Jump to content
PLC Forum


spippolone

Livello RS485

Recommended Posts

spippolone

Ciao a tutti, ho un problemino..

Un amico mi ha realizzato un gruppo di interfacce (con pic a bordo) e rete RS485 che utilizzo per aprire, chiudere e monitorare lo stato di un cancello, da 4 postazioni, collegate a stella attraverso un bus a 2 fili.

Finora ha sempre funzionato tutto bene e tuttora funziona, sto aggiungendo il secondo cancello, era previsto, c'è un master che è il cancello 1, e 4 slave. Tutto funziona.

Se metto la scheda master del secondo cancello, in laboratorio, funziona, se lo metto in posizione usando una coppia di cavo cat.5 lungo 60 metri non viene pilotato e neppure monitorato,come se non fosse collegato, in realtà i led che segnalano la connessione e il clock al lato cancello, dicono che va tutto bene.

Se misuro il segnale sul BUS in laboratorio, che è il punto centrale, quando collego il secondo cancello vedo che dai 5 Volt classici il BUS scende a 3,5 e non mi capacito, se non pensando alla resistenza di chiusura da 120 ohm .. che si trova sul cancello a 60 metri. Ovviamente non funziona nemmeno senza la resistenza di chiusura. Ho anche tentato con un terzo filo di massa fra le masse della RS485, che non è la massa di alimentazione.. l'alimentazione è resa indipendente sulle schedine attraverso un convertitore CC/CC isolato, ma senza risultato.

Purtroppo il mio amico che ha progettato hardware e software mi ha abbandonato...  Mi potete dare qualche dritta ?

 

Grazie !

Edited by spippolone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Livio Orsini

Per prima cosa questo è un argomento da sezione elettronica, dove sposto la discussione.

 

Veniamo al problema.

Una linea di 60m di lunghezza, ipotizzando una sezione anche di soli 0.5mm2 ha una resistenza di poco più di 4 ohm. Considerando la teminazione di 120 ohm la corrente che circola può causare una cdt di meno di 0.2V, quindi se invece cadono 1.5V sicuramente c'è qualche cosa di anomalo.

 

Come è costituita l'interfaccia del master e come è costituita l'interfaccia degli slaves?

Se tu pubblicassi lo schema di questi circuiti si potrebbe capire meglio cosa sta accadendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rfabri

Ma la prova a banco la fai con uno spezzone da qualche metro o con i 60 metri di cavo incriminato?

Share this post


Link to post
Share on other sites
spippolone
Il 20/3/2020 alle 07:59 , Livio Orsini ha scritto:

Per prima cosa questo è un argomento da sezione elettronica, dove sposto la discussione.

 

Veniamo al problema.

Una linea di 60m di lunghezza, ipotizzando una sezione anche di soli 0.5mm2 ha una resistenza di poco più di 4 ohm. Considerando la teminazione di 120 ohm la corrente che circola può causare una cdt di meno di 0.2V, quindi se invece cadono 1.5V sicuramente c'è qualche cosa di anomalo.

 

Come è costituita l'interfaccia del master e come è costituita l'interfaccia degli slaves?

Se tu pubblicassi lo schema di questi circuiti si potrebbe capire meglio cosa sta accadendo.

Grazie Livio per la risposta sempre pronta e precisa, allego lo schema della master, che sono 2 e della slave che sono 4

Come ripeto, finchè uso 1 master e 4 slave funziona tutto, la master è a circa 30/40 metri sempre su una coppia di cavo lan cat. 5 il problema nasce sulla seconda master con cavo 60 metri NUOVO appena messo Se la provo sul banco con 3 metri di cavo da uno degli slave tutto funziona. Ti allego per avere una idea anche della misura del bus, in laboratorio

 

 

Master.thumb.png.3ecbe5a1a5760ce559958c3113aafdfd.pngSlave.thumb.png.eaf0f876b74b7de34b4130f92b610307.png

Bus.jpg

Il 20/3/2020 alle 08:41 , rfabri ha scritto:

Ma la prova a banco la fai con uno spezzone da qualche metro o con i 60 metri di cavo incriminato?

 

Con uno spezzone di qualche metro.. il cavo incriminato (nuovo di pacca) è in giardino 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Per me son quegli zener da 12V il problema.

Fanno poco o nulla a livello di protezione (con 12 V il drive probabilmente schiatta), mentre fanno molto a livello di capacità parassita, lo si vede bene anche dagli oscillogrammi.

Se poi ci aggiungi anche le capacità parassite della linea la cosa peggiora di molto.

 

Sono anni che non progetto più un'interfaccia di questo tipo e dovrei andarmi a riprendere la documentazione.

Quando dovevo fare interfaccie per linee messe in ambienti disturbati mi affidavo esclusivamente alla separazione galvanica tramite foto accoppiatori; si possono usare anche appositi trasformatori a larga banda, ma non sono di facile reperibilità, mentre oggi è abbastanza facile ed economico usare foto accoppiatori veloci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rfabri

Dico una stupidata se provassi con cavo cat 6 tottalmente schermato?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
3 ore fa, rfabri ha scritto:

.....provassi con cavo cat 6 tottalmente schermato?

