Jump to content
PLC Forum


plfrmcmp83

Router con connettività Sim

Recommended Posts

plfrmcmp83

Buongiorno,
Non volendo scendere a compromessi con FTTC (dove ancora l'ultimo tratto transiterebbe su un doppino di 50 anni fa) e in attesa del miraggio FTTH, dove potrei fisicamente vedere la fibra ottica dentro casa... mi chiedevo se l'opzione router con connettività via SIM, potrebbe essere una soluzione dal buon compromesso prezzo/prestazioni/affidabilità. In questo caso le scelte da fare sarebbero 2: la prima, quale contratto con quale operatore? Vengono forniti dei valori MCR garantiti sia in download che upload? È possibile avere un IP fisso o almeno pubblico? La seconda: quale router consigliereste?
Questa soluzione avrebbe il vantaggio di poter spostare il router anche in altra abitazione, non avendo alcun geovincolo. Attendo vostri pareri.

Link to comment
Share on other sites


DavideDaSerra

Piuttosto che il router con la sim è meglio una ADSL, 70 giga i finiresti in un lampo se fai streaming (consuma circa 2 giga/ora) o anche solo per gli aggiornamenti di un computer. L'MCR su un'offerta mobile consumer non è indicato, quindi se si blocca si blocca. Inoltre non hai neanche l'appiglio del "misurainternet".

IP pubblico è possibile averlo credo solo con tim facendo specifica richiesta via fax (almeno, io ai tempi l'avevo chiesto e mi era stato dato senza troppi problemi).

Con gli altri, se è possibile, è a pagamento.

 

L'unico vero vantaggio è l'ultimo che hai detto: puoi spostarlo da una casa all'altra. 

 

Io farei un'offerta FTTC con tiscali che appena ti arriva la FTTH (o comunque entro poco) ti cambiano di rete. I FWA 4G pubblicizzati da tim e vodafone, se disponibili, pare che siano "limitati" solo alla zona di residenza, appena esci non funzionano più.

 

Link to comment
Share on other sites

Andrea Annoni

Non entro nel merito del tuo utilizzo e delle esigenze. Questa è una valutazione che devi fare tu. Soprattutto dal punto di vista economico.....che in questo caso deve essere giustificato dall'impiego.

Ci sono molte offerte in questo senso; sia già pronte: es. Fastera, Omina24 e compagnia a seguire....tutte appoggiate su rete Vodafone e con buone prestazioni; molte danno anche IP pubblico statico e quasi tutte danno il loro router (Mikrotik, Teletonica, Hawei ecc con skin custom) e di queste compagni molte hanno diversi profili tra cui anche i flat; diverse offrono anche attivazioni a ore/mesi ecc (es. uso casa di villeggiatura).

 

Ci sono poi situazioni che puoi creare ad-hoc. L'IP pubblico lo offrono in pochi (se parliamo di bran consumer) e solo previa richiesta; ma questo è relativo perchè lo puoi sempre denattare con una VPN o annunciando direttamente delle subnet.

L'MCR in TEORIA è si esperesso.,.........ma è anche zero (tempo fa avevo visto un contratto Postemobile che lo indicava proprio come zero). Ma è anche ovvio! Una connessione mobile NON potrà MAI essere paragonata a una connessione xDSL. Per mille motivi (code, latenze, saturazioni di cella e via via con le policy che ogni operatore decide).

 

Anche a livello di router c'è imbarazzo delle scelta; dal plurigettonato Huawei ai Mikrotik con cui ci fai di tutto e di più (questi ultimi molto utili se devi fare denatting, OSPF, o vuoi utilizzare la tecnologia cat.12 e fare aggregazione di banda con piu sim.)

 

Per darti un indicazione ho qualche cliente che con una volgare offerta Iliad da 50Gb ha  servito la casa di villeggiatura dove controlla le telecamere, ci ho collegato dei telefoni VoIP connessi con l'azienda, relativi tunnel di managment sempre attivi,  e quando sono presenti usano la connessioni per navigare, guardare film ecc. Certo, sono persone di una certa età che non passano la giornata a vedere TV o giocare online. 

In molte applicazioni ho usato hAP ac³ LTE6 kit di Mikrotik. Ora come ora meglio lo Chateau LTE12 (se devono essere indoor; altrimenti le versioni da esterno).

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

del_user_237282
Quote

mi chiedevo se l'opzione router con connettività via SIM, potrebbe essere una soluzione dal buon compromesso prezzo/prestazioni/affidabilità

con la soluzione SIM avresti un collegamento potenzialmente più veloce dell'ADSL (e, per certi versi, anche dell'FTTC, almeno in upload) anche in aree poco coperte. Il rovescio della medaglia invece è dato dal limite che spesso hai sui consumi e sul fatto che la velocità di connessione viene influenzata molto sia dal carico della cella che dalle condizioni meteo

 

Quote

La seconda: quale router consigliereste?

Se desideri impiegare solo una connessione LTE potresti utilizzare il router mikrotik montato in posizione esterna e in vista di una BTS 4G (per quanto riguarda la mia esperienza, se hai un ripetitore in vista, anche se lontano, la velocità è comunque abbastanza alta).

