Jump to content
PLC Forum


Far partire un solo cronotermoatato


Dariors84
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti avrei una domanda.

La mia casa è composta da un cronotermoatato che comanda una valvola di zona per tre radiatori nella zona giorno e un altro cronotermoatato che controlla un altra valvola di zona per altri tre radiatori in zona notte.

Siccome la temperatura voluta negli ambienti diversi e molto simile le due zone continuano a fare attivare la caldaia a intervalli ravvicinati per esempio la zona giorno si accende alle 8 e la zona notte alle 8 meno 20

 Avevo pento di sdoppiare i fili che escono dal termostato della zona notte e oltre a farli arrivare alla sua valvola di zona (come è adesso ) farli arrivare anche alla valvola di zona della zona giorno.

È fattibile? In questo modo quando il termostato zona notte da l ok per partire si dovrebbero aprire tutte e due le valvole?grazie

Link to comment
Share on other sites


Maurizio Colombi

Se fai quello che hai descritto non avrai mai più la selettività tra i due termostati, andrai ad unificare l'impianto.

Ma perchè questo dilemma? Anche se una valvola apre 20 minuti prima (o dopo) dell'altra... che problema c'è?

Link to comment
Share on other sites

La suddivisione in zone si adotta al fine di evitare di riscaldare i locali mentre non vengono

utilizzati, o addirittura si lasciano aperte le finestre spostandosi nell' altra Zona

Perciò se gli orari di accensione sono complementari, la risposta dell' Impianto è più veloce

e la Caldaia impiega pochi minuti per portare in temperatura  metà dei Radiatori

Ciò premesso, nulla vieta di impostare orari di accensione uguali (soluzione a costo Zero ! ) 

Se vuoi scegliere al momento tra i  Cronotermostati quale comanda una Valvola di Zona

 essa sarà alimentata tramite un Deviatore collegato alle  loro uscite . 

Nel caso le Valvole siano sotto MagnetoTermici diversi, necessita anche un relé. 

Edited by piergius
Frasi in Grassetto
Link to comment
Share on other sites

Che funzioni così come adesso non c'è nessun problema l'impianto funziona bene è il consumo che io ritengo alto perché la caldaia continua a partire prima per una zona e poi per l'altra per quello volevo escludere il termostato della zona giorno dov'è già di suo fa più caldo e usare per comandare tutte e due le valvole quello della zona notte... Le valvole non sono sotto magnetotermico da come ho capito io guardando i fili dell'impianto il termostato comanda la sua valvola che penso poi comandi la caldaia

Link to comment
Share on other sites

vincenzo barberio

Salve,

46 minuti fa, Dariors84 ha scritto:

per quello volevo escludere il termostato della zona giorno dov'è già di suo fa più caldo e usare per comandare tutte e due le valvole quello della zona notte...

Se vuoi fare in questo modo, ti basta aprire manualmente la valvola della zona giorno e se necessario scollegarvi i fili che la alimentano.Diversamente basta tenere il termostato della ZG impostato alla minima temperatura o se possibile su off.(sempre con valvola aperta in modo manuale)  

Edited by vincenzo barberio
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, vincenzo barberio ha scritto:

Salve,

Se vuoi fare in questo modo, ti basta aprire manualmente la valvola della zona giorno e se necessario scollegarvi i fili che la alimentano.Diversamente basta tenere il termostato della ZG impostato alla minima temperatura o se possibile su off.(sempre con valvola aperta in modo manuale)  

non ho idea di come si apra la valvola però

5 ore fa, vincenzo barberio ha scritto:

Salve,

Se vuoi fare in questo modo, ti basta aprire manualmente la valvola della zona giorno e se necessario scollegarvi i fili che la alimentano.Diversamente basta tenere il termostato della ZG impostato alla minima temperatura o se possibile su off.(sempre con valvola aperta in modo manuale)  

Ma se faccio come ho pensato io non funziona?

Link to comment
Share on other sites

vincenzo barberio

Non ho capito il modo in cui vuoi fare tu, se indichi marca e modello della valvola, vediamo come si apre manualmente. Forse in precedenza non mi sono spiegato bene, comunque il funzionamento sarebbe questo : con i fili del termostato della zona giorno staccati oppure con esso in posizione off, la rispettiva valvola non si apre. Quando il termostato della zona notte chiede calore, la sua valvola si apre e fa partire la caldaia. Ovviamente la zona giorno in queste condizioni non si scalderà in quanto la sua valvola elettricamente è chiusa, ma si scalderà tenendola sempre aperta in modo manuale. Quando il termostato della zona notte è "soddisfatto" la sua valvola si chiude e la caldaia si ferma e di conseguenza non si scalderà neanche la zona giorno. 

Link to comment
Share on other sites

22 minuti fa, vincenzo barberio ha scritto:

Non ho capito il modo in cui vuoi fare tu, se indichi marca e modello della valvola, vediamo come si apre manualmente. Forse in precedenza non mi sono spiegato bene, comunque il funzionamento sarebbe questo : con i fili del termostato della zona giorno staccati oppure con esso in posizione off, la rispettiva valvola non si apre. Quando il termostato della zona notte chiede calore, la sua valvola si apre e fa partire la caldaia. Ovviamente la zona giorno in queste condizioni non si scalderà in quanto la sua valvola elettricamente è chiusa, ma si scalderà tenendola sempre aperta in modo manuale. Quando il termostato della zona notte è "soddisfatto" la sua valvola si chiude e la caldaia si ferma e di conseguenza non si scalderà neanche la zona giorno. 

Domani guardo la marca e ti scrivo...io pensavo di sdoppiare i fili del termostato zona notte in modo che vadano sia alla valvola zona notte che alla valvola zona giorno...che dici?

