Jump to content
PLC Forum


diabolik2009

collegamento cronotermostato caldaia Ferroli divacondens

Recommended Posts

diabolik2009

Salve a tutti, credo che mi potete aiutare .... devo collegare il vecchio cronotermostato alla nuova caldaia FERROLI DIVACONDENS D plus F 24KW, mi ritrovo questa situazione:

questo è il crono:

 

https://imgur.com/TZhrlOO

 

ora io credo che il filo rosso e il filo bianco dovrebbero andare a collegamento nella caldaia..è giusto...?

invece i fili Blu' e grigio dovrebbero portare corrente (220 V) per alimentare il crono, dico bene??

 

 questo il libretto caldaia:

 

https://imgur.com/lfoxWKL

 

quindi i due fili rosso e bianco ,(che provengono dal crono)  credo che dovrebbero essere collegati come in foto, dico bene?? il famoso ponticello che il libretto della caldaia dice di togliere è quello che io ho indicato freccia..??
i fili rosso e bianco che portano il comando del crono alla caldaia li posso invertire oppure hanno un posto predestinato a collegarsi nella caldaia...??

stessa cosa per i fili di alimentazione crono (220 V) se li scambio di posto che succede...??

ragazzi grazie tutti in anticipo e scusate se faccio domande banali, ma come dicevo sono abbastanza ignorante in materia, poi qualcuno mi ha detto che se sbaglio posso bruciare la scheda della caldaia, allora preferisco chiedere e essere sicuro....

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Stefano Dalmo

Il rosso e il bianco , vanno al posto del ponticello .    Ma la linea di alimentazione  al crono  tra azzuro e grigio la devi misurare   , vedo due azzurri e non saprei dirti il perchè  .

Non capisco il grigio da dove arriva  ,  dall'apparenza si direbbe che i due blu   portano  l'alimentazione  ,   vengono entrambi dal corrugato  mentre il grigio no , o sbaglio ?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
diabolik2009

no Stefano è la foto che inganna c'è solo un Blu' + il grigio che porta corrente (220V) (la corrente è stata presa in una scatola di derivazione..) ma fammi capire questa alimentazione (220) serve a far funzionare l'orologio..??

 

Se si, io lo vorrei proprio togliere l'orologio , non mi serve, io accendo la caldai quando mi serve con il pulsante del crono,ho fatto sempre cosi', non ho mai usato il crono...... e vorrei chiederti, ma posso metterci un semplice pulsante, magari con una lucetta cosi' mi accorgo quando la caldaia è accesa..:?

 

Invece , ammesso che io voglio tenere il crono, mi dicevi che il rosso e il bianco vanno nella caldaia, ma questi non portano corrente...giusto...?  Come fanno ad alimentare la caldaia...?? Un altra cosa, come devo metterli nella caldaia, è indifferente...???

Il ponticello da eliminare è quello segnato dalla mia freccia..?

 

scusa per le mie domande, magari banali, ma io sono completamente all'oscuro di come si collega il crono.......chiedo per essere sicuro perchè qualcuno diceva che se sbaglio brucio la scheda.....forse se ci mando i 220 che vanno o la brucio...giusto...?

 

Grazie in anticipo Stefano, molto gentile come al solito...

Share this post


Link to post
Share on other sites
robertice
39 minuti fa, diabolik2009 ha scritto:

io accendo la caldai quando mi serve con il pulsante del crono,ho fatto sempre cosi', non ho mai usato il crono

Scusa dove lo vedi il cronotermostato quello è un semplice orologio che è fuori norma perché occorre il cronotermostato per risparmio energetico

La caldaia è alimentata da sola il tuo orologio chiude solo il contatto a orario e ha l'alimentazione solo per funzionare.

Puoi togliere l'orologio e mettere un interruttore sui fili del termostato con spia luminosa attaccata alla 220 

Ma ripeto così non rispetti le normative

Share this post


Link to post
Share on other sites
diabolik2009

robertice, per favore lasciamo perdere la normativa,a casa mia vorrei essere libero di fare cio' che voglio, almeno all'interno.....

