Jump to content
PLC Forum


islington

vetrina fredda ventilata problema strano.

Recommended Posts

islington

come prima cosa una saluto a tutti e buona inizio settimana,

 

                   ho un problema da un po di tempo con una vetrina fredda ventilata,  in pratica mi chiama questo negoziante,

che aveva un problema urgente con la vetrina che gli si e bloccata a 14 gradi e non saliva anzi scendeva.... sono andato a dare un occhio

e a prima vista c'èera il condensatore completamente tappato, gli ho detto di staccarlo e farlo raffreddare un bel po poi pulirlo col cmpressore quando era chiuso altrimenti c era da morire visto le dimensioni del locale, e poi di farmi sapere, il giorno dopo mi chiama , attacchiamo il frigo e inizialente sembra andare ma appena va in pressione stenta a partire, allora controllo il condensatore di avvio (e un compressore embraco monofase puro che ha solo 

l'elettrolitico di lancio e basta, 125/160microfarad. ) il suddetto aveva perso l'acido, allora ho detto sicuramente nello  sforzo e la vecchiaia e morto,

lo metto nuovo appena piu grande 140/193Microfarad perchè il fornitore non  aveva il suo , il tutto funziona egregiamente per circa una settimana .

 

poi mi richiama e mi dice che si e bloccato a 20 gradi vado a vedere e il compressore ci blocca per intervento del termico e il condensatore risulta caldo,

lo faccio raffreddare 20 min riprovo e parte, hmm controllo e a parte il condensatore ancora un po sporco non vedo nulla, quindi lo puliamo ancora e proviamo ma quando entra in pressione stenta ricontrollo il condensatore e a trasudato aacido,  quindi provo a ordinare il ricambio originale,

che è 125/160 midrofarad. mi arriva applico una resistenza di scarico a caso molto alta (ma che cavolo di valore è ? quella dell altro era bruciata)

lo installo e va che è un piacere silenziosissimo preciso veloce ( 30 secondi arriva a 3 gradi)  funziona ottimamente ma molto bene mi dice il negoziante per 3/4 gg poi inizia ad andare un po male e poi al 5/6 giorno si ferma ancora a 14 gradi controllo e il condensatore a perso tutto l'acido...... con capisco,

che cosa puo essere, anche perchè quando il condensatore e nuovo va benissimo e velocissimo scalda normalmente  funziona bene e in teoria anche gli assorbimenti sono ok perchè il clixton non scatta altrimenti scatterebbe sembra qualsi che il condensatore resti collegato parzialmente anche durante la marcia , altrimenti non parisco come fa a scaldare da sputare l'acido secondo voi c'è qualche soluzione e devo cambiare il compressore? ma e una menata,

perchè e tutto saldato e non vi e neanceh una valvola per fare misure ne recuperi  o altro..

 

grazie a tuttti èer l'aito che mi darete e la cortesia dimostrata

saluto a tutti

sergiio

 

Link to comment
Share on other sites


Alessio Menditto

Mah io direi che il compressore sta morendo, averlo fatto lavorare col condensatore aria intasato ha fatto sicuramente salire tantissimo la sua temperatura e l’isolamento degli avvolgimenti sta cedendo.

 

Link to comment
Share on other sites

islington

 

Quote

Mah io direi che il compressore sta morendo, averlo fatto lavorare col condensatore aria intasato ha fatto sicuramente salire tantissimo la sua temperatura e l’isolamento degli avvolgimenti sta cedendo.

ciao, grazie della risposta,

           si ci ho pensato anche io, ma non sono convinto, ecco perchè ho postato il messaggio, prima di tutto perchè questo compressore è

munito di clixton amperometrico, quindi se l'avvolgimento fosse rovinato assorbirebbe di piu e interverrebbe, 

seconda cosa, il condensatore di lancio che utilizza questo compressore , sta collegato una frazione di secondo per far partire il compressore,

poi si stacca, e anche se l'avvolgimento fosse in corto come fa a rientrare sul condensatore scollegato ?? e poi da specifiche dovrebbe

esserci all'interno un relays amperometrico che stacca il condensatore quando il motore sia partito  (non ho capito bene come sti stacca e

come trovarne uno corretto per eventualmente sostituirlo )

