Jump to content
PLC Forum


ADSL Vodafone e pos non funzionante


Darlington
 Share

Recommended Posts

Darlington

Una cliente lamenta che da quando è passata da Telecom a Vodafone il pos non si collega più via internet, ed è vero: al tentativo di transazione la risposta che si riceve è "Errore collegamento SSL", poi tenta il backup su linea telefonica (gestita sempre da vodafone tramite voip), che però va a buon fine una volta su tre.

 

Apparentemente un altro pos sembra non aver risentito del cambiamento e funziona come prima, però è gestito da un'altra società (Setefi tramite Vivaticket essendo tutta roba fornita da loro).

 

Il pos arriva a collegarsi col router, si becca l'indirizzo ip (DHCP) ma poi sembra non voler uscire verso il resto del mondo.

 

Non ho provato a metterlo in una DMZ o disattivare il firewall di quella sottospecie di router vodafone perché non ho avuto tempo (stavo male).

 

Vodafone non sa che pesci pigliare e propone l'intervento di un'assistenza tecnica di secondo livello, a pagamento (20€) con la garanzia che però verranno richiesti solo in caso di buona riuscita dell'intervento, e quello potrebbe anche andar bene semmai il problema è un altro: il numero a cui si dovrebbe dare conferma via sms dell'accettazione dell'intervento tecnico pay, non accetta sms; senza sms niente inoltro della richiesta di assistenza.

 

La banca che ha in carico il pos (Sella) non risponde, dopo quaranta minuti di tentativi per parlare con un essere umano questo non fa altro che aprirmi un ticket e dirmi che sarei stato richiamato, "con urgenza". Questo lunedì 29. La chiamata ancora non è arrivata.

 

Non posso fare alcuna configurazione sul pos (e neppure vedere come è stato configurato) perché i menu sono bloccati da un pin che, ovviamente, non è stato rilasciato neppure alla cliente finale del pos.

 

La casa costruttrice del pos (Ingenico) se ne lava le mani dicendo chiaramente che non accettano chiamate per assistenza ma bisogna rivolgersi alla banca.

 

Io così a naso presumo sia un problema di porte, magari sul router Telecom quelle porte erano aperte di default mentre sul Vodafone non lo sono, ad ogni modo per qualche motivo (aka: perché è una chiavica) l'apertura delle porte sul router Vodafone posso farla solo verso dispositivi che hanno un IP fisso, per mettere un IP fisso sul pos dovrei cambiare la configurazione del pos, e non ho il pin.

 

Qualcuno si è già scontrato con problemi simili? Lunedì tenterò nuovamente di chiamare la banca, perché non credo ci siano altre opzioni.

Edited by Darlington
Link to comment
Share on other sites


DavideDaSerra

1> fai la configurazione della station da PC (la pagina di configurazione della station, 'captive portal' genera un'eccezione ssl)

2> ricordo che i POS possono funzionare solo su linee affari

3> chiedi a Vodafone che ti abilitino il protocollo G711 sulla station spiegando che la userai col POS (con collegamento telefonico tradizionale)

4> cambia gestore per uno che garantisca la linea RTG (fastweb o tim)

 

Soluzioni più radicali:

> Dì alla banca che, poiché il pos non funziona, ti restituiscano tutte le somme pagate, Quindi vai alla mediaworld e compra un pos virtuale sum-up (un pos da collegare in bluetooth al telefono: costa 19€, non ha spese fisse e paghi solo le commissioni del 2% sul transato.

 

> Altrimenti proponi alla banca che ti diano, alle condizioni del pos cablato, la versione GSM (che per andare necessita solo della corrente)

Edited by DavideDaSerra
Link to comment
Share on other sites

Darlington
5 ore fa, DavideDaSerra scrisse:

1> fai la configurazione della station da PC (la pagina di configurazione della station, 'captive portal' genera un'eccezione ssl)

2> ricordo che i POS possono funzionare solo su linee affari

3> chiedi a Vodafone che ti abilitino il protocollo G711 sulla station spiegando che la userai col POS (con collegamento telefonico tradizionale)

 

La station è già stata configurata, computer e tablet e qualsiasi altra cosa (compreso l'altro pos) funzionano.

