Jump to content
PLC Forum


ciccio491

Consigli su impianto per pompa sommersa da 15 CV

Recommended Posts

ciccio491

Buonasera, scrivo perché ho un dubbio su un nuovo impianto che stiamo realizzando allo scopo di alimentare una pompa sommersa da 15 Hp per uso agricolo. Premetto che il contatore su cui verrà effettuato l'allaccio della corrente da 15 Kw si trova ad una distanza di circa 200 metri dalla pompa, pertanto dovrò effettuare uno scavo e stendere una linea per poter portare la corrente alla pompa. Il mio dubbio riguarda l'effettivo impianto che l'elettricista mi ha proposto di realizzare: innanzitutto ha previsto l'utilizzo di cavi in alluminio da 50 mmq per le tre fasi e uno da 25 mmq per la massa (la scelta dell'alluminio, oltre che per motivi economici, è finalizzata ad evitare eventuali furti); due interruttori magnetotermici differenziali 3P+T da 32A ID 0,3ma, di cui uno (a quanto ho capito) dovrà essere posizionato nei pressi del contatore, ed un'altro dovrà essere posizionato nel casotto in cui si trova la pompa; un interruttore differenziale 1P+N da 25A PI600 ID 0,03 (non ho capito per cosa); una presa da parete 3P+T 32A; nº 8 giunti con vite a rottura 16-95 per i collegamenti; due cassette in PVC; una centralina da parete IP65 da 24 moduli; un quadro in resina termoindurente da 36 moduli. 

 

La pompa verrà poi comandata tramite un quadro di tipo elettronico (con scheda), che svolgerà diverse funzioni, tra cui: protezione circuito ausiliario e protezione motore tramite fusibili, contattore, protezione amperometrica, protezione mancanza e sequenza fasi e protezione “tensione minima” e “tensione massima” regolabile (per intenderci sarà pressoché uguale a questo: https://www.salupoquadri.com/quadri-elettrici-e-avviatori/marcia-a-secco2014-11-04-15-25-15/press-control-plus-242012-06-29-13-52-05-40-43-45-detail).

 

Alla luce di ciò volevo capire se la scelta dei componenti quadra, perché non ho capito il motivo di utilizzare due magnetotermici differenziali da 32A con lo stesso ID e poi utilizzare quello da 25A da 0,03. Inoltre, la centralina mi sembra molto sovradimensionata, in quanto vi dovrà essere alloggiato soltanto il magnetotemico, che, tra l'altro, avevo intenzione di inserire nella cassetta Enel (quella a due contatori) per facilità di accesso. Anche nel casotto avevo intenzione di fare la stessa cosa e, al posto del quadro, installare un'altra centralina, in cui dovrà essere alloggiato soltanto l'altro magnetotemico. E possibile ? Aspetto consigli perché sono abbastanza confuso a riguardo e vorrei effettuare un buon lavoro, ma senza sfociare nell'eccesso, al fine di individuare i componenti necessari al collegamento della pompa (e quindi del suo quadro) con il contatore, come previsto dalla legge (ai fini di un eventuale certificazione).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Maurizio Colombi

Per quale motivo inserire la stessa discussione in due sezioni differenti?

Oltre ad essere contrario al regolamento di PLCForum, si andrebbero a creare sovrapposizioni di risposte che nuocerebbero alla discussione.

Per cortesia continuiamo con l'altra sulla quale, tra l'altro, ci sono già alcune risposte.

 

DISCUSSIONE CHIUSA

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

×
×
  • Create New...