Jump to content
PLC Forum


redcrowx

Consiglio su miglioramento quadro e riarmo automatico

Recommended Posts

redcrowx

Buonasera a tutta la community. 

 

Scrivo per un consiglio su un eventuale miglioramento del quadro elettrico di casa e l'installazione di un riarmo automatico. 

 

Premessa: ho letto vari topic sull'argomento, so che ci sono discussioni simili, ma vorrei possibilmente discutere del mio caso particolare. 

 

Partiamo con un po' di dati. Allo stato attuale ho un contratto da 6 Kw, casa non nuova (quindi impianto già fatto anni fa dal precedente proprietario) e quadro elettrico che trovate in allegato. A monte c'è un interruttore generale magnetotermico differenziale da 25A, a valle 5 magnetotermici, uno per ogni zona. Il primo (quello proprio accanto al magnetotermico differenziale generale) è da 25A e serve tutto il piano superiore (mansarda più zona lavanderia, ossia lavatrice e asciugatrice), mentre gli altri sono da 16A e sono suddivisi per zone (es. cucina, sala, bagni, ecc). NON c'è purtroppo una suddivisione di linee luci / prese. 

 

Detto questo, la prima problematica che vorrei discutere insieme a voi è il mancato riarmo del magnetotermico differenziale generale a seguito di un test o fulmice, ecc... Portando su la leva, si abbassa immediatamente. Per farlo riarmare devo prima abbassare uno dei magnetotermici (per comodità di solito quello subito accanto da 25A che serve il piano superiore), dopodiché risale. Ho letto in giro (non sono del settore e non ne ho certezza, ma mi piace documentarmi per cultura personale) che una delle cause più probabili potrebbe essere l'applicazione istantanea della tensione in contemporanea che provoca un impulso di corrente verso terra avendo tanti carichi reattivi (filtri). È esatto? Correggetemi pure se sto dicendo una sciocchezza... Se così fosse (e veniamo alla seconda questione), non potrei usare un riarmo automatico per il magnetotermico differenziale generale, corretto? Perché se non funziona manualmente, figuriamoci automaticamente. Piuttosto dovrei rivedere il quadro, magari suddividendo le linee con più differenziali magnetotermici e magari un magnetotermico come interruttore generale (che tra l'altro questo tipo di configurazione mi pare sia indicato anche nella più recente normativa). 

 

Se il ragionamento è corretto (altrimenti suggeritemi pure alternative), che magnetotermico generale dovrei installare? Un 32A 6kA? E che differenziali? Puri o anche magnetotermci? Da quanti A ognuno? Considerate poi che il cavo che mi arriva dal contatore, io CREDO sia da 6mmq, ma non ho modo di verificarlo... C'è qualche metodo veloce per farlo? Che so, usando il calibro? 

 

Inoltre se devo suddividere in questo modo per risolvere il problema, per la cucina vorrei installare comunque un riarmo automatico, così non rischio di buttare tutto se dovessi mancare per qualche giorno. 

 

Vi ringrazio per la pazienza e per i vostri futuri consigli. 

 

EDIT: dimenticavo...

In cucina c'è: frigo + congelatore (tutt'uno), forno, fornetto, microonde, macchina del caffè, macchina dell'acqua. I fornelli sono a gas, quindi niente induzione. 

In sala: tv, condizionatore da 12000btu, collegamento caldaia a pellet (che si trova però fuori dalla casa) e altre cose di poco conto (tipo router, ecc) 

Nei 2 bagni: solitamente usiamo il caldobagno quando ci laviamo o comunque asciugacapelli

Nelle 2 camerette: nulla di rilevante 

In corridoio zona notte: condizionatore da 9000btu

In camera: tv e comunque nulla di rilevante come consumi. 

 

Spero d'aver ricordato tutto. 