 

La linea è già una linea business.

 

Teoricamente già funziona anche su linea telefonica (il pos se fallisce via internet prova via telefono), il problema è che prende la linea una volta su tre, e questo credo sia colpa della banca.

 

Il pos con la linea Telecom funzionava via internet senza problemi, quindi...

Link to comment
Share on other sites

Matteo Mabesolani

Ciao @Darlington, allora a quanto ho capito il POS è della Ingenico e funziona via LAN quindi è digitale e non PSTN corretto? Detto ciò io proverei a mettere TEMPORANEAMENTE in DMZ il POS e vedere se funziona, anche se ne dubito poichè la richiesta parte dal POS ed è quindi Outbound. Intanto però prova e facci sapere. Vodafone è ADSL, FTTC o FTTH ?

Link to comment
Share on other sites

Darlington
25 minuti fa, Matteo Mabesolani scrisse:

allora a quanto ho capito il POS è della Ingenico e funziona via LAN quindi è digitale e non PSTN corretto?

 

Ciao, il POS ha entrambe le connessioni, Ethernet e PSTN, usa entrambe con preferenza ethernet, se fallisce ethernet prova via modem.. al momento ho staccato il cavo di rete, tanto è inutile che faccia il tentativo ogni volta se si sa già che non funziona, via modem analogico quando riesce a prendere la linea funziona correttamente, ma quello penso sia più un problema di scarsità di linee modem da parte della banca, di solito per una transazione occorrono almeno un paio di tentativi.

 

25 minuti fa, Matteo Mabesolani scrisse:

io proverei a mettere TEMPORANEAMENTE in DMZ il POS

 

Volevo provare anche io, lunedì farò il tentativo, intanto ho riprovato a chiamare l'assistenza ed anche a mandare una mail.

 

Via telefono chi risponde non ne capisce una mazza ed a parte chiedere se il cavo è collegato ed invitare a riavviare il pos altro non fa, parlare di porte ed IP è come se avessi parlato Klingoniano.

 

Via mail mi hanno risposto quasi immediatamente per dirmi che sulla p.iva che avevo indicato non trovavano alcun cliente (ed è vero, avevo sbagliato io). Mandato quella corretta, più avuto risposta. Non so se magari lunedì accade il miracolo.

 

Quote

Vodafone è ADSL, FTTC o FTTH ?

 

Credo sia ADSL ma non ne sono sicuro, anche perché la connessione finale è sempre su doppino, l'unica cosa che ho appurato è che le linee business hanno ip pubblico e non nattato, cosa confermata anche dall'astinenza vodafone (oddio, per quel che può valere)

Edited by Darlington
Link to comment
Share on other sites

Matteo Mabesolani
19 ore fa, Darlington scrisse:

via modem analogico quando riesce a prendere la linea funziona correttamente, ma quello penso sia più un problema di scarsità di linee modem da parte della banca, di solito per una transazione occorrono almeno un paio di tentativi.

Ciao, allora innanzitutto prova a vedere se nelle impostazioni del POS è possibile modificare la velocità di trasmissione del modem PSTN e metterla su lenta poichè con le connessioni VoIP spesso da problemi di questo tipo.

 

19 ore fa, Darlington scrisse:

Non so se magari lunedì accade il miracolo.

Speriamo!!!

 

19 ore fa, Darlington scrisse:

Credo sia ADSL ma non ne sono sicuro, anche perché la connessione finale è sempre su doppino, l'unica cosa che ho appurato è che le linee business hanno ip pubblico e non nattato, cosa confermata anche dall'astinenza vodafone (oddio, per quel che può valere)

Se la connessione finale è su doppino o è ADSL oppure VDSL (cosiddetta FTTC). In entrambe le tecnologie comunque Vodafone fornisce la fonia tramite VoIP. Vodafone inoltre fornisce SEMPRE IP pubblico non nattato, sia per i privati che per i business. Al massimo nei contratti business se ne può richiedere uno statico.

