Jump to content
PLC Forum


Mirko Ceronti

Desolder Attack - Come costruirsi una stazione dissaldante

Recommended Posts

j-man

Hai provato a cacciare direttamente la pistola dell'aria compressa in un attacco rilsan del pistone master e vedere come si comporta ?

Sì, per provare i cilindri prima e dopo l'intervento sulle guarnizioni. Sia da soli che accoppiati. Saltando l'elettrovalvola, intendi dire?

Si comportano piiù o meno come nel filmato, direi. Forse un po' più svegli, ma appena appena. Però la mia valutazione conta poco, non ho nessun riferimento.

Dovremmo usare Skype... Se ne hai la possibilità ti mando un PM con il mio ID.

Ancora grazie.

Link to comment
Share on other sites


j-man

Ho scoperto che qualcosa non va come dovrebbe... L'aspirazione é ottima, ma lo stagno, invece di essere espulso dall'uscita dello slave, viene rimandato fuori dall'ugello di aspirazione del DSX80 Weller. Questo:

0051319099.jpg

Adesso faccio una breve pausa, poi controllo nuovamente lo slave e il Weller.

Link to comment
Share on other sites

j-man

Mirko... osservando attentamente i miei cilindri DE e il tuo schema, il comportamento del Weller sembrerebbe del tutto normale. Forse i miei sono diversi dai tuoi ? Si riesce a capire dalle mie foto?

Magari non ho capito bene il funzionamento, ma da quel che vedo i residui di stagno non possono passare attraverso le guarnizioni e la fascia elastica del pistone, e quindi le due camere restano separate in ogni posizione del pistone medesimo. Però, se il tuo aggeggio espelle lo stagno dal foro di uscita mentre il mio no, un motivo deve esserci... :huh:

Link to comment
Share on other sites

sx3me

andando con ordine, i tuoi cilindri sono semi arruginiti, quindi secondo me per quello non sparano come una fucilata;

se ti serve un compressore silenzioso fanne uno col motore del frigo... io guarda caso ne ho uno che non uso :D

nel modello di Mirko lo stagni viene riespulso dalla punta dissaldante, ma la sua non ha filtro ecc come la tua weller, secondo me dovresti aggiungere uina seconda valvola per scaricare l'aria fuori anzichè passarla alla pistola!

Link to comment
Share on other sites

j-man

Bè, é vero che i cilindri sono malconci all'esterno... ma dentro li ho puliti attentamente con carta vetrata finissima. Di certo non sono nuovi, ma come dicevo l'aspirazione é più che sufficiente.

Per il compressore silenzioso mi sto organizzando: un amico idraulico mi darà una bombola vuota da usare come serbatoio, ma il motore non l'ho ancora recuperato. Se sei in zona o poco distante (Milano-Brianza), possiamo organizzarci... grazie in anticipo :smile:

Ho usato una foto pubblicitaria del Weller DSX80: nel mio tutti i filtri sono stati rimossi, per cui tra la punta del dissaldatore e il tubo rilsan c'é solo il vetro.

Ho riletto con attenzione il post di Mirko... avevo capito male. La mia "interpretazione" era che lo stagno venisse espulso dall'altro capo del pistone slave... chissà perché mi ero fatto questa idea. I neuroni a volte fanno strani scherzi

Comunque ci ho lavorato per diverse ore e mi sto abituando al funzionamento dell'attrezzo: non é affatto scomodo buttar fuori lo stagno subito dopo averlo aspirato, una volta che ci prendi la mano. Direi che il progetto é riuscito. In ogni caso, la seconda valvola potrebbe essere una modifica molto interessante... se hai tempo e voglia di disegnare uno schemino te ne sarei grato.

Link to comment
Share on other sites

Mirko Ceronti
per cui tra la punta del dissaldatore e il tubo rilsan c'é solo il vetro.

Ecco....male.....è da eliminare, prima perchè riduce la velocità di aspirazione dell'aria, poi perchè Ti si riempirà di stagno nel giro di breve.

Se leggi bene la mia esposizione, vedrai che faccio cenno proprio al vantaggio di non avere l'involucro portafiltro.

Comunque ci ho lavorato per diverse ore e mi sto abituando al funzionamento dell'attrezzo: non é affatto scomodo buttar fuori lo stagno subito dopo averlo aspirato, una volta che ci prendi la mano.

Ma infatti, altro non è che una pompetta succhiastagno iper-efficiente, ed automatica.

Per chi come me ha usato la pompetta per anni, è perfettamente normale, solo che questa ciuccia un bel po' di più, ed è sempre pulita.

Ecco come si muovono i miei pistoni ;)

https://www.youtube.com/watch?v=pX1sUKi3eN8&feature=youtu.be

Link to comment
Share on other sites

sx3me
Se sei in zona o poco distante (Milano-Brianza)

sono un pò più distante... Salerno...

la seconda valvola potrebbe essere una modifica molto interessante... se hai tempo e voglia di disegnare uno schemino te ne sarei grato.

il disegno non saprei fartelo... ma credo che una seconda valvola simile alla prima, collegata in moto che quando il cilindro aspira aspira tramite l'attrezzo, quando scarica invece commura si di un'uscita vuota... non so se sono riuscito a farmi capire...

