Vai al contenuto

Pinops

Caldaia condensazione ariston clas one 24kw

Recommended Posts

Pinops

Buongiorno, ho acquistato e installato una caldaia come sopra a nov. scorso, dopo il problema di innalzamento pressione acqua  ( dopo tre bar) si svuotava  l'impianto e scendeva quasi a zero con blocco errore 108, dopo quattro interventi dell'ass.za, risolto con il montaggio di un vaso di espansione supplementare esterno, altro problema un calorifero rimane freddo, per avviarlo ne devo chiudere un altro, conclusione per l'Ariston che pur essendo casa sotto i 90mq, l'impianto ha termosifoni in ghisa, quindi occorrerebbe una pompa supplementare esterna a mie spese, oppure una 30kw.. chi può dirmi qlcs?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
THE CAT

la distribuzione è a collettore oppure è un vecchio impianto con mandata in alto e ritorno sotto ?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
delfino76

Avevo intenzione anche io di mettere questa caldaia.

A parte questo problema come la reputi questa caldaia? Hai messo anche il temostato sensys net ?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Alessio Menditto

Delfino per questi OT scrivigli un messaggio privato 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Pinops

Penso che per impianti con radiatori in alluminio vada bene, x quelli in ghisa a questo punto consiglierei stesso mod ma 30kw

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
delfino76

Ma perche i termosifoni in ghisa non vanno bene? Ma il tecnico che te lo ha istallato non lo ha visto che aveva i termos in ghisa?

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
vincenzo barberio

Buonasera Pinos, penso che una qualsiasi caldaia da 24 KW(ma forse 20 kw in riscaldamento) sia sufficiente per riscaldare un appartamento di 90 mq o anche 150 mq a prescindere da termosifoni in ghisa, alluminio, acciaio o a pavimento. Inoltre penso anche che ( ma bisognerebbe conoscere il contenuto di acqua dell'impianto, ed il modo in cui è stato realizzato)il vaso di espansione e la pompa a bordo caldaia siano sufficienti per un impianto del genere.           

Per impianto che"scende a zero" intendi che si apre la valvola di sicurezza nonostante l'installazione di un ulteriore vaso di espansione?

In tal caso ti consiglierei (se ti è possibile) di installare in modo provvisorio un manometro con lancetta (meccanico) magari al posto di un valvolino di un termosifone, in modo da confrontare la pressione con quella indicata dal display della caldaia.

A mio giudizio se è stato installato un vaso di espansione supplementare è perché  quello assemblato sulla caldaia non funziona (è in garanzia?) Per quanto riguarda il calorifero che non riscalda dovresti darci ulteriori dettagli. Saluti VB

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Semplice 1

Ciao Pinops

 

Concordo totalmente con quanto già detto da vincenzo barberio

La tua caldaia, se funziona come deve, è perfettamente all'altezza del tuo appartamento da 90 m2 (e ne hai un bel po' d'avanzo).

 

Non so come possa venire in mente la fantasiosa differenza che farebbero i radiatori in ghisa rispetto a quelli in alluminio.

Pensavo che lo slogan "la fantasia al potere" fosse di stretta pertinenza dei nostri politici, ma sembrerebbe che ora piaccia anche ai tecnici.........

 

Avrai sicuramente un qualche problema nell'Impianto di casa servito dalla caldaia.

Solo un accurato e paziente esame sul posto può scoprire la magagna.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
THE CAT

capita che su questi impianti nati a caduta e vaso aperto il vaso di serie non sia sufficente per compensare il contenuto di acqua . per il radiatore freddo devi vedere se elettronicamente sia possibile modificare la strategia di funzionamento del circolatore elettronico dandogli più prevalenza. la portata termica della caldaia come già detto è più che abbondante per il tuo impianto. diciamo che 10 kw già basterebbero e avanzerebbero.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Pinops

Buongiorno e grazie a tutti per l'interesse, ho richiesto ad aristonthermo una risposta ufficiale scritta su quanto asseriscono, vi terrò aggiornati,  grazie ancora.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
peppe1979

Buongiorno....io ho 110 elementi in termosifoni in ghisa con secondo vaso di espansione installato quando avevo la vecchia baxi luna confort. Addirittura dopo il bilanciamento ho dovuto rallentare la velocità del circolatore da 74 a 55 perché  sentivo il rumore dell' acqua. Attualmente ho una fondital delfis 24 kc

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Semplice 1

Ciao THE CAT

 

Per tutto quanto detto da Pinops  non mi pare che lui abbia fatto menzione di aver trasformato il suo "circuito" da "Vaso aperto" in "pressurizzato". Potrebbe essere ma lui non lo ha detto.