 

_20191116_215935.JPG

Edited by redcrowx

Share this post


Link to post
Share on other sites

Elettroplc

Prova a farlo con tutti i mt in off. Hai un pessimo cablaggio. Quella serie era buona di Merlin Gerin. Poi ti do un consiglio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
1 ora fa, redcrowx ha scritto:

A monte c'è un interruttore generale magnetotermico differenziale da 25A

Se è il primo in alto a destra nella foto mi sa che ti sbagli. Non riesco a leggere le stampigliature ma per me è un differenziale puro.

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

a valle 5 magnetotermici

io ne vedo 6

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

NON c'è purtroppo una suddivisione di linee luci / prese

Non è un grosso problema se i conduttori della luce sono almeno da 1,5mm2

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

che una delle cause più probabili potrebbe essere l'applicazione istantanea della tensione in contemporanea che provoca un impulso di corrente verso terra avendo tanti carichi reattivi (filtri). È esatto?

sostanzialmente

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

non potrei usare un riarmo automatico per il magnetotermico differenziale generale, corretto? Perché se non funziona manualmente, figuriamoci automaticamente

Non è detto ma è possibile.

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

suddividendo le linee con più differenziali

:thumb_yello:

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

che magnetotermico generale dovrei installare? Un 32A?

per un contratto da 6KW direi di si.

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

6kA?

Se è il primo magnetotermico a valle del contatore si.

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

E che differenziali? Puri o anche magnetotermci? Da quanti A ognuno?

Tipo A o F con Id=0.03A

Diff o MTD a tua scelta.

Se metti i puri devono avere una corrente nominale che non sia inferiore a quella più bassa tra la corrente nominale del magnetotermico a monte e  la somma delle correnti nominali dei magnetotermici a valle.

Se metti dei magnetotermici differenziali li sostituisci ai magnetotermici attuali e li scegli con la stessa corrente nominale.

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

il cavo che mi arriva dal contatore, io CREDO sia da 6mmq, ma non ho modo di verificarlo... C'è qualche metodo veloce per farlo? Che so, usando il calibro? 

Prova, poi posta la misura.

 

 

 

 

Edited by hfdax

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx
46 minutes ago, Elettroplc said:

Prova a farlo con tutti i mt in off. Hai un pessimo cablaggio. Quella serie era buona di Merlin Gerin. Poi ti do un consiglio. 

Provo a fare cosa? Non ho capito, scusami... Per il cablaggio, immaginavo. Consigli su come farlo meglio?

 

23 minutes ago, hfdax said:

Se è il primo in alto a destra nella foto mi sa che ti sbagli. Non riesco a leggere le stampigliature ma per me è un differenziale puro.

 

io ne vedo 6

 

Non è un grosso problema se i conduttori della luce sono almeno da 1,5mm2

 

sostanzialmente

 

Non è detto ma è possibile.

 

:thumb_yello:

 

per un contratto da 6KW direi di si.

 

Se è il primo magnetotermico a valle del contatore si.

 

Tipo A o F con Id=0.03A

Diff o MTD a tua scelta.

Se metti i puri devono avere una corrente nominale che non sia inferiore a quella più bassa tra la corrente nominale del magnetotermico a monte e  la somma delle correnti nominali dei magnetotermici a valle.

Se metti dei magnetotermici differenziali li sostituisci ai magnetotermici attuali e li scegli con la stessa corrente nominale.

 

Prova, poi posta la misura.

 

 

 

 

 

Il primo in alto a sinistra... Cerco di fare una foto più da vicino appena posso. 

 

Si, scusate, 6 MT, non 5... Sono fuso anche io. :)

 

Preferire MT a monte (subito dopo il contatore), che se ho capito bene 32 A 6kA è ok e differenziali magnetotermici a valle, per ogni zona... Però per questa soluzione, devi scusarmi, ma non ho capito da quanti A mi consigli. 16 vanno bene? 

 

Grazie ancora, ho tanto da imparare :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
6 ore fa, redcrowx ha scritto:

Preferire MT a monte (subito dopo il contatore), che se ho capito bene 32 A 6kA è ok e differenziali magnetotermici a valle, per ogni zona... Però per questa soluzione, devi scusarmi, ma non ho capito da quanti A mi consigli. 16 vanno bene? 

