Jump to content
PLC Forum


buffer bidirezionale ttl-->cmos


Recommended Posts

rob123

Vorrei collegare un microprocessore con ingressi e uscite ttl a 5v (tipo un arduino)  a delle vecchie schede ingressi e uscite di plc costruite con tecnologia cmos.

 

Cosa potrei usare?

Il bus di comunicazione è  composto da un totale di 18 linee. Lavora a 5V e non so quali di queste linee siano da considerare sempre ingressi o sempre uscite. 

 

L'ideale sarebbe un componente con interfaccia seriale (uuart, i2c, ecc) che permetta di impostare le porte a livello alto/bass/alta impedenza e che permetta di interrogare lo stato delle porte. In questo modo si potrebbe usare sia da ingresso che da uscita.

 

 

 

Link to comment
Share on other sites


Non devi adattare TTL-CMOS, poiché Arduino è CMOS. Devi adattare i livelli, casomai, ma non mi pare il caso dato che Arducoso è a 5V e lo stesso le schede che ci vuoi attaccare. Pertanto i livelli dovrebbero già essere giusti. Se poi vuoi un oggetto che possa essere programmato singolarmente come In/Out, nessun problema, ma tri-state no. Ci sono parecchi integrati I2C o SPI che fanno il lavoro, ma a conoscenza mia nessuno può essere tri-state.

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
24 minuti fa, Ctec ha scritto:

Ci sono parecchi integrati I2C o SPI che fanno il lavoro, ma a conoscenza mia nessuno può essere tri-state.

 

Nemmeno io conosco dispositivi I2C/SPI con uscite 3state; credo che non ne esistano....però magari qualcuno conosce un dispositivo simile.

Link to comment
Share on other sites

Claudio F

Ho l'impressione che il tri-state non gli serva. Se i GPIO dell'oggetto X (Arduino, piuttosto che I/O expander ecc) sono impostati come ingressi (senza pull-up), sono in alta impedenza, altrimenti li imposta come uscite alte o basse. Con i soli pin di Arduino si fa già questo senza aggiungere altro (e in tal caso consiglierei un Mega2560 per l'abbondanza di I/O disponibili). Ma anche con un paio di I/O expander i2c come l'MCP23017 si fa la stessa cosa.

 

 

Link to comment
Share on other sites

rob123

Grazie a tutti per aver risposto.

Credevo che fosse un problema di incompatibilità di livelli logici perché i segnali sono stabili ma la lettura è un po' traballante. 

pensandoci potrebbe  essere  colpa del fatto che ho preso l'alimentazione da arducoso(4.8v)

Proverò con altre uguali per assicurarmi che non sia danneggiata.

ttl-cmos-hc-logic-levels.png.a150a59ebe0ef273ff848db1aedf638a.png

Guardando questa tabella credo che questa scheda abbia lo stato alto un po' basso. Siamo sui 3.4 V

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
9 ore fa, rob123 ha scritto:

Guardando questa tabella credo che questa scheda abbia lo stato alto un po' basso. Siamo sui 3.4 V

 

Direi che siamo sotto il livello minimo.

E possiible sapere di che scheda si tratta ed il nome del componente su cui hai miosurato le tensioni?

Link to comment
Share on other sites

rob123

Si tratta di una scheda di questo reperto archeologico.Bosch_PC200_300x621.jpg.0cd8bacd605f08087b0c81af7c80be43.jpg

 

Ho misurato le tensioni sul connettore a bordo scheda.  20220531_081851.thumb.jpg.df684d40b441c19df47d8be0e8ec5a2b.jpg

Per capirci qualcosa sto ricavando lo schema elettrico.

È solo una mia impressione o può essere stato disegnato con la volontà di renderlo complesso senza motivo?

 

 

Link to comment
Share on other sites

rob123

Sono riuscito a farla funzionare.

Ho ricavato lo schema elettrico e scoperto che quelle uscite  traballanti erano invece ingressi. 

Questa scheda altro non è  che un multiplexer con un po' di optoisolatori.

 

Possiamo considerare il problema risolto, anche se questo problema non ha molto a che vedere col titolo della discussione.

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...