Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
aemme

sostituzione led su faretto

Recommended Posts

aemme

Led 3W bianco caldo con dissipatore 180 lumen  image.png.c303c8d6fbf8f406bd763322e60fa715.png

 

ho circa 20  di segnapasso carrabili lungo il marciapiede, purtroppo ogni anno uno o due si bruciano, stanno accesi tutta la notte.

La ditta che me li aveva venduti, circa 5 anni fa, non li produce più, o almeno..non li importa più, ho visto che questo led è facilmente sostituibile smontando l'interno, ma non so se i valori sono + o - corretti:

  1. il faretto originale è  scritto sul telaio24 VDC, 3 W. luce bianco caldo (2700K)

questo led invece è:

Power led 3Watt bianco caldo con dissipatore.

Temp. colore:      3000-3300K

Tensione:            3,4-3,6 Volt

Corrente:             700mA

Intensità:             180 Lumen

dim. mm. 20x8

 

non credo sia idoneo, dove potrei trovarli  a 24 VDC? ho girato su Google ma non ne ho trovati a 24 VDC ...ma esistono? ho tagliato un faretto e all'interno non esiste nessun trasformatore. 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gionatan Toldo

Ciao,

 

il LED che hai acquistato se entra nel segnapassi e si alloggia perfettamente alla parte dissipativa dello chassy va bene. Non ci sono singoli LED a 24 volt diretti, ma devi farli lavorare in corrente costante stabilizzata a 700mA o meglio se inferiore in questo caso, dato che il segnapassi è interrato ed avrà sempre problemi di dissipazione termica e quindi di durata. Puoi farlo lavorare ad esempio a 350mA (circa metà potenza).

Per fare una cosa duratura dovresti intanto sostituire tutti i LED dei segnapassi, con il modello scelto, e collegare i segnapassi in serie. Suddividili in 2 gruppi  di alimentazione (10 con un driver e gli altri 10 con un altro driver) cosicché puoi alimentarli ad esempio con 2 driver Mean Well APC-35-350.

Share this post


Link to post
Share on other sites
aemme

Ciao Gionatan,

Il led ancora non l'ho acquistato ma questa mattina ho sezionato uno di quei faretti per vedere se all'interno c'era qualche micro trasformatore, infatti dietro e in mezzo ad una colata di una resina ho trovato questo :

A5761E93-5A1E-4E56-9BBB-3A1D09C36EFF_1_105_c.thumb.jpeg.9c3ed5452304642ab460ada430611718.jpegBFD9D417-5769-466B-8B8C-4FAD917C640B_1_105_c.thumb.jpeg.bf339c92e86cb53bc365b575377b505d.jpegA7F730BF-39E2-4C0D-8995-900F5CABC882_1_105_c.thumb.jpeg.0bb634428111e26645e137faedfb0c58.jpeg

penso che sia "l'oggetto" che riduce la tensione d'entrata 24VDC  a 3,5Volt

 

giusto? posso trovare qualcosa con le stesse caratteristiche?

😃

Edited by aemme

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington

è un driver a corrente costante, io proverei ad abbassare la tensione di alimentazione e vedere se cala anche la luminosità, in teoria dovrebbe rimanere costante ma non si sa mai, nel caso calasse la cosa migliore è tenerli sottoalimentati, francamente il fatto che se ne brucino un paio l'anno mi fa pensare che siano ciofeche assurde come la maggior parte delle fetecchie a led in circolazione, dove l'unica cosa elevata è il prezzo, tanto il consumatore beota compra per moda quindi anche se vendi col 600% di ricarico compra comunque 

Share this post


Link to post
Share on other sites
aemme

quindi dovrei trovare un mini driver a corrente costante con entrata 24 Volt e uscita 3 o 3,5 volt, giusto?

si trovano?🤔

Edited by aemme

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59
10 minuti fa, aemme ha scritto:

mini driver a corrente costante con entrata 24 Volt e uscita 3 o 3,5 volt, giusto?

Quasi tutto giusto, tranne che un driver a corrente costante si dimensiona appunto in corrente, e non in tensione.

La tensione a vuoto è più alta di quella nominale e varia a seconda dei Led in serie collegati mentre la corrente è stabilizzata al valore indicato dal costruttore del LED (Nel tuo caso non oltre i 700 mA, ma io mi terrei sui 500 mA, valore standard,  allo scopo di aumentare la durata di vita del LED, a discapito di una leggera diminuzione di luminosità)

Io proverei i LED con un altro driver, in quanto sono abbastanza certo che siano guasti i Drivers e non i Led.

Edited by patatino59

Share this post


Link to post
Share on other sites
aemme

ciao patatino59, come stai?

vorrei provare a realizzarne  utilizzando lla cassa esterna, andrebbe bene questo driver?

