Jump to content
PLC Forum


Junkers Ceraclass Excellence - Codici di errore - richiesta


kRel
 Share

Recommended Posts

Buonasera e ben trovati . . .

 

Vecchiotta ma poco usata, a distanza di un anno in vista dell'accensione invernale ho avviato la caldaia Junkers Ceraclass Excellence ZWC 24-3 MF K 31 S0492 (camera aperta) per effettuare un test di funzionamento: in due giorni diversi a distanza di tempo ha dato errore "AA", oggi - se non ricordo male - "A2" con blocco caldaia e riavvio a spegnimento/ri-accensione.   

 

Avevo già una lista di codici di errore trovati sul web non della Ceraclass ma della Cerastar - ma gli errori sopra non li ho trovati. Prima di chiedere ho cercato ancora: varie info ma nessun codice di errore relativo alla mia macchina. 

 

Penso che chiamerò l'assistenza domani, ma vorrei sapere di cosa si tratta.

 

Se non è chiedere troppo, qualche utente ha disponibilità dei codici di errore e vuole condividerli ? 

 

Un cordiale saluto. 

 

EDIT: Ogni anno ho sempre chiamato la ditta che me l'ha installata: una spolverata, un controllo strumentale e rimontaggio. Probabilmente qualche controllo, valvola o sicurezza inizia ad avere problemi

Edited by kRel
Link to comment
Share on other sites


Il 24/11/2022 alle 13:30 , Alessio Menditto ha scritto:

No no il più è sapere la risposta…

Ok. Ci ho sperato 🙂

Ho chiamato il tecnico come si fa in questi casi. Me lo faro dire da lui. comunque sospetto sia la sonda scarico fumi.

👋

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Mi spiace Krel di solito siamo molto informati stavolta evidentemente non era facile, facci sapere comunque se vuoi come finisce.

Link to comment
Share on other sites

Il 2/12/2022 alle 09:24 , Alessio Menditto ha scritto:

Mi spiace Krel di solito siamo molto informati stavolta evidentemente non era facile, facci sapere comunque se vuoi come finisce.

Buongiorno Alessio, buongiorno tutti.

 

Eccomi di ritorno a "saldare" 😄 se così si può dire e su invito di @Alessio Menditto, il debito per la mia domanda che sfortunatamente non ha trovato risposta qui e condividere la risposta che ho avuto dal tecnico autorizzato Junkers Bosh sul codice "AA" non presente tra i codici della stessa Junkers Bosh - che non sapevo di avere nel manuale della macchina consegnatomi all'installazione e che allego...

 

Il codice "AA" segnala [quindi è una segnalazione - non un codice di errore (furbata 😒)] il malfunzionamento dello scambiatore secondario causa accumulo calcare - scambiatore che purtroppo non sembra poter essere lavato con acido a detta del tecnico.

 

La sostituzione del ricambio che peraltro il tecnico si era portato dietro in seguito alla segnalazione del codice, ammonta a € 360,00 mano d'opera e IVA compresi, che mi sembra troppo per una caldaia di dieci anni. Cercando su internés ho trovato su "Ricambi per caldaie" (non metto il link) scambiatore analogo (non so se originale o cinese) al costo di 75 €.

 

La sua sostituzione non sembra essere particolarmente impegnativa dopo aver preso tutte le precauzioni (svuotamento impianto e ricarica polmone a cose fatte) così chiedo se vale la pena cimentarsi e rischiare su un ricambio di dubbia provenienza, oppure tirare avanti fino a che va per poi spendere 1600 bombe per una nuova caldaia. 

 

Che ne dici/dite ?

 

Saluti

 

 

1.jpg

Edited by kRel
Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Innanzitutto penso sei stato molto gentile ad aggiornarci, vediamo alla luce di queste novità i nostri tecnici cosa ti possono suggerire.

Link to comment
Share on other sites

Pure io mi sono cimentato nel lavaggio del secondario con acido specifico, escluse qualche madonne non essendo il mio mestiere è ritornato quasi nuovo.  L'unica accortezza è stata di utilizzare a fine pulizia il suo neutralizzante e la sostituzione dei 4 oring.  Alcuni tecnici ho visto utilizzare una dima e pompa per un lavaggio più efficace.  

Link to comment
Share on other sites

Il 5/12/2022 alle 18:22 , ilsolitario ha scritto:

Pure io mi sono cimentato nel lavaggio del secondario con acido specifico, escluse qualche madonne non essendo il mio mestiere è ritornato quasi nuovo.  L'unica accortezza è stata di utilizzare a fine pulizia il suo neutralizzante e la sostituzione dei 4 oring.  Alcuni tecnici ho visto utilizzare una dima e pompa per un lavaggio più efficace.  

Ciao @ilsolitario . . . bentrovato e grazie del consiglio.  Bentrovati tutti . . .

 

Spero potrai leggermi dal momento che ti sto rispondendo 4 giorni dopo.... Ti farò una valanga di domande perchè è la mia prima volta col secondario....

 

Quindi si può disincrostare con acido specifico, buono a sapersi, passato l'inverno ci proverò (anche se è il secondario non voglio rischiare di avere il riscaldamento spento)

 

Cos'è il "suo neutralizzante" ?  anche se lo immagino è la prima volta che sento questa parola. Poi perchè "suo" ? Forse della stessa marca dell' "acido specifico" ?  E i 4 oring si trovano facilmente ?   Ok per la pompa, ma la "dima" a che serve ?   E le madonne ? Dove ?  Rischio di rompere qualcosa ? (Ovviamente preventivo svuotamento impianto e verifica/ripristino pressione polmone)

 

Ti ringrazio per la pazienza. Un saluto 👋

Edited by kRel
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...