 

la rottura di scatola e che pur essendo un oggetto professionale e costoso, non e stata prevista nessuna valvola tutto corto e saldato  nessun rubineto , recuperatore niente, (quasi 2 kg di gas..) infognato ci si lavora malissimo c'è soltato che da tribolare e volevo essere sicuro al

100% ed avere qualche parere in piu

grazie a quanti piu mi daranno un consiglio 

saluti e grazie.

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Ma infatti non ho detto che è in corto, ho detto che sta morendo.

Poi che i condensatori scoppino quasi sicuramente è che per qualche motivo sono sempre o troppo a lungo alimentati, quel condensatore deve stare sotto tensione per pochi istanti, altrimenti appunto scoppia.

Forse c’è un problema al relè che lo tiene troppo sotto tensione.

Link to comment
Share on other sites

islington

 

Quote

Ma infatti non ho detto che è in corto, ho detto che sta morendo.

Poi che i condensatori scoppino quasi sicuramente è che per qualche motivo sono sempre o troppo a lungo alimentati, quel condensatore deve stare sotto tensione per pochi istanti, altrimenti appunto scoppia.

Forse c’è un problema al relè che lo tiene troppo sotto tensione.

l'unica cosa che so e che col condensatore nuovo i 3/4 giorni quando funziona va veramente bene parte subito

attacca stacca etc , arriva in temperatura subito etc,non scalda tanto il compressore non interviene il clixton,

solo il condensatore mi sembra sempre un po caldo, non vorrei che appunto rimanesse parzialmente inserito,

ma non conosco questi relè non saprei con cosa sostituirli e come provarli. se fosse questo mi scoccerebbe cambiare il tutto

per questa cosa qui

ringrazio tutti per l'aiuto che mi daranno e porgo i miei piu cordiali saluti

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Se hai una pinza amperometrica direi che la prima cosa da controllare è all avvio le correnti che assorbe.

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
11 ore fa, islington ha scritto:

e un compressore embraco monofase

modello?

Link to comment
Share on other sites

islington
Quote

Se hai una pinza amperometrica direi che la prima cosa da controllare è all avvio le correnti che assorbe.

cerchero di eseguire questa misura anche se gli spazi so piuttosto angusti , intendi sul avvolgimento di marcia oppure quello si avviamento?

 

Quote

modello?

EMBRACO NT6222GK   1 Cavallo monofase

 

molto potente

 

ciao grazie tutti per le risposte ed aiuti

 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Se ha due condensatori è comandato da un relè voltmetrico, che al contrario del classico amperometrico all avvio l’avvolgimento di avvio è già alimentato e stacca quando è avviato, e hai il condensatore di marcia che è sempre inserito.

Ora se ha due condensatori non capisco quale hai cambiato, e se l’hai cambiato hai messo il ricambio originale?

 

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

ci sono due cose che non tornano

Il 19/7/2021 alle 10:40 , islington ha scritto:

e un compressore embraco monofase puro che ha solo 

l'elettrolitico di lancio e basta

 

Il 19/7/2021 alle 10:40 , islington ha scritto:

provo a ordinare il ricambio originale,

che è 125/160 midrofarad

da datasheet è 88-108uF

Link to comment
Share on other sites

islington

 

Quote

il datasheet dice che è un cscr quindi 2 condensatori

mi spiace contraddirti ma il mio compressore è nt6222GK senza altre sigle, ed è senza scatola di avvio

presenta relè amperometrico ed un condensatore di avvio del tipo elettrolitico nero

Il compressore è del tipo CSIR

Quote

Se ha due condensatori è comandato da un relè voltmetrico, che al contrario del classico amperometrico all avvio l’avvolgimento di avvio è già alimentato e stacca quando è avviato, e hai il condensatore di marcia che è sempre inserito.

