Jump to content
PLC Forum

mafer27

CEI 64-8 - Scatola di derivazioni in locale Cucina

Recommended Posts

mafer27

Salve a tutti,

     come da oggetto volevo sapere se la normativa CEI 64-8 considerando l'ultimo aggiornamento ammette e/o prevede la possibilità di poter installare una scatola di derivazione nel locale cucina.

 

Questa domanda nasce dal fatto che ho aperto una scatola 503 in cucina verso la porta finestra e opposta alla porta d'ingresso della cucina stessa è ho trovato che in questa scatola hanno fatto confluire il tubo del punto luce (secondo me illogico) un tubo per la luce esterna dove tra l'altro hanno attaccato le serrande elettriche, un tubo per una presa elettrica esterna e un tubo per una presa interna. Quindi 3 connettori a cappuccio che raccolgono la terra, la fase e il neutro dentro la 503. Un entra esci del cavo di fase del punto luce che viaggia fino alla scatola di derivazione e rientra nella scatola dell'interuttore. Secondo voi è a norma?

 

Una delle soluzioni che mi sono state prospettate è:

- installazione di scatola di derivazione all'altezza di 30 cm dal pavimento che intercetti il tubo proveniente dall'altra scatola di derivazione

- spostamento del tubo della presa interna verso la nuova scatola di derivazione

- spostamento del tubo della presa esterna verso la nuova scatola di derivazione

- lasciare la 503 o ampliarla e collegarla alla nuova scatola di derivazione aggiungendo un tubo per scoppiare la luce esterna dalle tapparelle

 

secondo le vostre competenze questa è a norma?

 

Ringrazio tutti per gli eventuali consigli e/o riscontri

Saluti

Link to post
Share on other sites

Maurizio Colombi
25 minuti fa, mafer27 ha scritto:

ammette e/o prevede la possibilità di poter installare una scatola di derivazione nel locale cucina.

E perchè no!

 

26 minuti fa, mafer27 ha scritto:

ho trovato che in questa scatola hanno fatto confluire il tubo del punto luce

Nessuno lo vieta e non vedo perchè debba essere

26 minuti fa, mafer27 ha scritto:

secondo me illogico

 

27 minuti fa, mafer27 ha scritto:

secondo le vostre competenze questa è a norma?

Sicuramente sarà più comoda ed accogliente della 503, ma considera di sventrare un quarto di parete.

Una domanda sorge spontanea, quanto tempo hanno l'abitazione e l'impianto.

Link to post
Share on other sites
ilsolitario

 Se vuoi accendere o spegne un punto luce da qualche parte la fase dalla lampada in una 503 dovrà pur arrivare, che sia a un interruttore /  deviatore...

Link to post
Share on other sites
mafer27

Ciao Maurizio,

     grazie mille per i contributi. Di seguito i miei commenti e/o nuove domande.

45 minuti fa, Maurizio Colombi ha scritto:
1 ora fa, mafer27 ha scritto:

ammette e/o prevede la possibilità di poter installare una scatola di derivazione nel locale cucina.

E perchè no!

Ottimo, quali requisiti deve rispettare per essere a norma? Es. altezza da terra?, posizione ammesse? etc etc

 

46 minuti fa, Maurizio Colombi ha scritto:
1 ora fa, mafer27 ha scritto:

ho trovato che in questa scatola hanno fatto confluire il tubo del punto luce

Nessuno lo vieta e non vedo perchè debba essere

lo reputo illogico perchè il tubo potevano farlo confluire direttamente nella scatola dell'interruttore punto luce vicino la porta della cucina stessa, tutto qui.

 

48 minuti fa, Maurizio Colombi ha scritto:
1 ora fa, mafer27 ha scritto:

secondo le vostre competenze questa è a norma?

Sicuramente sarà più comoda ed accogliente della 503, ma considera di sventrare un quarto di parete.

Una domanda sorge spontanea, quanto tempo hanno l'abitazione e l'impianto.

Le abitazioni sono del 2000 😞 . Non mi sembrano molto datate.

Ma quindi sia l'attuale configurazione (quella della 503 con i connettori a cappuccio) che la proposta (nuova scatola di derivazione) si possono reputare a norma?

 

Un'altra proposta invece prevede di far passare nell'attuale tubo dalla scatola di derivazione alla 503 altri 2 cordine (il tubo mi sembra del 16) per un totale di 6 cordine.

Le cordine mi sembrano tutte del 1.5mm2.

Queste 6 cordine verrebbero distribuite nel sguente modo:

- fase/neutro/massa verso presa interna , ripartenza verso la presa esterna (entra/esci)

- neutro/massa/fase già presente per comando punto luce e raccordata con connettori a cappuccio per giunzione con luce esterna+serrande elettriche

Questa come vi sembra?E' a norma?

