Jump to content
PLC Forum

donan

Installazione Interruttore Differenziale E Magnetotermico

Recommended Posts

donan

Dovendo installare in una abitazione civile un interruttore differenziale puro e un interruttore magnetotermico gradirei avere indicazioni su : 1) in che sequenza installare subito dopo il contatore enel ? 2) se non vi è indicazione del costruttore, l'alimentazione di questi interruttori deve avvenire da sotto o da sopra ? se è indifferente le norme cosa prevedono ?

Ringrazio vivamente se qualcuno mi dice qualcosa !!!

Link to post
Share on other sites

No_Probl3M

1)contatore--> differenziale--> Magnetotermico

2)E' indifferente ma per abitudine di tutti gli elettricisti o quasi, la corrente entra da sopra ed esce da sotto.

3)non ci sono norme a tal proposito

4) ti consiglio se possibile di mettere 2 mgt uno per linea luci e uno per linea prese, o meglio ancora un differenziale mgt per l'una e uno per l'altra (tanto per avere un minimo di continuità di servizio pur avendo solo 2 linee)

Edited by No_Probl3M
Link to post
Share on other sites
Nino1001
2)E' indifferente ma per abitudine di tutti ...

Di solito si sgancia il dispositivo e senza controllare alcunchè si svitano i conduttori dalla parte di sotto...perchè sono corti, perchè si aggiunge un altro filo il tutto senza controllare come il collega precedente lavorò. Forse è il caso, passaparola, di inventare una benefica falsanorma dandolgi valore di legge:

l' Art. 2 della legge 48 del 1996 "Sicurezza elettrica" prevede l'obbligo da parte degli installatori di far corrispondere i circuiti di ingresso alla pate superiore dei sezionatori e simili ed i circuiti in uscita dalla parte inferiore.

Link to post
Share on other sites
No_Probl3M

non sapevo dell'esistenza di questa legge, comunque si l'entrata va messa nella parte superiore (è quel che ho detto pur non essendo a conoscenza della legge :P )

ps: non per essere pignolo, ma potresti darmi un link di questa legge? non riesco a trovarla. grazie

Edited by No_Probl3M
Link to post
Share on other sites
ClA
differenziale--> Magnetotermico

C'è chi consiglia il contrario. Comunque è "formalmente" è indifferente.

Link to post
Share on other sites
Ferodo
C'è chi consiglia il contrario. Comunque è "formalmente" è indifferente.

Ciao ; domanda; io sapevo che bisognava metterlo prima il diff perche cosi' immune da possibbili avarie causate dalla Icc... è una ca**ata ? :huh:

Link to post
Share on other sites
ivano65

anche se la sequenza in condizioni normali e' indifferente, puo' capitare che il toroide del differenziale vada in corto .

per cui e' meglio che prima ci sia il magnetotermico , poi il differenziale

ivano65

Link to post
Share on other sites
mzara

Nino.......sei grande mizzeca!!!!!!

P.S. l'art. 14 della stessa legge obbliga gli installatori a posizionare interruttori medesimi con posizione di circuito aperto corrispondente alla posizione di levetta abbassata. ;)

Link to post
Share on other sites
No_Probl3M

beh... ma ste cose avvengono automaticamente... cioè viene d'istinto fare quel che prevede la legge pur non conoscendola.. poi tra gli elettricisti l'eccezione c'è sempre ahah :lol:

Link to post
Share on other sites
nonsemprefunziona
poi tra gli elettricisti l'eccezione c'è sempre ahah

E' vero e questo lo dico per esperienza personale Parecchi anni fa' dovetti togliere delle alimentazioni a dei sottoquadri che erano dismessi e incominciai a staccare le corde di rame sotto a un scattolato da 250A.Via la prima via la seconda via la terz.....booom :blink: .Dopo cinque minuti ripresi a vedere e mi accorsi che alla altezza del petto nella maglietta bianca (era estate)si era formato un bel buco del diametro di 20 centimetri,con relativa depilazione dei peli del petto :huh: .Quel caz..ne dell'elettricista che aveva fatto il vecchio impianto aveva alimentato l'interuttore dal basso.Questo e' successo perche' si da sempre per scontato certi principi che forse per altri non sono.