Se invece così fosse e se addirittura l'impianto fosse di quelli di oltre 70 anni fa (con i grossi tubi in ferro e nato per la circolazione naturale senza pompa) allora le valutazioni dovrebbero essere effettivamente molto diverse.

 

Come dici tu, considerando i termosifoni in ghisa che contengono generalmente il doppio di acqua rispetto a quelli in alluminio e magari anche i grossi tubi in ferro (aggiunti da me) si sarebbe in presenza di volumi d'acqua molto superiori a quelli dei normali impianti di oggi.

 

Le caldaie moderne a gas, effettivamente, non sono dotate di grosso vaso di espansione che sarebbe inutile e ingombrante rispetto alle necessità degli Impianti attuali.

 

In una simile situazione di "impianto Vecchio" il Vaso di Espansione standard, incorporato nella attuale caldaia, risulterebbe insufficiente.

Però, se l'installazione Caldaia è stata fatta da un Idraulico con un minimo di esperienza, la cosa avrebbe dovuta essere considerata in partenza........

 

Attendiamo gli aggiornamenti situazione che ci sono stati promessi !

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
THE CAT

ciao . purtroppo di questi impianti ex vaso aperto pressurizzati in un secondo tempo ne ho parecchi in centro storico e anche con 7/8 radiatori si superano abbondantemente i 130/140 litri di acqua e diventa ragionevole installare un vaso esterno. capita a volte di venire ai ferri corti con l installatore per farglielo capire e sempre a posteriori quando già ci sono problemi. fatto salvo aziende il cui responsabile tecnico abbia già macinato una certa esperienza sul campo. questi impianti hanno anche la caratteristica di non potere essere lavati con risultati decenti il che obbliga il montaggio di un defanga magnetico di discreta capacità  se non addirittura di uno scambiatore a piastre di separazione sovradimensionato. se non vengono prese queste cautele a volte non si esce dalla prima stagione senza avere grossi problemi, primari, 3 vie, circolatori in classe a ecc ecc ecc

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Pinops

Buongiorno, sarà mia cura tenervi aggiornati, comunque il vaso espansione montato esternamente (  sul muro del balcone ) è molto simile a quello interno la caldaia, l'impianto è del 2002 in rame e radiatori nuova linea ma in ghisa (quattro di questi alti 1,80 con 10 elementi). Forse lo sviluppo calorie-mq un pò esagerato?  A presto ciao.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Semplice 1

Ciao THE CAT


Grazie per le utili informazioni su quanto si può incontrare, anche in situazione concentrata, in certe aree locali particolari.

 

Poi, a seconda dei vari Impianti "vecchi  a Vaso Aperto, riammodernati in Pressurizzati", ci possono anche essere delle diversità che chiaramente devono essere valutate di volta in volta adottando, come dici tu, anche i dovuti accorgimenti supplementari........

 

Il dire, come si dice anche in questa discussione " ho non termosifoni" oppure "ho un totale di NNN elementi" non dice molto se non vengono anche specificate le dimensioni.

Talvolta le dimensioni, specificate dopo molti tira e molla, risultano imponenti da cattedrale ........ 

 

Comunque può essere anche utile sapere che (in tutti i termosifoni classici in alluminio o in ghisa) rimane sempre presente, nella parte più alta del termosifone, una bolla d'aria che non è possibile sfogare attraverso la Valvolina di Sfiato Aria.

 

Questa bolla risulta utile, in combinazione con il Vaso di Espansione, per incamerare una parte dell'aumento di volume dell'acqua quando questa si scalda.

La bolla, di norma, è di maggiore dimensione nei termosifoni in ghisa e minore in quelli di alluminio.

 

Può essere utile sapere anche questo................

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Semplice 1

Ciao Pinops

 

Vedi quanto detto per la "bolla d'aria" nel mio intervento di qui sopra per per THE CAT  .

 

Se tu hai i radiatori del tipo che dici : -- "radiatori nuova linea ma in ghisa (quattro di questi alti 1,80 con 10 elementi)" --.

allora hai senz'altro "poca bolla d'aria" in rapporto alla quantità d'acqua che ognuno di questi contiene.

