Jump to content
PLC Forum


Vaillant Tecnoblock , non si accende fiamma


digitel
 Share

Recommended Posts

Da un paio di giorni la caldaia (vecchia, 25 anni) fa le bizze....

Premetto che la uso esclusivamente per l'acqua calda, no termosifoni.

La caldaia si avvia (rumore gruppo motore ventola in alto ) ma non fa piu' il tic-tic-tic del piezo, non c'e' odore di gas.

Spegnendola e riaccendendola mi e' capitato un paio di volte che si sia avviata.

A memoria, prima della scarica del piezo si sentiva un click di un rele' e si accendevano le due spie gialla e verde sulla centralina , cosa che ora non accade.

Fatalita' e' successo dopo che si e' abbassata la pressione quando ho sostituito il pressostato dell'autoclave.

La pressione sul manometro caldaia era andata a zero e l'ho riportata a 1-1,5 bar con l'apposito rubinetto.

Pensavo ad aria nel circuito ma ho sfiatato lo scambiatore e l'altra valvola tipo pneumatico sul bicchierino nella parte posteriore, non c'e' traccia di aria.

Cos'altro posso controllare ?

Grazie.

 

 

Edited by digitel
Link to comment
Share on other sites


Stefano Dalmo
34 minuti fa, digitel ha scritto:

Pensavo ad aria nel circuito ma ho sfiatato la  valvola tipo pneumatico sul bicchierino nella parte posteriore, non c'e' traccia di aria.

Cos'altro posso controllare ?

Complimenti ! Hai scaricato pure il vaso di espansione !! 

Questo va ricaricato . 

Aspettando il "mastro"

Hai acceso il riscaldamento in modo che l'acqua andasse a riempire il circuito primario , con espulsione dell'aria in automatico ? 

Se non lo hai fatto prova .

Falla circolare finché senti la pompa in cavitazione   e senti rumore di bolle in circolazione . 

Link to comment
Share on other sites

Sono un tecnico ma purtroppo di tutt’altro settore , ma mi piacerebbe capire come funziona anche questo sistema …

Dalla valvola tipo pneumatico di quel “bicchierino” dovrebbe uscire aria come dal serbatoio dell’autoclave ?? Cioè è la valvola di carico del vaso di espansione ??

Perche esce solo acqua ….

Nell’autoclave se esce acqua vuol dire che la membrana è bucata … spero che qui sia diverso.

Nel frattempo, preso dalla disperazione della doccia fredda , ho assestato due bei pugni sullo chassis e come per incanto si è sentito il “CLINK” (non click, sembra una elettrovalvola non un rele” ) poi il piezo è quindi la fiamma.

Una volta arrivata in temperatura l’acqua, la caldaia giustamente si è spenta, ho alzato leggermente  termostato , e’ ripartita solo la ventola ma niente fiamma, un bel pugnetto e di nuovo “clink” e fiamma.

Non è un metodo diagnostico ortodosso ma….vorra’ dir qualcosa ??

Attendo consigli e operazioni da fare

Grazie

Link to comment
Share on other sites

Stefano Dalmo

Scusa ma forse ho frainteso , leggendo la parola  (dietro ) mi sono portato con la mente al vaso posto dietro il telaio  ,

Ma  credo che tu abbia sfiatato altro , perché li non c'è un bicchierino ,ma solo la valvolina.

Comunque prova a  pulire il venturi . I tubicini che vanno al pressostato .   

 

 

Link to comment
Share on other sites

Quote

si e' abbassata la pressione quando ho sostituito il pressostato dell'autoclave

Anzitutto vorrei capire cosa hai fatto. Se hai sostituito il pressostato non c'era bisogno di drenare la caldaia, perchè il pressostato non ha un collegamento idraulico con la caldaia ma elettropneumatico. Poi credo che per autoclave tu intenda il vaso di espansione. 

Quote

ho sfiatato lo scambiatore 

Forse intendi dire che hai svitato la valvola di sfiato posta all'uscita dello scambiatore primario?

Quote

altra valvola tipo pneumatico sul bicchierino nella parte posteriore

immagino tu intenda la valvola jolly posta in alto sul retro a destra della caldaia.

 

Poi vorrei sapere il medello esatto di caldaia, ad esempio vcw 242 EH....

 

 

Orbene, se ho inteso correttamente (dammi conferma su quanto sopra), anzitutto nella sostituzione del pressostato occorre verificare che i due tubicini dell'aria siano collegati al punto giusto, visto che uno dei due tubicini aspira, l'altro spinge l'aria.

- quello che aspira è collegato al raccordo metallico superiore della camera stagna

- quello che spinge è collegato al raccordo metallico inferiore della camera stagna

 

Ti consiglio in primis di fare una prova di accensione bypassando il pressostato, così facendo:

bisogna staccare (all’esterno della camera stagna) il tubicino più adiacente alla camera stagna, e soffiare in quell'innesto con un altro tubicino: soffiando dentro quel tubicino  in pratica viene simulata la pressione di esercizio della ventola estrazione fumi. Si dovrebbe sentire distintamente il clic del pressostato e la scintilla che scocca, con successiva accensione del bruciatore.

Direi di cominciare a fare questa prova per verificare la bontà del pressostato e del suo collegamento, poi vediamo come controllare il vaso di espansione (che però non ha incidenza sull'avviamento o meno della caldaia, al contrario del pressostato).

