Jump to content
PLC Forum

ivo81

2 motori 12 volt

Recommended Posts

ivo81

Salve a tutti ,per progetto personale cerco aiuto

dovrei far girare 2 motori da 12 volt ,1 in senso orario l'altro in senso antiorario ,a questi 2 motori ,collegare 4 finecorsa (2 finecorsa per motore) ,il tutto comandato da una schedina con telecomando a relè ,cosi per far cambiare il senso di marcia.

motori da 12 volt 4 rpm

batteria 12 volt 7.4 ah

scheda con relè a 2 relè

é fattibile la cosa? uno schema dei collegamenti ( ammesso che fattibile come cosa) se non chiedo troppo.

 

Link to post
Share on other sites

gabri-z

Certo che è fattibile , ma non dici quando , come e perché debbano invertire . Pulsanti , orologi , microprocessori ? Quale dovrebbe essere la regola ?

Link to post
Share on other sites
ivo81

Grazie per la risposta ,visto la cosa sembra fattibile , allora 
è un progetto personale che dovrebbe muovere delle aste di alluminio ,(forse postando qualche foto ,si capisce meglio.)

i 2 motori girano in sensi opposti tra loro azionati dal telecomando della scheda relè ,dovrebbero fare 1/4 di giro entrambi toccare il finecorsa, fermarsi e restare fermi fino a che non li aziono ancora per tornare indietro ,toccare nuovamente il finecorsa e fermarsi nuovamente fino al prossimo ciclo,

i motori li vorrei con i finecorsa indipendenti tra loro ,questo perchè anche se sono entrambi da 4rpm non girano con la stessa velocità, usando 1 solo finecorsa per fermare entrambi i motori ,si fermerebbero in posizioni diverse tra loro, questo lo dico con sicurezza perchè ho provato a farlo anche cambiando i motori con altre velocità (5rpm e 8 rpm).

Edited by ivo81
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
13 ore fa, ivo81 ha scritto:

tutto comandato da una schedina con telecomando a relè ,cosi per far cambiare il senso di marcia.

 

Non dici quanta corrente assorbono questi motori; usare dei relè elettromeccanici c'è il rischio non trascurabile che durino molto poco.

Sarebbe meglio usare dei relè allo stato solido.

Dai le caratteristiche dei motori se vuoi ricevere consigli più mirati.

Link to post
Share on other sites
ivo81

Grazie per l'interessamento ,

i motori e scheda sono quelli in foto ,non sono riuscito a trovare le specifiche (su altri motori con più giri trovo scritto consumo <1a se puo essere d'aiuto)

dal progetto già esistente con i collegamenti fatti come in foto ,non ci sono problemi ,solo che adesso ho il bisogno di collegare i 4 finecorsa.

51XxZYw0eSL._AC_SL1001_.jpg

71kghu+G2qL._AC_SL1470_.jpg

WhatsApp Image 2020-10-14 at 17.59.17 (2).png

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Con lo schema che hai indicato, oltre al dubbio sulla durata dei relè, devi per forza inserire i 4 fine corsa sull'alimentazione dei motori, con il rischio quasi certo della rottura dei medesimi dopo pochi interventi.

tra l'altro non dai alcun dato sulla capacità di interruzione di questi fine corsa.

Link to post
Share on other sites
ivo81

sono quasi 3 anni che funziona tutto senza problemi

9 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

devi per forza inserire i 4 fine corsa sull'alimentazione dei motori, con il rischio quasi certo della rottura dei medesimi dopo pochi interventi

chiedo se possibile uno schema di collegamento ,provare non mi costa nulla.

9 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

non dai alcun dato sulla capacità di interruzione di questi fine corsa

che info servono?

 

scusami per le tante domande ,di elettronica non sono molto pratico.

Edited by ivo81
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Se il fine corsa può commutare, ad esempio, una corrente <100mA ed i motori assobono circa 900mA, il fine corsa si guasterebbe subito, ai primi interventi.

Quindi serve il data sheet del fine corsa.

 

5 minuti fa, ivo81 ha scritto:

chiedo se possibile uno schema di collegamento

 

Ce lo hai gia lo schema, è quello che hai disegnato; metti in serie1 fine corsa al positivo del motore, ed un altro al negativo del moter, idem per l'altro motore.

Quando un fine corsa è impegnato puoi solo comandare la rotazione nell'altro senso.

Però non credo sia quello che vuoi fare, ma con quella scheda non si può fare differentemente, visto che riceve solo comandi via radio.

Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53

Visto così quando aprono i finecorsa il motore non può essere più alimentato

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Si in effetti è così.

Se ho tempo e voglia, magari oggi provo a buttar giù uno schema che possa avere una parvena di funionalità

Link to post
Share on other sites
ivo81

In alternativa, tenendo i 2 motori, come si potrebbe fare? Facendo conto sempre che il comando per azzionare il tutto non sia tramite cavo ma radiocomando. 