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

 

XXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXXX

 

sono in casa agli arresti😔 per paura di prendere il contagio coronavirus, qualcosa devo pur fare, 77 anni..  mi hanno riscontrato mesi fa un'enfisema polmonare... pensa avevo smesso di fumare circa 50 anni fa e mai avuto il minimo sintomo, facevo pesca subacque in apnea  ... ora sono tra quelli + a rischio, devo starmene chiuso in casa ☹️ neppure i nipotini vengono a trovarmi per paura di perdere il nonno...rompipa**e😄  quindi passo ilmpo al PC e a fare manutenzioni varie in casa e intorno 

 

r) E' assolutamente vietato utilizzare questo forum come "vetrina" commerciale per la propria attività o per le attività commerciali in generale.

Edited by Fulvio Persano
eliminato links commerciali

Share this post


Link to post
Share on other sites
Darlington
1 ora fa, aemme ha scritto:

si trovano?🤔

 

secondo me, il suggerimento migliore è quello di Gionatan: eliminare i driver, collegare i led in serie ed alimentare ogni serie con un unico driver esterno, spendi meno e hai anche meno possibilità di guasti

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59

Il cablaggio in serie sarebbe la soluzione migliore, ma ti obbliga a raggruppare i faretti per non rimanere al buio in caso di guasto, e quindi calcolare la potenza totale di ogni serie/gruppo, in modo da scegliere il Driver adatto, da porre in posizione protetta dalle intemperie.

La fattibillità la puoi sapere solo tu, verificando attentamente il passaggio dei cavi.

Ti ricordo che un errato cablaggio potrebbe guastare tutti i Led in un attimo, o non farli accendere proprio.

Tornando alla situazione attuale:

I circuiti postati sono riduttori di TENSIONE e non vanno bene per i Led di potenza in CORRENTE !

Se proprio hai difficoltà, come penso, a reperire dei piccoli driver stabilizzati in corrente, DEVI assicurarti che in ogni Led non circolino piu di 500 mA, ponendo in serie tra un alimentatore e un Led, una resistenza da 4,7 Ohm 1 watt, e regolando attentamente la tensione di ogni segnapasso, controllando che l'assorbimento non salga.

Nel dubbio è meglio sottoalimentare un Led che spremerlo facendo circolare più corrente, al limite delle sue possibilità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
aemme

image.png.fd7f82d029546b6d18cc13dd8a34b4d0.png image.png.eef669d4f81151c03154c06d06014931.png

 

ciao patatino59,

questo "Mini Riduttore di Tensione DC 4,5-24 V 12 V 24 V"  (credo) dovrebbe essere quello a cui ti riferivi te, hanno il variatore di tensione manuale con il trim, oppure saldando su 3.3 V (ma forse anche 2.5) l'uscita che va al led,tagliando quel collegamento (cut off), giusto ?

le dimensioni sono 20,5 x 11 mm. dovrebbero stare dentro la cassa del segnapassi,

ma una volta fatti i collegamenti, si può mettere dentro una scatolina di plastica e siliconarla tutta intorno anche con l'apposito gel  per non farci entrare eventuale umidità o riscalda troppo

 

  • il range di tensione in ingresso del regolatore di tensione è DC 4,5-24V, il range regolabile è 0,8-17V, l'uscita fissa è 1,8V, 2,5V, 3,3V, 5V, 9V, 12V che può essere scelta sul retro. La corrente di uscita è 3A max (si prega di migliorare il lavoro di raffreddamento quando è a pieno carico); quando l'ingresso testato reale 12V e l'uscita è 1,5 A, non è necessario aggiungere un sistema speciale.
  • Uscita integrata regolabile e tensione fissa, è possibile ottenere tensione di uscita fissa saldando il piatto sulla scheda. Se la tensione di uscita fissa non è quella che desideri, puoi regolarla con il potenziometro.

   

è questa la resistenza ? 

 

 resistenze a pellicola metallica 4.7 ohm 1W 1% tolleranze 5 bande colore

image.png.61645e948a289d9a9f4d3d88c9096569.png

 

Edited by aemme

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59

La resistenza va bene, anche se non occorre che sia a 5 bande, di precisione, all 1%.

La trovi anche a 4 bande con i colori "Giallo-Viola-Oro"  (quarta banda oro, tolleranza 5%)

Se parli di "3,3 volt (ma forse anche 2,5)" non hai ancora capito che un LED è un DIODO e non una lampadina !

La corrente nel diodo, alimentato con una tensione variabile da 0 a 5 volt, è quasi nulla fino a circa 3 volt, quindi aumenta rapidamente fino a bruciarlo !

Per questo serve la resistenza, se vuoi alimentare un LED in tensione !

La tensione da settare sul regolatore deve essere leggermente più alta di 5 volt altrimenti nel Led + resistenza non circola abbastanza corrente.

La misura di corrente la puoi fare col tester in Volt, sulla resistenza, senza dover interrompere il circuito come si farebbe con un amperometro.

500 mA su 4,7 Ohm devono darti una tensione di 2,35 volt, ai capi della resistenza, ovviamente da misurare e regolare attentamente con un multimetro digitale.

 

Edited by patatino59

Share this post


Link to post
Share on other sites
aemme

oggi mi è arrivato : led, driver e resistenze, domani  provo ;) , la resistenza devo metterla alluscita del drive sul + ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...