Jump to content
PLC Forum


Motore Trapano Avvitatore Bruciato


Zewit
 Share

Recommended Posts

Ciao,

 

come da titolo, ho "fuso" un trapano avvitatore, (da qualche tempo dava delle avvisaglie, scaldava parecchio e ogni tanto usciva un po' di fumo bianco).

Fino a quando, mettendolo parecchio sotto sforzo, per eseguire un lavoro, ha ceduto del tutto.

 

Non avendo problemi a trovare i ricambi, visto che, fortunatamente, si possono reperire facilmente, necessiterei però di un' aiuto, se qualcuno cortesemente, sarebbe disposto a darmelo.

 

Premesso che il motore è da buttare, (allego foto) dove si vede la tremenda scaldata subita, con relativa fusione del porta cuscinetto, dell' alberino dell' indotto.

 

Mi chiedevo se sarebbe da sostituire anche il magnete? (foto in allegato);

vista la temperatura raggiunta e la presenza di quei segni di fusione al suo interno, sulla parte di materiale biancastra, che credo sia teflon o nylon.

Segni parzialmente rimossi, come si può vedere dalla foto dopo un' accurata pulizia.

In pratica c'era un riporto di materiale fuso, non so se della scocca in plastica gialla dell' avvitatore, (allego foto dove si vede il solco lasciato da qualcosa di incandescente, che ha scavato sulla stessa) oppure residui del rivestimento indotto.

 

Specifico che, sul magnete, nella parte interna, sono rimasti alcuni graffi visibili, che saranno, si e no profondi, solo 0,1 mm.

 

Zewit

 

IMG-20220920-WA0000.jpg

IMG-20220920-WA0004.jpg

IMG-20220920-WA0005.jpg

IMG-20220920-WA0003.jpg

IMG-20220920-WA0002.jpg

IMG-20220921-WA0000.jpg

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Documentandomi in rete ho letto che i magneti, ad una certa temperatura, (di Curie) si smagnetizzano.

 

Dovrei prendere in considerazione anche la sostituzione dello stesso, avendo raggiunto temperature così elevate, da bruciare il motore?

 

Anche se, in base alle tabelle, le temperature critiche per i magneti in ferrite si aggirano ad oltre i 450 C° (smagnetizzazione) quindi non dovrebbe aver perso le proprietà magnetiche...

 

Potrebbero invece, tali proprietà, essere state parzialmente alterate, in modo permanente, anche non avendo raggiunto la temperatura di smagnetizzazione?

 

Zewit

Link to comment
Share on other sites

Ciao.

Non puoi provare con un cacciavite? un po empirica la prova ma meglio che niente.

Al limite lo rimonti con il rotore e i cuscinetti nuovi e se non ha forza sostituisci successivamente il magnete statorico.

Link to comment
Share on other sites

Intanto grazie per la risposta.

 

Il magnete non ha perso forza attrattiva, (mi ero dimenticato di specificarlo).

Smontandolo dall' indotto, faceva parecchia resistenza, tant' è che ho dovuto tirare con forza.

 

Proverò con un cacciavite, per vedere come attrae.

 

Come avevo detto, la mia preoccupazione era di capire se ci fosse stato un calo del magnetismo dovuto al surriscaldamento.

 

Quindi, correggimi se sbaglio;

ad indotto nuovo, montato sul magnete scaldato, se lo stesso non avesse subito danni, il trapano dovrebbe girare con piena potenza giusto?

Nel caso avesse perso parte del magnetismo, la potenza del trapano sarebbe ridotta?

 

Zewit

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

  • 3 weeks later...

Ciao,

 

solo per aggiornare...

 

alla fine, la prova con il cacciavite l' ho fatta.

 

Il magnetismo è molto alto, per staccarlo dal magnete, bisogna fare altrettanta forza.

 

Solo che, a questo punto, avendo trovato un' offerta molto vantaggiosa per un nuovo avvitatore, non mi conviene ordinare il ricambio per questo.

 

Grazie.

 

Zewit

 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...