 

Fammi sapere eventuali sviluppi, ciao

Link to comment
Share on other sites

Darlington
2 ore fa, Matteo Mabesolani scrisse:

Ciao, allora innanzitutto prova a vedere se nelle impostazioni del POS è possibile modificare la velocità di trasmissione

 

Ciao, penso proprio di si perché nel test modem è possibile scegliere tra 1200 e 2400 baud. Però il problema è che tutti i menu di configurazione sono bloccati da un pin di 4 cifre... che io non ho, e la titolare barra cliente finale del pos neppure, quindi se non me li da il servizio clienti della banca non posso ne' modificare ne' vedere le configurazioni effettuate. Da menu c'è uno "stampa configurazione" ma non serve a nulla, stampa una serie di informazioni come le versioni dei moduli driver ma nessun dato di configurazione rete/modem.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Matteo Mabesolani
5 ore fa, Darlington scrisse:

 

Ciao, penso proprio di si perché nel test modem è possibile scegliere tra 1200 e 2400 baud. Però il problema è che tutti i menu di configurazione sono bloccati da un pin di 4 cifre... che io non ho, e la titolare barra cliente finale del pos neppure, quindi se non me li da il servizio clienti della banca non posso ne' modificare ne' vedere le configurazioni effettuate. Da menu c'è uno "stampa configurazione" ma non serve a nulla, stampa una serie di informazioni come le versioni dei moduli driver ma nessun dato di configurazione rete/modem.

 

 

L'ideale sarebbe avere una velocità di trasmissione di 9600 bps con linee voip.

Al massimo chiama il servizio clienti e fatti sostituire il POS, tanto per provare. Per il pin hai provato le cose banali tipo 1234 oppure 0000 ?

Link to comment
Share on other sites

Darlington
6 ore fa, Matteo Mabesolani scrisse:

Per il pin hai provato le cose banali tipo 1234 oppure 0000 ?

 

Si ho provato 0000 ma poi non sono andato oltre perché non è roba mia, non ci ho nessun controllo e non voglio dover spiegare alla cliente che le ho bloccato il pos e che ora deve attendere i (solerti e rapidissimi) tecnici per sbloccarlo... ho trovato anche una sequenza descritta in un manuale dello stesso pos ma fornito da un'altra banca, ma non mi sono fidato perché quei terminali la Ingenico li vende agli istituti di credito che poi fanno le loro masturbazioni assolutamente custom, quindi facile che il pin di una banca non sia uguale a quello di un'altra.

 

tra l'altro è un'agenzia viaggi quindi praticamente il 90% dei pagamenti li prende in formato elettronico..

Edited by Darlington
Link to comment
Share on other sites

Matteo Mabesolani
7 ore fa, Darlington scrisse:

 

Si ho provato 0000 ma poi non sono andato oltre perché non è roba mia, non ci ho nessun controllo e non voglio dover spiegare alla cliente che le ho bloccato il pos e che ora deve attendere i (solerti e rapidissimi) tecnici per sbloccarlo... ho trovato anche una sequenza descritta in un manuale dello stesso pos ma fornito da un'altra banca, ma non mi sono fidato perché quei terminali la Ingenico li vende agli istituti di credito che poi fanno le loro masturbazioni assolutamente custom, quindi facile che il pin di una banca non sia uguale a quello di un'altra.

 

tra l'altro è un'agenzia viaggi quindi praticamente il 90% dei pagamenti li prende in formato elettronico..

AH beh certo, bisogna andarci cauti. Intanto prova con la DMZ (temporaneamente) poi riduci la velocità di trasmissione e in caso verifica le impostazioni sulla Vodafone station: su alcuni modem c'è l'opzione POS. Prova magari ad abilitarla, magari funziona (ad essere sincero ogni POS è diverso, in alcuni POS deve essere disattivata altrimenti non va, in altri invece il contrario, ecco perchè vado a tentativi). E insisti con il call center della banca, che ti mandino qualcuno!!!

