Jump to content
PLC Forum


mgaproduction

Un aiuto nei conti economici da gas ....

Recommended Posts

mgaproduction

Salve a tutti, tra le varie fantasie che mi vengono ce n'è una sopra a tante altre che è quella di acquistare un piano cottura ad induzione ma non so valutare i consumi attuali del gas, ne tanto meno quelli ipotetici futuri di elettricità per un piano a induzione.

L'unico dato certo che ho è che i miei (che sono in 3 in famiglia mentre da me siamo in 4) hanno consumato, bollette alla mano, 188 mq di gas in 16 mesi usandolo solo per cucinare e acqua calda sanitaria.

Si potrebbe ipotizzare che per acs consumino la metà dei mq e l'altra metà per la cucina ? Loro cucinano pranzo e cena praticamente sempre.

Se così fosse, paragonato a me, io potrei consumare circa 12 mq al mese (paragonando le 2 famiglie) che a me costano 12x0,8 = 9,6€. Ora, con 9,6€ corrisponderebbero a 42 Kwh in termini elettrici a 0,23€/Kwh.

42 Kwh per un piano cottura a induzione potrebbero essere tanti o pochi per un classico piano da 4 fuochi considerando che quasi mai si tengono tutti e 4 i piani accesi insieme e per giunta alla massima potenza ?

 

Se mi aiutate a capire, vi ringrazio :)

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

reka

devi trasformare i mC   (cubi non quadrati)  in kWh, è fattibile usando il potere calorifico inferiore (riportato in bolletta) e calcolando un rendimento inferiore al 50%..

 

di 12mc di gas sfrutti forse 60kWh

 

quindi ti costerebbe 0,16 al kWh

 

chiaramente l'induzione è più costosa ma ha altri pregi.

 

se hai il FV la cottura a pranzo però è quasi gratis nelle belle giornate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ridiculouslab

Saluti, a livello di paragone costi presumo si parli di metano....

 

Per la cronaca noi siamo in 4 in famiglia ed usiamo la cucina solo alla sera.

La proporzione (prima del montaggio pannelli solari termici) era 15% per la cucina è 85 % acqua calda sanitaria. 

 

Utilizzando la cucina, con stima al ribasso, circa 10 minuti a pasto, due pasti al giorno, con una potenza di 1kw si avrebbe in un anno un consumo di circa 120 kWh. Ma secondo me non sono sufficienti perché a volte si faranno cotture più lunghe e piu energivore (più fuochi).

Fare un paragone a parità di energia elettrica/gas non è molto sensato in quanto con il gas la dispersione del calore è molto più elevata mentre con l induzione il riscaldamento tende a rimanere circoscritto alla pentola ed i tempi di utilizzo sono diversi.

 

A mio parere economicamente vi è un netto vantaggio a favore del gas, nel caso di metano. Ovviamente se si ha il fv è un altro discorso.

Sotto altri aspetti, comodità, cottura ecc è tutto da valutare secondo le proprie abitudini. Da considerare che le pentole devono essere adatte all induzione altrimenti è un ulteriore costo.

Edited by Ridiculouslab

Share this post


Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

Conta che 4 fornelli a gas hanno una potenza equivalente (quando tutti accesi) di 4 + 2+2+1 kW (9kW), con l'induzione per avere una potenza equivalente penderesti, al mese, solo di fissi oltre 10€ per avere il contratto da 9 kW, certo puoi mettere il piano 'autolimitato' ma per bollire l'acqua mentre scaldi il sugo impiegheresti un'eternità.

 

Poi la ripartizione dei consumi mi sembra molto sbilanciata: 80% ACS 20% fornelli, 30/60 a esagerare.

tutti i fornelli accesi al massimo insieme consumano in 1 ora quanto lo scalda-acqua consuma in 30'.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ridiculouslab
18 minuti fa, DavideDaSerra ha scritto:

 

Poi la ripartizione dei consumi mi sembra molto sbilanciata: 80% ACS 20% fornelli, 30/60 a esagerare.

tutti i fornelli accesi al massimo insieme consumano in 1 ora quanto lo scalda-acqua consuma in 30'.

 

Nel mio caso 15% fornelli 85% acs è un dato di fatto parlando del consumo gas, ma ovviamente è una questione di utilizzo. Si vede che ci laviamo troppo🤪

Edited by Ridiculouslab

Share this post


Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

O che mangiamo troppo poco.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mgaproduction

Il 3D l'ho aperto proprio perchè mi sta andando in funzione un impianto FV da 3 Kwp con sistema di accumulo da 4,8 Kwh.

