Jump to content
PLC Forum


Quadro Generale, abitazione civile 100 mq 4,5 kw


Recommended Posts

ilSerio

Ciao a tutti. sareste cosi gentili da dirmi se è sbagliato il quadro qui sotto rappresentato?

Faccio una premessa. Mi sembra scontato che ogni cosa può essere migliorata, ma questo quadro cosi, funziona? è a norma?

 

grazie mille

Q gen..png

Link to comment
Share on other sites


luigi69

Il C20 delle prese....no no , deve essere un 16

 

Il differenziale dei condizionatori non e' corretto      e' puro vero ?  Non uso abb  , guardavo la foto

 

Cosi , impressione a caldo

 

Oramai si dimensiona akmeno per 6 kw , ma bisognerebbe sapere qualche cosa in piu sul tipo e lunghezza del montante .

 

Non vedo pero' protezioni e sezionamento per prese cucina o lavatrice o altro

 

Non si puo' dire a norma o no senza contestualizzare tutta un'altra serie di cose

Edited by luigi69
Errori ortografia
Link to comment
Share on other sites

click0
39 minuti fa, luigi69 ha scritto:

Oramai si dimensiona almeno per 6 kw

a me, pare dimensionato per 9kw

Edited by click0
Link to comment
Share on other sites

messimo

Ragazzi scusate, ho fatto male la rappresentazione. Ho dimenticato la zona cucina. Domani lo rifaccio. Scusate ancora 

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
34 minuti fa, luigi69 ha scritto:

Doppjo profilo ?

Sembrerebbe ma, dalle analisi IP, sembrerebbero 2 zone geografiche completamente differenti.

 

7 ore fa, messimo ha scritto:

Ragazzi scusate, ho fatto male la rappresentazione. Ho dimenticato la zona cucina. Domani lo rifaccio. Scusate ancora 

 

Meglio tu chiarisca questa tua affermazione.

Link to comment
Share on other sites

ilSerio

Buongiorno, mi sono permesso di rifare il disegnino. Ieri ho sbagliato alcune cose.

 

Mi sono accorto che sotto il MTD da 20A devo mettere un MT da 16A per la linea prese.

 

PS: la scelta dei MTD a un modulo, è dettato dal fatto di avere un tipoA, e i diff. puri in modo da essere di tipo F.

 

attendo vostri preziosi consigli, grazie

 

 

Q gen..png

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
39 minuti fa, ilSerio ha scritto:

attendo vostri preziosi consigli, grazie

 

Che rapporto c'è con l'utente "messimo"?

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Le risposte con le osservazioni sono state inserite subito. Il tuo ultimo schema sembra abbia tenuto conto delle osservazioni. é corretto l'uso di 2 MTD di tipo "F" per i condizionatori.

Ovviamente non potrai prelevare la corrente totale consentita dai 4 MTD.

Per conto mio avresto potuto usare tutti i differenziali di tipo "F", perchè il tipo "F" è un sovrassieme del tipo "A", mentre è corretta la soluzione di dividere le varie utenze.

Link to comment
Share on other sites

ilSerio
Posted (edited)

buongiorno, grazie della risposta.

 

permettimi di approfondire alcune domande.

 

è corretto il sezionatore da 40A come generale quadro?

 

il MTD ad un modulo da 20A, per la linea prese, lo sto facendo sostituire con un 16A.

 

i 2 Differenziali PURI classe F sono da 25A, vanno bene? si trovano a monte dei magnetotermici da 16A, rispettivamente uno per due condizionatori e il secondo per le prese cucina.

 

i differenziali puri vanno bene cosi o vanno protetti?

 

grazie dell'aiuto

Edited by ilSerio
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
2 ore fa, ilSerio ha scritto:

2 Differenziali PURI classe F sono da 25A, vanno bene? si trovano a monte dei magnetotermici da 16A, rispettivamente uno per due condizionatori e il secondo per le prese cucina.

 

Corretto.

 

2 ore fa, ilSerio ha scritto:

si trovano a monte dei magnetotermici da 16A, rispettivamente uno per due condizionatori e il secondo per le prese cucina.

 

E giusto così. Ricorda che la corrente massima è 25A per ogni differenziale. Se a valle di ognuno c'è immediatamente un solo MGT da 16A va bene, se invece a valle di uno, quello della linea dei condizionatori, ci sono 2 MGT da 16A, non va bene devi usare un differenziale da 32A, oppure MGTD cos' che raggruppi in unico dispositvo magneto termico e differenziale di eguale corrente.

 

2 ore fa, ilSerio ha scritto:

il MTD ad un modulo da 20A, per la linea prese, lo sto facendo sostituire con un 16A.

 

Corretto.

