Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
Del_user_127832

Inchiesta Pubblica Nuova Cei 64-8 - C1065 e C1066

Recommended Posts

Del_user_127832

Come segnalatomi, sono stati pubblicati i due progetti riguardanti le modifiche che saranno apportate (al termine dell' inchiesta pubblica, che scadrà il prossimo 07/01/2011) alla nuova edizione della 64-8, sul sito ceiweb sono disponibili i due documenti, per la consultazione.

L'aggiornamento della norma, rivoluziona/chiarifica in parte alcuni temi spesso dibattuti anche su questo forum, riguardo ad esempio: sezione minima del montante, tipologia minima di suddivisione circuiti, selettività differenziale, solo per fare qualche esempio. Ma è quello che ho visto da una rapida visione dei documenti, non li ho ancora guardati con attenzione.

Chi volesse, dopo averli liberamente scaricati, può inserire quì eventuali commenti a riguardo.

Saluti.

----------------

PS: Aprendo il link inserito vi troverete sulla pagina "Quesiti tecnici on line", posizionatevi col puntatore su "Pubblicazioni normative" e cliccate su "Inchieste pubbliche", selezionate dal menù che appare "Progetti CEI" e vi troverete in una pagina con a capo i due progetti C1065 e C1066.

Edited by Attilio Fiocco

Share this post


Link to post
Share on other sites

Carlo Albinoni
che in ogni scatola "entra e esce" verso la prossima

Con la nuova edizione della 64-8 non sarà più possibile fare così (entra-esci masimo due scatole o cassette).

Per gli impianti nuovi.

AUGURI

Share this post


Link to post
Share on other sites
gimma
Con la nuova edizione della 64-8 non sarà più possibile fare così (entra-esci masimo due scatole o cassette).

Per gli impianti nuovi.

Ma Carlo .... quante novita' stai passando ultimamente !?

Ma pure per le cassette di derivazione ??

E che senso / motivazione ha ?

Praticamente devo avere una parete intera e mezzo pavimento dedicato alle tubazioni che partono dal centralino ??

Mi sto' cheidendo come sara' possibile dove viene usato il riscaldamento a pannelli ....

Share this post


Link to post
Share on other sites
StefanoSD
Ma pure per le cassette di derivazione ??
E' chiaro che Carlo intendeva solo per le scatole frutto. AUGURI. :thumb_yello:

Share this post


Link to post
Share on other sites
gimma

Ciao Stefano,

non sono sicuro Carlo intendesse solo per le scatole portafrutti .... attendiamo suo post.

Auguroni anche a te e a tutti !

Share this post


Link to post
Share on other sites
magoxax

Per ora è solo un'inchiesta pubblica

link CEI

Dopodichè selezionare, in alto nella pagina "pubblicazioni normative" --> "inchieste pubbliche".

A fianco della scritta "Selezionare una Tipologia di Progetti per Proseguire", scegliere "Progetti CEI".

Leggetevi un po' tutto.

Edited by magoxax

Share this post


Link to post
Share on other sites
gimma

Ok,

ma nel Progetto C.1065 vedo solo:

A.3.3 GiunzioniL'entra-esci sui morsetti delle apparecchiature e' ammesso soltanto all'interno della stessa scatola o cassetta di derivazione, oppure tra due cassette o scatole sucessive.

Cosa che gia' si era ampiamente discussa tempo fa' e che non riguarda quello che intendevo io, ovvero l' "entra-esci" dei tubi nelle cassette di derivazione, che risulteranno collegate al centralino ad anello tramite lo/gli stesso/i tubo/i, e non a stella.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni
E' chiaro che Carlo intendeva solo per le scatole frutto.

Il documento recita:

"L'entra-esci sui morsetti delle apparecchiature è ammesso solo all'interno della stessa scatola o cassetta di derivazione, oppure tra due cassette o scatole successive".

Per ora è solo un'inchiesta pubblica

Fra poche settimane probabilmente diventerà norma, salvo possibili modifiche.

Leggetevi un po' tutto.

Ottima cosa.

Ma pure per le cassette di derivazione ??

E che senso / motivazione ha ?

Praticamente devo avere una parete intera e mezzo pavimento dedicato alle tubazioni che partono dal centralino ??