Link to post
Share on other sites
Benny Pascucci
Parecchi anni fa' dovetti togliere delle alimentazioni a dei sottoquadri che erano dismessi e incominciai a staccare le corde di rame sotto a un scattolato da 250A.Via la prima via la seconda via la terz.....booom...... .Quel caz..ne dell'elettricista che aveva fatto il vecchio impianto aveva alimentato l'interuttore dal basso.....

Ti passo l'aggettivo cxxxne per l'elettricista, se trovi anche un aggettivo adeguato per te, che hai eseguito un lavoro di disalimentazione di sottoquadri senza prima provvedere a staccare l'alimentazione degli stessi dal quadro di partenza, contro tutti gli standard di sicurezza :ph34r:

Ne ho uno in mente che comincia e finisce allo stesso modo.....vediamo se indovini..... :rolleyes:

Edited by Benny Pascucci
Link to post
Share on other sites
Del_user_23717
incominciai a staccare le corde di rame sotto a un scattolato da 250A

Quel caz..ne dell'elettricista che aveva fatto il vecchio impianto aveva alimentato l'interuttore dal basso.Questo e' successo perche' si da sempre per scontato certi principi che forse per altri non sono

Be, cominciamo col dire che specialmente in ambito industriale, non sta scritto da nessuna parte che gli interruttori (specialmente gli scatolati) vadano alimentati dall' alto...

Considera ad esempio uno scatolato da 400A con entrata linea al quadro dal basso e partenza per le blindo in alto... non sempre è possiblie far fare tutti sti giri alle corde che devono entrare e uscire dall' interruttore, ne per altro sarebbe molto sensato...

Il discorso che abitualmente si fa così è una cosa molto pericolosa, nel momento in cui si mette mano in impianti che non si conoscono, meglio verificare e rispettare le "regole" sulla sicurezza...

Non posso che concordare con Benny... :)

Edited by attilio_
Link to post
Share on other sites
settepertre

soprattutto ricordo che ci sono alcuni quadri che obbligano a mettere gli interruttori in orizzontale

e se parliamo dell'ordine delle fasi, compreso il neutro.....

ma andiamo troppo :offtopic:

Link to post
Share on other sites
nonsemprefunziona
che hai eseguito un lavoro di disalimentazione di sottoquadri senza prima provvedere a staccare l'alimentazione degli stessi dal quadro di partenza, contro tutti gli standard di sicurezza
Ciao Benny mi sembra che si tiri a conclusioni affrettate senza conoscere tutta la storia.

1 non si poteva togliere tensione dall'interruttore a monte(un MA400 BT )perche' alimentava oltre il quadro dove dovevo staccare anche un altro sottoquadro che doveva rimanere sempre alimentato.

2 il distacco delle corde di rame che partivano dal MA400 verso l'interuttore interessato era stato preventivato per una data che passava oltre i quindi giorni dalla messa fuori servizio del sottoquadro e siccome la mamma dei stupidi e' sempre incinta volevo essere sicuro che nessuno (anche se avevo messo dei cartelli che il quadro era fuori servizio e girata la rotella sulla posizione 0 forzato sul magetotermico )rialimentava il sottoquadro.

Be, cominciamo col dire che specialmente in ambito industriale, non sta scritto da nessuna parte che gli interruttori (specialmente gli scatolati) vadano alimentati dall' alto...
Ciao Attilio prendo per buono quello che affermi ma durante la scuola ,esperienze lavorative in fabbrica post scuola dove faccevano quadri di distribuzione per segherie marmo e automazioni per il taglio marmo (bei tempi purtroppo sono gia'passati 23 anni)ed esperienze dopo non mi ricordo di aver visto o sentito che si poteva alimentare un interuttore alla rovescia quindi davo per scontato (ma mai dare per sconato niente)che l'alimentazione doveva giungere sempre d'alto.
Considera ad esempio uno scatolato da 400A con entrata linea al quadro dal basso e partenza per le blindo in alto... non sempre è possiblie far fare tutti sti giri alle corde che devono entrare e uscire dall' interruttore, ne per altro sarebbe molto sensato...
Su questo e' solo una scielta dettata da come uno ha sempre delineato la sua logica di lavoro(come detto prima mi hanno sempre insegnato dall'alto verso il basso ,giusto o sbagliato che sia) che sul prezzo finale del quadro. Non ho trovato nessuna difficolta' a montare scattolati alimentati dall'alto mentre l'alimentazione proveniva da cunicoli o pozzetti o quel che sia dal basso ne ho trovato difficolta' uscire dai scattolati da 400A per alimentare blindo con partenze dall'alto,sia con quadri con meccanica SCHIAVI BTICINO oMERLINGERIN l'importante e' conoscere a fondo gli accessori quadro dei prodotti che usi.
Il discorso che abitualmente si fa così è una cosa molto pericolosa, nel momento in cui si mette mano in impianti che non si conoscono, meglio verificare e rispettare le "regole" sulla sicurezza...
Su questo non posso che essere d'accordo,sai come si dice "sangue che esce arte che entra"