Ora se ha due condensatori non capisco quale hai cambiato, e se l’hai cambiato hai messo il ricambio originale?

no no il compressore ha un solo condensatore del tipo elettrolitico , nero , con condensatore amperometrico , ho

messo un condensatore equivalente.

e comunque ho chiamato la ditta che produce questo relè che mi ha detto che il suddetto funziona nel seguente modo,

quando viene alimentato il compressore è fermo (pari ad un cortocircuito) e la bobina chiude il contatto ed il compressore

parte, quando ha raggiunto il regime, l'assorbimento pian piano si stabilizza ad un assorbimento di targa, e quindi  la bobina

si diseccita, scollegando il tutto (tutto cio si consuma in pochi secondi.)

 

 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
7 ore fa, islington ha scritto:

comunque ho chiamato la ditta che produce questo relè che mi ha detto che il suddetto funziona nel seguente modo,

Si sì il principio di funzionamento del relè amperometrico che ti hanno detto è esatto, il fatto è che dai dati di targa che hai scritto quel compressore, a parte la forma diversa, porta un altro tipo di relè, quello voltmetrico.

Ora prima di proseguire alla ricerca del guasto, cerca di risolvere questa curiosa questione dove non corrispondono le sigle con i componenti, magari postando foto o controllando esattamente cosa c’è scritto nelle targhette.

Ma ovviamente siccome ci hai messo le mani ed essendo i due relè completamente diversi, torniamo al punto di partenza della mia prima risposta, quel condensatore di spunto non è fatto per stare sotto carico per più di qualche istante, se si scalda troppo e si gonfia o c’è qualche avvolgimento che sta andando in corto, o il klixon è guasto e non interviene, d’altronde se ha lavorato tanto tempo col condensatore tappato di polvere si sarà scaldato tantissimo e l’isolamento degli avvolgimenti ne ha risentito, non è un problema strano, è quello che succede spessissimo a non fare manutenzione, chinarsi per pulire dalla polvere è stancante, scomodissimo e va saputo fare, il titolare di solito non lo fa, i dipendenti non lo vogliono e non lo sanno fare, e quindi da buoni italiani ognuno passa il cerino della pulizia all altro finché non si brucia il compressore.

Edited by Alessio Menditto
Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
8 ore fa, islington ha scritto:

mi spiace contraddirti

non stai contraddicendo me, che sono nessuno, ma l'Embraco che è il costruttore di quel compressore. Piuttosto di chiamare la ditta che produce quel relè chiama l'Embraco, cosi ti fai spiegare se quell'avviamento è corretto.

Io ho questa teoria.

Le cose sono due: o la sigla del compressore è sbagliata o chi ha messo le mani prima di te, ha sbagliato.

 

8 ore fa, islington ha scritto:

Il compressore è del tipo CSIR

Ma lo hai letto il datasheet che ti ho linkato?

Link to comment
Share on other sites

islington

 

 

Quote

non stai contraddicendo me, che sono nessuno, ma l'Embraco che è il costruttore di quel compressore. Piuttosto di chiamare la ditta che produce quel relè chiama l'Embraco, cosi ti fai spiegare se quell'avviamento è corretto.

Io ho questa teoria.

Le cose sono due: o la sigla del compressore è sbagliata o chi ha messo le mani prima di te, ha sbagliato.

 

guarda se riesco ti posto il datasheet del mio compressore, quel compressore esiste identico con 2 tipi di avviamento, non me lo sono inventato io ne la embraco, ci sono punto. ho il datasheet. , seconda cosa, la embraco non  ha numeri telefonci per l'italia, visto che

lo stabilimento italiano che era aspera poi acc  poi embraco ed ora volevano chiuderla se ne fotte dell assistenza, tant'e che non

vendono manco i ricambi, ho trovato per caso la electrica che produce questi accessori prorio per la embraco ed altri a grossi lotti

ed anche loro mi hanno confermato che da un paio d'anni a questa parte i fornitori di terze parti di ricambi sono spariti e quindi loro non

possono piu fornire ricambi solo grossi lotti. oppure inserire in anagragfica un cliente che comunque per fatturare deve fare un ordine importante.... però e stato gentile mi ha fornito un pezzo come campione gratis ho dovuto mandare però il mio corriere .

