Jump to content
PLC Forum


magneto-termico sul montante con il fotovoltaico


efa
 Share

Recommended Posts

ciao a tutti

 

Il mio impianto attuale è fatto così:

 

impianto_corrente.thumb.png.ed67a2e744e35bbed83a6fab650c5da2.png

L'elettricista anni fa mi aveva spiegato che il magnetermico C20 dopo il contatore Enel e prima del montante serve perché c'è una tratta interrata nel giardino, in caso di trancio cavo.

 

 

 

Sto pensando di installare il fotovoltaico come da schema seguente:

impianto_fotovoltaico.thumb.png.43214d401a04e44f3400bf1512894716.png

 

 

Il mio dubbio è: dato che con il fotovoltaico la corrente sul montante diventerà bidirezionale perché ci sarà l'immissione in rete, è obbligatorio installare un altro magneto-termico nel quadro casalingo (rettangolo tratteggiato nel disegno)?

 

grazie in anticipo per i chiarimenti!

 

Link to comment
Share on other sites


ho chiesto nella sezione sbagliata, devo spostarlo nella parte energie rinnovabili?

Magari di la legge qualcuno che fa questi impianti FV?

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Sembra di sì…

Link to comment
Share on other sites

Dumah Brazorf

Piuttosto, dalla biforcazione enel/inverter al quadro quanti metri ci sono? In quel tratto potrebbe fluire la massima potenza disponibile a contratto + la massima produzione possibile del fotovoltaico, il cavo è adeguato/amente corto?

Link to comment
Share on other sites

4 hours ago, Dumah Brazorf said:

Piuttosto, dalla biforcazione enel/inverter al quadro quanti metri ci sono? In quel tratto potrebbe fluire la massima potenza disponibile a contratto + la massima produzione possibile del fotovoltaico, il cavo è adeguato/amente corto?

andrebbero connessi nello stesso punto, con il meter dentro nel quadro esistente

Link to comment
Share on other sites

ma in partenza dal FV c'è gi un magnetotermico percgè mertterlo anche li?

Link to comment
Share on other sites

41 minutes ago, reka said:

ma in partenza dal FV c'è gi un magnetotermico percgè mertterlo anche li?

quindi se ho capito bene, la parte MagnetoTermica del differenziale da 300 mA dell'impianto FV, protegge anche il montante per la corrente di immissione, e non serve metterne uno dopo il meter? Giusto?

Link to comment
Share on other sites

la corrente in immissione li da dove può arrivare? dai carichi no di sicuro. Arriva solo dal fotovoltaico che ha già una protezione magnetotermica.. l'importante è che sia adeguata.

Link to comment
Share on other sites

17 minutes ago, reka said:

la corrente in immissione li da dove può arrivare? dai carichi no di sicuro. Arriva solo dal fotovoltaico che ha già una protezione magnetotermica.. l'importante è che sia adeguata.

grazie!

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
On 6/11/2024 at 8:55 AM, Dumah Brazorf said:

Piuttosto, dalla biforcazione enel/inverter al quadro quanti metri ci sono? In quel tratto potrebbe fluire la massima potenza disponibile a contratto + la massima produzione possibile del fotovoltaico, il cavo è adeguato/amente corto?

mi hai fatto venire in mente che il differenziale generale G723H/25AC, non sarà più adegiato se la potenza generata dal FV supera 2.45 kW e la sto consumando tutta (3.3 + 2.45 = 5.75 kW che dopo un po' di margine interverrebbe.

Se metto un FV da 6 kW, teoriacamente potrei assorbire 9.3 kW, dovrei mettere un DifferenzialeMT da 40 A ???

Edited by efa
Link to comment
Share on other sites

se metti un FV da 6kW di picco anche cambiando il generale del quadro il collo di bottiglia saranno comunque le singole linee dei carichi.

 

in ogni caso a seconda del MTD che avrà il fotovoltaico poi andrà adeguato anche il generale quadro.

Link to comment
Share on other sites

84paolo

se metti un FV da 6KW anche il tuo contatore di casa lo devi portare a 6KW mi sembra

Edited by 84paolo
Link to comment
Share on other sites

Dumah Brazorf

Si può, si può. 