Grazie Livio molto gentile da parte tua. 

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

La cosa più semplice è usare la scheda relè per dare il comando di marcia.

I 2 motori vengono pilotati da una scheda basata su L298, ne trovi facilmente in rete per meno di 10€, si usano i 4 fine corsa per realizzare stop e marcia obbligata.

Se proprio si vogliono usare solo relè bisogna usarne altri fuori dalla scheda.

 

Non ho ancora avuto tempo di fare lo schemino, perchè ho dovuto risolvere un problema un po' urgente.

Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao ivo81

 

Senza entrare nei dettagli già trattati da te e dagli altri intervenuti, ma guardando solo l'avvertenza d'impiego che appare nella foto della tua scheda...

 

Si dice : WORKING MODE SWITCHING - Note : When switching mode to pull out  the power first.

 

Il senso della prescrizione non è proprio chiarissimo ma sembrerebbe che, se si vogliono fermare i motori bisogna farlo (forse) togliendo l'alimentazione (il 12 V dc) alla Scheda stessa.

 

Se così fosse realmente allora tutto il sistema, per fare ciò che vuoi tu, si complicherebbe !

Edited by Semplice 1
Link to post
Share on other sites
ivo81

interessante la scheda indicata e cosi avrei i motori indipendenti se non ho capito male.

i fine corsa però?

v.png

Link to post
Share on other sites
ivo81
12 minuti fa, Semplice 1 ha scritto:

Ciao ivo81

 

Senza entrare nei dettagli già trattati da te e dagli altri intervenuti, ma guardando solo l'avvertenza d'impiego che appare nella foto della tua scheda...

 

Si dice : WORKING MODE SWITCHING - Note : When switching mode to pull out  the power first.

 

Il senso della prescrizione non è proprio chiarissimo ma sembrerebbe che, se si vogliono fermare i motori bisogna farlo (forse) togliendo l'alimentazione (il 12 V dc) alla Scheda stessa.

 

Se così fosse realmente allora tutto il sistema, per fare ciò che vuoi tu, si complicherebbe !

Ciao Semplice 1 ,grazie per l'interessamento ,come scritto sopra ,se in altri modi riesco a risolvere il problema cambio anche tutto ,uniche cose che non posso cambiare sono i motori ,la scheda relè con telecomando ,posso anche cambiarla con una che abbia (dico io) più servizi ,ma per forza di cose deve essere via radio.

Se hai idee ben venga!

Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao ivo81

 

Non sono in grado di darti consigli particolari su Telecomandi o altro di tipo elettronico dato che non è il mio campo....

 

Ti ho solo segnalato (se la mia interpretazione corrisponde al vero) che, in pratica, il Costruttore della Scheda dice indirettamente che non si può arrestare il motore/motori tagliandone l'alimentazione in uscita dalla Scheda mantenendo l'alimentazione della stessa.

 

Non viene detto il motivo della prescrizione ma si può supporre che l'elettronica della scheda potrebbe danneggiarsi.

 

Link to post
Share on other sites
ivo81

ora ho capito il tuo intervento (credo) ,quello che intendi tu riguarda il ponticello ,che fa variare la modalità di lavoro dei relè ,

il costruttore indica che è meglio togliere l'alimentazione alla scheda prima di operare nel ponticello.

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

ivo81 facciamo chiarezza una volta per tutte: pubblica lao marca ed il modello della scheda o, se ce l'hai, il link alle specifiche della scheda, così da poter avere dati certi, e non interpretazioni più o meno corrette, sulle funzioni e sulle potenzialità della stessa.

 

Ho cercato di capire il tuo schemino ma, scusami, non riesco ad identificarne la logica, sarà la vista o l'età, ma mi riuslta inconprensibile.:smile:

 

Se è la scheda basata sullo L298 non comprendo cosa sono quelle 2 induttanze che hai disegnato in serie ad 1 motore.

 

Visto che, fose, questa mattina riusirò a farti lo schemino di collegamento, vediamo di ricapitolare il funzionamento che vorresti ottenere.

 

  • Hai 2 motori che ruotano sempre in senso inverso uno con l'altro
  • Hai 4 fine corsa che sono normalmente chiusi e si aprono quando sono impegnati.
  • Dai un comando ed i motori ruotano in un senso sino a che l'impegno di 2 fine corsa li ferma.
  • Dai un altro comando ed i motori ruotano in senso inverso sino all'intervento dei fine corsa relativi.

E così?

Inoltre il comando che vuoi dare è impulsivo e continuo. Quasi tutte le schede riceventi dei telecomandi hanno la possibilità di eccitare il relè impulsivamente (monostabile) o in continuo (bistabile). Nel caso di scelta bistabile bisogna dare 2 comandi: un per eccitare e l'altro per diseccitare il relè.

