Jump to content
PLC Forum


Riparare Serbatoio Compressore Forato?


fioresara
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti avrei bisogno un vostro consiglio, il mio compressore portatile da 4 litri che uso per comodità di trasporto ha il serbatoio bucato, proprio in prossimità della saldatura che corre lungo il serbatoio stesso. Si tratta di una piccola fessura tanto che se riempio d'acqua il serbatoio non si vede nessuna perdita nell'immmediato ma dopo un po si vede uscire il liquido, è chiaro che con la pressione la fessura tenderà ad allargarsi. Secondo voi posso tentare di toppare la fessura saldandola usando una saldatrice a filo? Il serbatoio mi sembra in buono stato non ci sono segni evidenti di ruggine sembra nuovo.......Grazie aspetto una vostra cortese risposta.

Link to comment
Share on other sites


Ciao,

ti consiglio di rivolgerti ad un centro specializzato. Ora non so se è il tuo caso ma il problema è che molto spesso ci si dimentica di scaricare periodicamente la condensa o di montare una valvola specifica per farlo e con il passare del tempo l'acqua ristagna causando una diminuzione dello spessore all'interno (che chiaramente a occhio nudo non si nota).... all'esterno il serbatoio sembra perfetto ma non è così quindi attraverso una particolare tecnica che rileva appunto lo spessore si appura la sua tenuta in pressione.

ciao :)

Link to comment
Share on other sites

se vuoi un consiglio: BUTTALO.

un recipiente in pressione non affidabile puo' diventare una bomba.

oltretutto nuovo non casta poi molto.

ivano65

Link to comment
Share on other sites

Il consiglio di "miguelinho" è concettualmente corretto, ma non tiene conto di una cosa: un controllo di questo tipo ti costerebbe probabilmente più di un compressore nuovo.

Anche il consiglio di "ivano65" è concettualmente corretto, ma non stiamo parlando di serbatoi a 250 bar.

Visto il volume e le pressioni in gioco, non siamo in presenza di pericolo che il serbatoio diventi una bomba. Al massimo, se la saldatura verrà ripassata male, il buco si allargherà invece che chiudersi e, a questo punto, potrai decidere di buttarlo.

Insomma, anche se la spesa non è rilevante, a me è questo concetto del buttare le cose quando sarebbero ancora utilizzabili che proprio non mi piace.

Link to comment
Share on other sites

Più che una saldatura elettrica a filo, consiglierei una saldatura a ossigeno acetilene.

la ritengo più adatta allo scopo, anche perchè scalderà di più la zona da saldare, e di solito, chi salda riesce così a capire in che condizioni è il serbatoio vicino alla perdita.

Bye

Link to comment
Share on other sites

Grazie dei preziosi interventi, (Batta) anche a me spice buttare invece che riparare, nel limite del possibile ovviamente. Io quello che volevo dire era appunto dato che il serbatoio è piccolo e le pressione è di soli 8 bar, vale la pena almeno provare......la tua risposta mi ha invogliato alla prova. Grazie.

Link to comment
Share on other sites

un serbatoio a 8 bar se esplode fa' danni.

il punto e' uno: occorrerebbe saper se il foro e' a se stante e allora si puo' tentare , ma se e' il segno che la parte interna e' corrosa allora il rischio c'e'

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Posto un po' in ritardo, ma può sempre servire a qualcuno:

Saldare un serbatoio che può contenere tracce di olio è pericolosissimo, prima il calore vaporizza l'olio e poi esplode!

Se proprio si vuole saldare riempire con acqua quasi del tutto e con la fessura in alto.

Anni fa a Bari sono morti 2 operai che saldavano un'autocisterna del gasolio vuota, l'esplosione si è sentita in tutta la città!!!

A saldarla da piena non avrebbero rischiato nulla... Anche piena di gasolio!

Mi ricordo quando avevo il motorino, da ragazzo, si era crepato il serbatoio e sono andato dal fabbro, me lo ha fatto sciacquare per 3 giorni e poi lo ha saldato pieno d'acqua, come si dice, meglio aver paura... ma non aveva torto.

Edited by simone64
Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

Penso che dopo che e incominciata la corrosione anche se scarichi la condensa la corrosione continua per la sua strada

sicuramente e meglio scaricarla ritardera la corrosione, ma una volta innescato,

il processo di corrosione non si ferma.

Per essere sicuri e certi i serbatoi bisogna pressurizzarli , credo per piccoli serbatoi una volta e mezza la pressione di lavoro circa, ma esattamente non lo so, ovviamente da ditte specializzate.

cosa costa non lo so, ma solo questo da la certezza, credo che fare radiografie o indagini spesiometriche non

abbia senso , ne dal punto di vista del costo, e ne del utilizzo che si deve fare.

Link to comment
Share on other sites

il serbatoio è piccolo e le pressione è di soli 8 bar

per chi non ha visto mai nemmeno scoppiare un laccio del compressore non c'è nessuma paura ;)

Link to comment
Share on other sites

8 bar per centimetro quadrato,

calcolare l'area in centimetri del fondo della bombola e moltiplica x 8 bar, noterai che la forza sprigionata e notevole,

e va oltre al immaginazione.

Se parte il fondo , o se scoppia e un botto notevole.

Link to comment
Share on other sites

Ciao luciano, mi togli una curiosità? esistono valvole di scarico condensa automatiche? o devo ricordarmi di aprire io ogni tanto la valvolina di scarico?

Ho fatto una nuova discussione anche sui filtri per la condensa e gli oliatori per utensili, visto che mi pare te ne intenta parecchio, ci daresti un occhiata?

grazie

Link to comment
Share on other sites

Esistono scaricatori di condensa, che riguardano impianti di vapore ciclo termico, ma nel tuo caso e poco roba.

Che faccia al tuo caso espressamente non saprei, se esiste qualcosa o se possibile adattare qualcosa.

Dipende anche che compressore hai ????

comunque a livello impiantistico l'aria viene essicata, viene tolta l'umidita per non avere problemi nel impianto.

viene essicata tramite un compressore a gas 407, e immagino sia il principio dei deumidificatori, che condensa e brina,

sul reticolo di tubazioni e ghiaccia , poi vi saranno dei cicli di sbrinamento, ma esattamente non conosco la macchina.

comunque non sono a conoscenza del caso , ma il principio dello scarico condensa e molto semplice, forse qualcosa c'è in giro,

come esistono gli scaricatori di aria nei cirquiti termosifoni.

ciao luciano

Vedi se questo fa al tuo caso , magari interroga il venditore

http://www.ebay.it/itm/T2-SCARICATORE-AUTOMATICO-DI-CONDENSA-TEMPORIZZATO-ATT-1-2-/271150820384?pt=Utensili_elettrici&hash=item3f21d92c20&_uhb=1#ht_1318wt_967

Ciao

Link to comment
Share on other sites

Ciao il mio è un 100 litri.

Se guardi la discussione nuova che ho creato ci ho scritto tutti i dettagli così non inquiniamo questa.

Proverò a chiedere al venditore dell'oggetto che mi hai consigliato, spero vada bene.

Oggi ho provato ad aprire ma non è uscita acqua, però il compressore non è perfettamente in piano quindi immagino che l'acqua rimanga anche dentro, oppure dentro è sagomata la bombola in modo da favorire l'uscita dell'acqua in quella parte?

Link to comment
Share on other sites

Se la valvola di scarico e centrale ipotesi, ....................

se non e in piano quanta acqua deve formarsi prima di scaricare ??????

il primo problema e questo !!!

Posta il link discussione che hai aperto

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...