 

cronotermostato , si in effetti non so neanche come si chiama, pensavo che il mio aggeggio si chiamasse cosi', comuque venciamo al punto importante:

tu dici " Puoi togliere l'orologio e mettere un interruttore sui fili del termostato con spia luminosa attaccata alla 220"

in parole povere tu vuoi dire che io posso fare cosi' per raggiungere il mio scopo:

 

i due fili che portano alimentazione 220, quindi il blu' e il grigio ci metto una lampada 220, in vece nei due fili che portano in caldaia, quindi il rosso e il bianco ci metto un interruttore....??  Ho capito bene...?

 

Cosi' facendo che succede: che non avro' piu' l'orologio (perfetto perchè non mi serve), ma nel contempo quando accendo la caldaia con l'interruttore che io ho messo , la caldaia parte e ok, ma come fà ad accendersi la lampada..??

 

Spiegami meglio Robertice, non ho capito, purtroppo non mi intendo di elettrico/elettronica/elettricità-..

 

Qualcuno mi diceva che devo mettere un relè per far accendere la lampada quando la caldaia parte, ma non so che relè, come lo devo mettere e dove lo devo mettere......

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Diabolik qui si parla SOLO di normative, questo è un Forum Tecnico dove NON si possono avvallare cose alla garibaldina.

Poi certo in casa tua fai quello che vuoi e nel caso ne pagherai le conseguenze, ma pretendere che qui non si parli di normativa è quanto meno irricevibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
diabolik2009

assolutamente Alessio, io non pretendo niente.....ci macnherebbe, ho solo espresso una mia opinione visto che oggi siamo controllati anche quando andiamo al cesso...........se ho sbagliato scusate...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alessio Menditto

Ma no tranquillo, non hai sbagliato, capisco quello che chiedi, Robert ti ha risposto ricordando le Norme, ma vedrai che qualche altro consiglio arriva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
diabolik2009

ok Alessio.........grazie di aver capito e grazie anche a te Robertice per i consigli.....

 

comunque, forse ho capito cosa intendevi Robertice:

i due fili che provengono dalla linea 220 li collego al crono, in mezzo ci metto la lampada, poi i due fili del contatto caldaia li lascio collegati al crono, quando dovro' accendere la caldaia devo usare il pulsante del crono, ...ho capito bene..??

Penso che solo cosi' si potrebbe accendere la lampada quando io accendo la caldaia e la stessa si spegne quando spengo la caldaia...........forse intendevi questo...??

 

Purtroppo, ripeto, a me, che sono ignorante in amteria , le cose me le devi spiegare con il "cucchiaino" come si suol dire....

 

grazie innanzitutto per l'interessamento....

Share this post


Link to post
Share on other sites
robertice

Metti un bipolare luminoso, colleghi il contatto da un lato e usi l'altro per la lampadina collegando la fase sul lato zero e un filo della lampadina dalla parte dell'uno, l'altro filo della lampadina al neutro. 

Assicurati che i fili del contatto sono realmente collegati al morsetto del termostato della caldaia

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stefano Dalmo

Stai attento che se sbagli salta la scheda in caldaia . 

  Se ne puoi fare a meno evita sta lampadina che ti costringe a mettere sullo stesso interruttore la 220  e  i fili  T A della scheda a bassa tensione.

Monta un bipolare   0 I  e quando  ti dimentichi se hai  acceso o spento il riscaldamento  ci vai  vicino e guardi  se sta  piguato  0  I.

 Se  lo vuoi mettere per forza  luminoso    accertati bene di quello che devi fare .

 

Edited by Stefano Dalmo

Share this post


Link to post
Share on other sites
vincenzo barberio

Salve, al tuo posto installerei un cronotermostato di quelli di semplice utilizzo con cavalieri e display oltre che le due manopole per regolare la temperatura di confort e quella ridotta dal costo di circa 45 euro. Quando la caldaia è in funzione sul display appare il simbolo della fiamma. Tale apparecchio è funzionante generalmente con due pile stilo che durano circa due anni. Ad esso andrebbero collegati il filo bianco e quello rosso, mentre l'alimentazione a 230 volt non sarebbe più necessaria.

Share this post


Link to post
Share on other sites
robertice

Ancora più semplice con spia luminosa

Screenshot_20200916_002412.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
diabolik2009

ok ragazzi, beh si non voglio rischaire , soprattutto io che sono poco capace......la soluzione giusta per me sarebbe il crono postato da robertice con la spia , am non ho capito se c'è il pulsante per accendere la caldaia oppure si deve accendere con la manopolina....

 

robertice, ma questo in pratica ha solo i contatti delle caldaia....giusto?  Non ha 220 e ne pile....è un semlice interruttore ..ho capito bene, secondo me questo è ideale per me...

