Jump to content
PLC Forum


sasi1306

StarDelta Motor Starter

Recommended Posts

sasi1306

Salve, sono nuovo in questo campo e vorrei sapere se il programma che ho creato con Step7 per l'avviamento motore è corretto o meno, ne ho visto uno su YT migliore del mio ma vorrei comunque sapere se ho realizzato una sciocchezza oppure è sufficiente come inizio. 

Grazie in anticipo a tutti

 

Cattura.PNG

Cattura2.PNG

Link to post
Share on other sites

max.bocca

Normalmente io non lo faccio così, utilizzo due temporizzatori uno per il tempo di stella e uno per lo scambio stella triangolo.

Link to post
Share on other sites
sasi1306

E quanto tempo ci vuole per lo scambio stella triangolo?

Grazie 

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
14 minuti fa, sasi1306 scrisse:

E quanto tempo ci vuole per lo scambio stella triangolo?

 

Dipende dal carico del motore; in media qualche secondo, poi in fase di messa in marcia si fa l'aggiustamento fine aumentando o diminuendo il tempo di permanenza in "Y", prima di passare a "D".

La cosa veramente importane è che ci sia un valido interblocco tra il conttatore di "Y" e quello di "D"; la cosa migliore sarebbe un interblocco meccanico, ma è anche accettabile l'uso di contatti ausiliari NC che taglino l'alimentazione della bobina dell'altro contattore di potenza.

Link to post
Share on other sites
max.bocca

Io utilizzo kit Siemens che viene garantito l'interblocco sia meccanico che elettrico.

Doppia garanzia.

Link to post
Share on other sites
Adolfo62

Ed oltre ai dispositivi di sicurezza che ti sono stati consigliati , controlla il programma che hai scritto, a colpo d'occhio mi sembra che ci siano molti casi in cui avrai il segnale presente sia sull' ingresso SET che su quello RESET il che non permette il regolare funzionamento.

Link to post
Share on other sites
Cialtrone

Secondo me ci va un tempo di pausa tra la disinserzione della stella e l'inserzione del triangolo. Di solito bastano 100 Ms.

Link to post
Share on other sites
Blackice

Attenzione,il primo contattore che deve chiudere è la stella Y e non la linea L (Y solitamente messo più piccolo di taglia) altrimenti su alcuni avviamenti gravosi rischi l'incollaggio,appena chiude Y si comanda la L e allo scadere del tempo si scambia Y / D.

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
2 ore fa, Cialtrone scrisse:

Di solito bastano 100 Ms

 

Questo ritardo andrebbe messo anche tra la chiusura di "Y" e quella di "L".

Ora che mi ricordo, nella sezione didattica ci dovrebbe essere proprio un progetto di "Y/"D" fatto in sola elettromeccanica ed un altro fatto con LOGO

Link to post
Share on other sites
max.bocca

Nell'elettromeccanico non ho mai visto precauzioni per chiudere prima la stella e poi dare la linea, anzi è molto probabile con i temporizzatori doppi che succede che la stella sia addirittura ritardata.

Comunque il contattore di stella é  comunque dimensionato per la corrente di stella..

Con il PLC questa preoccupazione non costa nulla, io la utilizzo solo per i doppia stella (motori a commutazione di poli / dalandher)

Link to post
Share on other sites
batta
4 ore fa, max.bocca scrisse:

anzi è molto probabile con i temporizzatori doppi che succede che la stella sia addirittura ritardata.

Io sono d'accordo con Blackice: un avviamento Y/D corretto prevede che prima si chiuda il teleruttore di stella, e poi il teleruttore di linea. E non è solo una questione di tempi, ma sarà un contatto ausiliario del teleruttore di stella che farà chiudere il teleruttore di linea.
Questo per due motivi: il primo, come ha già detto Blackice, dato che il teleruttore di stella solitamente è più piccolo (è dimensionato per la corrente di stella), si preferisce farlo chiudere a vuoto, in modo che venga sollecitato dalla corrente di spunto (seppure a stella è sempre elevata) quando è già chiuso.
Il secondo motivo è che, nel caso di un guasto al teleruttore di stella, se chiudo prima la linea (o linea e stella contemporaneamente), senza controllare che sia chiusa la stella, il motore per il tempo di stella rimane fermo, e poi parte direttamente a triangolo.
Poi, spesso, soprattutto per avviamenti con motori di dimensioni relativamente piccole, non viene rispettata la sequenza corretta.
Comunque, oggi si fa largo uso di inverter, e di avviamenti Y/D se ne vedono veramente pochi. Personalmente, sono anni che non mi imbatto in un avviamento Y/D.

 

Tornando all'esercizio, io lo farei così:
il comando di start fa chiudere la stella.
Un contatto ausiliario della stella avvia un timer (tempo 50..100 ms)
Il timer fa chiudere la linea.

A linea chiusa, parte il timer del tempo di avviamento

Scaduto il tempo di avviamento, si apre la stella e parte il timer del ritardo di commutazione (20..100 ms)
Trascorso il ritardo di commutazione, si chiude il triangolo.
Ovviamente, tra i teleruttori di stella e triangolo ci deve essere un interblocco.

Il pulsante di stop fa aprire tutti i teleruttori.

 

Per quanto riguarda il metodo, soprattutto programmando in ladder, personalmente preferirei lavorare con le autoritenute piuttosto che con set/reset.

