Jump to content
PLC Forum


anto_milano

Soluzioni per refrigeratore su balcone in città

Recommended Posts

anto_milano

Buongiorno a tutti, 

 

mi scuso in anticipo, apro questo thread anche se non sono nè un tecnico nè tantomeno un esperto, se la domanda è fuoriluogo tolgo il disturbo.

 

Sto valutando di installare un refrigeratore domestico a pozzetto, piccolino, su un balcone di appartamento al primo piano, esposto a OVEST (sole dalle 14 in estate) in città a Milano. Il range di temperatura esterna, dato che sarebbe adiacente una parete riscaldata (c'è il termosifone dall'altra parte per intenderci) lo immagino tra ~0° e 40°C.. quindi diciamo che SN/T sarebbe adeguato per l'estate ma non necessariamente per l'inverno. Esistono soluzioni "casalinghe" per risolvere il problema del minimo del range che siano anche adatte ad un inetto nel fai da te e l'elettronica / termodinamica / idraulica / qualunque cosa come me? 

 

Oppure, esistono soluzioni alternative a quella illustrata? In generale, consigli particolari che volete/potete condividere sull'argomento? 

 

Grazie a tutti in anticipo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Alessio Menditto

Refrigeratore in che senso?

Cosa ci vuoi tenere dentro?

Share this post


Link to post
Share on other sites
anto_milano

Scusa, ho usato il termine sbagliato :D 

 

Congelatore, per cibo. Non so perchè l'ho chiamato refrigeratore....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

No no va bene, quindi un congelatore che arriva a -20, -21 gradi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
omaccio

No, direi di no, se è esposto al sole diretto la temperatura supera i 40 gradi per cui è stato tarato!

Andrebbe comunque isolato e comunque non potrebbe essere esposto alle intemperie a meno che non ne prendi uno professionale di acciaio inox...

Comunque tecnicamente possono operare a temperature tropicali, non colpiti dal sole diretto nè tanto meno chiusi in uno sgabuzzino dove si possono superare le temperature di utilizzo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
anto_milano

 

15 hours ago, Alessio Menditto said:

No no va bene, quindi un congelatore che arriva a -20, -21 gradi?

Sì, un congelatore "standard" come quelli che si trovano nei negozi di elettrodomestici. 

 

15 hours ago, omaccio said:

No, direi di no, se è esposto al sole diretto la temperatura supera i 40 gradi per cui è stato tarato!

Andrebbe comunque isolato e comunque non potrebbe essere esposto alle intemperie a meno che non ne prendi uno professionale di acciaio inox...

Comunque tecnicamente possono operare a temperature tropicali, non colpiti dal sole diretto nè tanto meno chiusi in uno sgabuzzino dove si possono superare le temperature di utilizzo!

Ah, pensavo che facendo "ombra" con un mobiletto intorno o qualcosa del genere, fosse sufficiente e magari aiutasse anche per la "fase invernale".. invece mi state dicendo che non è possibile nè in un caso, nè nell'altro...

 

Un'alternativa che stavo valutando è la cantina ma online si trovano informazioni discordanti in merito alla sicurezza della cosa per il rischio esplosione. A voi risulta? E' una cosa che viene gestita a livello di regolamento condominiale?

 

Vi ringrazio molto per le risposte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Rischio esplosione?

I frigo oggi è vero vanno a propano o isobutano, le quantità in grammi sono poche, certo che in caso d’incendio il frigo potrebbe scoppiare, ma anche il resto della casa sarebbe messo male...

Share this post


Link to post
Share on other sites
anto_milano
20 minutes ago, Alessio Menditto said:

Rischio esplosione?

I frigo oggi è vero vanno a propano o isobutano, le quantità in grammi sono poche, certo che in caso d’incendio il frigo potrebbe scoppiare, ma anche il resto della casa sarebbe messo male...

Grazie. Per caso sai se si non possano installare in cantina per legge?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Anto per favore non quotare tutto che non serve, comunque non mi risulta ci siano divieti di installazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
anto_milano

ok, grazie mille. Resterebbe dunque da capire come fare, prendendo una classe climatica SN, per non far scendere la temperatura "percepita" dal termostato sotto i +10°C

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Però io non ho ancora capito bene cosa vuoi dire...quando tu riempi il pozzetto di carne, e questa arriva a -20, il termostato percepisce -20...tu ti colleghi a quell’altra discussione del 2011 che però era una situazione diversa dalla tua.

