Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
scresan

Nuovo Impianto Fotovoltaico E Nuovo Contattore Trifase (20Kw)

Recommended Posts

scresan

A fine agosto mi hanno collegato l'impianto fotovoltaico:

contattore esistente di 20 kw in prelievo e

fotovoltaico 20 kwp in immissione.

Chiaramente enel installa nuovi contattori:

1- vicino agli inverter per conteggiare l'intera energia prodotta dai pannelli

1- nel punto di prelievo immissione, al posto del vecchio (gia' di tipo elettronico, con conteggio dell' energia reattiva)

Anni fa, chiesi già informazioni sul forum, perchè avevo problemi di cosfi troppo basso (0,8) e conseguente conteggio e pagamento a enel delle penali per l' energia reattiva.

Su consiglio di utenti del forum, installai un piccolo pacco di condensatori trifase, ed immediatamente il cosfi ando' a 0,99.

Leggendo sul forum , spero che il mio contattore non sia stato di quelli bacati, ed in questi anni abbia pagato energia misurata, ma non consumata!!!

Veniamo ai dubbi che mi stanno sorgendo vedendo i nuovi contattori:

Premetto che, nei nuovi contattori, sia in immissione che in prelievo, l' energia misurata è:

1- attiva

2- reattiva capacitativa

3- reattiva induttiva.

Domande:

1- prima con dei semplici condensatori avevo azzerato l'energia rattiva (credo che sovrafasavo), ma ora se lascio i condensatori, l' energia me la misurano anche come reattiva capacitativa?

2- ora invece che oltre a prelevare anche immetto, avro' (credo !) anche molta emergia capacitativa, introdotta dagli inverter (o no??)??

3- gli inverter (2 sma tripower) sono in grado di produrre anche energia reattiva (cosfi -0,8 a cosfi +0,8), ma lo fanno in automatico?? Oppure bisogna "dirglielo" quando e come con apposita attrezzatura .......insomma non mi è chiaro.

4- qualcuno sa come enel conteggia questo tipo di energie, sia sul contattore di produzione (gse) che su quello di prelievo-immissione??

5- in casa ho già un gruppo automatico di rifasamento nuovo di pacca mai utilizzato, ma l' installatore dell' impianto fotovoltaico, mi ha confidato che potrebbe dare dei problemi con gli inverter, e che per esperienza, preferisce non installare inverter fotovoltaici e gruppi di rifasamento vicini!!

6- inoltre il gruppo rifasa la reattiva induttiva (all' interno ci sono solo 3 gruppi di condensatori per i vari gradini), ma leggendo sui contattori enel, il mio problema per ora sono i kw di energia reattiva capacitativa???

7- esistono anche dei gruppi di rifasamento che oltre ai condensatori hanno anche le induttanze????

8- c'è un particolare: enel ora mi misura i tipi di energia sia in prelievo, che in immissione, e sia quella induttica che quella capacitativa, quindi le perdire in euro, potrebbero essere non indifferenti!!??

Scusate se ho detto delle castronerie, ma spero che qualcuno mi aiuti a capire.

Grazie 1000.

Share this post


Link to post
Share on other sites

scresan

p.s.: mi viene in mente ancora un' altra domanda: ma la qualità dell' energia che mi fornisce enel, è perfetta. O meglio se il mio impianto immette energia reattiva induttiva, il mio vicino di casa se la prende anche lui? Se si, se ad immetterla è il mio vicino l' energia che enel mi consegna, è già sfasata, quindi meno efficace sui miei impianti.motori. Perchè devo pagarla ugualmente, o meglio enel alla fine me la riconteggia come se fosse prodotta dal mio impianto????

Non ho studi tecnici specifici, quindi non riesco a capire il tutto perfettamente (mi mancano le basi), ma in parole semplici, credo che ci sia qualcosa che non quadra!

Edited by scresan

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mommy

Spero ora di non dirle io le castronerie, ma proviamo a chiarire qualche punto:

Leggendo sul forum , spero che il mio contattore non sia stato di quelli bacati, ed in questi anni abbia pagato energia misurata, ma non consumata!!!

Bacati ? se qualcuno nutre dubbi sulla veridicità dei consumi, basta richiedere al fornitore la verifica del contatore.....se crediamo ancora ai contatori che conteggiano in più

io ero uno di quelli !, ho messo un contatore di comparazione :( niente da fare....super preciso, nel giro di un anno l elettronico mi segna tre Kwh in più ( autoconsumo del gdm tradizionale )

Per rispondere a tutti i tuoi quesiti ci vuole un po di tempo.... vediamo se salto qualcosa

qualcuno sa come enel conteggia questo tipo di energie, sia sul contattore di produzione (gse) che su quello di prelievo-immissione??