Chiedo subito venia per il discorso MC anzichè MQ :)

Vorrei cercare di capire se, al di là degli innegabili vantaggi nell'uso dell'induzione, ci sia anche un vantaggio economico.

Essendo io la classica famiglia da 4 persone di cui 2 lavorano e 2 studiano, si cucina molto spesso la sera, però i sabati e le domeniche anche pranzo.

A me piace cucinare parecchio, ho fatto diversi corsi di cucina ed ho apprezzato notevolmente i vantaggi dell'induzione (all'alberghiera dove faccio i corsi hanno solo quei piani cottura) ma non ho idea dei consumi dentro casa.

Un piano cottura che mi piacerebbe è della Electrolux con 4 fuochi e viene riportato un consumo massimo di 7 Kw, consumo che si raggiungerebbe con i 4 fuochi accesi alla massima potenza. Cosa, generalmente, assai rara...

Con il sistema di accumulo, qualcosa di sicuro avanzerò per la sera ma ancora non so quanto. Andrà in funzione circa per fine mese...

Il gas che uso è metano, il costo di 0,8€ al mc è quello che tiro fuori dalle bollette quindi è preciso. Il gas lo uso per tutto : riscaldamento, acs e cucina. I consumi li monitoro da anni; ma quello che rilevo è soltanto il totale dei consumi : 1100mc per la stagione invernale. Non ho ancora mai fatto il calcolo del consumo di 1 anno intero. A brevissimo mi metto e lo faccio...

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ridiculouslab
29 minuti fa, DavideDaSerra ha scritto:

O che mangiamo troppo poco.

 

👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
mgaproduction

Al mese durante la stagione di NON riscaldamento consumo, mediamente, 27 mc al mese che servono quindi per la sola acs e la cucina.

Con buona probabilità, quello è il consumo mensile di tutti e 12 i mesi per acs e cucina.

Sempre con buona probabilità, contando quanti giorni siamo a casa : 30 gg x 4 persone = 120 docce - 8 docce a settimana quindi 120 - 32 = 88 docce mensili  ad una media di 0,12 mc di gas (ho provato a tenere la acs accesa per 5 minuti e quello è il consumo di gas) fanno diciamo 10 mc di gas per cui per la cucina ne vanno 17.

 

Non conoscevo la possibilità di convertire gli smc in Kwh (grazie Reka). Secondo le tabelle trovate in giro, perchè in bolletta non sono riuscito a trovare questo parametro, 17 mc corrisponderebbero a circa 170 Kwh ma secondo i tuoi calcoli, con un piano a induzione consumerei la metà dell'energia quindi85 Kwh....possibile?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
2 ore fa, mgaproduction ha scritto:

con un piano a induzione consumerei la metà dell'energia

 

si si metà, un quarto, un millesimo, fai da mangiare gratis, funziona al contrario e converte l'energia del cibo in energia elettrica... 

 

questi fantastici calcoli con tabelle excel e quant'altro hanno senso fuori dall'Italia dove la corrente costa molto meno ed in effetti i fornelli elettrici sono molto più diffusi, qui a parte le pancianate del marketing che mostrano che di tutto il calore del fuoco solo lo 0.00000002% va a finire sulla pentola e idiozie assortite, di concreto c'è ben poco

 

chi ho interpellato che ha fatto la furbata di prendere l'induschifo perché il markettaro gli ha detto che poi avrebbe cucinato gratis o quasi, alla fine dopo tortura ha ammesso che... spende come avere il gas, con la differenza che mentre cucina non può usare altri apparecchi elettrici importanti, a meno di non pagare il pizzo per l'aumento.

 

quindi, cui prodest? il significato di pagare caro un rottame che ha molte più possibilità di rompersi rispetto al piano cottura composto da un ugello ed un venturi quale sarebbe?

 

lasciando perdere colossali idiozie del tipo "è facile da pulire" , perché per pulire i fornelli bisogna prendere un mese di ferie almeno, ed "è più sicuro" , perché si sa che i piani cottura a gas esplodono spontaneamente a cadenza settimanale, infatti chi lo possiede ha dovuto ricostruire la cucina da capo innumerevoli volte 

 

poi oh, sempre il solito discorso, soldi tuoi, facci quel che ti pare 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mgaproduction

Ma...proprio perchè qui la corrente costa un botto in più che nelle altre nazioni, ha senso fare dei conti e cercare di capire.