Auguro a tutti gli amici del forum una buona pasqua.

Link to post
Share on other sites
ClA
Be, cominciamo col dire che specialmente in ambito industriale, non sta scritto da nessuna parte che gli interruttori (specialmente gli scatolati) vadano alimentati dall' alto...

Anche in ambito civile.

Sono solo "consuetudini". Nemmeno tanto "universali" che però qualcuno scambia per "norma".

Come quella di avere in neutro a destra, o di usare cavi flessibili.

E' sufficiente andare all'estero per vedere come spesso valgano le consuetudini contrarie (alimentazione dal basso, cavi rigidi, neutro a sinistra...).

Ma su questi punti le norme sono assolutamente identiche.

Link to post
Share on other sites
Adelino Rossi

nonsemprefunziona

Dopo aver letto la tua spiacevole avventura, hai dato tutto per scontato, non hai mai parlato di controlli strumentali, (tester) immediatamente prima del lavoro

è il caso che gli auguri di pasqua te li faccio doppi. Negli ambienti industriali dove si usa il permesso di lavoro, il documento si prepara anche il giorno prima ma la firma di autorizzazione a procedere viene messa all'atto dell'inizio lavori, proprio per cercare di evitare i cambiamenti dell'ultimo minuto e per responsabilizzare le persone ai controlli. E' proprio dando per scontato che ci si fa male. Comunque ti assicuro che nella mia esperienza ne ho viste e sentite di molto peggio.

ciao

Link to post
Share on other sites
adriano2

CIAO A TUTTI

Ho letto un po tutti e o tratto una conclusione che non me se VOGLIA nei vostri confronti che forse non sapete le alimentazioni dei magneto termici

o dei scttolati vanno eseguite nel modo che dice il costruttore dello stesso per un motivo ben specifico (e sempre da sopra)

al loro inteno sono costruiti con dei camini di sfogo del arco (smorsatura corto circuito)questo comporta tengo aprecisare a tutti che se il corto non viene smorzato un esplosione del magneto termico .

NON ME SE NE VOGLIA lo so comprendo che avolte nei vari in pianti questo non è sempre possibile

pero è empre possibile il rifiuto del lavoro da svolgere se non è conforme

tengo da precisare c'è una norma che dice (ora non ricordo l'articolo ) gli interuttori si devono spegnere sempre dal alto verso il basso e da sinistra verso destra con ildicazione della stessa manovra sul quadro.

Il diferenziale se è puro questo non lo consighlio perche se no deve essere messo almeno 3 talie piu grosse dell eventuale corente da aprire intendo amper comunque consiglio sempre di mettere accopiato a un magnetotermico in quanto sia sempre il magnetotermico a soportare l apertura dei contatti

Concludo spero di non avervi stressato e buon lavoro e sopratutto occhi sempre vigili in tutto quello che fate

CIAO

adriano2

Link to post
Share on other sites
ClA

Un po' ti contraddici. Dici "le alimentazioni dei magneto termici o dei scttolati vanno eseguite nel modo che dice il costruttore dello stesso" e su questo siamo tutti d'accordo.

Poi precisi "e sempre da sopra". Che non è affatto vero. Anche perchè gli stessi identici apparecchi spesso sono utilizzati anche all'estero ove l'alimentazione dal basso è molto diffusa (o, addirittura.... raccomandata!).

al loro inteno sono costruiti con dei camini di sfogo del arco (smorsatura corto circuito)questo comporta tengo aprecisare a tutti che se il corto non viene smorzato un esplosione del magneto termico

Questo è vero ma.... allora significa che non devi montare al contrario l'interruttore!

tengo da precisare c'è una norma che dice (ora non ricordo l'articolo ) gli interuttori si devono spegnere sempre dal alto verso il basso e da sinistra verso destra con ildicazione della stessa manovra sul quadro

Si, ma questo riguarda la manopola di azionamento dell'interruttore. Non c'entra con l'alimentazione, dall'alto o dal basso.