Il MT C32 6KA come interruttore generale. e sostituirai gli altri 6 MT con 6 MTD che abbiano gli stessi amperaggi. Perciò sostituirai un magnetotermico C16 con un magnetotermico differenziale C16, un MT C25 con un MTD C25 e così via. Non so come spiegarlo meglio.

L'amperaggio del magnetotermico si sceglie in funzione della sezione del conduttore che deve proteggere e solo in base a quello. Ma presumo che chi ha fatto l'impianto questa considerazione l'abbia già fatta e abbia installato il magnetotermico adatto ad ogni linea.

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx
7 hours ago, hfdax said:

Il MT C32 6KA come interruttore generale. e sostituirai gli altri 6 MT con 6 MTD che abbiano gli stessi amperaggi. Perciò sostituirai un magnetotermico C16 con un magnetotermico differenziale C16, un MT C25 con un MTD C25 e così via. Non so come spiegarlo meglio.

L'amperaggio del magnetotermico si sceglie in funzione della sezione del conduttore che deve proteggere e solo in base a quello. Ma presumo che chi ha fatto l'impianto questa considerazione l'abbia già fatta e abbia installato il magnetotermico adatto ad ogni linea.

 

Sei stato chiarissimo, ti ringrazio. Come MT generale potrebbe andare bene il modello Bticino FN82C32? Mentre per i MTD ho visto i Bticino GC8813AC16 e GC8813AC25... Sono corretti per la sostituzione? Uno da 16 lo accoppierei poi anche con il Bticino Stop and Go per la cucina. 

 

Tornando alla questione del dettaglio dell'attuale differenziale e della sezione cavi, in allegato le foto. Il diametro del cavo che arriva dal contatore è di poco più di 4mm con tutta la guaina... Non saprei dire quindi se da 6mmq o da 4mmq...

 

Invece per il cablaggio, come posso migliorarlo? Si trova in giro uno schema dei collegamenti "ad-hoc" e che tipo di accessori utilizzare? Che so, il pettine per cablaggio ad esempio... Vorrei fare una cosa fatta bene in modo da non metterci più le mani per un bel po'.

 

Ah, se mi avanza spazio vorrei inserire anche un contatore digitale per i consumi... Dove andrebbe messo e come collegarlo? Conoscete modelli di buona qualità? Cercando su Amazon ho trovato solo cineserie... 

 

Grazie ancora a tutti per il supporto che mi state fornendo. 

_20191121_082025.JPG

DSC_1919.JPG

Edited by redcrowx

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx
1 hour ago, redcrowx said:

 

Come MT generale potrebbe andare bene il modello Bticino FN82C32? Mentre per i MTD ho visto i Bticino GC8813AC16 e GC8813AC25... Sono corretti per la sostituzione? Uno da 16 lo accoppierei poi anche con il Bticino Stop and Go per la cucina.

 

Mi correggo... ho visto che l'FN82C32 ha tensione 400V. Invece il modello FN81C32 ne ha 230V, quindi dovrei prendere questo, non quello segnalato in precedenza, giusto?

 

Per quanto riguarda invece i MTD, ho riletto bene il primo post di @hfdax dove consigliava dei Tipo A o F, quindi gli AC che ho segnalato non vanno bene (ho letto in altri topic che sono obsoleti ormai per condizionatori, nuove TV, ecc). Quindi, ho trovato i Biticino GA8813A16 e GA8813A25. Sono corretti?

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
1 ora fa, redcrowx ha scritto:

Il diametro del cavo che arriva dal contatore è di poco più di 4mm

perciò stando alle schede tecniche dei costruttori dovrebbe essere 4mm2. In teoria la sezione dovrebbe essere stampigliata in bassorilievo sulla guaina ma è molto difficile riuscire a leggere la stampigliatura. Tuttavia se hai accesso ad un metro di quel filo (magari nel locale contatori) una pila, una lente di ingrandimento, una buona vista e tanta pazienza puoi provarci.

