assorbe i suoi 3 o 4 Ampere anche la caduta di tensione e conseguente dispersione di energia sulle matasse non è enorme come si potrebbe pensare..... certamente è una cosa provvissoria in attesa di installare un softstart che di certo è tutta un'altra cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
dnmeza
il 8/3/2019 at 11:03 , Darlington scrisse:

ecco magari evita accrocchi come il tipo nella seconda discussione

Darlington, l'inserimento di un adeguato (min 40 mF-400VL) condensatore in parallelo a fine linea, vicino al motore, compensa la reattanza induttiva del motore, compensa lo spunto del motore, compensa la reattanza di linea, che seppur piccola incide, innalza leggermente la tensione attenuando l'abbassamento, rifasa il motore, più che accrocchio questa è teoria, pratica ed esperienza.

Edited by dnmeza

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Quel sistema è uno schermo. O un autotrasformatore di tensione. 

Spiega meglio.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
30 minuti fa, dnmeza scrisse:

Darlington, l'inserimento di un adeguato (min 40 mF-400VL) condensatore in parallelo a fine linea, vicino al motore, compensa la reattanza induttiva del motore, compensa lo spunto del motore

 

Si ma non sto dicendo che non funziona. E' tutto giusto, ma anche tutto inutile, perché volto a risolvere un "problema" inesistente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuseppe Toma

Grazie a tutti per l'aiuto che mi date , ho pensato di riusare un inverter che ho regolando l'avvio della pompa. L'inverter ha un uscita trifase a 220v cioè le uscite UVW misurate con Il tester mi danno sempre 220v questi i valori, UV 220 UW 220 VW 220. Il motore dell'autoclave invece è un monofase con condensatore(penso per lo spunto), vi allego la foto del motore dove ci sono tre frecce colorate. Arancione-verde 320v, verde-bianca 220v, bianca-arancione 220v. Secondo voi c'è possibilità di collegare il mio inverter a questo motore? Altrimenti procedo con il metodo del condensatore. Ho allegato anche entrate e uscite del mio inverter. Grazie mille

IMG_20190310_185230.jpg

IMG_20190310_113802.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Si.ma bisogna togliere il condensatore di spunto.strano inverter.

Se non ha un soft start intrinseco, non ha molto senso, salvo che non vuoimaumentare i giri albero.

Oppure rifasa, ma...in case di avvio il condensatore deve essere già carico altrimenti hai un altra corrente di spunto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuseppe Toma

Quindi rimuovo il condensatore dal motore e collego le tre fasi dell'inverter? In allegato le foto del coperchio della pompa. 

IMG-20190306-WA0044.jpeg

IMG-20190306-WA0051.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lcucinelli

La tua pompa ha un motore monofase non puoi rimuove il condensatore e alimentarlo con inverter in trifase....al massimo alimentalo con con solo due fasi e lascia il condensatore...poi posta la caratteristiche del inverter, bisogna vedere se è adatto alla potenza del motore?

Share this post


Link to post
Share on other sites
dnmeza
49 minuti fa, Giuseppe Toma scrisse:

Quindi rimuovo il condensatore dal motore e collego le tre fasi dell'inverter

 

11 minuti fa, Lcucinelli scrisse:

La tua pompa ha un motore monofase non puoi rimuove il condensatore

Ascolta Lcucinelli !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuseppe Toma

L'inverter è da 2.2kw quindi è ok, le fasi dell'inverter in uscita sono 3, U V W quale collego? Penso sia indifferente giusto? comunque grazie mille, gentilissimi!!!! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lcucinelli

Dovrebbe essere  indifferente , usa U V , scusa ma lo colleghi a monte della pompa e pressostato o dopo il pressostato? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ROBY 73

Come ti hanno già detto più che giustamente Lcucinelli e dnmeza NON devi assolutamente togliere il condensatore di spunto dal motore e altrettanto vero che devi postare un paio di foto dell'etichetta dell'inverter.

 

2 ore fa, Giuseppe Toma scrisse:

L'inverter ha un uscita trifase a 220v cioè le uscite UVW misurate con Il tester mi danno sempre 220v questi i valori, UV 220 UW 220 VW 220.

In teoria (dipende dall'apparecchiatura naturalmente) con l'ingresso a 220V escono 220V, gli inverter agiscono sulla frequenza e NON sulla tensione per la regolazione dei giri ed eventuale spunto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuseppe Toma

Un trasduttore di pressione 0-5V regola la frequenza dell'inverter ed il press-control aziona un relè che chiude su gnd il pin marcia avanti dell'inverter. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuseppe Toma

Questo è lo schema dell'inverter. 

IMG-20190306-WA0049.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lcucinelli

Quindi a parte il tipo di inverter che sembra adatto al utilizzo , mi sembra di capire che l' inverter deve restare sempre in standby ,quindi acceso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuseppe Toma

Si, confermo rimane in stand-by. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lcucinelli

Scusami non sono affari miei ma non ti sei chiesto quanto consuma in standby ? , vorrei farti una domanda riguardante il trasduttore che vuoi collegare al inverter, ti occorre modulare la pressione del impianto ?  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Fai una bella cosa, lascia la pompa com'è e rimetti l'inverter in cantina! Sono proprio così fastidiosi questi famigerati cali di tensione?

Io provvederei a recuperare un serbatoio più capiente per l'autoclave per limitare la frequenza delle accensioni, non vorrei che la tua prossima discussione riguardi la sostituzione della pompa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuseppe Toma
12 minuti fa, Lcucinelli scrisse:

Scusami non sono affari miei ma non ti sei chiesto quanto consuma in standby ? , vorrei farti una domanda riguardante il trasduttore che vuoi collegare al inverter, ti occorre modulare la pressione del impianto ?  

Si, visto che l'inverter potrebbe farmi partire la pompa in modo graduale risolvendo forse il calo di luminosità, ho aggiunto il trasduttore per modulare. Non ho mai pensato quanto possa consumare l'inverter.... 😅 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...