Jump to content
PLC Forum


LsKoder

Componenti di sicurezza per sovratensioni e fulmini

Recommended Posts

LsKoder

Ciao a tutti,

 

sempre più spesso sento amici che hanno dovuto sostituire 2-3 componenti elettronici nel tempo (schede per cappa cucina, schede lavatrici, ecc) e mi son sempre promesso di approfondire l'argomento per cercare di prevenire eventuali guasti nell'impianto di mia proprietà (che sto ristrutturando proprio in questo periodo).

L'anno scorso un fulmine caduto vicino casa mia (non quella che sto ristrutturando) ha distrutto vari dispositivi a me e ai miei vicini (console ps4, tv, decoder), in questo caso però attraverso l'antenna.

 

Immagino che le protezioni principali da tenere in considerazioni siano:

- Sovratensione di rete (>220-230V) - Per questo aspetto può aver senso monitorare la tensione con misurazioni a campione per capire se c'è una reale necessità di protezione? Oppure la sovratensione è in generale casuale ed è plausibile che nonostante la rilevazione sia stabile un bel giorno distrugga qualcosa?

- Scariche da fulmini su rete elettrica - Sono già previste delle forme di protezione da parte del fornitore energia che ci metta accettabilmente al sicuro da questo problema?

- Scariche da fulmini su antenna - Come ho potuto constatare sulla mia pelle, mi sembra di capire che sia spesso quello più esposto e meno tutelato a livello condominiale, quindi può essere utile installare un protettore?

 

L'appartamento è situato su un piano alto di un condominio. Leggevo che alcuni scaricatori sono inutilizzabili su lunghe distanze dai pozzetti di terra.

Grazie in anticipo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

guido.man

Alcune catene di negozi di elettronica propongono dispositivi a basso costo (qualche decina di euro) da inserire in una normale presa della casa. Dovrebbero evitare la propagazione di scariche e sovratensioni nel circuito elettrico. L'investimento è basso ma non so se sono efficaci. Sono denominati "lightning guard".

Share this post


Link to post
Share on other sites
LsKoder

Non so quanto siano efficaci, mi piacerebbe sentire il parere di qualcuno che li conosce.

Il costo (20 euro circa per singolo elemento) è relativamente basso ma hanno una copertura di 10 metri quindi ne servirebbero diversi, con un costo complessivo che potrebbe superare quello di uno scaricatore.

 

L'alternativa potrebbe essere l'installazione di uno scaricatore di tipo 1 + scaricatore tipo 3  (o un unico scaricatore combinato) ma vorrei capire quanto effettivamente siano utili e se sono compatibili con un'installazione condominiale su piano alto.

 

Riguardo la protezione su segnale antenna non ho trovato nulla.

Share this post


Link to post
Share on other sites
click0
7 minuti fa, LsKoder ha scritto:

Riguardo la protezione su segnale antenna non ho trovato nulla.

hai dato un occhiata al sito della Dehn ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Dehn e zotup

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nino1001-b

In 22 anni sono stato preso da 4 fulminazioni:

1) Dalla linea elettrica a quei tempi a filo nudo.

2) Dalla sirena metallica dell'allarme.

3) Dall'antenna terrestre

4) Dall'illuminatore della parobola posta al balcone del piano terreno.

A questo mi aspetto che nessuno ci creda.

 

Al punto 1 : SPD e gruppi di continuità,uno per la TV e due per le postazioni pc.

Al punto 2: era ormai l'epoca delle sirene plastiche.

Al punto 3) Riportato l'antenna alla poszione originale ben sotto il colmo del tetto.

Al punto 4) Inserito ( anche nel filo antenna) i cilindretti a connettore F che dovrebbero comportarsi da f"fusibili".(vedi foto)...non lo so se funzionano.

 

Le fulminazioni sono avvenute ad inizio autunno quando per cambio stagione tutta l'Italia è colpita da tremendi temporali con aria carica di elettrecità che si taglia con il coltello.

 

Sul tetto ho le tegole,ma è un lavoro successivo, tenute assieme da un tubolare di zinco, tutte le file, tutte e due le falde...non ho il coraggio di metterle a terra..(.svolgono il lavoro di controventatura)

 

 

s-l640.jpg

Edited by Nino1001-b

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Cerchiamo di essere obiettivi parlando da tecnici e non da imbonitori da fiera.

Una fulminazione diretta è una scarica elettrica che attraversa l'atmosfera per diverse migliaia di metri, punto e basta, non ci sono apparecchi "passivi" che ti possono parare il culo da una fulminazione diretta, non ci sono scaricatori di sovratensione, non ci sono ciabatte filtrate, non ci sono cilindretti per l'antenna, non c'è niente di niente che ti protegge da una fulminazione diretta... sempre che sia una fulminazione diretta.