Link to comment
Share on other sites

Grazie per le info, 

Mi sono spiegato male, ho sostituito il pressostato dell'autoclave dell'acqua che aspira dal pozzo (nulla a che vedere con la caldaia).

Pero' avendo una saracinesca arrugginita , non potendola chiudere per evitare che mi si svuotasse addosso l'impianto sanitario dell'acqua fredda , ho dovuto aprire i rubinetti in casa finche' non uscisse piu' acqua (tutto al piano terra).

 

Fatto questo e ripristinato il funzionamento, la caldaia ha dato quel difetto, e solo allora mi sono accorto che il manometro caldaia era a zero (strano no ?)

Ricaricato sull'intervallo verde (1-1,5 bar) ma il problema persisteva , poi a caso, qualche volta e' partita la fiamma.

Quote

Forse intendi dire che hai svitato la valvola di sfiato posta all'uscita dello scambiatore primario?

  Si esatto.

Quote

immagino tu intenda la valvola jolly posta in alto sul retro a destra della caldaia.

Esatto pure questo.

 

La caldaia E' una VCW 242E con scambiatore ad accumulo VIH180

 

Rovistando tra i manuali ho trovato un bellissimo schema/descrizione (vedi allegato) quasi da riuscire a capire da solo come funziona 😁

 

Provo con i tubetti del pressostato....

Grazie

v1.jpeg

v2.jpeg

Edited by digitel
Link to comment
Share on other sites

Aggiornamento: non ho fatto la prova dei tubicini (non ne ho di simili da innestare nel pressostato e caspita, in che posizione e'....) pero' quando la fiamma non si avvia un colpetto di manico di cacciavite sul pressostato la fa avviare (da qui l'avvio a pugni di cui sopra...🤪)

Quando la ventola si spegne si ode chiaramente il click del pressostato che stacca.

Pressostato da sostituire o qualcosa da pulire ?

 

Link to comment
Share on other sites

Quote

ho trovato un bellissimo schema/descrizione (vedi allegato)

E' utilissimo, è servito anche a me anni fa...

 

Rileggendo quello che hai fatto, mi verrebbe da pensare in prima battuta che ci sia ancora aria nel circuito, ma se il bruciatore non si avvia neanche per pochi seconi (per poi andare in blocco) bisogna soffermarsi altrove. 

Prima di sostituire  "al buio" anche il pressostato della caldaia bisogna capire se lui, fatalmente, è il colpevole.

Se non hai un tubicino di scorta, cerca di avviare la caldaia facendola lavorare come una camera aperta.... apri la camera stagna e segui solo il punto  2 del seguente disegno dopo aver staccato il tubicino dal punto dentro in alto la caldaia....prova ad accendere la caldaia soffiandoci dentro...se così funziona per almeno una trentina di secondi  (fai in modo che resti sempre accesa, magari staccando temporaneamnete la sonda NTC) vuol dire che è proprio il pressostato il colpevole e puoi procurartene uno di ricambio.

 

 

interno camera.jpg

Link to comment
Share on other sites

Stefano Dalmo
16 ore fa, Stefano Dalmo ha scritto:

 

 

Scusa androbe abbiamo risposto insieme ,  ho cancellato la mia risposta 

Edited by Stefano Dalmo
Link to comment
Share on other sites

19 minuti fa, Stefano Dalmo ha scritto:

E senza nulla togliere al maestro  , te l'ho detto cosa pulire . .poi magari cambi il pressostato. 

Giusto.

Magari sei fortunato e te la cavi solo pulendo i tubicini (anche se cambierei comunque il pressostato, perchè significa che oramai è poco efficiente)

Edited by adrobe
Link to comment
Share on other sites

Che dire.... era la cosa piu' elementare ...

 

Ho smontato tubicini e pressostato, il pressostato lavora correttamente, tubicini ok 

 

Pero' dove il tubicino della pressione si collega era ridotto negli stati pietosi che si vedono in foto.

 

Ripulto un po' la camera, richiuso il tutto , niente da fare... mi son chiesto "se non arriva sufficiente pressione al pressostato , vuoi vedere che non entra abbastanza aria ??"

 

Tolgo il filtro del tubo di ingresso dall'esterno et voila' !! La caldaia parte al primo colpo !

 

Lo stato del filtro lo potete vedere in foto.... non ci passava nemmeno una formica... 🥶

 

Soffiato e lavato tutto a posto.

 

Grazie mille per il supporto , almeno ho imparato qualcosa di nuovo ! 

 

 

 

v3.jpg

v4.jpg

Link to comment
Share on other sites

Stefano Dalmo

Se posso dire la mia , quel filtro non deve starci. , al limite togli la rete interna , bastano le lamelle esterne , per evitare che entrino uccelli , 

ma quella rete limita l’ingresso di aria comburente .

Link to comment
Share on other sites

Il 11/2/2024 alle 16:27 , Stefano Dalmo ha scritto:

Se posso dire la mia , quel filtro non deve starci. , al limite togli la rete interna , bastano le lamelle esterne , per evitare che entrino uccelli , 

ma quella rete limita l’ingresso di aria comburente .

Ok provvedo, grazie ancora .

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...