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

Come MT generale potrebbe andare bene il modello Bticino FN82C32

Andrebbe bene se il montante fosse da 6mm2 . Se è da 4mm2 devi usare un FN82C25, a meno che tu non sostituisca il montante (conduttore tra contatore e quadro) con un 6mm2 e dovresti sostituire con il 6 quadri anche i fili di cablaggio nel quadro.

 

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

il pettine per cablaggio ad esempio

Esatto. Il pettine è la soluzione migliore. Che poi non è neanche vero che quel cablaggio faccia così schifo. Esteticamente non è un gran che ma a livello funzionale mi sembra adeguato.

 

22 minuti fa, redcrowx ha scritto:

ho visto che l'FN82C32 ha tensione 400V. Invece il modello FN81C32 ne ha 230V, quindi dovrei prendere questo

No. l'FN81 non è adatto perché a un polo. È giusto l'FN32 che è a 2 poli. Il fatto che sia da 400V non da alcun fastidio.

 

24 minuti fa, redcrowx ha scritto:

ho trovato i Biticino GC8813F25 e GA8813A25. Sono corretti?

:thumb_yello:

meglio ancora i GC8813F16 e GC8813F25 che sono di tipo F. Ma costano più cari.

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx
19 minutes ago, hfdax said:

perciò stando alle schede tecniche dei costruttori dovrebbe essere 4mm2. In teoria la sezione dovrebbe essere stampigliata in bassorilievo sulla guaina ma è molto difficile riuscire a leggere la stampigliatura. Tuttavia se hai accesso ad un metro di quel filo (magari nel locale contatori) una pila, una lente di ingrandimento, una buona vista e tanta pazienza puoi provarci.

 

Ok, ci provo, altrimenti male che va compro un pezzo di cavo da 6mmq e lo confronto...

 

19 minutes ago, hfdax said:

Andrebbe bene se il montante fosse da 6mm2 . Se è da 4mm2 devi usare un FN82C25, a meno che tu non sostituisca il montante (conduttore tra contatore e quadro) con un 6mm2 e dovresti sostituire con il 6 quadri anche i fili di cablaggio nel quadro.

 

E questo già tornerebbe con il fatto che ora c'è un 25A... Mi sa che dovrò sostituire il montante. Per i cablaggi nel quadro non è un problema... se devo metterci le mani, meglio ora che una seconda volta in futuro. Le linee invece che escono dai MT e che vanno alle cassette di derivazione, solitamente sono da 4mmq o da 2.5mmq? Perché se ora confronto il montante (che come suggerisci dovrebbe essere da 4mmq) con i cavi che escono dai MT, allora questi ultimi dovrebbero essere da 2.5 perché meno spessi...

 

19 minutes ago, hfdax said:

Esatto. Il pettine è la soluzione migliore. Che poi non è neanche vero che quel cablaggio faccia così schifo. Esteticamente non è un gran che ma a livello funzionale mi sembra adeguato.

 

Ok, quindi è una questione di "estetica" diciamo... Se volessi usare il pettine, che differenza c'è tra il Bticino 404940 e il 404938? Si possono suddividere in base alle esigenze? O sono fissi?

 

19 minutes ago, hfdax said:

No. l'FN81 non è adatto perché a un polo. È giusto l'FN32 che è a 2 poli. Il fatto che sia da 400V non da alcun fastidio.

 

:thumb_yello:

meglio ancora i GC8813F16 e GC8813F25 che sono di tipo F. Ma costano più cari.

 

Sei un grande, io non so come ringraziarti... Se passi a Roma, fammi un fischio, il minimo che possa fare è offrirti una birra!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx
1 hour ago, hfdax said:

meglio ancora i GC8813F16 e GC8813F25 che sono di tipo F. Ma costano più cari.

 

Trovati... però mi sa che dovrò comunque prendere un GA8813A16 per accoppiarlo allo Stop & Go (zona cucina)... Ho visto gli F non sono compatibili (vedi allegato).