Sul contatore di produzione viene presa in considerazione solo i Kwh prodotti, in quanto è un contatore fornito da enel, gestito da enel, ma il rapporto è solamente tra te e il gse

Su quello di scambio ci sono i valori delle reattive ( RL induttive e RC capacitive ), quello che penalizza il cosfì sono i carichi induttivi RL ( motori asincorni, lampade a scarica etc );

Share this post


Link to post
Share on other sites
sondino
Se si, se ad immetterla è il mio vicino l' energia che enel mi consegna, è già sfasata, quindi meno efficace sui miei impianti.

no. tu al contatore hai una tensione, applicando il TUO carico avrai una TUA corrente e un tuo sfasamento.

gli inverter (2 sma tripower) sono in grado di produrre anche energia reattiva (cosfi -0,8 a cosfi +0,8), ma lo fanno in automatico??

Tutti gli inverter producono energia attiva. ti consiglio vivamente di usare un rifasamento automatico perchè se per esempio stai prelevando 10kw e 2 kvar con in cosp esempio 0.9 senza fv, quando inserisci il fv l'energia attiva in prelievo diminuisce ma rensta la reattiva quindi si abbassa il cosphi arrivando anche a 0 se l'attiva immessa e prelevata è uguale....

dovrebbe essere così facendo un disegno vettoriale dei consumi.

esistono anche dei gruppi di rifasamento che oltre ai condensatori hanno anche le induttanze????

se hai energia capacitiva a rifasamento spento allora c'è qualcosa che non torna. Se il rifasamento è acceso c'è qualcosa di regolato male.

c'è un particolare: enel ora mi misura i tipi di energia sia in prelievo, che in immissione, e sia quella induttica che quella capacitativa, quindi le perdire in euro, potrebbero essere non indifferenti!!??

se sei sopra a cos 0.92 (credo) enel non te li conteggia.

ora invece che oltre a prelevare anche immetto, avro' (credo !) anche molta emergia capacitativa, introdotta dagli inverter (o no??)??

no, energia capacitiva viene prodotta solo con eccesso di rifasamento.

Edited by sondino

Share this post


Link to post
Share on other sites
scresan

Il 31 agosto in seguito a dei lavori sugli impianti elettrici, avevo scollegato il pacco di condensatori trifase.

In questi giorni sono andato a rileggermi i valori delle energie conteggiate dai contattori enel, e:

1- dopo aver staccato i condensatori i kw di energia reattiva (induttive e capacitative) si sono praticamente fermati. Credo che dopo anni e con il ricambio dei macchinari forse non avro' piu' bisogno di rifasare (credo che siano state la 50ina di lampade al neon con i vecchi reatori sostituite da qualche anno con nuove elettroniche!)

2- dalle letture si capisce che :

a) in prelievo, si nota che nella fascia in cui ho prelevato di piu', ho anche immesso moltissima energia reattiva capacitativa

B) in immissione, si nota che nella fascia in cui ho immesso di piu' ho prelevato (??) moltissima energia reattiva induttiva.

Deduco che quando il fotovoltaico produce e l' impianto autoconsuma enel non misura le energie reattive.

Invece quando immetto (senza consumare) o prelevo (senza produrre) le energie reattive misurate dal contattore sono elevatissime (in immissione valore doppio rispetto all'energia attiva).

Non capisco comunque, come mai se ho un impianto sovrarifasato (troppi condensatori) quando immetto l' energia questa è piena di energia reattiva induttiva (R1-L, R2-L ed R3-L valori letti sul contattore)????

Grazie per le spiegazioni!

Share this post


Link to post
Share on other sites
LB81
a) in prelievo, si nota che nella fascia in cui ho prelevato di piu', ho anche immesso moltissima energia reattiva capacitativa

B) in immissione, si nota che nella fascia in cui ho immesso di piu' ho prelevato (??) moltissima energia reattiva induttiva.

Il tuo impianto è connesso in parallelo con tutte le altre utenze alimentate dalla rete. In genere, le utenze hanno un cos fi positivo ed inferiore ad 1, quindi assorbono una certa potenza reattiva induttiva dalla rete. In queste condizioni, avviene lo scambio di potenza reattiva tra la tua utenza (sovrarifasata) e le altre utenze (sottorifasate), per evitare questo inconveniente devi rivedere il rifasamento del tuo impianto.

Ciao :smile:

Edited by LB81

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...