Link to comment
Share on other sites

vincenzo barberio

 Quindi il termostato della zona notte attiverebbe/disattiverebbe entrambe le valvole ed il termostato della zona giorno resterebbe inattivo. Funzionerebbe anche così, ti direi di scegliere la via più sbrigativa.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, vincenzo barberio ha scritto:

 Quindi il termostato della zona notte attiverebbe/disattiverebbe entrambe le valvole ed il termostato della zona giorno resterebbe inattivo. Funzionerebbe anche così, ti direi di scegliere la via più sbrigativa.

Esatto però prima di provare questo collegamento volevo chiedere a qualcuno prima di bruciare qualcosa

Link to comment
Share on other sites

vincenzo barberio

 

4 ore fa, Dariors84 ha scritto:

Esatto però prima di provare questo collegamento volevo chiedere a qualcuno prima di bruciare qualcosa

Se i collegamenti sono effettuati in modo corretto, questo rischio non si corre. Bisogna collegare in parallelo i due attuatori, come se si volessero accendere o spegnere due o più lampadine con lo stesso interruttore. Mentre i fili dei contatti ausiliari, anch'essi collegati attualmente in parallelo, rimarrebbero come sono adesso. 

P.S.: A tale proposito, in precedenza ho dimenticato di dire che se opti per la soluzione dell'apertura manuale della valvola zona giorno (secondo me la più semplice), in essa vanno scollegati i fili o almeno uno di essi  del contatto ausiliario, diversamente la caldaia resterebbe sempre in funzione.

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, vincenzo barberio ha scritto:

 

Se i collegamenti sono effettuati in modo corretto, questo rischio non si corre. Bisogna collegare in parallelo i due attuatori, come se si volessero accendere o spegnere due o più lampadine con lo stesso interruttore. Mentre i fili dei contatti ausiliari, anch'essi collegati attualmente in parallelo, rimarrebbero come sono adesso. 

P.S.: A tale proposito, in precedenza ho dimenticato di dire che se opti per la soluzione dell'apertura manuale della valvola zona giorno (secondo me la più semplice), in essa vanno scollegati i fili o almeno uno di essi  del contatto ausiliario, diversamente la caldaia resterebbe sempre in funzione.

Allora io ho provato tenendo i fili esterni alla cassetta a collegare i due fili che escono dal termostato della zona notte alla morsettiera della valvola della zona giorno e funziona... Ho praticamente sdoppiato i fili del termostato della zona notte e naturalmente staccato i fili del termostato della zona giorno dalla morsettiera della valvola della zona giorno se ha funzionato la prima volta non dovrei avere bruciato niente o non si dovrebbe bruciare niente nelle volte successive cosa dici?

Dopo comunque ti posso anche una foto della valvola oppure se mi dai una mail te la invio lì ma dubito di riuscire ad aprirla visto che l'unica vite che ho visto è troppo vicina alla cassetta di derivazione

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, vincenzo barberio ha scritto:

 

Se i collegamenti sono effettuati in modo corretto, questo rischio non si corre. Bisogna collegare in parallelo i due attuatori, come se si volessero accendere o spegnere due o più lampadine con lo stesso interruttore. Mentre i fili dei contatti ausiliari, anch'essi collegati attualmente in parallelo, rimarrebbero come sono adesso. 

P.S.: A tale proposito, in precedenza ho dimenticato di dire che se opti per la soluzione dell'apertura manuale della valvola zona giorno (secondo me la più semplice), in essa vanno scollegati i fili o almeno uno di essi  del contatto ausiliario, diversamente la caldaia resterebbe sempre in funzione.

comunque se ha funzionato una volta dovrebbe essere tutto fatto giusto no? Io non ho idea se sono in serie o in parallelo...oppure può dare problemi più avanti?

Link to comment
Share on other sites

vincenzo barberio

 

3 ore fa, Dariors84 ha scritto:

comunque se ha funzionato una volta dovrebbe essere tutto fatto giusto no?

Giustissimo, diversamente già si sarebbe verificato qualche danno.

Link to comment
Share on other sites

12 minuti fa, vincenzo barberio ha scritto:

 

Giustissimo, diversamente già si sarebbe verificato qualche danno.

Perfetto Oggi ho fatto la prova coi cavi volanti e l'ho fatta a partire tre o quattro volte funzionava tutto domani vado a comprare il cavo che mi serve più lungo e lo faccio dici che basta un cavo con diametro 1,5 mm?

Link to comment
Share on other sites

Comunque non credo siano i 10 minuti che ti fanno consumare, il consumo deriva dalla classe energetica della casa e dalla zona climatica! Se ho una casa che è un colabrodo non sono i 10 minuti di caldaia accesa o spenta che fanno la differenza....ma le ore che sta accesa per equilibrare la perdita di temperatura dovuta al pessimo isolamento!

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, omaccio ha scritto:

Comunque non credo siano i 10 minuti che ti fanno consumare, il consumo deriva dalla classe energetica della casa e dalla zona climatica! Se ho una casa che è un colabrodo non sono i 10 minuti di caldaia accesa o spenta che fanno la differenza....ma le ore che sta accesa per equilibrare la perdita di temperatura dovuta al pessimo isolamento!

La casa ha un isolamento nell'intercapedine interna il fattore non è dei 10 minuti ma è che magari la zona notte si attiva 7 volte al giorno e va per 20 minuti e la zona giorno se ne Attiva altre 7 per 20 minuti se riuscissi a fare attivare una volta sola al posto che prima uno e poi l'altra zona sarebbe meglio e comunque solo una prova se vedo che i consumi non cambiano posso ripristinare le 2 zone

1 ora fa, vincenzo barberio ha scritto:

Basta anche un cavo con fili da 0,75 o 0,50 mm. 

Grazie

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...