Jump to content
PLC Forum


Caldaia elettrica


Piero272
 Share

Recommended Posts

Buonasera, a tutti. avrei bisogno di un consiglio. Ho una piccola casa in montagna 50mq circa su due piani con impianto di riscaldamento esistente completo di termosifoni ma senza caldaia.

Per adesso ci siamo andati solo in estate e quindi del riscaldamento non ne abbiamo avuto bisogno e l'acqua calda è fornita da un piccolo boiler.

Volendoci andare anche d'inverno nelle vacanze di natale avremmo pensato di insallare una caldaia per riattivare l'impianto di riscaldamento.

Le opzioni sono 2

 

caldaia a gpl (con scavo da fare per mettere il bombolone esterno)

oppure caldaia elettrica (che ovviamente consuma di più)

 

Cosa mi consigliate considerando che funzionerebbe circa, compreso qualche weekend 1 mese all'anno?

Le caldaie elettriche possono fornire anche acqua calda? (perchè la caladaia starebbe al posto dell'attuale boiler.)
 

Grazie a tutti.

Piero



 

Edited by Piero272
Link to comment
Share on other sites


Alessio Menditto

Non ho capito se a te importa molto consumare di più, nel senso che ovviamente una caldaia elettrica è il massimo della praticità, al massimo si brucia la resistenza o si guasta il termostato, roba economica, ma ovviamente consuma quello che deve consumare.

Una caldaia a gpl richiede come hai scritto la spesa del bombolone, ma la resa termica del gpl non è granché.

Poi c’è la pompa di calore, che consuma meno della caldaia elettrica perché per motivi un po’ complessi ha una resa sicuramente il doppio di quella elettrica, ma è molto più complessa di questa.

Per cui se ci vai così poco, io opterei per la caldaia elettrica, semplice e poco costosa, ma se ci stai più tempo allora metterei una a pompa di calore, perché te la ripaghi col risparmio elettrico.

Link to comment
Share on other sites

Grazie Alessio, anche io la penso cosi il fatto è anche che essendo quasi a 1000 metri di altezza d'inverno fa molto freddo quindi credo che la pompa di calore non renda molto.
Sto cercando info sulle caldaie elettriche ma non trovo molto. Anzi per adesso ho visto 1 solo modello della vailiant ma che non produce acqua calda sanitaria e purtroppo nello spazio disponibile in bagno o ci sta la caldaia o il boiler.

🤔

 

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

Ah quindi c’è molto freddo? Quanto?

Di media vedo riprendendo i dati di un paese vicino (dic, gen, febb) minima 2 massima 6

Link to comment
Share on other sites

beh, non è esagerato.. le pompe di calore perdono rendimento sotto i 7° ma non è che di colpo diventano sconvenienti.

 

però la differenza di prezzo con la vaillant che hai visto secondo me è piuttosto alta..

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Piero272 ha scritto:

oppure caldaia elettrica (che ovviamente consuma di più)

ti conviene prende 3/4 (uno per stanza)radiatori ad olio

 

se guardi la da te cita caldaia elettrica vaillant noterai che il modello più misero assorbe 6kw e con 6kw probabilmente non scalderai una casa, come non potrai produrre in maniera istantanea l'acqua sanitaria

Link to comment
Share on other sites

Grazie per le risposte. Ho trovato questa azienda che produce caldaie elettriche che fanno sia acqua calda sanitaria che riscaladamento
http://www.fiammagiro.com/it/prodotto/elektra-compact-bp

mi informo sui prezzi e vedo come orientarmi. Certo è che mi dispiacerebbe non sfruttare i termosifoni presenti in casa e aggiungere altre stufe dato che sono solo 50mq praticamente 25 per piano e lo spazio è risicato.
Se avete qualche modello di pdc da linkarmi che possa fare al caso mio ve ne sono grato.

Link to comment
Share on other sites

Buona sera Piero

 

Ma non tieni conto del costo del contatore per il riscaldo elettrico ? 

Inoltre a 1000 metri , l acqua in inverno...gela   se riempi l l'impianto,  non puoi pensare di non tenere acceso in minimo , altrimenti i danni del gelo saranno notevoli sui termosifoni .

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, luigi69 ha scritto:

Buona sera Piero

 

Ma non tieni conto del costo del contatore per il riscaldo elettrico ? 

Inoltre a 1000 metri , l acqua in inverno...gela   se riempi l l'impianto,  non puoi pensare di non tenere acceso in minimo , altrimenti i danni del gelo saranno notevoli sui termosifoni .

CIao Luigi, si so che spenderei di più ma tieni conto che starebbe acceso max 1 mese l'anno. Vacanze di Natale e qualche weekend. Non riesco a quantificare il costo mi viene solo il dubbio che si debba aumentare i kw al contatore.
 

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

Piero mi raccomando non linkare siti con prezzi, parliamo solo di specifiche tecniche.

Ok grazie per l'info.

Link to comment
Share on other sites

Ma se ho capito bene , l 'impianto NON è stato mai riempito di acqua. 

Tu lo usi 1 settimana a Natale

E se a fine gennaio fa temperature sotto zero , la casa.  Dentro... non gela ? Se i termo sono stati riempiti ?

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, click0 ha scritto:

ti conviene prende 3/4 (uno per stanza)radiatori ad olio

 

concordo... ci sono dei modelli esteticamente identici ai radiatori ad acqua, da installare fissi al muro al posto di quelli commerciali portatili (che comunque con un paio di staffe possono andare a muro anche quelli).

 

Visto l'ambiente conviene di più mettere radiatori elettrici e un boiler per l'acqua calda che stare ad impazzire con le caldaie elettriche che essendo poco diffuse costeranno anche molto di più, e comunque puoi sognarti l'acs istantanea, a meno di non farti mettere 15/20kW di potenza contrattuale (il che vuol dire necessariamente trifase, con adeguamento dell'impianto, perché dubito che te li diano in monofase), quindi per quella sempre di accumulo devi andare

 

coi radiatori elettrici, ipotizzando 1000W per stanza con 6kW ci staresti largo anche aggiungendo i consumi "normali"

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti per le Info,

devo valutare bene il discorso dei termosifini in quanto sono presenti già dei termosifoni in ghisa vecchio stile anche carini.
P.

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Piero capisco i termosifoni in ghisa carini, ma bisogna buttarci dentro acqua calda, molto calda…secondo me non hai molta voglia di risolvere questo problema.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...