 

Comunque ho visto che costano più gli A che gli F... ma è normale? 😶

 

6133Y-BNw8L._SL1032_.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
6 ore fa, redcrowx ha scritto:

Ho visto gli F non sono compatibili

Forse perché gli F sono più resistenti agli scatti intempestivi degli A.  Personalmente sarei più propenso a usare un F piuttosto che un A con autoriarmo. A meno la tua casa non rimanga frequentemente disabitata per più giorni. Però è una tua scelta.

 

6 ore fa, redcrowx ha scritto:

ho visto che costano più gli A che gli F... ma è normale?

Probabilmente stanno facendo promozione sugli F.

 

6 ore fa, redcrowx ha scritto:

Le linee invece che escono dai MT e che vanno alle cassette di derivazione, solitamente sono da 4mmq o da 2.5mmq?

Dipende dalla scelta che fa l'installatore.

In primis la sezione del conduttore dipende dalla corrente nominale del magnetotermico (o fusibile) che lo protegge e viceversa. Ecco perché con un generale da 32A dovresti sostituire anche i conduttori tra l'uscita del generale e gli ingressi degli altri magnetotermici, perché sarebbe il C32 a proteggerli e quindi devono essere in grado di sopportare i 32A e quindi 6mm2.

Soddisfatta la condizione primaria di cui sopra poi l'installatore può decidere di incrementare la sezione per mantenere bassa la caduta di tensione sul filo.

Ormai la prassi per la maggior parte degli installatori è fare le dorsali (tratto tra quadro e cassetta di derivazione) da 4mm2 se protette da C16 e 2,5mm2 se protette da C10. Di fatto però nella maggior parte dei casi basterebbero rispettivamente 2,5mm2 e 1,5mm2.

 

6 ore fa, redcrowx ha scritto:

i cavi che escono dai MT, allora questi ultimi dovrebbero essere da 2.5 perché meno spessi...

Può essere. Se escono da un C16 i 2,5mm2 vanno bene.

 

6 ore fa, redcrowx ha scritto:

Ok, quindi è una questione di "estetica" diciamo...

No. Il pettine è senz'altro meglio del ponticello anche da un punto di vista funzionale. Quello che volevo dire è che anche il ponticello, se ben fatto, svolge egregiamente la sua funzione.

Come dire: il ponte, se fatto bene, è buono; Il pettine, che è fatto apposta, è meglio.

 

6 ore fa, redcrowx ha scritto:

che differenza c'è tra il Bticino 404940 e il 404938?

Non saprei. Ad occhio sembrano uguali.

 

6 ore fa, redcrowx ha scritto:

Si possono suddividere in base alle esigenze?

Si. Li tagli nella lunghezza che ti serve e ci sono dei "tappini" di chiusura da inserire sull'estremità tagliata per ripristinare l'isolamento.

 

Però questa è, a mio avviso, tutta roba da non comprare in rete a meno che tu non conosca perfettamente ogni singolo articolo. Meglio andare da un distributore di materiale elettrico e vedere gli oggetti prima di acquistare, così puoi anche chiedere informazioni sugli articoli che compri (ad es: che differenza c'è tra i due pettini che hai citato).

 

6 ore fa, redcrowx ha scritto:

Se passi a Roma, fammi un fischio, il minimo che possa fare è offrirti una birra!

Quando vengo mi porto il fischietto così son sicuro che mi senti. :smile:

 

Edited by hfdax

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx
32 minutes ago, hfdax said:

Ormai la prassi per la maggior parte degli installatori è fare le dorsali (tratto tra quadro e cassetta di derivazione) da 4mm2 se protette da C16 e 2,5mm2 se protette da C10. Di fatto però nella maggior parte dei casi basterebbero rispettivamente 2,5mm2 e 1,5mm2.

 

Può essere. Se escono da un C16 i 2,5mm2 vanno bene.