Il tutto per me nasce dal fatto che ho installato un impianto FV che andrà in funzione verso fine mese presumibilmente. Se non fosse così, non mi porrei nemmeno il problema e starei con il metano.

Analizzando le bollette, in inverno quando il riscaldamento viaggia, pago il singolo mc circa 0,8 (ma anche 0,7 nella bolletta più pesante), ma nei periodi estivi arrivo tranquillo a 2€ al mc.

Quindi dai conti (della serva) fatti prima, di quei 17 mc che consumerei mediamente ogni mese, da maggio a settembre mi costerebbero ben 34€ al mese. Poco che mi produca l'impianto FV (con sistema di accumulo),  credo che ci potrei risparmiare molto economicamente nei periodi estivi; di sicuro di meno in quelli invernali.

Sempre i conti della serva potrebbero dire che 17mc*2€*5 mesi = 170€ a cui aggiungere 17mc*0,8€*7 mesi = 95€ per un totale stimato quindi di circa 265€ all'anno per il piano cottura.

 

Lasciando perdere i discorsi di sicurezza (concordo con te), diverse altre cose sono molto apprezzabil (a volte non necessariamente idiozie ma "comodità") a partire dai tempi minori per far bollire l'acqua per esempio fino alla pulizia compresa. Sperimentato di persona nei vari corsi di cucina che faccio.

 

Si tratta quindi di capire se i conti che sto facendo sono totalmente errati o no o in parte.

Di sicuro il fatto della potenza elettrica maggiore è uno svantaggio di cui tenerne ben conto in quanto, è vero che la potenza che avrò a casa sarà maggiore grazie al FV, ma di quanto non si sa....il massimo teorico è di 6 Kw (3 dell'enel e 3 del FV).

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marcello Mazzola

io con un impianto da 3kw nominali su falda est-ovest nel periodo "buono" arrivo ad avere un più 2,2/2,4kw e per non più di 3/4 ore dove concentro lavatrici e lavastoviglie quindi oltre a cambiare abitudini se vuoi risparmiare qualcosa devi diventare più attento e programmare tutto altrimenti perdi tutto il vantaggio del FV. L'accumulo dà una mano, ma secondo me se si è una famiglia si fa presto a "prosciugarlo" e se becchi una settimana di pioggia o qualche giornata di fila non proprio limpida è come non averlo. Non oso pensare chi ha anche pompa di calore ed induzione ;)

 

Edited by Marcello Mazzola

Share this post


Link to post
Share on other sites
mgaproduction

Cosa da non sottovalutare il tuo intervento.

Il mio impianto è totalmente a sud, spero che possa produrre qualcosina in più. Secondo il simulatore PVGIS dovrebbe arrivare fin verso i 3500 Kwh annui.

Sto chiedendo a voi in linea generale proprio per capire più punti di vista possibili.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
click0
3 ore fa, mgaproduction ha scritto:

Analizzando le bollette, in inverno quando il riscaldamento viaggia, pago il singolo mc circa 0,8 (ma anche 0,7 nella bolletta più pesante), ma nei periodi estivi arrivo tranquillo a 2€ al mc.

Quindi dai conti (della serva) fatti prima, di quei 17 mc che consumerei mediamente ogni mese, da maggio a settembre mi costerebbero ben 34€ al mese. Poco che mi produca l'impianto FV (con sistema di accumulo),  credo che ci potrei risparmiare molto economicamente nei periodi estivi; di sicuro di meno in quelli invernali.

Sempre i conti della serva potrebbero dire che 17mc*2€*5 mesi = 170€ a cui aggiungere 17mc*0,8€*7 mesi = 95€ per un totale stimato quindi di circa 265€ all'anno per il piano cottura

ma togli il contatore del gas ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
4 ore fa, mgaproduction ha scritto:

Ma...proprio perchè qui la corrente costa un botto in più che nelle altre nazioni, ha senso fare dei conti

 

secondo me il rasoio di Occam vince: se nel resto d'europa le cucine elettriche sono largamente diffuse e qui sono relegate ad uso secondario tipo casa al mare abitata per due settimane l'anno oppure sfruttate solo per installare cucine aggirando le normative su cubatura ed aerazione, significa che qui cucinare a corrente non conviene. Non è che perché ora è uscita la NUOVAH!1! tecnologia (fra parentesi, il riscaldamento per induzione è talmente nuovo che industrialmente è usato da tipo sessant'anni, ma lasciamo stare) ed è strapompata dal marketing che ha bisogno urgente di vendere roba che si può rompere dato che i fornelli a gas sono troppo duraturi, allora magicamente diventa conveniente.