Share this post


Link to post
Share on other sites
diabolik2009

X Stefano

hai perfettamente ragione meglio non rischiare a mettere la 220 sul famoso pulsnate, anche se non ho capito come si fà....

 

X Vincenzo barberio

 

perfetto Vincenzo, si queto che hai scelto è ok, solo un po' complicato, nel senso che non mi serve cosi' evoluto, io voglio un semplice on/off, non servono termostait o altro , ti spiego, la mia casa è vecchia , se uso il termostato in realtà la caldai è sempre accesa (temperatura decente) , alla fine del mese penso che 3000 euro di metano non bastano........ho già testato, non si ferma mai se metto a tipo 22 gradi......quindi non mi serve.......grazie comunque, ma quello che ha postato robertice è ancora piu' semplice e c'è la spia per mia madre che è anziana e quindi puo' vedere quando è accesa.............altrimenti si dimentica e sta' caldaia sta accesa 24 ore...

 

 

Ascoltate una cosa giusto per capire, ma nel mio crono se non attacco la 220 al mio crono vecchio , quindi non ho l'orologio, la funzione del pulsante che c'è nel crono funziona comunque....???

Share this post


Link to post
Share on other sites
vincenzo barberio

Ma la spia del termostato da 13,90 euro funziona sempre a 230 volt. Anche i cronotermostati hanno il tastino per la funzione on/ off

Share this post


Link to post
Share on other sites
diabolik2009

quindi anche quello postato da Robertice (di 13.90) ha la 220V...?  Non avevo capito, pensavo che il Led venisse alimentato a batteria stilo da 1.5V.......beh allora non va bene per me.....

 

a me serve un interruttore con spia, ma la spia deve essere alimentata da una batteria stilo da 1.5V...........non so se esiste una cosa del genere....

 

riguardo al tastino del cronotermostato che ho io (vecchio) , se io non lo alimento con la 220 il tastino funziona sempre o ha bisogno della corrente per funzionare...???   Questo non l'ho capito...

Share this post


Link to post
Share on other sites
vincenzo barberio
1 ora fa, diabolik2009 ha scritto:

io voglio un semplice on/off, non servono termostait o altro , t

Allora potresti usare un interruttore bipolare come suggerito da Robertice.

interruttore luminoso due.jpg

Edited by vincenzo barberio

Share this post


Link to post
Share on other sites
robertice
25 minuti fa, diabolik2009 ha scritto:

riguardo al tastino del cronotermostato che ho io (vecchio) , se io non lo alimento con la 220 il tastino funziona sempre o ha bisogno della corrente per funzionare...

Se non lo alimenti non funziona

Ma perché non vuoi usare la corrente anche l'orologio che hai adesso usa corrente e ha collegato il contatto della caldaia.... Basta non sbagliare

Se non ti senti sicuro di farlo chiama un elettricista

Metti un termostato tipo quello che ti ho messo in foto almeno hai un controllo della temperatura, ha la spia luminosa e l'interruttore di lato

Poi sarebbe interessante capire perché la casa non ti arriva mai in temperatura 

Hai pochi radiatori o la temperatura dell'acqua in caldaia è bassa? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
diabolik2009

perfetto una cosa del genere, solo che al posto della 220 ci vorrei la batteria da 1,5V, dovrei cambiare la lampadina dell'interruttore e alimentarlo a batteria, secondo me potrebbe funzionare benissimo......per quello che serve a me..

Share this post


Link to post
Share on other sites
diabolik2009

Robertice, il termo che hai postato è perfetto per me, ( ha l'interruttore non avevo capito che l'aveva...)  solo che non vorrei utilizza re la 220, ma perchè non posso metterci una semplice batteria..?  Ci cambio la lampadina e buonanotte....

questi cosi li fanno tutti in cina , se si rompono magari mandano la 220 sul contatto caldaia e buonanotte......o compro uno buono e ci vogliono 50/60 euro  ......

 

ma poi la rotella che gira non mi serve, credo che è perfetto l'interruttore bipolare come dieva Vincenzo barberio, ha due contatti separati a quello della caldaia ci metto i fili della caldaia , all'altro ci metto la lampada e batteria....

 

comunque se ha l'interruttore anche il tuo va benissimo Robertice....

