Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
maurizio 83

Prelievo 4 - 20 ma

Recommended Posts

maurizio 83

 Un saluto a tutto il forum

 A un controllo VEGA  di livello serbatoio  gestito con 4 20ma, mi interessa  mandare i 4 20ma anche ad  un inverter che dovrebbe gestire una pompa,  li devo mettere in serie tra il vega e l'inveter al circuito a 4 20ma del vega

Ringrazio  anticipatamente

Share this post


Link to post
Share on other sites

thinking

Ciao Maurizio 83

 

Rileggi il tuo messaggio.

 

Non hai fatto nessuna domanda...

 

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurizio 83

Scusa per inserire anche l'inverter sul 4-20ma del VEGA gia installato  contolla un indicatore di livello,  devo aprire il circuito e metterli in serie?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Vediamo di riscrivere il problema in italiano standard.

Se ho capito bene hai un sensore di livello che trasmetto la misura usando un'interfaccia 4-20mA; questo livello viene visualizzato da un indicatore di livello.

Ora vorresti usare il medesimo segnale come riferimento anche ad un inverter, di cui non si sa nulla perchè non ha specificato marca e tipo.

Bisognerebbe conoscere nel dettaglio gli ingressi dell'inverter e del visualizzatore, per avere la certezzache si possa fare senza problemi.

La soluzione senza rischi  sarebbe quella di utilizzare uno sdoppiatore di segnale già alla partenza del trasduttore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurizio 83

Ciao Livio, e grazie di cuore.

 

Hai centrato il mio problema, si devo  utilizare due  utenze insieme.  L'inverter e ABB  si  può fare grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Devi leggere le caratteristiche d'uscita del trasduttore , così potrai capire se riesce a controllare due utenze.

Le centraline che uso io , mi permettono due utenze , ma non tre o più , per cui se ti mancano i dati del trasduttore , vai con lo sdoppiatore come già detto da Livio e dormi tranquillo .

Share this post


Link to post
Share on other sites
max.bocca

Sicuramente uno sdoppiatore attivo con circuiti galvanicamente isolati è la migliore soluzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Secondo me è la migliore solo nel caso che il suo trasduttore non può gestire due "utenze".

Share this post


Link to post
Share on other sites
max.bocca

Dipende anche dalla caratteristica dell'ingresso dello strumento... Non solo quella d'uscita....

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

4-20 mA, altrimenti non è strumento adatto. Il 4-20 deve essere 4-20.

Edited by gabri-z

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Gabri, molti dispositivi accettano la linea in corrente 4mA-20mA in modo surrettizio; in realtà hanno un ingresso in tensione 0-10V (0-5V), selezionbando il segnale in corrente mettono in parallelo all'ingresso in tensione un resistore da 500 ohm (250 ohm).

In questo modo la linea in corrente si converte in tensione 2V - 10V (1V - 5V).

Tutto dipende da come è costruito il generatore di corrente del trasduttore: se è in grado di salire con la tensione sino ad oltre 20 V può sopportare anche 2 ingressi con 500 ohm di impedenza di ingresso, altrimenti no.

Differente èil caso in cui il ricevitore è dotato di un ingresso a bassissima impedenza, come alcuni strumenti. In questo caso si possono mettere in serie un numero più elevato di strumenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Grazie Livio , una virgola al posto suo può togliere tanti dubbi .Chiarissimo ed è giusto quel che ha detto max. :worthy:

Share this post


Link to post
Share on other sites
max.bocca

Livio è proprio quello il problema, ho trovato anche strumenti con 50ohm di impedenza perché loro hanno l'ingresso 0/1V, e il - in comune con l'alimentazione del circuito di misura, in questi casi se non ci metti un condizionatore di segnali con separazione galvanica fai dei pasticci o fumate...

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Addirittura la vecchia strumentazione usava i 4mA iniziali anche come alimentazione dello strumento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurizio 83

Oggi ho collegato e provato l'inverter, non era ABB ma un SIEMENS 440   e ho inserito una resistenza  500 hom  sul morsetti 3-4 selezionato  l'ingresso  10v e con un generatore di 4-20

 i giri della pompa  e funziona bastanza bene, non mi sono fidato di inserirlo  in serie sul trasduttore di  livello Vega in funzione per altro lavoro .Dopo le spiegazioni  che mi avetre

suggerito in maniera impeccabile!! e ringrazio tutti.

IL SIEMENS 440  con  soliti morsetti 3-4 e tramite dei dip svitch si può selezionare ingresso 1-20ma ,   tra 4-20ma   sapete spegarmi la differenza grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
max.bocca

0/20 o 4/20 sono due standard, il primo ha un escursione maggiore ma non si ha controllo di linea interrotta mentre con il secondo se non scorrono almeno 4mA vuol dire che c'è un interruttore o un corto sulla linea.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...