Link to post
Share on other sites
albertagort

batta, ma non hai mai a che fare con pompe da 50 KW?  Mi viene in mente il caso tipico in cui non si usa l'iinverter.

Link to post
Share on other sites
leleviola

Secondo me il temporizzatore tra stella e linea serve a ben poco, quando il teleruttore di stella ha chiuso puoi inserire la linea, il tempo stesso di inserzione della bobina e dei contatti del teleruttore di stella è sufficiente a creare il ritardo affinche il teleruttore di linea venga poi inserito, magari è più utile una temporizzazione di commutazione tra stella e trangolo, infatti i normali temporizzatori elettronici utilizzati per gli avviamenti stella trangolo oltre ad avere le tmporizzazioni di stella e triangolo hanno pure una temporizzazione ritardo commutazione tra stella e triangolo

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Se si mettono interblocchi elettrici tra contattori "Y" e "D", la temporizzazione è praticamente inutile, mentre ritengo indispensabile che la chiusura della "Y" avvenga prima della chiusura della "L" (con ritardo).

Link to post
Share on other sites
max.bocca

Questa potrebbe essere una soluzione che ha i requisiti detti nel tread precedenti compreso il feedback della chiusura del KM stella

1566366912675100304958.jpg

Link to post
Share on other sites
leleviola
3 ore fa, Livio Orsini scrisse:

Se si mettono interblocchi elettrici tra contattori "Y" e "D", la temporizzazione è praticamente inutile,

Condivido in toto ciò che dici ma è anche vero che se si controlla la chiusura della stella e poi tramite un contatto ausiliario della stella si chiude il contattore della linea è anche vero che il contattore di linea verrà azionato solo dopo che la stella ha chiuso e perciò si avrà in automatico una sequanza di chiusura dei contattori prima stella e poi della linea, vero è che dopo però deve essere fatto ciò anche per il triangolo e ciò inserisce inutili complicazioni circuitali perchè staccandosi la stella si staccherebbe anche la linea, cosa che nella commutazione da stella a triangolo non è utile. Nelle mie applicazioni ho sempre utilizzato il contattore di linea come contattore di autoritenuta marcia/arresto e il contattore di stella attaccato di conseguenza dal temporizzatore apposito stella triangolo. La commutazione realizzata dal temporizzatore l'ho sempre realizzata tramite l'ausilo di interblocchi su contattori, più che sufficienti a evitare problemi di inserzione non contemporanea di contattore stella o triangolo, con tale metodologia non ho mai avuto problemi. Unica controindicazione che azionando contemporaneamente linea e stella si ha al momento dell'inserzione del contattore di linea una poco probaile non contemporanea inserzione della stalla ma in realtà non ho mai avuto problemi di tal genere

Edited by leleviola
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
7 minuti fa, leleviola scrisse:

Condivido in toto ciò che dici ma è anche vero che se si controlla la chiusura della stella e poi tramite un contatto ausiliario della stella

 

Bisogna anche parallelare questo contatto con un'autoritenuta, altrimenti la linea cade dopo la commutazione Y/D

Nessuno vieta di usare 2 contatti ausiliari: NC per l'interblocco e NO per abilitare il contattore di linea. In effetti si usa uno scambio con il comune sull'alimentazione che verrà scambiata ai 2 rami, con il ramo della bobina di linea parallelato dall'autoritenuta.

Era una configurazione usata per non utilizzare temporizzatori sulla commutazione basta un solo temporizzatore per passare da "Y" a "D"

Edited by Livio Orsini
Link to post
Share on other sites
Lucky67
12 ore fa, albertagort scrisse:

batta, ma non hai mai a che fare con pompe da 50 KW?  Mi viene in mente il caso tipico in cui non si usa l'iinverter.

 

Scusa per capire: cosa hanno di tanto strano le pompe che tu indichi da non poter supportare un'inverter?

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
25 minuti fa, Lucky67 scrisse:

cosa hanno di tanto strano le pompe che tu indichi da non poter supportare un'inverter?

 

Secondo me se usi pompe e ventilatori a velocità fissa, cioè non devi fare alcuna regolazione, risulta ancora più economico l'avviamento "Y"/"D" rispetto ad un soft starter; l'inverter sarebbe inutile visto che lavori a velocità fissa.

Pompe e ventilatori, avendo coppia che cresce in modo esponenziale con la velocità, sono dispositivi adattissimi a questo tipo di partenza.

Link to post
Share on other sites
Lucky67

Da questo studio mi pare che, come sostengo da tempo, l'avviamento stella triangolo debba essere messo in soffitta...anche per potenze di motore considerevoli

Edited by Lucky67
Link to post
Share on other sites
batta
il 20/8/2019 at 22:46 , albertagort scrisse:

batta, ma non hai mai a che fare con pompe da 50 KW?  Mi viene in mente il caso tipico in cui non si usa l'iinverter.

Ci sono gli avviatori. Fanno solo l'avviamento in rampa, senza regolazione della velocità. Considerando tutto (cablaggio, costo dei teleruttori, ecc.) non so se valga ancora la pena usare un avviamento Y/D.
Poi, molto dipende dai settori in cui si opera.

 

il 21/8/2019 at 01:51 , leleviola scrisse:

Secondo me il temporizzatore tra stella e linea serve a ben poco

Sì, sono d'accordo. In un circuito elettromeccanico penso nessuno l'abbia mai messo. Con un PLC, visto che non ti costa nulla, tanto vale metterlo.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...