Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
rosso

Sostituzione Magnetotermici - quali scegliere?

Recommended Posts

rosso

Avrei intenzione di sostituire i magnetotermici del quadretto di casa....

attualmente c'e un un magnetotermico siemens da 16A a proteggere il montante dal contatore al quadro di casa

pi ne quadro di casa c'e un differenziale siemens 25A 0.03 e dei magnetotermi ci ave (i due interruttori sopra citati li ho gia sostituiti perchè si sono rotti ma erano anch'essi ave)

Ho due interruttori da 15A (avete letto bene, 15 A) 1P+N potere di interruzione 3000

e due interruttori da 10A 1P+N potere di interruzione 3000

Io li vorrei sostituire con due magnetotermici da 16A 2P potere di interruzione 4500 e due da 10A 2P potere di interruzione 4500

Dato che lavoro in un magazzino di materiale elettrico ed ho a disposizione tre marche vi chiedo:

quali interruttori scegliere tra ABB BTicino e Gewiss

ciao e grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Elvezio Franco

Io li installo indifferentemente tutte e tre(anche se GW e' da poco che li sto provando,in particolare quelli che occupano un modulo).

Share this post


Link to post
Share on other sites
rosso

Quindi dici che a livello qualitativo siamo sugli stessi livelli?

e poi mi chiedo dove li abbiano trovati 12 anni fa dei magnetotermici da 15A lo standard non è sempre stato 16A?

Edited by rosso

Share this post


Link to post
Share on other sites
robgvp

Nell' ordine sceglierei .. Bticino , Abb , ma siccome sono abbastanza pignolo :P opterei per interruttori della stessa famiglia ( Siemens quindi ) . Ovviamente solo per un fattore estetico ! Odio per principio i quadri ibridi :D .

Share this post


Link to post
Share on other sites
rosso

hai ragione ma gli interruttori siemens li hanno in un altro magazzino della mia città e di certo non potrei avere uno sconto paragonabile a quello che ho nel negozio dove lavoro!

Share this post


Link to post
Share on other sites
rosso

Altri pareri?

p.s. non è che non mi fido di cio che avete gia scritto ma vorrei avere qualche parere in piu

Share this post


Link to post
Share on other sites
panrob

Non capisco per quale ragione vorresti cambiarli............

Comunque anni fà la taratura era 15A e non 16A come oggi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rosso

vorrei cambiarli perchè non mi fido assolutamente di quei rottami che costruiva (non so se sia ancora cosi ma non intendo provare) la AVE per la cronaca:

Differenziale: gia da nuovo non funzionava: premendo il pulsante di test non scattava e cosi per tutti o quasi i differenziale del resto del condominio

Magnetotermici: due o tre anni fa mi s'è rotto quello a protezione del montante dal contatore al quadro di casa a seguito di un corto circuito nel fornellino per le zanzare...

praticamente anche con la leva alzata non si riarmava

non so se fosse a causa del potere di interruzione insufficiente o cos'altro ma non ci tengo a provare e soprattutto non comprero o installero mai piu interruttori ave

Share this post


Link to post
Share on other sites
panrob

Scusa ...non avrevo capito che avevi Ave...e a questo punto ti dò ragione.....

Io installo abitualmente Ticino e mi trovo benone. Ma anche ABB è di qualità equivalente.

Tieni però a mente che gli interruttori con PdI da 4500A sono considerati di fascia bassa e non sono molto "robusti". Molto meglio quelli da 6kA.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rosso

saranno sempre meglio di quelli che ho adesso che hanno potere di interruzione 3000 !

Share this post


Link to post
Share on other sites
Avalon

Molto meglio quelli da 6kA.

Per un quadretto civile un 6 kA mi pare un po esagerato...

Io installo Bticino 20A 3 KA 30mA

Share this post


Link to post
Share on other sites
rosso

infatti sono orientato per i 4500 di potere di interruzione

credo che prendero gli S 242 della abb

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClA

In effetti il pi non è un parametro di immediata verifica.

In alcuni casi a pi maggiore corrisponde effettivamente una costruzione più robusta, indipendentemente dal fatto che il pi maggiore sia richiesto dal puinto di vista dell'installazione.

In altri casio a pi diversi corrisponde la medesima identica costruzione (cambia solo la stampigliatura e... il prezzo).

Share this post


Link to post
Share on other sites
sdrule

Non dovrei dirlo ma lo dico.