 

Chiaro. Ora però mi viene in mente quest'altro problema... Per il piano superiore, dove c'è attualmente un 25A, se il cavo è da 2.5 mm2 non sarebbe meglio sostituirlo con un 16A? Tu cosa ne pensi? Il carico maggiore che dovrebbe reggere è una lavatrice e un'asciugatrice che lavorano contemporaneamente. Ce la potrebbe fare?

 

Per il resto della tua risposta, tutto chiarissimo, grazie.

 

P.S. Scusa se approfitto della tua disponibilità, ma mi sapresti consigliare un contatore da installare dopo il generale per registrare i consumi (kW/A/V)? Sia istantanei che storici. Ho visto quello dalla Bticino, ma ha solo  gli istantanei...

Edited by redcrowx

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
2 ore fa, redcrowx ha scritto:

Per il piano superiore, dove c'è attualmente un 25A, se il cavo è da 2.5 mm2 non sarebbe meglio sostituirlo con un 16A?

E direi di si.

per il contatore vedi un po qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx
On 11/21/2019 at 9:12 PM, hfdax said:

E direi di si.

per il contatore vedi un po qui.

 

Grazie @hfdax. Se mi rimane spazio nel quadro penso di prenderne uno, ora o comunque più avanti. Andrebbe montato subito dopo il MT generale, giusto?

 

Comunque, ho fatto intanto un po' di spesa... Ho preso 20 metri di cavo da 6 mm2 , così sostituisco l'attuale montante da 4. Poi ho controllato anche il cavo che va su al piano superiore, è da 4 mm2, come il montante attuale... quindi penso di replicare il MTD con uno da stesso amperaggio (25A).

 

Ho purtroppo ancora qualche dubbio riguardo la tipologia dei differenziali per le zone di cucina e sala. Dunque, in tutte le altre zone (bagni, camere, mansarda, ecc) monterò degli F, come mi hai suggerito... Per la cucina (frigo, congelatore) e la sala (caldaia a pellet con UPS a onda sinusoidale pura) vorrei avere continuità di servizio anche se non ci sono. Quindi mi domandavo se gli F con i temporali siano piuttosto resistenti, oppure devo prendere 2 tipo A da accoppiare a 2 Stop and Go. Chiaramente prendere gli F mi agevola per due motivi: spazio che risparmio nel quadro (non accoppiandoli con gli Stop and Go) e denaro (costando attualmente la metà degli A). Però, di contro, non so se posso star tranquillo con scariche atmosforiche... Hai esperienze a riguardo?

 

Grazie ancora, a presto.

Edited by redcrowx

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx

Ok, spesa effettuata. Alla fine ho seguito il vostro consiglio, prendendo tutti F... Ho letto anche l'articolo ufficiale Bticino dove indicano che hanno un'elevata resistenza ai disturbi transitori e alle sovratensioni di origine atmosferica, quindi penso di aver fatto la scelta giusta.

 

La lista della spesa è la seguente:

 

  • 1 x Btcino FN82C32 (interruttore MT generale)
  • 1 x Btcino GC8813F25 (MTD per il piano superiore: mansarda con zona lavanderia)
  • 5 x Bticino GC8813F16 (MTD che andranno a sostituire tutti gli attuali MT delle varie zone)
  • 1 x Bticino F20DM63 (contatore energia + visualizzazione V/A/W istantanei)

Appena mi arriverà tutto, sostituisco il montante e rifaccio il cablaggio (o con ponticello, se lo trovo dalle mie parti, oppure con cavo da 6 mm2).

 

Vi tengo aggiornati.

Grazie e buona serata

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx

Buonasera a tutti, 

 

finalmente sono riuscito ad avere un po' di tempo per aggiornare il quadro con quanto ci eravamo detti. 

 

Vi allego la foto per spirito di condivisione e magari per ogni eventuale imprecisione che potreste notare. 

 

Grazie ancora a tutti per l'aiuto.