Ma sembra le maschere non si vendano solo a carnevale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stef70

Capita a fagiolo la discussione:

qualche giorno fa, un fulmine è caduto nella nostra zona (aperta campagna). Non so se si sia scaricato direttamente sulla casa dei vicini ( 150 metri dalla mia ) o sulla linea elettrica aerea, fatto sta che la pompa di calore dei vicini, installata del sotto tetto, si è incendiata ed è andato a fuoco tutto il tetto con cosa vi conteneva (orditura in legno del tetto e tutto cosa era contenuto). Tutti i dispositivi elettronici in casa sono andati. Gli scaricatori installati nel quadro elettrico si sono FUSI e i magnetotermici sono tutti "incollati".

Noi non eravamo a casa e l'allarme è partito a suonare e non appena arrivati, esterefatti dall'incendio del vicino, ho notato che tutti i sensori erano in allarme.

La TV non ha patito (è collegata ad una ciabatta fatta da me con MT incorporato che era staccato).

Anche da me lo scaricatore si è cimito e l'alimentatore della centrale di allarme ha preso fuoco... è letteralmente bruciato fondendo tutto il contenitore.

Ho l'assicurazione che paga questi danni che purtroppo sono frequenti, ma è una seccatura... potete immaginare... e la compagnia, visto che apro un danno ogni anno in media, mi chiede se posso provvedere a proteggere meglio l'impianto.

 

Che cosa posso fare ancora?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi
6 ore fa, stef70 ha scritto:

Che cosa posso fare ancora?

Nulla!

O metti un parafulmine o costruisci un campanile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
reka

l'unica cosa a livello "domestico" che puoi fare è mettere anche un Tipo 1 al contatore.. (da come descrivi secondo me hai solo i tipo 2 in casa)

 

magari qualcosa in più nel tuo caso facevano ... di sicuro sarebbero serviti a poco nel caso del tuo vicino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stef70

Il fulmine non ha colpito casa nostra, questo è certo, ma ha colpito i vicini ( 150 metri ) oppure la linea aerea elettrica.

 

Ho già scaricatore tipo 1 nel sotto al contatore ed è andato ovvero ecco come ho trovato il quadretto:

- Contatore scattato e ha tolto energia

- Scaricatore cimito

- contatti del MT generale fusi\incollati

- centralina di allarme bruciata con fusione del contenitore. Il fusibile che c'è dentro sull'ingresso dell'alimentorare è scoppiato, il vetro è rotto

- quadretto elettrico dell'illuminazione esterna bruciato e tutte le lampadine sulla recinzione anche loro bruciate

 

Avessi avuto il parafulmine, a che serviva se il lampo NON ha preso la casa?

Il campanile è a circa 300 metri.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Premesso che ho partecipato ad un Webinar sugli Spd ....posso affermare che, almeno 8 installazioni di spd su 10 sono errate, improprie ed alcune sono addirittura pericolose.

Trovare un quadro nel terziario con Spd installati non correttamente è fin troppo facile...quando non sono installati correttamente, non servono a nulla. E' un argomento ostico, e molti "tecnici" li hanno installati con sufficienza senza la dovuta formazione, ma anche i "quadristi" ed altri...hanno commesso errori.

 

In questo caso, uno si chiede per quale motivo un fulmina cade in campagna dove vi sono poche case e nessun grattacielo..?

Le linee elettriche aeree attive generano ionizzazione e sono condizioni perfette per captare un bel fulmine ...il resto ..ovvero gli effetti sono chiari.

Dove vi sono linee elettriche aeree bi maggior rischio, lo prevede anche al V3 e poi anche dove vi è una bel complesso di antenne sul tetto.

 

Di solito uno si rende conto di questi problemi solo quando cade un bel fulmine e devasta tutto...e l'assicurazione non paga tutto.

 

Avere un protezione ridondante che protegge linee, antenne, linea telefonica, non è un progetto facile.

 

Nella maggior parte di quadri elettrici o centralini non vi è spazio per installare SPD

 

Quote

Capita a fagiolo la discussione:

qualche giorno fa, un fulmine è caduto nella nostra zona (aperta campagna). Non so se si sia scaricato direttamente sulla casa dei vicini ( 150 metri dalla mia ) o sulla linea elettrica aerea, fatto sta che la pompa di calore dei vicini, installata del sotto tetto, si è incendiata ed è andato a fuoco tutto il tetto con cosa vi conteneva (orditura in legno del tetto e tutto cosa era contenuto). Tutti i dispositivi elettronici in casa sono andati. Gli scaricatori installati nel quadro elettrico si sono FUSI e i magnetotermici sono tutti "incollati".

Noi non eravamo a casa e l'allarme è partito a suonare e non appena arrivati, esterefatti dall'incendio del vicino, ho notato che tutti i sensori erano in allarme.

La TV non ha patito (è collegata ad una ciabatta fatta da me con MT incorporato che era staccato).

Anche da me lo scaricatore si è cimito e l'alimentatore della centrale di allarme ha preso fuoco... è letteralmente bruciato fondendo tutto il contenitore.

Ho l'assicurazione che paga questi danni che purtroppo sono frequenti, ma è una seccatura... potete immaginare... e la compagnia, visto che apro un danno ogni anno in media, mi chiede se posso provvedere a proteggere meglio l'impianto.

 

Che cosa posso fare ancora?