 

la cosa che mi lascia dubbioso e che il tutto funziona benissimo partenze fermate raffreddamento etc, finchè non si rovina il condensatore 

ma se fosse il compressore rotto non dovrebbe esplodere subito??

 

 

menditto, ma un relè voltmetrico dove lo trovo ? quello sarebbe interessantee per altre applicazioni. anche in motori che nesessitano di alto spunto

se mi dai una mail provo ad inviartel o oppure se mi spieghi come allegarlo

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Non è che da più spunto, quello voltmetrico di solito si usa in compressori molto potenti per evitare che il contatto del relè si accolli una corrente troppo alta che alla lunga incollerebbe i contatti, è per quello che parte con i contatti del circuito di avviamento già chiusi, e li apre quando il peggio è passato.

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71
9 minuti fa, islington ha scritto:

quel compressore esiste identico con 2 tipi di avviamento

bo, non lo so, se non vedo non credo

 

questo compressore è quasi 3 cv e ha un condensatore di spunto di 50uF, il tuo è di 100uF per 1 cv

non credi che ci sia qualcosa che non va?

 

35 minuti fa, islington ha scritto:

il tutto funziona benissimo

peccato che ogni 5 gg devi cambiare il condensatore

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Il relè voltmetrico è dato assieme al compressore, ogni compressore ha il suo, non penso esistano universali, il relè deve essere calcolato per staccare al momento giusto, le capacità dei due condensatori pure devono essere precise.

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
2 ore fa, islington ha scritto:

ma se fosse il compressore rotto non dovrebbe esplodere subito??

Ma non è il condensatore che è rotto, o che non è il suo o che rimane troppo sotto carico o l’avvolgimento di avvio è quasi in cortocircuito e assorbe più corrente ad ogni avvio, dai uno dai due dai tre dai venti dai 50 avvìi il condensatore scoppia, sono ipotesi, per quello ti avevo detto di misurare con amperometro a pinza la corrente di spunto, basta la pinza la avvolgi in uno dei due fili fase o neutro.

Link to comment
Share on other sites

islington
8 ore fa, Alessio Menditto ha scritto:

Ma non è il condensatore che è rotto, o che non è il suo o che rimane troppo sotto carico o l’avvolgimento di avvio è quasi in cortocircuito e assorbe più corrente ad ogni avvio, dai uno dai due dai tre dai venti dai 50 avvìi il condensatore scoppia, sono ipotesi, per quello ti avevo detto di misurare con amperometro a pinza la corrente di spunto, basta la pinza la avvolgi in uno dei due fili fase o neutro.

 

ma di solito quado l'avvolgimento e in corto su  se stesso, il mototre non va

 

 

 

8 ore fa, Alessio Menditto ha scritto:

l relè voltmetrico è dato assieme al compressore, ogni compressore ha il suo, non penso esistano universali, il relè

deve essere calcolato per staccare al momento giusto, le capacità dei due condensatori pure devono essere precise.

 

per i motori asincroni esistono, sia il singolo relè oppure condensatori che lo hanno interno fusinella resina,

preticamente lo applichi in parallelo al condensatore esistente del valore a te consono (80/100/150uF)

questo da una coppia al motore che lo fa quasi volare via appena a regime si stacca ed e voltmetricco

perchè si stacca piu o meno quando il secondario raggiunge circa 400 volt.

detti condensatori si chiamano xenon oppure fenix  costano un accidente,

averne  avuto uno di questi da compressore frigor per poterlo copiare mi sarebbe piaciuto tutto li

 

 

 

10 ore fa, DavidOne71 ha scritto:

peccato che ogni 5 gg devi cambiare il condensatore

 

peccato che l'operazione e andata bene ma il paziente e morto............. ma che tipo di risposta è questa??

veramente io resto basito, ripeto guarda il datasheet  giusto e vedi il condensatore che monta poi dopo forse puoi parlare

grazie.

e comunque,  puoi dire quello che vuoi, nel periodo che va funziona non bene , ma di più .