L'unico fastidio è che se ti abitui a impegnare, che so, 4-5kW perchè il fotovoltaico produce il giorno che c'è pioggia ti continua a scattare il contatore!

Link to comment
Share on other sites

23 hours ago, Dumah Brazorf said:

L'unico fastidio è che se ti abitui a impegnare, che so, 4-5kW perchè il fotovoltaico produce il giorno che c'è pioggia ti continua a scattare il contatore!

ho il controllo carichi sul montante che arriva dal contatore, con la soglia impostata a 3.3 kW (monodirezionale), per cui non dovrebbe crearmi problemi di abitudine consumo eccessivo

🙂

Link to comment
Share on other sites

24 minutes ago, reka said:

perchè 3,3? 

nemmeno enel ti limita così..

è l'impianto di capitolato della casa ed è fatto così. Sono i bTicino centralina controllo carichi F523 e sezionatori F521.

Lo posso alzare un po' con i configuratori, ma a quando dovrei metterlo?

Il manualetto riporta questa tabellina:
 

P   Pnom Ampere
---------------
0   3     13      <== attuale
1   1.5    6.5
2   4.5   20
3   6     26
4   9     40
5  10.5   46.5
6  12     52
7  14     61
8  15     65
9  18     78

 

Magari con la configurazione virtuale si può impostare altri valori?

Edited by efa
aggiunta tabella
Link to comment
Share on other sites

si interviene staccando i carichi meno prioritari: prima lavatrice, poi lavastoviglie, poi forno, ...

Dal manualetto F521 non posso impostare quei valori, ma solo quelli sopra.

Che tu sappia con la configurazione virtuale si può impostare i valori intermedi che dici tu?

Edited by efa
Link to comment
Share on other sites

Ah, non sapevo che il contratto basico ENEL fosse a 4 kW, ho sempre pensato 3.3 perché quello è scritto in bolletta.

 

Se via configurazione virtuale si può mettere valori intermedi tra 3 e 4.5 sulla F521 lo faccio

https://catalogo.bticino.it/prodotto/soluzioni-per-la-smart-home/my-home---sistema-domotico/gestione-controllo-carichi/BTI-F521-IT

Link to comment
Share on other sites

Non è proprio così, lo è diciamo al 95%. Diciamo che te la fanno usare ma se esageri poi ti caxxiano...

Il manualino del contatore dice:

"Come per il contatore elettronico precedente, il nuovo contatore elettronico consente, per un tempo illimitato, la disponibilità di una potenza fino al 10% superiore rispetto alla potenza impegnata, sottoscritta a livello contrattuale.
Per esempio, per un contratto da 3 kW è possibile prelevare senza limiti di tempo fino a 3,3 kW. Inoltre, se si superano i 3,3 kW, viene data la possibilità di prelevare fino a 4 kW per almeno tre ore. Se si preleva una potenza superiore ai 4 kW, il dispositivo per il controllo della fornitura di energia elettrica scatta entro due minuti."

 

La parte in grassetto manca di un'informazione importante e per cui il lettore/utente può facilmente pensare "Uso ad es 3,9kW per 2h50', torno sotto i 3,3kW e sono a posto". E invece no, il contatore raggiunte le 3h ti stacca la corrente. Il fatto è che il contatore si calcola la potenza media impegnata e vede che sei rimasto fuori quindi ti stacca.

Se ne era scritto qui, avevo linkato un pdf che spiegava: 

 

 

Edited by Dumah Brazorf
Link to comment
Share on other sites

18 hours ago, Dumah Brazorf said:

Il fatto è che il contatore si calcola la potenza media impegnata e vede che sei rimasto fuori quindi ti stacca.

 

 

 

 

capito, però allora dovrebbero specificare la media su che periodo è calcolata. Non posso pensare che sia da quando ti installano il contatore che si cumulano i minuti sopra i 4 kW.

Il conteggio si resetta una volta al giorno? Una volta alla settimana, una volta al mese?

Ho un contatore elettronico, vedete foto:

https://photos.app.goo.gl/ppKbC4Rh56L8Pcn79

che non è come quello indicato nel tuo link.

Dove trovo il manuale di questo?

Inoltre quel PDF di spiegazione non ha una intestazione ne un autore. Come si fa a sapere se la fonte è autorevole?

 

Edited by efa
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...