 

Potresti valutare (ma qui le cose si complicano) di attivare sia una FTTC\ADSL con IP Pubblico (per le tue esigenze) che una connessione LTE e, tramite load balancing, utilizzare entrambe le connessioni in "parallelo" dirottando su quella più lenta (quindi ADSL\FTTC) le cose pesanti come gli aggiornamenti e su quella veloce (LTE) i servizi che invece necessitano di maggiore velocità

Link to comment
Share on other sites

Microchip1967

Potresti valutare al limite l'offerta di ogi.link.

ti danno un router in comodato d'uso, l'IP è pubblico con loro dns dinamico già operativo.

Ci sono varie taglie, l'apparato te lo puoi spostare come vuoi e, non ultimo, non hai alcuni vincolo minimo contrattuale al di fuori dei 30gg di preavviso

Lo sto usando a casa di mio fratello dove il cavo secondario è marcio e telecom non si sogna minimamente di cambiarlo visto che vi sono (erano) attestate solo 2 utenze

ho fatto una prova prima con un cellulare (si appoggia su rete vodafone) e sono passato da una 2,5/0,5 ad una 70/25

Link to comment
Share on other sites

apibolo
il 31/5/2020 at 12:56 , Andrea Annoni scrisse:

Non entro nel merito del tuo utilizzo e delle esigenze. Questa è una valutazione che devi fare tu. Soprattutto dal punto di vista economico.....che in questo caso deve essere giustificato dall'impiego.

Ci sono molte offerte in questo senso; sia già pronte: es. Fastera, Omina24 e compagnia a seguire....tutte appoggiate su rete Vodafone e con buone prestazioni; molte danno anche IP pubblico statico e quasi tutte danno il loro router (Mikrotik, Teletonica, Hawei ecc con skin custom) e di queste compagni molte hanno diversi profili tra cui anche i flat; diverse offrono anche attivazioni a ore/mesi ecc (es. uso casa di villeggiatura).

 

Ci sono poi situazioni che puoi creare ad-hoc. L'IP pubblico lo offrono in pochi (se parliamo di bran consumer) e solo previa richiesta; ma questo è relativo perchè lo puoi sempre denattare con una VPN o annunciando direttamente delle subnet.

L'MCR in TEORIA è si esperesso.,.........ma è anche zero (tempo fa avevo visto un contratto Postemobile che lo indicava proprio come zero). Ma è anche ovvio! Una connessione mobile NON potrà MAI essere paragonata a una connessione xDSL. Per mille motivi (code, latenze, saturazioni di cella e via via con le policy che ogni operatore decide).

 

Anche a livello di router c'è imbarazzo delle scelta; dal plurigettonato Huawei ai Mikrotik con cui ci fai di tutto e di più (questi ultimi molto utili se devi fare denatting, OSPF, o vuoi utilizzare la tecnologia cat.12 e fare aggregazione di banda con piu sim.)

 

Per darti un indicazione ho qualche cliente che con una volgare offerta Iliad da 50Gb ha  servito la casa di villeggiatura dove controlla le telecamere, ci ho collegato dei telefoni VoIP connessi con l'azienda, relativi tunnel di managment sempre attivi,  e quando sono presenti usano la connessioni per navigare, guardare film ecc. Certo, sono persone di una certa età che non passano la giornata a vedere TV o giocare online. 

In molte applicazioni ho usato hAP ac³ LTE6 kit di Mikrotik. Ora come ora meglio lo Chateau LTE12 (se devono essere indoor; altrimenti le versioni da esterno).

 

 

 

ciao per cui secondo te con una vpn si risolve il problema del ip nattato.intendi un avpn commerciale tipo nordvpn ecc e installi file openvpn su router??grazie

Link to comment
Share on other sites

Andrea Annoni

@apibolo Non è un po' vecchia come discussione? Hai letto il regolamento?

 

 

Comunque NO, quelle sono VPN inutili. Venivano vendute promettendo sicurezza e anonimato (anni fa forse, ma con l'avvento di europol è addirittura il contrario: ti rintracciano ancor più facilmente che passando per il tuo provider);  il boom era per le IPtv pirata.

Ora l'unico utilizzo è per qualcuno che vuole evitare i vari blocchi nazionali tipo per Netflix ecc.

 

Per "denattare"  la VPN va fatta verso un router che abbia un IP pubblico e sul quale puoi impostare delle rotte. Se usi una VPN commerciale devi poi avere la possibilità di impostare rotte: cosa che nessuno ovviamente fa.

Quindi in sostanza o hai un router che può fare da server VPN e possa gestire rotte;  oppure acquisti una macchina virtuale su un serivizo che offra IP pubblico, ci installi un sistema operativo tipo RouterOS o PFSense e instradi il traffico verso il router nattato.

In entrambi i casi anche il router nattato deve poter gestire le rotte e fasre da client VPN.

 

Altrimenti ci sono aziende che offrono questo servizio attraverso un router fornito in comodato d'uso. I costi variano a seconda dell'esigenze (banda) e durata del servizio (mesi/anni/a vita)

 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...