Link to comment
Share on other sites

Andrea Annoni

Successo diverse volte da diversi clienti. Non mi dire perchè (e sinceramente non mi hanno saputo rispondere ne i tecnici Ingenico ne Setefi- nel mio caso era l'operatore per le transazioni- ) ma io in tutte le situazioni ho risolto impostando a mano il DNS con quello di Google e non quello dell'operatore.

Il problema è che se non hai accesso al menù di configurazione (che io ricordi è un menù aperto....ma posso ricordare male) l'unica soluzione è passarlo manualmnente tramite DHCP......ma quelle stupidate di VS non hanno questa funzione.

Se avessi un mikrotik potresti sia eseguire questa operazione sia fare del troubleshooting monitorando le connection tracking e verificare le sessioni del POS dove si fermano o dove restano in pending.

 

In realtà una spiegazione potrebbe essere che Vod non fa passare i tunnel correttamente per problemi di MTU; tutti i pos ovviamente non comunicano in chiaro con gli istituti.

Se il problema è quello che è capitato a me non serve a nulla mettere in DMZ in quanto le sessioni sono SEMPRE uscenti.

 

Per la parte PSTN se leggi sul contratto Vod noterai che è proprio specificato che non viene garantito il servizio POS e servizi digitali. A mio avviso nel 2019 ha davvero pochissimo senso usare un backup in PSTN; piuttosto failover in 3G/4G direttamente sul firewall.

 

Link to comment
Share on other sites

Darlington
2 ore fa, Andrea Annoni scrisse:

ma io in tutte le situazioni ho risolto impostando a mano il DNS con quello di Google

 

Io ho provato con quelli di OpenDNS e picche.

 

2 ore fa, Andrea Annoni scrisse:

ma quelle stupidate di VS non hanno questa funzione

 

Quella che è capitata a me ha la possibilità di fare una reservation di un indirizzo specifico su un MacID specifico, c'è da dire che lo avevo fatto, ma comunque, non è cambiato granché; però una volta messo in DMZ qualche contatto via internet era riuscito a farlo, boh!

 

2 ore fa, Andrea Annoni scrisse:

A mio avviso nel 2019 ha davvero pochissimo senso usare un backup in PSTN

 

Eh... e che ci posso fare io? Anzi penso che non ci possa fare niente nessuno, voglio dire, se la banca ha deciso di supportare quel tipo di terminale o quel tipo di connessione non è che puoi fare tanto, giusto cambiare banca.

 

Comunque alla fine dopo diverse mail, bestemmie e l'ultima minaccia di agire per vie legali hanno chiamato dal supporto tecnico e mi hanno dato la porta da aprire (che ora non ricordo, ovviamente!)

 

Il discorso della password sui settaggi non pubblica è dovuto al fatto che è un pin OTP, ad ogni inserimento cambia, ed infatti il messaggio è "Inserire password (xx)", tu comunichi il numeretto che c'è al posto di xx e loro ti danno il pin giusto.

 

Ora, secondo me c'è parecchio da discutere sul fatto che una impostazione LOCALE come il tipo di connessione al router (DHCP/statico) sia protetta da un pin OTP, ma tant'è.

 

Per qualche motivo (ripeto: perché è una chiavica) il router insisteva a non voler vedere il pos se lo impostavo con ip statico 192.168.1.4, quando avevo già spostato in avanti il range del dhcp da 1.10 in su. Va beh. Messo ip 1.11 e spostato il range da 1.20, tanto...

 

Morale della favola dopo aver assegnato ip statico ed aperto quella stramaledetta porta (in ingresso e pure in uscita, visto che manco il "tecnico" sapeva esattamente quale servisse), il terminale sembra aver ripreso a funzionare correttamente attraverso internet.

 

La cosa bella (nel significato non-bello della parola) è che a quanto pare appena hanno sentito parlare di azioni legali si sono messi in moto pure troppo, infatti un quarto d'ora dopo che avevo lasciato l'ufficio della cliente mi ha chiamato un secondo tecnico, non male visto che erano solo due settimane che attendevo un ricontatto...