 

2 ore fa, ilSerio ha scritto:

differenziali puri vanno bene cosi o vanno protetti?

 

 

I differenziali vanno protetti, così coma va protetta la linea a valle, Quindi o usi differenziale + MGT con valori di corrente congrui (leggi sopra), oppure usi MGTD in unico dispositivo.

 

 

Link to comment
Share on other sites

Microchip1967

e comunque il generale DEVE essere un magnetorermico con potere d'interruzione di 6kA , quindi no sezionatore (a meno che il tuo MT non sia gia' presente a velle del gruppo di misura)

Link to comment
Share on other sites

ilSerio

Microchip, intanto grazie della risposta. Ma tu intendi quindi no sezionatore, perchè obbligatoriamente deve esserci un MT da 6kA a valle del contatore (secondo la normativa). O deve esserci un MT da 6kA perchè il sezionatore deve essere protetto a monte? si potrebbe bruciare?

 

Livio Orsini, se invece a valle di uno, quello della linea dei condizionatori, ci sono 2 MGT da 16A, non va bene devi usare un differenziale da 32A. Qui mi sorge un problema. Perchè i differenziali puri in classe F sono stati ordinati per me e non sono sostituibili. Sono si da 25A, ma uno deve essere a monte di due MT da 16A (per due condizionatori). In alternativa potrei mettere due MT da 10A, con cavi da 2,5? è possibile?

 

grazie ancora delle risposte

 

 

 

grazie

Link to comment
Share on other sites

luigi69

io ricordo sempre , che le cose devono essere viste nel loro insieme....

quanti moduli il quadro ?  le sezioni dei cavi in arrivo e partenza ?

Il 04/06/2024 alle 20:43 , luigi69 ha scritto:

Non si puo' dire a norma o no senza contestualizzare tutta un'altra serie di cose

nuovo impianto o rifacimento ?

 

30 minuti fa, ilSerio ha scritto:

Perchè i differenziali puri in classe F sono stati ordinati per me e non sono sostituibili

allora è inutile chiedere consigli..tanto devi utilizzare quelli....

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
12 ore fa, ilSerio ha scritto:

Ma tu intendi quindi no sezionatore, perchè obbligatoriamente deve esserci un MT da 6kA a valle del contatore (secondo la normativa).

 

Dalla foto non avevo osservato che c'era un sezionatore puro e non un MGT.

Devi sostituire il sezionatore con un MGT, se vuoi essere a norma e, soprattutto, se vuoi essere protetto.

 

12 ore fa, ilSerio ha scritto:

Perchè i differenziali puri in classe F sono stati ordinati per me ....in alternativa potrei mettere due MT da 10A, con cavi da 2,5? è possibile?

 

Certo per essere possibile è possibile,però se 10A sono suffcienti per alimentare il condizionatore, perchè volevi mettere una linea da 16A?

 

Scusa ma chi realizza l'impianto? Un elettrecista con abilitazione queste cose le deve sapere!

Un minimo di progettazione si deve pur fare. Prima si stabilisce cosa è necessario, poi si reperisce il materiale, non viceversa.

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

ilSerio
15 ore fa, luigi69 ha scritto:

io ricordo sempre , che le cose devono essere viste nel loro insieme....

quanti moduli il quadro ?  le sezioni dei cavi in arrivo e partenza ?

nuovo impianto o rifacimento ?

 

allora è inutile chiedere consigli..tanto devi utilizzare quelli....

Buongiorno, i cavi dal contatore al quadro sono da 6mmq.

le dorsali delle prese sono da 4mmq, e poi da 2,5 alle singole prese

le dorsali delle luci da 2,5 mmq, e poi da 1,5 ai singoli punti luce

la dorsale delle prese cucina da 4 mmq, e poi 2,5 alle singole prese

li linee dirette dai MT ai condizionatori da 2,5 mmq

Buongiorno, Devi sostituire il sezionatore con un MGT, se vuoi essere a norm, deve essere sostituito il sezionatore o deve essere inserito un MT con potere 6kA a valle del contatore?

Certo per essere possibile è possibile,però se 10A sono suffcienti per alimentare il condizionatore, perchè volevi mettere una linea da 16A?

Credo ci vada il 16A perchè i cavi sono da 2,5 mmq. Tuttavia il MT da 10A deve alimentare un condizionatore da 15000 BTU.

Scusa ma chi realizza l'impianto?

Mi spiego. al momento i lavori nel cantiere sono fermi e riprenderanno a fine mese. Siccome mi ha sempre appassionato questo campo dell'eletricità, mi piace documentarmi (anche per vedere se il lavoro viene fatto bene).

grazie

4 ore fa, Livio Orsini ha scritto:

 

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
1 ora fa, ilSerio ha scritto:

Mi spiego. al momento i lavori nel cantiere sono fermi e riprenderanno a fine mese. Siccome mi ha sempre appassionato questo campo dell'eletricità, mi piace documentarmi (anche per vedere se il lavoro viene fatto bene).

grazie

 

Ma chi ha ordinato i materiali? Tu o l'elettrecista che deve fare l'impinato?