 

Ultimamente pare stiano inculcando nella testa della gente il concetto che la corrente (ai prezzi italiani ovvio, mica a quelli europei) debba essere usata per tutto, quindi vai di induzione e vai di pompa di calore megaefficiente con COP del 36, SCOP dell'84, SPAZZ del 95 ed ASCIUG del 104, ovviamente reali solo in laboratorio a condizioni controllate. In risposta a tutto ovviamente il fuffovoltaico, pure con batteria eh, così spendi subito l'equivalente di 3 Porsche ma lo recuperi comodamente in soli 704 anni, lasciamo stare che i pannelli ne durano venti e le batterie dieci... chissenefrega, dettagli... e lasciamo stare anche che le pompe di calore lavorano maluccio a temperature prossime allo zero, tanto lo scoprirà il malcapitato di turno

 

4 ore fa, mgaproduction ha scritto:

Poco che mi produca l'impianto FV (con sistema di accumulo)

 

praticamente hai già zero speranze che si ripaghi, figuriamoci guadagnarci anche

 

il solo fatto che si continui ad incentivare quelle boiate significa che a prezzo pieno, senza conto termico e detrazioni ed altri regalini, nessuno le comprerebbe proprio perché si tratta di acquisti in perdita

 

basta vedere il numero di installazioni rispetto a qualche anno fa dove l'italia intera era chiamata a pagare gli impianti fuffovoltaici attraverso la bolletta, gente che metteva i pannelli fuffovoltaici anche sulla cuccia del cane, aziende che nascevano dagli scantinati come funghi dopo una pioggia d'autunno con "green", "eco", "solar" o "energy" nel nome, e che hanno chiuso finita l'inondazione di incentivi

 

nei tuoi calcoli devi necessariamente includere le stramigliaia di euro che butti in ciarpame, altrimenti è lo stesso discorso di chi compra tutto contento l'auto a metano per farci 3000 km l'anno, e si convince che sta risparmiando perché il pieno gli costa solo 15€

 

inizi a calcolare quanto hai pagato il rottamone, quanto dovrai spendere per la sostituzione periodica delle bombole, l'usura e quant'altro, salta fuori che era più conveniente tenersi la macchina vecchia

 

poi torno a ripetere, soldi tuoi, se li usi per accenderci i sigari a me cambia sempre nulla

Share this post


Link to post
Share on other sites
mgaproduction
1 ora fa, click0 ha scritto:

ma togli il contatore del gas ?

No no. Non potrei comunque perchè il riscaldamento ce l'ho a metano con caldaia indipendente

Share this post


Link to post
Share on other sites
click0

quindi il tuo conto non conta nulla

ci sono comunque dei costi base anche sulla componente gas che non si azzerano al diminuire del consumo

se consumi 27 mc e pagni 2 euro quando ne consumerai 10 lo stesso mc lo pagherai di più

 

per capirsi meglio bolletta a 0 mc

bolletta.jpg.b463b35d0d0778d8e7ce13fd5d8900a9.jpg

 

io manterrei il costo al mc, costante tutto l'anno a 0,8

Share this post


Link to post
Share on other sites
mgaproduction

Si, quello è evidente. Ma tanto io il contatore del gas non posso toglierlo perchè mi serve per il riscaldamento che non ho intenzione di sostiuire con nessun altro sistema, men che meno delle pompe di calore.

Mantenere il prezzo degli 0,80 è impossibile perchè, come dici tu, i costi fissi quelli sono e si ammortizzano solo quando c'è un alto consumo di metano (vedi quando riscaldo).

In effetti ho sbagliato i conti e devo rifali con la sola materia prima.