Mi sto' cheidendo come sara' possibile dove viene usato il riscaldamento a pannelli ....

Manda un commento al CEI!

Ma Carlo .... quante novita' stai passando ultimamente !?

Le novità sono quelle pubblicate nelle Inchieste Pubbliche. Tutti le possono vedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gimma

Ciao Carlo,

visto che abbiamo chiarito ci riferiamo allo stesso punto che recita:

L'entra-esci sui morsetti delle apparecchiature...

Possiamo anche dire che questo non si applica, come suggerivo, al collegare in serie con i tubi le cassette di derivazione, al fine di formare la cosidetta dorsale dell'impianto dell'abitazione.

Collegamento ad anello delle cassette di derivazione piuttosto che a stella. A stella invece andranno fatti, a seguito anche della nuova norma, i collegamenti dalla cassetta di derivazione a quelle portafrutti.

Nelle cassette di derivazione l'entra-esci, se mai cosi si possa definire, e' fatto sugli appositi morsetti di collegamento, non su quelli delle apparecchiature.

Torna il tutto ? Ciao, grazie e Auguri !

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni
che scadrà il prossimo 07/01/2011

Share this post


Link to post
Share on other sites
tonyv_78

Salve e grazie a tutti per le numerose risposte al mio quesito, volevo capire se secondo quello che dice la nuova norma:

L'entra-esci sui morsetti delle apparecchiature è ammesso solo all'interno della stessa scatola o cassetta di derivazione, oppure tra due cassette o scatole successive

E necessario quindi partire dal centralino con un tubo per ogni scatola di derivazione (o all massimo un tubo ogni due scatole di derivazione), coreggetemi se ho capito male.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gimma
volevo capire se secondo quello che dice la nuova norma e' necessario quindi partire dal centralino con un tubo per ogni scatola di derivazione (o all massimo un tubo ogni due scatole di derivazione), coreggetemi se ho capito male.

No. Significa che e' necessario partire da ogni scatola di derivazione con un tubo per ogni scatola portafrutti (503 / 504 per intenderci). Questo per evitare che ci siano poi degli apparecchi (prese) nelle diverse scatole collegate "in serie".

Poi, come scrivono altri, sarebbe meglio anche partire dal centralino con un tubo per ogni scatola di derivazione. Questo sopratutto per un fine di migliore ordine e futura manutenzionabilita' dell'impianto (se ad esempio devi far passare una nuova linea dal centralino per il locale X che deriva dalla 3' scatola di derivazione non saresti costretto a farla passare per le 2 scatole precedenti).

Poi, come dicevo io, bisogna mettere sul piatto della bilancia cosa cio' potrebbe comportare in termini di lavori di muratura e stesura delle tubazioni (per me ad esempio che ho il riscaldamento a pannelli vorrebbe dire o far passare tanti tubi nelle pareti o farli passare a pavimento ai perimetri delle stanze, a scapito della facilita' nel tirare poi i cavi o del surriscaldamento degli stessi).

Ciao e Auguri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gimma

P.S. Tra l'altro, volendo essere precisi, non e' neppure vero che in conseguenza di quanto indichi la nuova possibile norma non si possano collegare in serie (o a ponte) con le tubazioni piu' cassette .... dice che non si devono collegare "in serie" piu' apparecchi di diverse cassette.

Se io collego piu' cassette o con uno stesso tubo abbastanza grande (ad esempio 25) o con piu' tubi, tali da permettere che dalla cassetta di derivazione possa arrivare con linee separate alle diverse cassette senza intasare il/i tubo/i, rispetto comunque la nuova norma.

Comunque, come giustamente consiglia Attilio, sarebbe meglio tutta questa discussione spostarla nella sezione dedicata a "Normative e sicurezza" nel thread dedicato ai commenti sui 2 progetti CEI riguardanti la nuova 64-8 . Anzi; tanto che ci siamo sottometto un commento al CEI proprio per ulteriore chiarimento del punto A.3.3 del Progetto C.1065 in seguito a quanto stiamo discutendo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gimma

Commento inerente il Progetto C.1065 sottomesso al CEI.

Ho riportato tutti i dubbi di cui abbiamo discusso qui; ovvero:

- Applicabilita' della nuova norma a cassette derivazione rispetto alle cassette porta-apparecchi.