_20200104_155557.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax

Mi sembra che il misuratore sia collegato a monte del generale da 32A, dovrebbe invece essere a valle visto che a monte del quadro, se non ricordo male, hai direttamente il contatore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx
On 1/8/2020 at 8:04 PM, hfdax said:

Mi sembra che il misuratore sia collegato a monte del generale da 32A, dovrebbe invece essere a valle visto che a monte del quadro, se non ricordo male, hai direttamente il contatore.

 

Ciao @hfdax,

 

si è a monte... l'ho messo lì perché comunque il contatore sta fuori dal cancello e comunque è abbastanza scomodo di suo. Inoltre preferivo restasse acceso se dovessi staccare il generale. Crea problemi in questo modo?

 

Grazie.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
1 ora fa, redcrowx ha scritto:

Inoltre preferivo restasse acceso se dovessi staccare il generale

A quale scopo? Se non c'è assorbimento (generale aperto) non può misurare niente.

1 ora fa, redcrowx ha scritto:

Crea problemi in questo modo?

Non crea problemi. Ma la funzione del generale di un quadro è togliere tensione a tutti gli altri dispositivi presenti nel quadro stesso per poterci mettere mano in sicurezza.

La discussione è un po vecchia e non ho voglia di rileggerla tutta ma non ricordo se hai un magnetotermico a protezione del montante. Parlo di un magnetotermico messo a monte del montante, subito dopo il contatore.

Edited by hfdax

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx
10 hours ago, hfdax said:

A quale scopo? Se non c'è assorbimento (generale aperto) non può misurare niente.

Non crea problemi. Ma la funzione del generale di un quadro è togliere tensione a tutti gli altri dispositivi presenti nel quadro stesso per poterci mettere mano in sicurezza.

La discussione è un po vecchia e non ho voglia di rileggerla tutta ma non ricordo se hai un magnetotermico a protezione del montante. Parlo di un magnetotermico messo a monte del montante, subito dopo il contatore.

 

Capisco... io invece avevo pensato di metterlo lì perché pur togliendo la corrente dal generale posso ancora vedere le statistiche del contatore (per esempio per qualche malfunzionamento dall'erogatore di energia elettrica, basso/alto voltaggio, ecc).

 

No, non ho un magnetotermico a protezione del montante. La configurazione è: contatore Enel --> cavo --> contatore casa --> generale

 

Dovrei metterne uno a protezione del montante?

 

Grazie mille

Edited by redcrowx

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marcello Mazzola

se la linea che parte dal contatore ed alimenta il centralino di casa è più lunga di 3m devi mettere un MT a protezione proprio di quella linea

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
2 ore fa, Marcello Mazzola ha scritto:

se la linea che parte dal contatore ed alimenta il centralino di casa è più lunga di 3m devi mettere un MT a protezione proprio di quella linea

Confermo. Non hai protezione nei confronti di un guasto al montante.

Tra l'altro, come è messo ora, un eventuale corto circuito nel misuratore non avrebbe nessuna protezione. Se hai un magnetotermico a protezione del montante protegge anche il misuratore e il fatto di averlo monte del generale di quadro diventerebbe solo un problema di violazione normativa ma non di sicurezza.

Edited by hfdax

Share this post


Link to post
Share on other sites
RiccardoS

Credo hdfax te l’abbia chiesto perché messo così quel misuratore non è protetto contro eventuali corti e/o sovraccarichi. Dei secondi non dovrebbero essercene per questi dispositivi, ma corti non si sa mai...

Io ho aperto una discussione simile qualche giorno fa e sono più o meno nella tua situazione...

anche a me manca ancora il magnetotermico sotto contatore da 32A e 6ka come potere di interruzione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
redcrowx

Ciao a tutti,

 

grazie mille per le risposte, tutto chiaro. Beh sì, il montante è bello lungo (ben oltre i 3 metri), poiché il contatore si trova fuori il cancello di casa. Quindi dovrei installare un altro MT da 32A 6K a valle del contatore e a monte del misuratore, giusto? Ma dove lo installo? Dentro la cassetta del contatore? Quanto distante può essere dal contatore? I 3 metri di cui si parlava prima?

 

Grazie ancora,

Francesco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...