Link to comment
Share on other sites

Matteo Mabesolani

Mi fa piacere che sia risolto, ma non capisco come mai aprire la porta se in uscita dovrebbero essere tutte aperte e in ingresso non ci sono connessioni: mistero almeno per me. Ad ogni modo meno male che hai risolto. Ciao

13 ore fa, Andrea Annoni scrisse:

A mio avviso nel 2019 ha davvero pochissimo senso usare un backup in PSTN; piuttosto failover in 3G/4G direttamente sul firewall.

Certo, però mettiti nei panni della banca: non tutti hanno il firewall con failover su 3G/4G, invece tutti hanno internet e linea telefonica (che poi se la linea telefonica è VoIP e manca il collegamento internet non hai nessuna ridondanza...)

Link to comment
Share on other sites

Darlington
55 minuti fa, Matteo Mabesolani scrisse:

ma non capisco come mai aprire la porta se in uscita dovrebbero essere tutte aperte

 

...dovrebbero... vedendo quei rottami che vodafone spaccia per router non mi stupisco di nulla, la cosa che più odio è che vogliono farli dumb-proof a tutti i costi, fallendo miseramente e complicando la vita inutilmente a chi ha un grammo di cervello funzionante e vorrebbe farsi le sue configurazioni con meno storie possibili.

 

In un altro modello, quello bianco con l'inutilissimo display a colori, solo per accedere alla pagina di amministrazione bisogna prima abilitarla dal menu a bordo dell'apparecchio, poi abilitare l'opzione "per esperti" da web altrimenti ti mostra quattro parametri in croce uno più inutile dell'altro.

 

A sto punto era quasi più onesta la fastweb degli inizi, che non ti faceva fare nessuna configurazione sul suo router, solo cambiare la password della wifi e solo passando dal loro sito.

 

1 ora fa, Matteo Mabesolani scrisse:

non tutti hanno il firewall con failover su 3G/4G

 

Penso si riferisse a quei pos con modem GPRS integrato e sim dedicata... il bello è che la vodafone prevede di inserire una internet key in modo da avere il failover su rete mobile della linea voce (dati non so) in caso di fallimento del voip... peccato che nel mio caso quella chiavetta (che vodafone dichiara come fornita di default) sia mancante...

Link to comment
Share on other sites

Andrea Annoni
1 ora fa, Darlington scrisse:

Penso si riferisse a quei pos con modem GPRS integrato e sim dedicata

No mi riferifo proprio a un backup sul sistema di firewalling. Tanto più che è una banca.......non ci credo che non abbiano almeno un backup su vettore differente.

Ormai sono accorgimenti che si adottano anche nelle piccole realtà visto i costi esigui sia degli apparati che degli abbonamenti 3G/4G.

Oggi giorno esistono bilanciatori o router con prezzi davvero accessibili anche alla "sciura Maria".

 

Anche perchè ormai la maggior parte delle attività usa una linea VoIP pura (ma anche se fosse emulata attraverso degli ATA poco cambia) e appunto ci possono essere problemi di compatibilità ma anche di continuità servizio.

 

Potrei raccontare un anedoto proprio con un casi simile di un mio cliente che ha 23 casse tutte dotate di POS; inizialmente avevamo lasciato due linea RTG analogiche dedicate solo ai POS. Il problema è che quando non andava internet la chiamata su linea PSTN era talmente lunga che si formavano code alle casse.

Da li si è convinto ad ampliare con un'altra connessione fornita in radio e un secondo backup in LTE con Fastere e un backup del firewall in high availability

Link to comment
Share on other sites

Darlington
il 7/5/2019 at 14:02 , Andrea Annoni scrisse:

un mio cliente che ha 23 casse tutte dotate di POS

 

Si in quel caso con quel volume d'affari un backup è d'obbligo... nel mio caso parliamo di un'attività molto più piccola e che comunque si basa integralmente su internet, quindi, se la connessione va giù che smetta di funzionare il pos è l'ultimo dei problemi.. semmai la cosa curiosa è che il failover su rete mobile per i contratti aziendali sarebbe previsto dalla vodafone stessa, ma alla mia cliente non è arrivata proprio la chiavetta da inserire nella porta apposita del router, ergo niente backup..

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...