Jump to content
PLC Forum


Elvira Errichiello

.!!! consumi gas (cucina + acqua calda)

Recommended Posts

Elvira Errichiello

Buonasera,
sono nuova in questo forum!
scrivo per avere qualche consiglio e informazione.
Vi spiego il mio problema..
Vivo a Torino , consumi bolletta gas (cucina + acqua calda no riscaldamento) circa 30 mc bimestrali (in due persone)
Vengono a cambiarci il contatore con quello elettronico 2 mesi fa (20febbraio) e al primo mese segnala(26mc), a oggi 56; insomma il doppio di prima!
Cosa ne pensate?
provando a fare varie verifiche:
- non sembra ci siano perdite
però ci segnala :
-(lavello aperto acqua cucina 42gradi x 6 secondi= 0,002 mc)
-(lavello aperto acqua cucina 42 gradi x 9 secondi = 0,003 mc)
- (gas fuoco grande x 21 secondi = 0,009)
A noi sembra che qualcosa vada male, come se girasse troppo velocemente il contatore.
Che ne pensate? abbiamo visto che un fuoco grande di una cucina al minuto dovrebbe consumare circa 0,003 e quindi 0,18 all'ora;
Volevamo avere ulteriori informazioni e verifiche prima di richiedere la verifica del contatore che costa +300euro.
Grazie mille a chiunque avrà voglia di rispondere

Link to post
Share on other sites

Alessio Menditto

Purtroppo è un serio problema, anche se fossi complottista, per cui potrei convenire con te che il nuovo contatore ti sta fregando, uno ti potrebbe benissimo rispondere che era il VECCHIO che non segnava esattamente la quantità di gas che passava, ossia che tu non hai pagato gas che però hai consumato.

In altre parole, parere mio, comunque la vedi sei fregata.

Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

Una prova semplice che si può fare, essendo lo scaldabagno un ugello calibrato, è mettere lo scaldabagno in "spazzacamino": con quella funzione consuma gas alla portata nominale (che conosciamo perché è riportata in etichetta).

Facendo andare 6 minuti cronometrati per avere una lettura affidabile.

Il valore letto lo si moltiplichi per il coefficiente C della bolletta.

Quindi ci si riproporzioni all'ora

Il valore ottenuto lo si confronta col consumo dichiarato in mc/ora dello scaldabagno.

 

Un esempio numerico:

lettura iniziale: 100010,111

Lettura finale: 100010,333

 

Consumo della caldaia dichiarato a Qn (da etichetta): 2,45 mc/ora

Durata del test: 6m0s

Coefficiente C : 1.10

 

consumo: 0,222mc

moltiplichiamo per C=1,10 otteniamo 0,244 Smc/6minuti

riportiamo all'ora:  2,44mc/ora

 

Con un risultato del genere il contatore è preciso.

 

 

Se lo scaldabagno non ha la funzione spazzacamino so può fare lo stesso procedimento scollegando il modulatore gas (così che vada sempre al minimo) e confrontandosi con la portata minima.

 

 

Edited by DavideDaSerra
Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao Elvira Errichiello

 

L'ipotesi più semplice e anche rispondente alla realtà, seppure non quantificata numericamente, è quella di Alessio Menditto

 

Poi può pure essere fatto il calcolo di DavideDaSerra (anche se dalle mie parti - Provincia AL- il coefficiente C in Bolletta, fino alla fine 2019, era sempre 1,03 e, a partire dal 2020, è divenuto inaspettatamente 0,98). Sostanzialmente non cambia comunque un gran che.

 

Poi si possono anche fare ulteriori calcoli di natura energetica di altro tipo.......

 

Comunque per stare a miei dati di casa attentamente registrati sia con vecchio Contatore Meccanico che con quello nuovo (marca Fiorentini ; modello G4) :  circa 400 mc/anno, mediamente 1,1 m3/giorno e quindi sempre mediamente 33 m3/mese.

 

Il tutto tenendo presente che siamo in 2 persone e si fa a casa pranzo e cena praticamente tutti i giorni dell'anno.

 

Chi (sempre 2 persone) magari non fa pranzo a casa (ragioni di lavoro), esce spesso alla sera e mangia fuori, va nei Centri Fitness e la doccia se la fa li, si assenta da casa spesso nei fine settimana, fa vacanze d'inverno e d'estate, allora può avere dei consumi anche notevolmente più bassi.