 

Probabile che peggiori la situazione, visto che il cavo schermato ha una capacità parassita maggiore del doppino twistato.

 

Il 19/3/2020 alle 22:31 , spippolone ha scritto:

edo che dai 5 Volt classici il BUS scende a 3,5

 

Sembra che ci sia una cdt eccessiva; i due resistori da 10ohm in serie provocano una cdt di 0.7V circa, ma c'è ancora uno 0.8V che non torna.

però non specifica se è una misura statica o se corrisponde ai segnali picco-picco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
spippolone
5 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Probabile che peggiori la situazione, visto che il cavo schermato ha una capacità parassita maggiore del doppino twistato.

 

 

Sembra che ci sia una cdt eccessiva; i due resistori da 10ohm in serie provocano una cdt di 0.7V circa, ma c'è ancora uno 0.8V che non torna.

però non specifica se è una misura statica o se corrisponde ai segnali picco-picco.

 

La misura è picco picco, sull'oscilloscopio in laboratorio a 30/40 metri dal primo master a 3 metri da uno slave, la differenza è questa che vedi, e rifacendo le misure con più precisione la differenza si attesta su 900 mV a sinistra con una sola unità master e a destra aggiungendo la seconda master, anche se ho cambiato la base dei tempi.. (mi è andato in autoset l'oscilloscopio mi sono accorto dopo dioaver cambiato la BT)

Un dettaglio Livio... non so se hai notato che io misuro sul bus non direttamente sul master 2

 

Grazie del vostro intervento

 

 

Misure.jpg

Schema.jpg

Edited by spippolone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Scusa ma come fai ad avere 2 master sulla stessa linea? Avrai inevitabilmente dei conflitti.

Comincia a togliere i resistori da 10 ohm e gli zener e ripeti le misure.

Poi verifica il tuo cavo quanti pFmetro ha di capacità parassita.

Prova anche a ridurre la velocità di trasmissione e virifica se ci sono dei cambiamenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
spippolone
3 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

Scusa ma come fai ad avere 2 master sulla stessa linea? Avrai inevitabilmente dei conflitti.

Poi verifica il tuo cavo quanti pFmetro ha di capacità parassita

 

Conflitto no, hanno indirizzi diversi:

1000 Cancello Principale
1001 Cancello Secondario
0000 Slave 0

0001 Slave 1
0010 Slave 2

0100 Slave 3

Ecco il mio cavo..

Cavo.png

Edited by spippolone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Essendo 2 master, anche se con indirizzo differente, possono trasmettere contemporaneamente sullo stesso bus creando un conflitto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lucky67

In effetti io non avevo capito che ci fossero due master...

Che io sappia la configurazione standard (ed unica) è un master e n slave: non per una questione di indirizzi bensì per il fatto che non essendo sincronizzate le trasmissioni/ricezioni dei master, sulla linea c'è un gran rabelotto!!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
spippolone
1 ora fa, Livio Orsini ha scritto:

Essendo 2 master, anche se con indirizzo differente, possono trasmettere contemporaneamente sullo stesso bus creando un conflitto.

 

54 minuti fa, Lucky67 ha scritto:

In effetti io non avevo capito che ci fossero due master...

Che io sappia la configurazione standard (ed unica) è un master e n slave: non per una questione di indirizzi bensì per il fatto che non essendo sincronizzate le trasmissioni/ricezioni dei master, sulla linea c'è un gran rabelotto!!

 

onestamente li ho chiamati master ma forse non è corretto.. non ho creato io il software e nemmeno le interfacce .. sarebbe corretto chiamarli schede cancello e schede slave ...sono molto sicuro che non ci sia codesto problema.. al 100 % conoscendo molto bene chi ha progettato il sistema, attualmente purtroppo irreperibile...altrimenti non cercavo aiuto ..

Il sistema è progettato per funzionare in questa configurazione con 2 schede cancello su indirizzi diversi (che iniziano per 1XXX) e N° schede interne con indirizzi che iniziano per 0XXX

 

Edited by spippolone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lucky67
8 ore fa, spippolone ha scritto:

onestamente li ho chiamati master ma forse non è corretto

 

Occhio ai termini sennò non capiamo nulla..

 

Guardando il tuo schema mi viene un dubbio: che tu abbia creato un collegamento a stella. La connessione per quel tipo di bus deve essere un entra esci continuo che parte dal master fino all'ultimo slave con resistenze di terminazione sul master e sullo slave più lontano. E' stato eseguito in questo modo? A vedere il disegno sembra che nel punto in cui tu dici che hai eseguito la misura si diparta un nodo dove in parallelo partono le linee per i singoli slave.

 

Edited by Lucky67

Share this post


Link to post
Share on other sites
spippolone

 

 

Si ho creato un collegamento a stella, e lo avevo specificato nel primo post, ho messo apposta lo schema per ribadirlo, ma escludendo il problema che si sta verificando con l'ultimo cancello aggiunto adesso, mai si sono verificati problemi fin dal 2013, anno in cui è stato realizzato, e inoltre il problema si verifica solo al momento che è montato su quei 60 metri di cavo. Sostengo la tesi di Livio, domani se riesco smonto e tolgo gli zener e le resistenze come mi consiglia.. e ripeto le misure. Magari risolvo !

