Jump to content
PLC Forum


andriun

termosifone a olio riparazione e rischi

Recommended Posts

andriun

Buongiorno a tutti coloro che mi stanno leggendo, avrei una domanda da profano e quindi mi scuso anticipatamente con agli addetti ai lavori e/o esperti del settore. Il problema di cui avrei necessità di un chiarimento, riguarda un vecchio termosifone a olio che purtroppo ho riscontrato, lascia, da qualche tempo a questa parte, delle chiazze oleose sul pavimento, sepur allo stato attuale, proprio per il fatto che non si tratta di una perdita continua, non mi siano chiari i motivi della stessa perdita: il punto esatto da cui avviene tale perdita; se ciò avviene solo da freddo o anche da caldo ovvero nello stato di acceso. Ora a prescindere da questo fatto, che a Dio piacendo, vedrò come risolvere, ma che ho voluto comunque richiamare alla vostra attenzione a titolo di cronaca, mi sono sorte queste 2 domande, ovvero: quale rischi si corrono nell'accendere il termosifone, nel caso l'olio sia completamente fuoriuscito; e ancora, nel caso qualche buon'anima decidesse di aprirlo per ripararlo(ammesso convenga) ovvero fare il rabbocco dell'olio perso, quale tipo di olio andrebbe bene e fino a che livello(se esiste un tale riferimento) dovrebbe essere rabboccato?  

 

188715102_333288824896499_59296175799383

Link to comment
Share on other sites


reka

si usa olio diatermico e secondo me non vale la pena ripararlo perchè comprarne un fustino costa come un terzo di un radiatore nuovo 

 

usalo finchè la perdita non è tale da capire da dove arriva.

Link to comment
Share on other sites

andriun

Buonasera Reka, grazie della tua risposta e scusami se ti rispondo in ritardo, ma mi potresti dire qualcosa anche in merito ai rischi elettrici o di altro tipo, che si corrono nell'accenderlo qualora dovesse essere senza olio, ovvero alla prima domanda che ho posto al forum? 

 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Bruciano le resistenze, quelle non sono fatte per andare “a secco”, salta il magnetotermico differenziale.

Link to comment
Share on other sites

reka

però ne deve uscire davvero tanto, ti accorgi prima che il calorifero non rende.. per questo dico che è meglio sfruttarlo un po' e preventivare la spesa per cambiarlo

Link to comment
Share on other sites

andriun

grazie ancora della vostra cortesia, nonchè celere risposta, ma supponendo come da foto, per grazia di Dio, di aver trovato la perdita qual'è il miglior modo che mi consigliate materiali/interventi per ripararlo?   

 

20210920_191641.jpg

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Direi una saldatura, prima togli la vernice con una smerigliatrice poi saldi attorno alla perdita.

Link to comment
Share on other sites

andriun

Alessio scusa, ma se io non sono in grado di fare quello che proponi, posso risolvere mettendo del silicone o altro sigillante e nel caso la tua risposta sia negativa e non vi fossero altre alternative rispetto a quella da te proposta, a chi potrei rivolgermi(categoria lavorativa) a tuo parere, per avere un lavoro ben fatto ad un prezzo ragionevole?  

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Andriun girando per Amazon, e non ho guardato altro, termosifoni a olio come il tuo partono da 70 euro.

Ora 70 euro sono in media la somma di un ora di manodopera e materiale, più la chiamata di un eventuale tecnico (se lo trovi), oppure se lo porti in un negozio di riparazioni di elettrodomestici, secondo me la stessa cifra la spendi, e avrai un termosifone vecchio con meno olio di uno nuovo.

Io capisco che è anche bello riparare e non comprare roba nuova, ma sinceramente in questo caso ti consiglio di prenderne uno nuovo, altrimenti devi trovare un tuo conoscente che ti fa il favore di saldare lui se ne è in grado.

Link to comment
Share on other sites

andriun

Alessio e Reka, farò, a Dio piacendo, come suggerito, grazie. 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Facci sapere!!

Link to comment
Share on other sites

Darlington

concordo, la riparazione può avere un senso se la si fa da soli, altrimenti se devi pagare qualcuno raggiungi o anche superi il costo del nuovo,,, sempre a trovare poi chi te la faccia.. saldature di quel tipo sono roba da officina metallurgica, non da riparatori di elettrodomestici, ed almeno da me le officine meccaniche o di carpenteria ti sputano in faccia se gli chiedi un lavoro sotto il milione di euro, anche con la pretesa di pagare qualsiasi cifra

 

anni fa avevo necessità di filettare un tronchetto, lasciamo perdere le risposte che ho ricevuto

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.



×
×
  • Create New...