 

N.B  casa vecchia, senza infissi termici, senza isolamento, spifferi da tutte le parti.....insomma a temperatura non arriva mai....

Share this post


Link to post
Share on other sites
robertice
18 minuti fa, diabolik2009 ha scritto:

Credo che è perfetto l'interruttore bipolare come dieva Vincenzo barberio, ha due contatti separati a quello della caldaia

😀 

10 ore fa, robertice ha scritto:

Metti un bipolare luminoso, colleghi il contatto da un lato e usi l'altro per la lampadina collegando la fase sul lato zero e un filo della lampadina dalla parte dell'uno, l'altro filo della lampadina al neutro.

Era la mia risposta alla tua domanda iniziale

Ci sono già I termostati a batteria

Screenshot_20200916_075356.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
vincenzo barberio
8 ore fa, diabolik2009 ha scritto:

ma poi la rotella che gira non mi serve, credo che è perfetto l'interruttore bipolare come dieva Vincenzo barberio, ha due contatti separati a quello della caldaia ci metto i fili della caldaia , all'altro ci metto la lampada e batteria....

Per l'esattezza il suggerimento è stato di Robertice. In ogni modo anziché utilizzare la 220 volt puoi utilizzare una pila da 1,5 volt, ma un diodo led  e se necessario con relativa resistenza in serie, anziché una lampadina a filamento che consuma molto di più.

Edited by vincenzo barberio

Share this post


Link to post
Share on other sites
diabolik2009

si allora comprero' questo sicuramente.......dopo averlo comprato magari vi chiedo qualche info per montarlo.........poi stamattina mentre aspettavo le vostre risposte sono andato in avri negozi per cercare un semplice interruttore visivo che abbia già incluso batterie ma sembra che non ne esistono.....almeno cosi' mi hammo detto dalle mia parti........insomma sconsolato ho provato a fare un "accrocco"  che in effetti fa schifo , ma svolge il suo compito..............so che vi metterete a ridere ma vi voglio far ridere comunque, tanto non sono un tecnico quindi non mi importa.....  eccolo quà:

 

https://imgur.com/wTdkM7K

 

in pratica un telefono vecchio a cui ho collegato un led dei lumini votivi e quindi si ricarica USB, tutto collegato a un contatto di un interruttore industriale che avevo.....almeno sembra un interruttore, non so neanche cosa è...... a l'altro contatto dell'interruttore ho collegato i due fili che vanno in caldaia........sembra  funzionare per il mio scopo........

 

i due fili famosi che non sono bianco e rosso bensi roso e nero, si vedeva bianco quello nero perchè c'era la pittura sopra.......comunque li ho collegati alla caldaia in questo modo, spero che non ho sbagliato , ma c'era solo questo ponticello non ne ho visto altri....

 

https://imgur.com/4rVAUcu

 

DUBBI:

 

- la cladai sembra funzionare, unico dubbio che ho è questo: quando accendo la caldaia in modalità inverno e magari metto la temperatura radiatori a tipo 50 gradi, se poi spengo e magari riaccendo dopo 1 giorno, questa temperatura impostata il giorno prima rimarra' oppure ogni volta devo regolare...???

 

-Secondo voi che problema puo' creare questo accrocco...???

 

- i due contatti dell'interruttore sono separati ..giusto...???  Non vorrei che circola corrente (anche se sono solo 3.5Volt) nei due fili rosso e nero che vanno in caldaia, purtroppo non lo so vedere se circola corrente....!!

 

 

 

comunque vi ho fato fare due risate, ma a volte somo importanti anche quelle.......apprezzate la buona volontà , almeno questo me lo dovete.....

 

comunque comprero' l'ultimo termostato che avete postato e mettero' quello

 

vi dico grazie a tutti.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
robertice

🦿

Complimenti per l'ingegno

non ho ben capito i collegamenti fatti ma se non scatta nulla e la caldaia funziona forse hai indovinato, comunque dagli una sistemata che tanto sicuro non sembra

Se imposti la temperatura dell'acqua di riscaldamento a 50° così la ritrovi perché non togli corrente alla caldaia stacchi solo il contatto

 

PS... se metti l'acqua a 50 ci credo che la casa non arriva mai a temperatura, prova a superare i 70 e poi vedi che serve il termostato 

2 ore fa, vincenzo barberio ha scritto:

Per l'esattezza il suggerimento

Figurati non è una gara di velocità 😄

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...