Insomma, è un problema del costruttore di interruttori, non del suo installatore. A meno che non gli venga la balzana idea di montare un interrutture sottosopra.

Il diferenziale se è puro questo non lo consighlio perche se no deve essere messo almeno 3 talie piu grosse dell eventuale corente da aprire intendo amper comunque consiglio sempre di mettere accopiato a un magnetotermico in quanto sia sempre il magnetotermico a soportare l apertura dei contatti

Un differenziale puro è in grado di aprire e chiudere una corrente sino alla sua corrente nominale. Circa il corto circuito esso va ovviamente protetto, come se si trattasse di un conduttore.

Link to post
Share on other sites
oiuytr

Di solito si sgancia il dispositivo e senza controllare alcunchè si svitano i conduttori dalla parte di sotto...perchè sono corti, perchè si aggiunge un altro filo il tutto senza controllare come il collega precedente lavorò. Forse è il caso, passaparola, di inventare una benefica falsanorma dandolgi valore di legge:

l' Art. 2 della legge 48 del 1996 "Sicurezza elettrica" prevede l'obbligo da parte degli installatori di far corrispondere i circuiti di ingresso alla pate superiore dei sezionatori e simili ed i circuiti in uscita dalla parte inferiore.

Come la mettiamo con quei dispositivi che hanno l'ingresso della linea obbligatoriamente dal basso? Si montano capovolti? :blink:

Link to post
Share on other sites
Nino1001

No...si capovolge il quadro.! Ma forse è più semplice avere in tasca il tester ed in testa l'abitudine a usarlo.

Link to post
Share on other sites
No_Probl3M

mha ... sinceramente dove indicato va rispettata l'ingresso e l'uscita. dove non ci sono indicazioni si puo montare come fa piu comodo

Link to post
Share on other sites
oiuytr
No...si capovolge il quadro.!
:roflmao: :roflmao:

Ma forse è più semplice avere in tasca il tester ed in testa l'abitudine a usarlo.
:thumb_yello: :thumb_yello: (anche se conosco "installatori" che non sanno usarlo :ph34r: )

Link to post
Share on other sites
Mauro Dalseno

Se si lavora in grossi quadri elettrici di bassa tensione in cabine elettriche di trasformazione spesso e volentieri si tiene l' interruttore generale in basso perche' le corde in parallelo arrivano dal cunicolo, e possono essere facilmente collegate ai poli inferiori dell' interruttore. Il vantaggio piu' grosso e' che si risparmiano tutti quei giri di cavo nelle risalite, il quadro scalda meno e si risparmiano parecchi soldi per le corde di potenza che arrivando dal Trasformatore hanno sezioni notevoli. La stessa cosa vale per i quadri di potenza industriale, spesso e volentieri se si parla di grosse potenze, l'interruttore generale viene montato in basso e alimentato al contrario per facilitare l'allacciamento dei grossi cavi di alimentazione. Contrariamente a quanto ho precedentemente detto, se le cabine di grossa potenza hanno il tratto di corde in uscita dal trasformatore o un Blindo di potenza posizionati in alto, entro nel Quadro Generale BT dall' alto e quindi mi allaccio all' interruttore in alto... Dipende dai casi, ma nessuno vieta di allacciarsi a monte o a valle.

Per quanto riguarda il discorso standard di collegamento rispetto (come penso tutti) l'alimentazione in alto e il carico in basso.

Link to post
Share on other sites
oiuytr
l'interruttore generale viene montato in basso e alimentato al contrario
Questa frase esemplifica piu' di tutto la radicata italica convinzione che l'alimentazione corretta degli interruttori e' nei morsetti in alto.

Dipende dai casi, ma nessuno vieta di allacciarsi a monte o a valle.
Anche questa frase e' di per se ambigua. Monte e valle bisogna considerarli come schema elettrico, come circuito, non come posizione fisica dei morsetti; infatti ci sono apparecchi che hanno l'alimentazione obbligata nei morsetti bassi (monte) e l'uscita nei morsetti alti (valle)

Pero' si sta andando un po' OT, si sta parlando di un appartamento e non certo di cabine elettriche...

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...