L'elettrecista che deve fare l'impanto non sa che non si può usare un sezionatore puro ma che è prescritto un interruttore megneto termico o un sezionatore con fusibili?

 

1 ora fa, ilSerio ha scritto:

deve essere sostituito il sezionatore o deve essere inserito un MT con potere 6kA a valle del contatore?

 

Puoi anche psizionare un interruttore MGT, con potere di interruzione >= 6kA immediatamente a valle del sezionatore; però, a questo punto, il sezionatore è perfettamente inutile.

 

1 ora fa, ilSerio ha scritto:

Credo ci vada il 16A perchè i cavi sono da 2,5 mmq.

 

Se 2,5 mm2 sopportano una corrente termica di 16A (in realtà in modalità B1 ne sopportano 18,5A), questa linea deve essere protetta a monte da un mageto termico, o da fusibili, con corrente termica <=16A, quindi un interrutore MGT da 10 è un'ottima protezione per questa linea, che risulta sovrabbondante.

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

si può usare il C10 anche col 2,5 volendo, l'importante è non superare il C16 ma in discesa vanno bene tutti.

 

 

Link to comment
Share on other sites

ilSerio
Posted (edited)

Quindi mi permetto di concludere dicendo che:

 

- a proteggere la linea montante dal contatore, un MT con potere 6kA

 

- come generale centralino va inserito un MGT, ma da quanti ampere?? da 40A??

 

- il MTD delle prese va sostituito da 20A a 16A

 

- per i condizionatori utilizzare MT da 10A per ciascun condizionatore.

 

 

 

 

grazie

Edited by ilSerio
Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, ilSerio ha scritto:

 

 

- a proteggere la linea montante dal contatore, un MT con potere 6kA     da quanto lo metterai?

 

- come generale centralino va inserito un MGT, ma da quanti ampere?? da 40A??   se usi puri da 25A non puoi metterlo più di C25, se usi puri da 40 puoi mettere anche C32 ma dipende dalle necessità.

 

- il MTD delle prese va sostituito da 20A a 16A    Se a valle non vuoi mettere un inutile C16 sì.

 

- per i condizionatori utilizzare MT da 10A per ciascun condizionatore.  I magnetotermici proteggono la linea quindi se è da 2,5mmq va bene sia C10 che C16

 

 

 

 

grazie

 

Link to comment
Share on other sites

ilSerio
Posted (edited)

Buongiorno, (deciderà l'eletricista ☺️) tuttavia provo a rispondere. il MT a valle del contatore dovrebbe essere della stessa dimensione del generale centralino.

 

da tenere in considerazione il montante è da 6mmq.

 

 

il generale centralino, dato che come suggerisci, ci sono puri da 25A, non potrà che essere da C25.

 

 

grazie

Edited by ilSerio
Link to comment
Share on other sites

Giulio Ohm
Il 11/6/2024 alle 11:19 , Livio Orsini ha scritto:

L'elettrecista che deve fare l'impanto non sa che non si può usare un sezionatore puro ma che è prescritto un interruttore megneto termico o un sezionatore con fusibili?

I generale di un quadro non può esere un interruttore manuale ?
Quale è la razio ?

Perchè così facendo salta gran pare del vantaggio del sezionamento a valle.

Edited by Giulio Ohm
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
16 minuti fa, Giulio Ohm ha scritto:

Quale è la razio ?

Le normative prescrivono che tra contatore ed impianto ci sia almeno un interruttore magneto termico con potre di interruzione >=6kA.

Ovviamente possono anche essercene 2 o 3 o più, ma non può esserci una linea connessa direttamente al contatore senza un dispositivo di protezione magnetotermico, interruttore o fusibili, con potere di interruzione >=6kA.

Link to comment
Share on other sites

Giulio Ohm
39 minuti fa, Livio Orsini ha scritto:

Le normative prescrivono che tra contatore ed impianto ci sia almeno un interruttore magneto termico con potre di interruzione >=6kA.

Ovviamente possono anche essercene 2 o 3 o più, ma non può esserci una linea connessa direttamente al contatore senza un dispositivo di protezione magnetotermico, interruttore o fusibili, con potere di interruzione >=6kA.

ok, chiaro, grazie.

Quindi è utilizzabile  in caso di presenza di protezione del montante.

Però ragionando in punta d diritto, mi verrebbe da dire che l'impianto è comunque protetto dagli MT a valle del Generale o no ?🙂

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...