Questo è fondamentale, perchè nel caso la tua scheda lavorasse solo in monostabile bisognerebbe prevedere un'auto ritenuta del sistema.

Edited by Livio Orsini
Link to post
Share on other sites
ivo81
1 ora fa, Livio Orsini ha scritto:

pubblica lao marca ed il modello della scheda o, se ce l'hai, il link alle specifiche della scheda

https://www.amazon.it/gp/product/B08723PGZ7/ref=ppx_yo_dt_b_asin_title_o04_s00?ie=UTF8&psc=1 sarebbe questo ,ma 2 relè sono gia impegnati 

1 ora fa, Livio Orsini ha scritto:

Se è la scheda basata sullo L298 non comprendo cosa sono quelle 2 induttanze che hai disegnato in serie ad 1 motore

non sono induttanze ,ma semplicemente il cavo positivo e negativo che passano sopra ad altri cavi che portano al motore ,ho solo disegnato male, scusami per la poca chiarezza.

 

1 ora fa, Livio Orsini ha scritto:
  • Hai 2 motori che ruotano sempre in senso inverso uno con l'altro
  • Hai 4 fine corsa che sono normalmente chiusi e si aprono quando sono impegnati.
  • Dai un comando ed i motori ruotano in un senso sino a che l'impegno di 2 fine corsa li ferma.
  • Dai un altro comando ed i motori ruotano in senso inverso sino all'intervento dei fine corsa relativi.

tutto giusto quello che hai scritto.

 

1 ora fa, Livio Orsini ha scritto:

Inoltre il comando che vuoi dare è impulsivo e continuo

comando impulsivo ,cioè ,premo il bottone nel telecomando i motori girano fino al finecorsa o fino a quando non lascio il bottone.

la scheda in questione ha 3 modalità differenti di lavoro ,basta solo spostare nei vari pin un ponticello.

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Vedo di buttar giù uno schema, poi ci ragioniamo

Edited by Livio Orsini
Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53

In pratica ti serve una scheda radio per tapparelle a 12 volt

Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
56 minuti fa, Lorenzo-53 ha scritto:

In pratica ti serve una scheda radio per tapparelle a 12 volt

 

Si questa sarebbe la soluzione più semplice.

 

Volendo usare proprio i 2 relè rimanenti della scheda le cose si complicano.

 

512355367_20201017_1134501.thumb.jpg.02c354e7eb0d895b762229e0bbd208ba.jpg

 

Questo è lo schema relativo ad un motore

Lo schema prevede l'autoritenuta sino all'incontro del finecorsa.

Se invece, come credo di aver capito, non vuoi l'auto ritenuta, ma tieni premuto il pulsante sino a quando vuoi mantenere attivo il motore son sufficienti 2 relè a 2 scambi per ogni motore. Dal circuto di comando togli il contatto 32-31; i 2 relè di telecomando possono dare il consenso ognuno ai 2 relè dei 2 motori.

In pratica deve avere 4 relè a 2 scambi duplicando lo schema di comando in figura.

 

Purtroppo l'uso delle schede basate su L298, che sarebbe l'ideale per costi e dimensioni, non è possibile perchè per realizare la tua semplice logica bisognerebbe complicare con componenti esterni, comunque provo a ragionarci sopra ancora, magari trovo una soluzione semplice.

 

PS

L'avviso: "WORKING MODE SWITCHING - Note : When switching mode to pull out  the power first." si riferisce ai 3 "jumpers" della scheda, la cui configurazione può essere variata solo a scheda disalimentata.

Se si riferisse alla commutazione della potenza sarebbe una scheda inservibile.

Però visto che dovresti avere il manuale completo in iglese, se riesci a scannerizzarlo prova a mettere il file sul forum.

Oppure, meglio ancora, se sul manuale ci fosse un link del produttore da cui trarre la documentazione mettilo sul forum

Edited by Livio Orsini
Link to post
Share on other sites
ivo81

Tutto abbastanza chiaro ,come scritto sopra ,lasciando da parte la scheda a relè gia esistente ,come si potrebbe fare?

se ci sono altri modi piu semplici senza complicare troppo le cose ben venga.

 

Grazie Livio ,ma non perderci troppo tempo.

 

Cos'ha di diverso la scheda per tapparelle?

Edited by ivo81
Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
4 minuti fa, ivo81 ha scritto:

Cos'ha di diverso la scheda per tapparelle?

 

Fa esattamente quello che vuoi realizzare tu.

Tieni premuto il pulsante "salita" e la tapparellasale sino a che sino a che incontra il fine corsa di salita; tieni premuto il pulsante di discesa e la tapparella scende sino ad in contrare il fine corsa tutto basso; molli il pulsante e la tapparella si arresta.

 

PS. rileggi il mio messaggio perchè l'ho modificato.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...