Lui chiedeva cosa succede se il frigo sta in un ambiente molto freddo, qui tu hai un congelatore che arriva a -20, e in Italia ci sono pochi posti dove si arriva a -20, per cui il problema non si pone.

Se il tuo congelatore con dentro merce a -20 sta in un balcone a temperatura-10, ovviamente da -20 la carne tenderà a salire fino ad arrivare a -10, ma il termostato col suo differenziale (poniamo di 5 gradi), a -15 farà ripartire il compressore fino a riportarla a -20.

Se sul tuo balcone arriverai a -20, il compressore non partirà anche se terrai lo sportello aperto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Scusa hai scritto +10 ho letto -10, comunque il concetto non cambia e continuo a non capire perché non vorresti che il termostato “percepisse” meno di +10 gradi, cerca di spiegare meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

O meglio, suppongo che pensi che il calore del balcone faccia accendere il compressore indipendente dalla temperatura di quello che c’è dentro?

Share this post


Link to post
Share on other sites
anto_milano

cerco di spiegarmi meglio: balcone o cantina che sia (vedi altri post sopra) se ho capito bene, la classe climatica (SN, T, etc.) servea determinare il range di temperatura ambientale - quindi nulla a che vedere con quella di refrigerazione - a cui opera l'elettrodomestico. Fuori dal range (ad esempio: sotto i +10° per la SN, o sopra i 43° per T e potrei fare altri esempi) non è garantito che si attivi.

 

Il mio quesito è quindi: laddove, supponiamo, volessi installarlo dove la temperatura ambientale può scendere sotto i +10°C, esistono degli accorgimenti attuabili al fine di "imbrogliare" il termostato (sempre ambientale) affinchè "creda" che non sia sotto i 10°C e di conseguenza non si spenga facendo scongelare il contenuto (cibo)? 

 

Spero di aver chiarito, grazie per la pazienza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

La “classe” è riferita alle caratteristiche del gruppo raffreddante, ad esempio se metti un frigorifero “normale” in una cucina da ristorante caldissima, lui fatica a raffreddare, ci vuole un frigo “tropicalizzato” che funziona (entro limiti Termodinamici) anche lì.

 

Per la tua domanda tu confondi “calore” con “temperatura”,cioè se il frigo fosse PIENO di merce (condizione Sine qua non, ossia non deve essere pieno di aria, cioè mezzo vuoto), il calore della merce provvede lui a tenere bassa la temperatura che “avverte” il termostato.

Peró se tu hai merce a +4 gradi (temperatura giusta per evitare proliferazione batterica), e la temperatura scende sotto i +10, la merce lentamente ma inesorabilmente salirà a +10, ma se fuori avrai +4 gradi, il termostato NON PUÒ far partire il compressore (per far scendere la temperatura? A che scopo? Far gelare quello che hai in frigo?)

 

Peró tu non specifichi, ed ecco forse perché ti confondi, a cosa ti riferisci!, al frigo a +4 o al congelatore a -20?

Perchè sono due cose diverse!!

Non puoi considerarle la stessa cosa, +4 AMBIENTE per il congelatore “è caldissimo”, +4 AMBIENTE per il frigorifero è giusto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
anto_milano

grazie, ho sempre inteso parlare di congelatore a -20, non di frigorifero. Scusa. 

Quindi, in definitiva, un congelatore in cantina dove probabilmente la temperatura può arrivare sotto i +10°, non andrebbe incontro a problemi e nemmeno il suo contenuto (naturalmente pieno o quasi di cibo, non vuoto)?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Nessun problema, ovviamente se stai nei limiti di temperatura esterna di lavoro da progetto lui lavora bene, se li superi in più o in meno la sua efficienza cambia, in altre  parole ti consuma di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites
anto_milano

Grazie mille. Non so perchè ma leggendo qui e altrove sembrava invece che sotto al minimo della classe climatica staccasse e non si attivasse (in particolare dal thread sui cui ho inizialmente postato la domanda). Meglio così allora.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

No no, ripeto quella era una domanda simile alla tua ma non uguale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...