Jump to content
PLC Forum


Dubbio aggiornamento libretto impianto


KebabPiccante
 Share

Recommended Posts

KebabPiccante

Sunto: a seguito di compravendita di immobile, decido di sostituire caldaia e un anno dopo mi trovo ad effettuare il controllo dei fumi, il tecnico incaricato non aggiorna libretto impianto perché non in possesso di codice catasto e chiave.

Insomma, in quanto titolare dell'impianto sono Io il Responsabile dell'Impianto e sono io tenuto all'aggiornamento di questo ma vi chiedo:

- il tecnico collaudatore è tenuto per legge all'aggiornamento del libretto di impianto o all'emissione di un nuovo libretto?

- non doveva sollevarsi il problema già all'installazione della nuova caldaia?

- poiché dall'indirizzo il tecnico ha saputo dirmi la ditta che aveva prima in carico l'impianto, non può mettersi lui in contatto con questi?

 

A memoria, altri conoscenti e parenti non sono mai intervenuti in prima persona alla variazione di queste informazioni.

Grazie a chiunque voglia intervenire

Link to comment
Share on other sites


Ivan Botta

In fase di sostituzione caldaia ed al primo avviamento, ti avrebbero dovuto rilasciare il libretto di caldaia con bollino di iscrizione al Curit, in Lombardia è così.

Non sapendo dove abiti non so dirti se valgono le stesse regole.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, KebabPiccante ha scritto:

- il tecnico collaudatore è tenuto per legge all'aggiornamento del libretto di impianto o all'emissione di un nuovo libretto?

no, è compito che dovrebbe prendersi carico l'installatore, va aggiornato il libretto pre-esistente con il nuovo generatore e segnata la dismissione del vecchio

1 ora fa, KebabPiccante ha scritto:

- poiché dall'indirizzo il tecnico ha saputo dirmi la ditta che aveva prima in carico l'impianto, non può mettersi lui in contatto con questi?

si e no, (fermo restando che non è compito suo) magari il vecchio centro assistenza nemmeno da il codice (perché non è tenuto a darglielo) ma dovrebbe al limite essere il "proprietario" a chiederlo

Link to comment
Share on other sites

Chiarella88

Se tutti avessero lavorato come avrebbero dovuto tu non ti saresti trovato in questa situazione 

Link to comment
Share on other sites

KebabPiccante

 

1 hour ago, Ivan Botta said:

In fase di sostituzione caldaia ed al primo avviamento, ti avrebbero dovuto rilasciare il libretto di caldaia con bollino di iscrizione al Curit, in Lombardia è così.

Non sapendo dove abiti non so dirti se valgono le stesse regole.

Veneto, il catasto online si chiama CIRCE.

Sei a conoscenza, per caso, di normativa in merito? Sto cercando di capire a cosa appigliarmi, prima di pagare la fattura vorrei che tutto sia fatto a regola anche considerando il costo di tutto il lavoro di installazione e poi, di manutenzione.

A precisazione, per il controllo annuale ho chiamato l'installatore (tecnico ufficiale) che mi ha mandato altra ditta (incaricata anche del primo avviamento), fattura per il controllo dei fumi emessa dall'installatore. Quindi non è che sono intervenute altre persone nel mezzo.

 

1 hour ago, click0 said:

no, è compito che dovrebbe prendersi carico l'installatore, va aggiornato il libretto pre-esistente con il nuovo generatore e segnata la dismissione del vecchio

si e no, (fermo restando che non è compito suo) magari il vecchio centro assistenza nemmeno da il codice (perché non è tenuto a darglielo) ma dovrebbe al limite essere il "proprietario" a chiederlo

Ma infatti, il tecnico/installatore pretende che sia io a chiamare questa terza ditta per farmi dare il codice ma è anche idiota chiedere una cosa del genere, nessuno darebbe ad uno sconosciuto questi dati.

Mi chiedo quindi se sia possibile semplicemente rilasciare un nuovo libretto d'impianto, come mi sembra aver visto fare altre volte.

 

17 minutes ago, Chiarella88 said:

Se tutti avessero lavorato come avrebbero dovuto tu non ti saresti trovato in questa situazione 

Infatti mi interessa capire come risolvere la situazione per salvaguardare la mia posizione anche dal punto di vista giuridico.

Link to comment
Share on other sites

Chiarella88

IMG_3275.thumb.png.e9f6427397d74f03cc2a379ef61d220f.png Guarda trovi le risposte direttamente sul sito Circe. 
quindi se l’installatore e il manutentore sono gli stessi, insisti.

 

IMG_3274.thumb.png.6f6dddce2258d2a09269a9fca4df714e.png
se il proprietario registrato è quello di prima potrebbe essere un po’ complicato fare la ricerca con spid.

 

 

io seguo tutta questa parte nell’azienda dove lavoro (regione Lombardia) e ogni qualvolta mando il tecnico da un cliente ho già fatto tutte le ricerche del caso, eventuale targhe libretti ecc.

per legge devo rilasciare i documenti  se non ci sono quindi e ovvio che quando il tecnico entra in casa deve già saperlo…., e così dovrebbero fare tutti (utopia)

Link to comment
Share on other sites

Simone Baldini

I tecnicismi della regione veneto non li conosco, ma il nuovo manutentore/installatore solitamente fa' una ricerca per indirizzo, matricola, modello caldaia e acquisisce l'impianto se targato, poi dimette la vecchia caldaia sul catasto e ne registra la nuova. Se non è targato (quindi mai censito) lo targa come nuovo. E' ovvio che il pregresso, se manca qualcosa potrebbero scattare delle sanzioni per le persone precedentemente coinvolte.

Link to comment
Share on other sites

16 ore fa, KebabPiccante ha scritto:

nessuno darebbe ad uno sconosciuto questi dati.

io potrei chiamare tutti i "colleghi" della zona e farmi dare i codici chiave di "praticamente" tutti i clienti che hanno in gestione, senza nemmeno "sapere" chi è nel reale il cliente...

"motivo" per cui alcuni colleghi non ti danno il codice chiave (come rapporto centro assistenza >> centro assistenza)

al cliente invece sei tenuto a darlo

 

1 ora fa, Simone Baldini ha scritto:

matricola, modello caldaia e acquisisce l'impianto se targato

per modificarlo viene richiesto un "codice chiave" che ha il proprietario (in teoria) ma in pratica il 90% delle volte l'ha il vecchio "manutentore" (se c'è il " cartaceo " andrebbe riportato sopra)

una volta che un nuovo centro assistenza accede al registro telematico, il codice si modifica

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...