- Chiarimento della differenza entra-esci delle tubazioni rispetto a entra-esci dei collegamenti.

- Applicabilita' della nuova norma a impianti o abitazioni esistenti o nelle quali la stesura di molte tubazioni possa risultare difficoltoso (impianti di riscaldamento a pavimento).

Penso meglio siano al corrente di ogni possibile dubbio o perplessita', anche se qualcuno potrebbe risultare non applicabile o esulare dalla norma.

Ciao.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1n007

salve, ragazzi in riferimento alla nuova 64-8 e alle modifiche di essa .desideravo un parere, preciso che ho letto solo alcune pagine riguardo al progetto c1065 riguarda i nuovi impianti ?. per gli impianti esistenti per esempio, io devo fare un rifacimento dell impianto sostituzione dei fili ,sostituzione pozzetti ,installazione mtd .lasciando le tubazione in pvc come sono amettiamo che le tubazione possono andare e il cliente non vuole fare le nuove tracce per passare i nuovi corrugati come la mettiamo con la norma ? .non sono obblicato a fare le tracce per passare i corrugati ?. posso adeguare l'impianto senza sostituire i tubi ?. nel caso devo fare un impianto elettrico in una abitazione sostituzione dei fili con le relative protezione mtd installazione prese bivalente da 16A ecc. ho letto in alcuni libri che non è amesso fare giunzioni nei pozzetti portafrutti . se le giunzione sono fatte bene nastrate con nastro isolante autoestinguente con relativi morsetti a capello perchè non è amesso ?.noi che siamo installatori dobbiamo fare a regola d'arte gli impianti .però quando il cliente non vuole spendere perche non ha i soldi .e noi come installatori cosa dobbiamo fare non possiamo obblicare ad adeguare gli impianti, possiamo consigliare .perche se un cliente non se lo puo permettere di adeguare l'impianto di casa sua per problemi economici la norma cosa fa ?.se voglio stampare i progetti della cei c1065 ecc .ho provato a stampargli mi apre una finestra che indica che è impossibile effettuare la stampa perche ?sono protetti ?. in attesa di una risposta vi auguro buona serata

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni

Come regola generale le norme non sono retroattive e si applicano agli impianti nuovi o radicalmente trasformati.

Nel caso specifico quasi tutte le nuove prescrizioni sono raccolte in un allegato che si applica ad impianti nuovi o o completamente rifatti in occasione di ristrutturazioni edili dell'edificio.

Nel momento in cui si mantengono parti di impianti esistenti, come le canalizzazioni, quindi questi requisiti non sono richiesti.

ho letto in alcuni libri che non è amesso fare giunzioni nei pozzetti portafrutti

E' sconsigliato, ma non proibito.

Edited by Carlo Albinoni

Share this post


Link to post
Share on other sites
1n007

grazie ,carlo per la risposta se voglio stampare i progetti della cei c1065 ecc .ho provato a stampargli mi apre una finestra che indica che è impossibile effettuare la stampa perche ?sono protetti ? .qualcuno ha provato a stamparli?.se il file e protetto esiste una procedura per inviare la stampa ?. in attesa di una risposta vi auguro buona serata

Share this post


Link to post
Share on other sites
Del_user_127832

Sono protetti da una sorta di ©, (pressochè tutte le norme CEI sono a pagamento) ma sono disponibili in sola lettura, ciò impedisce di eseguirne la stampa.

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
1n007

ciao ,carlo ancora la nuova 64-8 e su inchiesta pubbblica!. oppure e definitiva per avere una copia definitiva della nuova 64-8 cosa devo fare un abbonamento con la cei !

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni

Be' le norme si dovrebbero acquistare.

Questi seminari di presentazione sono gratuiti, almeno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Del_user_127832

E' stata pubblicata la Variante 3 della Norma CEI 64-8, essa raccoglie con le dovute modifiche apportate, quanto emerso nei documenti di inchiesta pubblica di cui si era parlato in questa discussione.

Per ulteriori informazioni potete consultare direttamente il sito CEI a questa pagina.

saluti

Share this post


Link to post
Share on other sites
ivano65

se leggi bene il cocetto minimo di sicurezza esiste sempre ed e' sempre obbligatorio il coordinamento tra impianto di terra e differenziale

ivano65

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...