 

Comunque il tuo cambio Contatore (20 Febbraio) ha coinciso anche in buona misura con la situazione "Corona Virus" che ha sicuramente obbligato già da tempo tutti a stare a casa e questo avrà sicuramente influito anche sui consumi di gas........

----------------------------------------------------------------

 

Per i consumi dello Scalda acqua Istantaneo

 

Per il consumo da te rilevato, aprendo uno alla volta i due diversi rubinetti dell'acqua calda, si direbbe che la loro Portata sia praticamente la stessa dato che il consumo di gas (metano) risulta praticamente identico :

 

Il consumo gas risulta lo tesso per entrambi dato che 2 lt / 6 sec = 0,3333 lt/sec e 3 lt / 9 sec = 0,3333 lt/sec

Il consumo orario dello Scalda acqua Istantaneo risulta 0,3333 lt/sec x 3600 sec/h = 1200 lt/h = 1,2 m3/h

 

Solitamente si tratta di Scalda acqua Istantanei da 11 lt/min (max) che alla massima portata e massimo salto termico (50 °C + 15 °C acqua acquedotto = 65 °C finali) bruciano  circa 2,3 m3/h di metano.

 

Dunque se tu hai rilevato l'acqua (aperta solo la calda) a 42 °C e supponendo una portata al rubinetto di 7 lt/min vuol dire che ti trovi a circa metà strada rispetto a quanto potrebbe darti lo Scalda acqua spinto al massimo.

 

Stando a metà strada allora anche il consumo gas rilevato (1,2 m3/h) è giustamente a metà del massimo previsto dal Costruttore  (2,3 m3/h).

 

Gli Scalda acqua Istantanei hanno potenza di fiamma (consumo gas metano o altro) enormi e la "macchina" fornisce rendimenti molto bassi stimabili nell'ordine dello 0,6 a "tutta fiamma" e che migliorano via via che si usa fiamma più bassa (tuo caso pratico).

 

Convenzionalmete si attribuisce ad 1 m3 di Metano la quantità energetica di 9,6 kWh (eventualmente variabile 9,6-9.4 kWh)

La Potenza a "tutta fiamma" risulta 2,3 m3/h x 9,6 kWh/m3 = 22,08 kW.

Per la tua prova specifica "del rubinetto acqua" la Potenza di fiamma risulta 1,2 m3/h x 9,6 kWh/m3 = 11,52 kW

 

Dunque i consumi segnati dal Contatore sembrano corrispondere al vero.

-------------------------------------------------------------------------------

 

Passando ai consumi dei fuochi della cucina .

 

Tu dici --- "gas fuoco grande x 21 secondi = 0,009" ---

 

Dunque il consumo sarebbe . 9 lt / 21 sec = 0,428 lt/sec  che corrispondono a 0,428 x 3600 = 1541 lt/h = 1,541 m3/h

Tale consumo appare enorme di per se stesso dato che risulta persino maggiore di quello dello Scalda acqua (a mezza potenza = 0,3333 lt/sec = 1,2 m3/h).

 

Forse ci sarà, per qualche ragione, un errore di rilevamento da parte vostra dato che, con un tale consumo, la Potenza di consumo della fiamma risulterebbe di 1,541m3/h x 9,6 kWh/m3 gas metano = 11,52 kW.

 

Potresti riprovare a verificare il consumo e anche quello degli altri fuochi.

Per darti una idea dei consumi dei vari fuochi vedi il foglio in allegato qui sotto che si riferisce precisamente alla cucina di casa mia.

 

9a312b9db510e3e09259ed8362df30b0.jpg

 

I dati, abbastanza precisi, non sono da considerarsi strettamente  vincolanti per tutti i Costruttori ma comunque sono di buon riferimento.

Vedi che nel foglio ci sono anche le dimensioni del diametro dei "piattelli" di chiusura superiore dei vari fuochi.

 

Puoi confrontare la misura dei miei piattelli con quella dei tuoi per avere una idea orientativa sulla maggiore o minore Potenza di Consumo (sia kW che m3/h di metano) dei tuoi fuochi.