 

Per termosifoni tradizionali, alti solitamente 600 o 800 mm tra i centri, la bolla d'aria occupa un certo volume rispetto all'acqua.

 

Se tu, come nel tuo caso, monti Gruppi da 1800 mm vuol dire che, in ogni elemento del tuo termosifone, la bolla d'aria risulterà sempre uguale (come per i 600-800 mm) ma ci sara 3-2,25 volte più acqua : 1800 /600 = 3 ; oppure 1800 / 800 = 2,25.

 

La differenza di situazione non è trascurabile (se si sa che anche la bolla d'aria dei termosifoni svolge il suo lavoro di Polmone di Espansione Segreto).

-------------------------------------------------------

 

Per il resto, se i tuoi termosifoni sono troppo estesi, poco male.

Vuol dire che ti daranno quello che ti necessita anche usando acqua a minore temperatura.

La Caldaia ne trarrà sicuramente beneficio e ti darà un rendimento maggiore.

 

 

 

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Semplice 1

Ciao a tutti

 

Per chi può essere interessato ai dati tecnici completi delle Caldaia Ariston -  della Famiglia "Clas-One"

https://www.schede-tecniche.it/schede-tecniche-caldaie/ARISTON-caldaia-murale-condensazione-CLAS-ONE.pdf

 

In particolare (a pag. 34) si vede che per tutte le caldaie di questa Famiglia il Vaso di Espansione del circuito di riscaldamento è di 8 Litri.

 

Il volume del Vaso è in linea con quelli di altre Caldaie di altra Marca e della stessa gamma di Potenza.

 

Dunque, in linea di principio e se il Vaso risulta nelle condizioni di precarica previste, non vi dovrebbero essere problemi per alimentare un Impianto a termosifoni di tipo "normale".

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
THE CAT
11 ore fa, Semplice 1 scrisse:

Ciao a tutti

 

Per chi può essere interessato ai dati tecnici completi delle Caldaia Ariston -  della Famiglia "Clas-One"

https://www.schede-tecniche.it/schede-tecniche-caldaie/ARISTON-caldaia-murale-condensazione-CLAS-ONE.pdf

 

In particolare (a pag. 34) si vede che per tutte le caldaie di questa Famiglia il Vaso di Espansione del circuito di riscaldamento è di 8 Litri.

 

Il volume del Vaso è in linea con quelli di altre Caldaie di altra Marca e della stessa gamma di Potenza.

 

Dunque, in linea di principio e se il Vaso risulta nelle condizioni di precarica previste, non vi dovrebbero essere problemi per alimentare un Impianto a termosifoni di tipo "normale".

ottimo. in effetti con 8 lt ci dovrebbe stare alla grande.  

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Pinops

Buongiorno a tutti.. stamattina sono stato contattato da aristonthermo,  a conclusione per il problema mi hanno proposto l'installazione di una pompa maggiorata esterna con costi totali a carico dell'azienda, ho accettato, che ne pensate? Saluti.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
delfino76

Pensiamo che Ariston e' un azienda seria.

Al di la di quello che pensano molti di questo marchio

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
Erikle

hai trovato come al solito degli idioti a dir poco..4 inteventi per apire che ci vuole un vaso di espansione supplementare dice tutto

anche per la pompa ovviamente non serve e neppure la 30 kw..dispiace che ci siano persone che si fanno passare per artigiani e che sparano queste cialtronate a dir poco

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
vincenzo barberio
1 ora fa, Pinops scrisse:
1 ora fa, Pinops scrisse:

 

1 ora fa, Pinops scrisse:

 

 

 

1 ora fa, Pinops scrisse:

con costi totali a carico dell'azienda

E' una buona cosa, comunque sarei curioso di sapere come mai con la pompa in dotazione alla caldaia, l'impianto non funziona bene.

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti
THE CAT

io non penso che ariston non sia una azienda seria, ma mi pongo un paio di domande. il cat in questione mi pare abbia lavorato con una certa leggerezza e a tutti gli effetti lui è ariston quando si pone davanti al cliente finale. poi per quale motivo serve un circolatore maggiorato esterno al generatore per un impiantino del genere .

Condividi questa discussione


Link discussione
Condividi su altri siti

Registrati o accedi per inserire messaggi

Devi essere un utente registrato per lasciare un messaggio. La registrazione è GRATUITA.

Crea un account

Iscriviti alla nostra comunità. È facile!

Registra un nuovo account

Connettiti

Hai già un account? Connettiti qui

Connettiti adesso

×