 

Nel tuo caso sarebbe indicato posare un Spd combinato tipo 1+2 che offre una duplice protezione se installato correttamente, magari a protezione già del montante elettrico, soprattutto in caso di linea aerea.

Poi, in casa dei tipo 2 e tipo 3 a limitazione.

Ci sono  clienti che montano 30.000 Euro di pompe calore, condizionatori, ed il resto, poi per 60 euro di limitatore tipo 3 a macchina  dicono di no...piuttosto vanno al ristorante.

Lo SPd tipo 1+2 combinato, se installato correttamente può offrire una protezione già a tensioni superiori alla soglia di 700 VAC, che sono comunque pericolose e soventi. Diversamente, gli altri si attivano ad almeno 1,1 kV e 1,5kV.

Se ci posti delle foto dei quadri che hai possiamo capire se è possibile installare qualcosa e come.

 

Negli Usa c'e' un prodotto chiamto "SurgeX" - che è una centrale a rack che è dedita alla protezione da sovratensioni di varia natura e fino a 6kV, ve ne sono tante in commercio, in questo paese  citato il problema è reale, per esempio questa potrebbe proteggere un gruppo di elettroniche ed anche delle pompe calore.

 

Quote

Gli scaricatori installati nel quadro elettrico si sono FUSI

Installazione certamente non corretta....

 

E' bene ricordare che le apparecchiature hanno sono denominate con una classe di resistenza elettrica, che in alcuni casi arriva a 6kV, ma un normale tv od altro elettrodomestico può sopportare 1,5kV per un tempo limitato di pochi microsecondi, ma alla fine sono dell'idea che nessun costruttore rispetta le direttive EU.

 Lo Spd protegge tutto quello che è a valle di esso, per un tratto di linea limitato,  nella tratta successiva per il fenomeno della "onda riflessa", la tensione torna a salire per un tratto massimo di 10 metri, valore oltre il quale non aumenta più. E qui servono altri SPD combinati e coordianti con  altri tipo 3 negli utilizzatori finali.

Oggi giorno, qualche installatore maldestro si è trovato una bella causa civile perché i suoi  Spd non hanno funzionato.

 

Il bello di quelle centrali SurgeX è che alla fine proteggono tutto quello che è a valle senza attivare i differenziali e scariche a terra su PE, poi ..se dovete proteggere un set di elettroniche senza spendere una follia, adottate una ciabatta Dehn e non un surrogato cinese come si trova in giro. Purtroppo no vi è cultura in merito in questo  paese, e poi vi sono i maldestri che fanno peggio.

 

Fai sapere.

 

Se ci fai un po di foto possiamo darti un consiglio pratico, i quadri come il centralino fotografali aperti con il cablaggio a vista.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

Anche per le antenne vi sono articoli specifici....e ora sono anche obbligatori...

Share this post


Link to post
Share on other sites
stef70

Non posso mandarvi foto adesso... perchè non sono sul posto. Probabilmente ci tornerò tra 2 settimane.

è comunque molto semplice da descrivere: c'è il contatore ENEL nuovo Open Meter da 3 kW monofase e a circa 50 cm da esso c'è un piccolo quadretto che ospita sia il MTD generale sia lo scaricatore di fianco ad esso. La piastra dove confluiscono tutti i cavi di terra e a pochi centimetri anche essa mentre il pozzetto è a 2 metri.

Da li parte un solo montante che ha poi tre diramazioni, una per il semi interrato, a circa 1 metro di distanza, una per il primo piano a circa 3\4 metri, una per il secondo piano a 6/8 metri.

SOno messi a terra non solo tutte le scatole elettriche, ma anche tutti i tubi metallici dove passano i cavi elettrici e tutti i tubi dell'acqua.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
LsKoder

Ho seguito con attenzione tutti i vostri commenti. Mi sembra di capire che su un piano alto condominiale non sia possibile (o comunque particolarmente utile) pensare di aggiungere delle pretezioni antenna\corrente. A questo punto posso solo sperare che nel nuovo condominio siano stati già messi a monte dei sistemi di sicurezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi
11 ore fa, stef70 ha scritto:

Avessi avuto il parafulmine, a che serviva se il lampo NON ha preso la casa?

Se ci fosse stato il parafulmine, il fulmine avrebbe preso il parafulmine e solo allora si sarebbe potuto prendere in considerazione l'eventuale intervento delle protezioni da sovratensioni.

 

11 ore fa, stef70 ha scritto:

Il campanile è a circa 300 metri.

Ci sono regole ben precise per il calcolo del raggio di azione del parafulmine, magari quel campanile non ha le caratteristiche minime per essere considerato un buon "captatore" di fulmini.

In ogni modo, se la fulminazione avviene direttamente, con un fulmine non ramificato (ma anche con un ramo "importante" di un ramificato... non c'è nessuna diavoleria che riesca a fermarne la potenza.

Per finire, se ti avanza un po' di tempo e di voglia, dai una lettura a questo trattato, vale più di qualsiasi Webinar sugli Spd.

 

 

 

Edited by Maurizio Colombi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...