Smontate un 4500 ed un 6000 ka e vi accorgerete che l'unica differenza è la targhetta esterna. Non conviene ai costruttori fare due serie differenti. Quindi montare un 6000 dove le norme non lo impongono vuol dire buttar via soldi. Non solo, su molte marche noterete una piccolissima vitina sull'esterno. Quella è la taratura dello sganciatore e di norma gli interruttori magnetotermici da 2A a 16A sono identici, basterebbe regolarli.

La differenza qualitativa tra gli interruttori la fa la serie, difatti molte marche (le più grandi) hanno una serie per usi industriali ed una a costi notevolmente più bassi per uso civile (detti da centralino): la differenza la fanno i leveraggi della manovra, la lega dei contatti ed i parametri di sovradimensionamento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Avalon

Grazie per queste informazioni sdrule perche' io non le conoscevo, non si smette mai di imparare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClA
Smontate un 4500 ed un 6000 ka e vi accorgerete che l'unica differenza è la targhetta esterna.

Ogni tanto è vero, ma non è un fatto generale....

Non solo, su molte marche noterete una piccolissima vitina sull'esterno. Quella è la taratura dello sganciatore e di norma gli interruttori magnetotermici da 2A a 16A sono identici, basterebbe regolarli.

La regolazione del magnetotermico normalmente è determinata dalla combinazione di più fattori (molla e bobina della magnetica, bimetallo e grano di regolazione del bimetallo).

La sola regolazione del grano permette solo piccole variazioni di taratura.

E' altamente sconsigliato modificare la regolazione del grano!!!!!

Anche perché la sola verifica del rispetto dei limiti di intervento normativi richiede un processo di prova difficile da realizzare fuori da un laboratorio attrezzato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sdrule
Ogni tanto è vero, ma non è un fatto generale....

Merlin Gerin, Siemens, Ticino, ABB, altri... mi sembra abbastanza generale.

La sola regolazione del grano permette solo piccole variazioni di taratura.

Ripeto, smonta interruttori di 2A e di 16A e valutali attentamente, vedrai che le regolazioni sono ampie e non di aggiustamento. Per verificarlo attaccai una stufetta da 2.2 kw mono su un interruttore da 2A. Potevi scaldartici per tutto l'inverno.

Mi associo al consiglio di non taroccare gli interruttori, si giocherebbe con la pelle propria e degli altri.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClA
smonta interruttori di 2A e di 16A e valutali attentamente

... lo faccio, quasi tutti i giorni.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClA
smonta interruttori di 2A e di 16A e valutali attentamente

... lo faccio, quasi tutti i giorni.....

con le norme in mano.....

PS

E' facile alterare le prestazioni di un interruttore, ma ciò che ottiene non più un "interruttore".

Non basta una stufetta per fare le prove!!!!.....

Edited by ClA

Share this post


Link to post
Share on other sites
rosso

oggi ho guardato i prezzi dei magnatotermici che ho scelto ( Abb S242 C10 e C16)

non costano eccessivamente (15 euro e spiccioli di listino) poi vedro lo sconto che mi faranno

ma quello che mi ha lasciato perplesso è il prezzo di listino del centralino ave53T24BG (posso sostituire il mio vecchio centralino solo con quello perchè è l'unico che ha i fori per le viti coincidenti con quelli vecchi (anche quello vecchio è un ave ma tutto grigio con la portella anch'essa grigia e orribile a vedersi))

di listino costa ben 27 euro :o:o:o secondo voi non è un po' caro per due pezzi di ferro (la due barre din) e un pezzo di plastica ( il frontalino vero e proprio)?

Edited by rosso

Share this post


Link to post
Share on other sites
rosso

alla fine ho comprato queste cose:

BTicino F810N/10 Per le due linee luce e prese 10 A

BTicino F810N/16 per le linee prese da 16 A

BTicino F810N/20 per la protezione del montante dal vano contatori al quadretto di casa

Quest'ultimo l'ho comprato perchè casualmente ho scoperto che a protezione del montante non avevo piu un 20 A come tutti gli altri nel condominio a seguito della sostituzione dell'interruttore stesso a causa della sua rottura a seguito di un corto circuito. l'interruttore quella volta non l'avevo sostituito io perchè non c'ero e mia zia era da sola in casa alle 23:00 circa e ha dovuto contattare un elettricista che evidentemente al momento disponeva solo di un 16 A

domani vedrò di sostituire gli interruttori

Edited by rosso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...