Jump to content
PLC Forum


Collegamenti victrix


reny65
 Share

Recommended Posts

reny65

Buongiorno, devo collegare una caldaia immergas victrix tera 24 v2 ma le istruzioni non sn assolutamente chiare (a mio avviso).

Chiedo consulenza.

Alimento la caldaia con fase neutro e terra tutto a sinistra della morsettiera, ok. 

termostato ai contatti 40 e 41 sostituendo il ponticello ma la pompa di circolazione acqua dell’impianto di riscaldamento dove cavolo la collego!

Grazie mille

Link to comment
Share on other sites


Alessio Menditto

Scusa forse non capisco, pure io ho la Victrix ma la pompa ha i collegamenti già fatti dentro, tu puoi appunto aggiungere un termostato esterno ma la pompa non la comandi da quella morsettiera, e poi perché?

Link to comment
Share on other sites

reny65

Il termostato chiuderà il circuito dando il comando alla caldaia di “accendersi” ma contemporaneamente devo far partire la pompa. A meno che non debba utilizzare lo stesso contatto del termostato, tramite un neutro, x comandare un rele’. Ma non avrei più un contatto “pulito”.

4 minuti fa, Alessio Menditto ha scritto:

Scusa forse non capisco, pure io ho la Victrix ma la pompa ha i collegamenti già fatti dentro, tu puoi appunto aggiungere un termostato esterno ma la pompa non la comandi da quella morsettiera, e poi perché?

Non il circolatore per la sanitaria, ma la pompa X i termosifoni 

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto
22 minuti fa, reny65 ha scritto:

ma la pompa di circolazione acqua dell’impianto di riscaldamento

Sì mi riferisco a quella…

Link to comment
Share on other sites

reny65
1 minuto fa, Alessio Menditto ha scritto:

Sì mi riferisco a quella…

Ah, e quindi mi confermi che non potendola comandare dalla morsettiera della caldaia devo usare un tele’. Ma come collego il tutto? Caldaia e pompa in contemporanea?

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Aspetta gli esperti perché non capisco cosa vuoi fare perdonami.

Link to comment
Share on other sites

Dato che quella caldaia non ha sulla morsettiera il comando per il circolatore esterno , una soluzione potrebbe essere quella di far comandare dal termostato ambiente un rele a 2 contatti almeno NO.

Un contatto lo porti ai morsetti 40 e 41 della caldaia, l'altro lo usi per interrompere la fase del circolatore esterno. Ti servirà un relè un pochino robusto per portare la corrente assorbita dal circolatore esterno. Guarda i dati di targa del circolatore e prendi un relè che sopporti 2 o 3 volte la corrente assorbita.

 

Naturalmente non stiamo parlando del circolatore dentro la caldaia, ma di un circolatore aggiuntivo che metti tu (probabilmente prima del collettore principale) ti cui non capisco l'utilità. Non ti basta quello della caldaia?

Edited by drn5
Link to comment
Share on other sites

reny65

Grazie drn5, ecco la soluzione al contatto "pulito". Un relè a due contatti!!! non ci avevo pensato. Per il circolatore è l'idraulico che vuole metterne uno esterno. Il motivo lo ignoro. Domani chiedo, stiamo facendo i lavori insieme. Vorrei anche trovare il modo per mantere in funzione la pompa per un paio di minuti al massimo dopo lo spegnimeto della caldaia per raggiungimento temperatura.

Il circolatore esterno assorbe al massimo 90 Watt ossia 2.5 A.

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Si prova a chiedere a che servono due circolatori.

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, reny65 ha scritto:

90 Watt ossia 2.5 A.

90 W sono circa 0.5 Ampere (Ampere = Watt / Volt... più o meno !!!! )

3 minuti fa, reny65 ha scritto:

mantere in funzione la pompa per un paio di minuti al massimo dopo lo spegnimeto della caldaia

e per quello ti servirebbe un ulteriore temporizzatore alla diseccitazione da attivare col rele e col quale comandi il solo circolatore.. Ammesso che tutto questa "centrale elettrica" abbia un senso.... Ma il riscaldamento è a radiatori o a pavimento ? Una abitazione su un piano solo o più piani? 

Link to comment
Share on other sites

BADPI59

un termostato che comanda un reele su mandata impianto io la vedo più semplice 

ma non capisco a che cosa servirebbe questa ulteriore pompa,forse per consumare più corrente credo

Link to comment
Share on other sites

reny65

Certo!!! Scusa per il volgare errore sugli Amperè.

riscaldamento a termosifoni al secondo e terzo piano, certrale termica piano terreno.

Link to comment
Share on other sites

reny65

Rimarrebbe sempre un problema. Quando utilizzo la sanitaria, la caldaia gli dà priorità e non consente la circolazione ai termosifoni ma se il termostato ambiente chiude il contatto la pompa viene alimentata.   o no....

Link to comment
Share on other sites

Quello che scrivi è vero, ma l'uso della ACS mentre gira il circolatore esterno non è cosa di cui preoccuparsi. Sia in termini di consumo elettrico sia di funzionamento dell'impianto. D'altronde che alternative hai?

Link to comment
Share on other sites

BADPI59
14 ore fa, BADPI59 ha scritto:

un termostato che comanda un reele su mandata impianto io la vedo più semplice 

ma non capisco a che cosa servirebbe questa ulteriore pompa,forse per consumare più corrente credo

in più agiungo....quanto durerà la tre vie che in sanitario la pompa esterna ci succhia sulla mandata o spinge sul ritorno ?

questa caldaia riscalda 150 metri quadri,non vedo l'utilitò di questa pompa.....salvo che non hai tubi in ferro da due pollici

ricordo che la pompa interna è modulante anche se si può modificare questo parametro

Link to comment
Share on other sites

Caldaia al PT, alloggio al secondo e terzo piano. Una colonna con tubi in ferro da 1,5” (48 mm).

Lidraulico ha costruito un compensatore idraulico collegando con due tee andata e ritorno x “compensare” le differenze di portata fra le due pompe. Dice che x esperienza , la sola pompa della caldaia è troppo poca roba, si rischia di avere i termosifoni, in ghisa, caldi solo nella parte superiore.

Link to comment
Share on other sites

Alessio Menditto

Mah…siccome l’acqua è in comprimibile, se il bilanciamento nei vari termosifoni è fatto bene non c’è problema, non mi sembra un impianto grosso per una pompa sola, poi cosa vuol dire “caldo solo sopra”?

L’acqua si ferma sopra? E dove torna?

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...