 

 

 

 

 

 

 

 

10 ore fa, DavidOne71 ha scritto:

bo, non lo so, se non vedo non credo

 

questo compressore è quasi 3 cv e ha un condensatore di spunto di 50uF, il tuo è di 100uF per 1 cv

non credi che ci sia qualcosa che non va?

http://www.resluk.com/images/pdf/compressors/aspera-embraco/nt6222gk.pdf&ved=2ahUKEwiuwJnC6oHyAhWrNOwKHUAUABoQFjAAegQIAxAB&usg=AOvVaw2_8J9v8hI6IJ7eVAahQP3q

---------------

allora questo e il datasheet del compressore di cui parliamo scaricatelo e guardatevelo, non e che io sia prorio un deficente

come pensate.

 

io cosa c'è che non va non lo so tu chiedilo alla embraco se riesci a contattarli questo è così punto e basta, leggi il datasheet

guardati i parametri e vedi un po te.

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
6 ore fa, islington ha scritto:

di solito quado l'avvolgimento e in corto su  se stesso, il mototre non va

 

Nel primo messaggio ho scritto “sta morendo”, è questo (secondo me) il punto, alcuni compressori che hanno lavorato in condizioni estreme come il tuo, ossia con pressioni di condensazione molto alte, hanno l’avvolgimento che NON è ancora in corto, ma ci sta andando.

Per quello ti ho detto di misurare la corrente assorbita allo spunto, è inutile che dibattiamo sul relè avviamento, che pur essendo una cosa un po’ strana, il compressore che hai tu è pilotato da uno amperometrico con condensatore di spunto.

Tra parentesi il condensatore non è solo la criptonite per Superman o gli spinaci per Braccio di ferro che da la botta di 400 volt, posto che il compressore alimentato SOLO con la 220 dall avvolgimento di avvio partirebbe comunque (fate la prova perché c’è qualcuno che non ci crede) ma crea ANCHE uno sfasamento tensione/corrente in rapporto all avvolgimento di marcia che al momento di avvio è alimentato CONTEMPORANEAMENTE, e il rotore è sottoposto a due coppie diverse che lo rendono a fermare.

O che ci concentriamo sul momento di avvio per confermare o escludere la mia ipotesi, o continuiamo a dibattere sui due relè.

Edited by Alessio Menditto
Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Per dirimere la questione strana del compressore, il link che hai messo non si apre, io vorrei sapere se il tuo compressore di cui stiamo parlando è che hai toccato fisicamente, che scritta di targhetta ha, e se ha la forma di quello che ha linkato Click nei messaggi sopra, bisogna che ne usciamo da questo empasse giusto per escludere tutte le possibilità, non ho mai pensato tu sia un deficiente, questa però è una cosa molto strana che bisogna chiarire, inutile mettere link che a volte si vedono a volte no.

Link to comment
Share on other sites

DavidOne71

Ho modificato il link ed ho visto il datasheet.

Si hai proprio ragione ed ammetto anche la mia ignoranza.

 

però tra questi tre link

https://products.embraco.com/compressor/9162/?id=9162&refrigerant=R-404A&frequency=50&voltage=200-240&standard=EN12900&bare=922CN04

https://www.coldmarket.it/index.php?controller=attachment&id_attachment=35

https://www.resluk.com/images/pdf/compressors/aspera-embraco/nt6222gk.pdf

sceglierei quello che ha postato click0 che risiede sul server Embraco

 

Detto questo, la mia domanda è: da quanto temp sta funzionando in quel modo?

Se è da parecchi anni, diciamo più di cinque, direi di proseguire nella ricerca guasto.

Bisognerebbe misurare la corrente che circola sull'avvolgimento di start per vedere se, dopo l'avviamento, il relè stacca.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...