 

Grazie mille per i vostri contributi preziosi.

 

 

Link to post
Share on other sites
mafer27
16 minuti fa, ilsolitario ha scritto:

Se vuoi accendere o spegne un punto luce da qualche parte la fase dalla lampada in una 503 dovrà pur arrivare, che sia a un interruttore /  deviatore...

Certo ovvio, come scritto nel post in risposta a Maurizio, mi aspettavo che il tubo fosse installato alla scatola 503 dell'interruttore vicino la porta d'ingresso invece di fargli fare 15 metri + entra/esci , 5/6 metri erano li. Comunque si, era solo una mia constatazione da neofita.

 

Grazie mille anche per il tuo contributo. Del resto cosa ne pensi?

Link to post
Share on other sites
ROBY 73

Ciao mafer27,

tranquillo tutto normale, considera che il 90% degli impianti è fatto così.

 

1 ora fa, mafer27 ha scritto:

Questa domanda nasce dal fatto che ho aperto una scatola 503 in cucina verso la porta finestra e opposta alla porta d'ingresso della cucina stessa è ho trovato che in questa scatola hanno fatto confluire il tubo del punto luce (secondo me illogico)

8 minuti fa, mafer27 ha scritto:

lo reputo illogico perchè il tubo potevano farlo confluire direttamente nella scatola dell'interruttore punto luce vicino la porta della cucina stessa, tutto qui.

 

Magari (come molto spesso accade) dal lato dell'interruttore della luce della cucina c'è l'architrave in cemento armato e quindi si fa molto prima e molta meno fatica posare il tubo in una tramezza (o mattone che sia) piuttosto che danneggiare la struttura portante del palazzo / edificio

Link to post
Share on other sites
mafer27
8 minuti fa, ROBY 73 ha scritto:
1 ora fa, mafer27 ha scritto:

Questa domanda nasce dal fatto che ho aperto una scatola 503 in cucina verso la porta finestra e opposta alla porta d'ingresso della cucina stessa è ho trovato che in questa scatola hanno fatto confluire il tubo del punto luce (secondo me illogico)

21 minuti fa, mafer27 ha scritto:

lo reputo illogico perchè il tubo potevano farlo confluire direttamente nella scatola dell'interruttore punto luce vicino la porta della cucina stessa, tutto qui.

 

Magari (come molto spesso accade) dal lato dell'interruttore della luce della cucina c'è l'architrave in cemento armato e quindi si fa molto prima e molta meno fatica posare il tubo in una tramezza (o mattone che sia) piuttosto che danneggiare la struttura portante del palazzo / edificio

Si Roby73 hai ragione, grazie mille a tutti. Per il resto hai contributi?

 

 

Link to post
Share on other sites
desperado74
13 hours ago, mafer27 said:

Le abitazioni sono del 2000 😞 . Non mi sembrano molto datate.

Ma quindi sia l'attuale configurazione (quella della 503 con i connettori a cappuccio) che la proposta (nuova scatola di derivazione) si possono reputare a norma?

 

la chiave e' in una nota : "I dispositivi di connessione dovranno essere ubicati nelle cassette. Non sono ammessi nei tubi e sono fortemente sconsigliati nelle scatole porta-apparecchi"

Sconsigliati, ma non vietati, pertanto sono a norma.

 

Edited by desperado74
Link to post
Share on other sites
mafer27

nessun altro contributo?

tra le due proposte secondo la vostra esperienza quale si potrebbe preferire?

Le riporto di seguito

1) con cassetta di derivazione in cucina

installazione di scatola di derivazione all'altezza di 30 cm dal pavimento che intercetti il tubo proveniente dall'altra scatola di derivazione

- spostamento del tubo della presa interna verso la nuova scatola di derivazione

- spostamento del tubo della presa esterna verso la nuova scatola di derivazione

- lasciare la 503 o ampliarla e collegarla alla nuova scatola di derivazione aggiungendo un tubo per scoppiare la luce esterna dalle tapparelle

2) mantenendo l'attuale 503

prevede di far passare nell'attuale tubo dalla scatola di derivazione alla 503 altre 2 cordine (il tubo mi sembra del 16) per un totale di 6 cordine.

Le cordine mi sembrano tutte del 1.5mm2.

Queste 6 cordine verrebbero distribuite nel sguente modo:

- fase/neutro/massa verso presa interna , ripartenza verso la presa esterna (entra/esci)

- neutro/massa/fase già presente per comando punto luce e raccordata con connettori a cappuccio per giunzione con luce esterna+serrande elettriche

Link to post
Share on other sites
ilsolitario

Una cassetta di derivazione se non è troppo impattante a livello estetico è la migliore soluzione, se poi è di una buona grandezza, usando i separatori la puoi sfruttare anche per impianto tv o telefonia.. ( internet)

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...