Stasera lo faccio

Share this post


Link to post
Share on other sites
click0

è sbagliato anche usare uno 0,80

ma devi tenere conto che i "costi fissi" che introducono "l'errore" sono più diluiti e quindi incidono meno

anche perche non puoi eliminarli

Share this post


Link to post
Share on other sites
mgaproduction
4 ore fa, Darlington ha scritto:

 

secondo me il rasoio di Occam...

Beh, che dire ? E' evidente che tu sei contrario a certe innovazioni "a prescindere". FUFFOvoltaico in primis, per non parlare di tutte le "fesserie tecnologiche" che il marketing deve spingere per forza di cose ad ogni costo.

Per finire con l'acquisto di 3 Porsche per inquinare un pò di più ed essere sempre meno ecologici in semplici 704 anni.

In effetti sono interventi utilissimi :)

 

 

 

Edited by Alessio Menditto
Ridotto quote chilometrico

Share this post


Link to post
Share on other sites
click0

più che altro i risparmi che si ottengono, sono risparmi che non ti cambiano la vita

 

poi certo che se uno puo permetterselo, uno puo fare tutto quello che vuole

conosco un "personaggio" che una mattina arrivò in "cantiere" con una Tesla, il giorno dopo se ne arrivo con un altra e il terzo giorno la cambio di nuovo

e io gli gli chiesi, se erano tre macchine diverse e lo scopo di tutto cio

lui mi rispose candidamente

- be', sai quanto ci risparmio, ho il fotovoltaico da 15kw a casa che uso per ricaricare l'auto, ma siccome devo usarla per lavoro me ne servono almeno due :blink:

e la terza? chiesi io

-be', quella è della moglie :mellow:

(e poi mi fece togliere delle prese dall'ufficio perche costavano troppo :rolleyes:)

Edited by click0

Share this post


Link to post
Share on other sites
mgaproduction

Diciamo che credo molto nel fotovoltaico, se no non lo mettevo. Ed ora sto cercando di capire in quali ambiti oltre al normale uso casalingo, posso eventualmente spingermi.

Uno di questi è la parte di climatizzazione di casa per i periodi estivi, un altro è il piano cottura.

Pompe di calore o cose simili le ho curiosate e già scartate praticamente in partenza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
click0

dovresti gia aver fatto i conti se conviene o meno :D

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mgaproduction

Purtroppo non è ancora in funzione...ma mi piace iniziare ad informarmi per capire, una volta che partirà e vedrò quanto produrrà, se ci sono ambiti di risparmio il più vasti possibili.

Edited by mgaproduction

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
8 ore fa, mgaproduction ha scritto:

E' evidente che tu sei contrario a certe innovazioni

 

quello a cui sono contrario sono le finte innovazioni

 

un coso che ha gli stessi costi di gestione di un altro, ma molte più possibilità di rottura oltre ad un costo di acquisto più elevato non è un'innovazione, è una fesseria

 

un coso che è conveniente solo se te lo paga qualcun altro e che ora che si ripaghi da solo fa in tempo a degradarsi e deve essere sostituito non è innovazione, è una fesseria

 

8 ore fa, mgaproduction ha scritto:

con l'acquisto di 3 Porsche per inquinare un pò di più ed essere sempre meno ecologici

 

i pannelli fuffovoltaici non si colgono sugli alberi, vengono prodotti usando materie prime e processi industriali, che inquinano. A fine della loro breve vita devono essere smaltiti, generando altro inquinamento. Le batterie sono prodotte usando metalli rari e processi industriali, che inquinano. Hanno una vita pure più breve dei pannelli, poi devono essere smaltite, altrimenti inquinano. Ma eh vuoi mettere, se dicono che è eco e green e cippalipposo allora deve essere così, per salvare il pianeta è indispensabile comprare quanta più roba possibile

 

comprando 3 Porsche sicuramente si inquina di meno, almeno non diventano rifiuto speciale dopo dieci anni e puoi venderle anziché pagare qualcuno che se le porti via

 

8 ore fa, mgaproduction ha scritto:

In effetti sono interventi utilissimi

 

ignora tutto, volevo dire che le pompe di calore e le cucine elettriche sono la nuova innovazione futuristica, i pannelli solari si ripagano in dieci minuti e le batterie si colgono assieme alle patate, compra tutto assieme e vedrai che ti scalderai e cucinerai assolutamente gratis per i prossimi mille anni, anzi sarà l'enel a pagare te e non viceversa, perché così dice il marketing, augh!

Edited by Darlington

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...