------------------------------------------------------------------------

 

Conclusione

 

Fai nuovamente il controllo su tutti i vari fuochi della cucina e poi, vedendo tutta la serie dei dati di consumo, magari si potrà valutare più completamente se il tuo nuovo Contatore "segna" il giusto oppure no

 

 

Link to post
Share on other sites
DavideDaSerra

Il coefficiente C volendo si calcola. Quindi può cambiare se si è spostato il municipio, se sono stati autorizzati più giorni di riscaldamento o se è cambiato il numero di gradi giorno di riferimento per il comune.

 

Comunque per verificare il numero puoi applicare la formula seguente

GG -> gradi giorno del comune (li trovi su tuttaitalia.it)

H -> altitudine del comune (la trovi sullo stesso sito)

ng -> è il numero di giorni di riscaldamento autorizzati nella zona (B: 121, C:137, D:166, E:183, F:272)

 

pb = 1,01325 * (1-0,0000225577 * H)^5,2559
Kp = (pb + 0,020)/1,01325
gg = GG/ng
Kt = 288,15 / (295,15 – gg)
C= Kp * Kt

 

Dipende da quanto consumi: il 5% di 1000€ sono comunque 50€, poi aggiungi gli scaglioni. 

Io invece mi ero lamentato con un gestore perchè dopo il cambio di gestore mi hanno applicato un coefficiente più alto (da pianura, intorno a 1,03 anzichè 0,95), al primo reclamo mi hanno risposto "il nostro gas ha un rendimento maggiore", sono andato dall'AEEGSI a conciliare. Morale mi hanno fatto una bolletta di storno da 75€. Non sarà molto, ma è qualcosa.

 

 

Link to post
Share on other sites
click0
Il ‎22‎/‎04‎/‎2020 alle 19:45 , Elvira Errichiello ha scritto:

Vivo a Torino , consumi bolletta gas (cucina + acqua calda no riscaldamento) circa 30 mc bimestrali (in due persone)
Vengono a cambiarci il contatore con quello elettronico 2 mesi fa (20febbraio) e al primo mese segnala(26mc), a oggi 56; insomma il doppio di prima!

tenuto conto del covid?

colazione , pranzo e cena

mentre prima magari solo colazione e cena

ecc ?!

<_<

Link to post
Share on other sites
marco1278

Essendo il contatore elettronico: misura mc o Smc? 

Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao a tutti

 

--- Per marco1278 :  Misura i m3 per quelli che sono poi, in fattura, vengono moltiplicati per il coefficiente C in modo da ottenere l'equivalente in Smc (metri cubi standard). La cosa viene chiaramente indicata nei calcoli in Bolletta.

Esempio : consumo indicato dal Contatore 540 m3.........Fatturati in Bolletta 540 x 1,03 (C) = 556 m3.

 

--- Per click0 : va sempre bene ripeterlo ma ......

Il 24/4/2020 alle 11:09 , Semplice 1 ha scritto:

Comunque il tuo cambio Contatore (20 Febbraio) ha coinciso anche in buona misura con la situazione "Corona Virus" che ha sicuramente obbligato già da tempo tutti a stare a casa e questo avrà sicuramente influito anche sui consumi di gas........

 

--- Per DavideDaSerra : Veramente ottima la tua precisazione con tutta la trattazione tecnica che poi digerirò con calma (che mi era sconosciuta e della quale faro tesoro) e anche le tue personali vicende di battaglia (vinta) sul campo.

 

Tuttavia il discorso con Elvira Errichiello riguardava semplicemente i consumi "tali e quali" da lei letti sul Contatore e che, secondo le sue valutazioni erano raddoppiati con il nuovo Contatore Elettronico rispetto al precedente di tipo meccanico.

 

Dunque, in un contesto di  presunto "raddoppio conclamato" dei valori letti sul Contatore, l'influenza del moltiplicatore C (per quanto variabile da 0,98 - 1,1) secondo il mio punto di vista risultava sostanzialmente ininfluente.

 

 

 

Link to post
Share on other sites
click0
11 minuti fa, Semplice 1 ha scritto:

--- Per click0 : va sempre bene ripeterlo ma ......

azz

scrivi meno!

:superlol:

Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao click0

 

Si, lo so che praticamente nessuno riesce a leggere tutto quanto scrivo........

 

Il guaio maggiore è che, solitamente, non leggono nemmeno gli stretti interessati. Troppa fatica dato che si vorrebbero risposte magiche di una riga o al massimo di due.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...