Dal 2013 apre chiude e segnala lo stato del cancello su tutte le postazioni interne.

Edited by spippolone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

 

 

8 ore fa, spippolone ha scritto:

e inoltre il problema si verifica solo al momento che è montato su quei 60 metri di cavo

 

Fai prima una, stacca il connettore dell'altro "master" e verifica se il livello di tensione degli impulsi torna a livelli normali.

Ho una mezza idea che ti ritrovi con 2 driver in nodo Tx sul medesimo bus.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lucky67
13 ore fa, spippolone ha scritto:

Si ho creato un collegamento a stella

 A mio parere il problema è lì...probabilmente prima per una serie di cose funzionava tutto lo stesso mentre adesso con un'aggiunta piuttosto importante (60 metri) sono cambiate le riflessioni e il giochino non funziona più...

In ogni caso il collegamento a stella è fonte di problemi e li ho avuto oanche io quando mi hanno cablato la rete mal interoretando il progetto. Ricablato il tutto in maniera ortodossa tutto ha funzionato magicamente..

Poi vedi tu...saluti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
spippolone
Il 22/3/2020 alle 11:39 , Livio Orsini ha scritto:

Essendo 2 master, anche se con indirizzo differente, possono trasmettere contemporaneamente sullo stesso bus creando un conflitto.

 

Il 22/3/2020 alle 12:19 , Lucky67 ha scritto:

In effetti io non avevo capito che ci fossero due master...

Che io sappia la configurazione standard (ed unica) è un master e n slave: non per una questione di indirizzi bensì per il fatto che non essendo sincronizzate le trasmissioni/ricezioni dei master, sulla linea c'è un gran rabelotto!!

 

Grazie dei preziosi consigli, oggi purtroppo non ho potuto fare prove.. con la storia che sono a casa per il COVID-19 me ne trovano da fare di tutti i colori 🙂

Proverò prima a staccare il cancello primario, ma perchè se il secondo cancello lo metto a 3 metri dal nodo centrale tutto funziona ??

 

Purtroppo Luky non posso cablarlo diversamente, la casa centrale e le scede comando sono uno nell'appartamento di destra uno nell' appartamento di sinistra, e uno al piano superiore, i cancelli uno a Nord e uno a Ovest .. purtroppo l'unico modo è a stella

L'impressione che ho avuto, è che sui 60 metri arrivi basso il segnale, purtroppo non posso portare l'oscilloscopio in giardino, e incastrato insieme agli altri apparecchi in laboratorio, cercherò un oscilloscopio portatile in prestito..

Edited by spippolone

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lucky67
3 ore fa, spippolone ha scritto:

purtroppo l'unico modo è a stella

 

Hai solo a disposizione due fili? Se puoi tirare altri due fili, anche se raddoppi la distanza potresti andare avanti e indietro in modo da eliminare la stella...

Share this post


Link to post
Share on other sites
spippolone

 

20 ore fa, Lucky67 ha scritto:

 

Hai solo a disposizione due fili? Se puoi tirare altri due fili, anche se raddoppi la distanza potresti andare avanti e indietro in modo da eliminare la stella...

Purtroppo si in quel cavo ci passa anche il video della telecamera il 12 V e il bus del citofono 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
13 ore fa, spippolone ha scritto:

Purtroppo si in quel cavo ci passa anche il video della telecamera il 12 V e il bus del citofono

 

Ci manca solo che si porti anche il 230V.

Share this post


Link to post
Share on other sites
spippolone
14 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Ci manca solo che si porti anche il 230V.

Mi aspettavo questa risposta 🙂 sei una persona super precisa, io sono un po più arruffone.. ma sono uno di quelli che non si tira indietro a nulla.. purtroppo la casa ha gli anellati pieni, e considera che sono di 16 o di 32 mm .. ma è stata fatta 30 anni fa.. e i tubi non bastano mai.. litigai con i muratori perchè erano troppo grossi.. e invece non sai quanti ne sarebbero mancati ancora.. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
8 ore fa, spippolone ha scritto:

sei una persona super precisa,

 

No, predico bene ma, se costretto dalle contingenze, faccio anch'io le mie porcate.:(:smile: Per il citofono ho usato un cavo multipolare da impianti industriali e ci faccio convivere tutto, 230V compresa.:toobad:

 

Però quando tratto certe faccende sul forum cerco di dare buoni consigli, evitando di consigliare porcate.:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Solo chi non fa niente non trova , prima o poi , il momento in cui si è costretti a fare la '' porcata ''

Edited by gabri-z

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lucky67

Il problema è che secondo me se mantieni quel tipo di connessione non ne esci...io ti chiedevo degli ultriori due fili perchè du fili li usavi per andare alla scheda e con gli altri due ritornavi alla scheda successiva...poco ortodosso perchè raddoppi la distanza ma rispettoso del tipo di collegamento richesto dal 485.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...