Jump to content
PLC Forum


Come pilotare compressore inverter di un condizionatore


pagnanalab
 Share

Recommended Posts

pagnanalab

Buongiorno a tutti, volevo sapere se qualcuno nel forum ha mai provato a pilotare un compressore inverter di un climatizzatore, con un normale inverter VFD per motori asincroni.

Trattandosi di compressori con avvolgimenti calcolati per la corrente continua, ritenete che potrebbero funzionare controllandoli semplicemente con una terna di tensioni a frequenza variabile?

 

Grazie 1000

 

lorenzo

Link to comment
Share on other sites


Livio Orsini
1 ora fa, pagnanalab ha scritto:

di compressori con avvolgimenti calcolati per la corrente continua,

 

Credo tu intenda trattarsi di BLDC (Brushless dc) o brushless trapezoidale. Non credo sia il caso di usare un comune V/f per alimentazione di MAT.

Per questi motori è necessario un convertitore specifico.

Link to comment
Share on other sites

pagnanalab
5 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Credo tu intenda trattarsi di BLDC (Brushless dc) o brushless trapezoidale. Non credo sia il caso di usare un comune V/f per alimentazione di MAT.

Per questi motori è necessario un convertitore specifico.

Ciao Livio e grazie per il tuo riscontro. Effettivamente penso proprio che internamente si tratti di motori BLDC infatti ho visto che nei climatizzatori li pilotano con moduli IPM tipo il STGIPS10K60T di ST Micro. 

 

un saluto

Lorenzo

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
10 ore fa, pagnanalab ha scritto:

volevo sapere se qualcuno nel forum ha mai provato a pilotare un compressore inverter di un climatizzatore, con un normale inverter VFD

non so se è un VFD, ma penso di si, l'ABB ACS355 lo fa

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
10 ore fa, DavidOne71 ha scritto:

non so se è un VFD, ma penso di si, l'ABB ACS355 lo fa

 

Sono inverter progettati espressamente per multi uso.

Un inverter di questo tipo da soli 0.37kW è venduto per oltre 250€; anche ammesso di ottenere un generoso sconto, lo paghi come mezza lavatrice.

Sono molti costruttori che hanno in catalogo simili componenti, spesso espressamente previsti per essere accoppiati con motori di loro produzione.

Inoltre è previsto, come tutti gli inverters simili, per MAT e per motori sincroni a megneti permanenti. Questi motori non sono BLDC ma brushles sinusoidali detti anche brushless in alternata.

Hanno costi e prestazioni maggiori dei comuni BLDC.

 

Ribadisco che l'accoppiamento di un BLDC con un generico inverter V/f è da non farsi.

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Perdona la domanda stupida, perché vuoi fare questa modifica?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...