Link to comment
Share on other sites

j-man

Scusate, mi sono espresso male... Quando ho scritto "c'é solo il vetro" intendevo dire che al posto del complesso sistema di filtri, tubi e distanziali montato sugli attrezzi Weller, é rimasto soltanto il tubo di vetro. Vedi foto.

https://dl.dropboxusercontent.com/u/793661/senza%20tubo.JPG

https://dl.dropboxusercontent.com/u/793661/con%20tubo.JPG

E' vero quello che dici, Mirko: però non è meglio che i residui di stagno si fermino nel tubo di vetro piuttosto che andare ad intasare quello di rilsan? O é un problema che affligge solo le pompe a suzione continua? (il tubo della mia si otturava di continuo)

Inoltre il portafiltro fa parte dell'attrezzo, e preferirei non modificarlo: al limite potrei bypassarlo modificando la ghiera filettata nera (ne ho una di scorta) e collegandola alla boccola di aspirazione con un tubicino, non certo di rilsan per via della temperatura. Ma per il momento posso anche accontentarmi e tenerlo così.

Direi che tra il meccanismo di Mirko e il mio c'é la differenza che passa tra una Ferrari e un Vespino 50 (e lo dico da Vespista). Dovrò lavorarci su... ma prima devo pensare al compressore silenzioso: quando parte il motore del mio lo prenderei a bastonate. Dopo che lo avrò costruito, penserò alle prossime modifiche: per esempio oggi mi sono reso conto che il pulsantino sull'attrezzo é comodo, ma se lo usi troppo a lungo ti costringe ad una postura innaturale della mano e ti sembra di aver l'artrite. Quindi inserirò anch'io uno switch a pedale in parallelo.

Mirko, come ti sembra il suggerimento della seconda valvola? Potrebbe essere una aggiunta interessante al progetto?

Ho trovato questo annuncio di vendita di motori per compressore silenzioso. Potrebbero andare bene, secondo voi?

http://www.kijiji.it/annunci/altre-attrezzature/brescia-annunci-sale-marasino/compressore-silenzioso/47902995

Grazie mille per la vostra collaborazione. La conoscenza migliora, la qualità del lavoro anche... non parliamo poi della soddisfazione.

Edited by j-man
Link to comment
Share on other sites

sx3me

e sono motori di frigo... procuratene uno direttamente all' isola ecologica

Link to comment
Share on other sites

Mirko Ceronti
però non è meglio che i residui di stagno si fermino nel tubo di vetro piuttosto che andare ad intasare quello di rilsan

Il tubo di rilsan (sempre se rileggi attentamente la mia esposizione)....non si intasa affatto....

Ed adesso rispondo all’obiezione che mi state per porre, poiché tutti quelli che hanno visto la stazione all’opera me l’hanno subito avanzata :

-Ma così...si rischia di grippare il cilindro, visto che i trucioli di stagno aspirato finiranno nella camera positiva dello “Slave”.

Infatti è ciò che (allora) temei pure io, e quindi da quella macchina che dicevo, smontai diversi cilindri D.E. come eventuali ricambi da usarsi nel giorno in cui "l'anatema" si fosse materializzato.

Beh....credeteci se Vi pare, ma dal 1996 ad oggi, il pistone "slave" è ancora l'originale, e quelli di riserva giacciono ammuffiti in garage. (e credetemi, che la stazione dissaldante a casa mia lavora al pari di uno schiavo nelle piantagioni)

Me lo sono spiegato, col fatto che il dispositivo (a differenza delle stazioni commerciali a suzione continua in cui il filtro è per forza necessario) è autopulente, ossia una volta aspira e l’altra volta soffia, espellendo lo stagno rimosso e mantenendosi così sempre pulita.

E poi (come dicevo) avendone realizzato un secondo esemplare nel 2001 per l’officina manutenzione dove lavoravo, e non avendo mai riscontrato problemi manco in questa, posso ad oggi con certezza affermare che è un’eventualità che MAI si manifesterà.

Quindi fai come credi, se Ti sembra che l'effetto suzione sia comunque valido, lasciaglielo, però il rilsan non Ti si intaserà MAI....comunque

Saluti

Mirko

Edited by Mirko Ceronti
Link to comment
Share on other sites

j-man

e sono motori di frigo... procuratene uno direttamente all' isola ecologica

Venerdì ci sono andato: uno degli operatori mi ha detto che a loro non sarebbe permesso smontare nulla, e in particolare hanno il divieto assoluto di toccare i frigoriferi per via del gas :o:huh:

Link to comment
Share on other sites

gabri-z
Venerdì ci sono andato: uno degli operatori mi ha detto che a loro non sarebbe permesso smontare nulla, e in particolare hanno il divieto assoluto di toccare i frigoriferi per via del gas :o :huh:

Sarà anche così , ma se trovi l'amico del cugino della s...... , troverai uno disposto a girarsi . Se Tu dovessi portare il frigo senza il motore non Te lo accettano ?

Che mi era sfuggito :

non sarebbe permesso

E perché il condizionale ????? ;)

Edited by gabri-z
Link to comment
Share on other sites

j-man

Mah, guarda, la situazione non era per nulla promettente e mi pareva inutile mettermi a discutere. Nel paese dove abitavo prima gli addetti alla discarica erano un pochino più ragionevoli: qui invece c'é sempre un gran movimento e nessuno ti dà retta. Meglio procurarsi il motore in altro modo, anche se c'é da pagare qualcosa.

Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini
E perché il condizionale??

Perchè siamo in Italia ed i divieti si fanno rispettare a tutti tranne che agli amici, agli amici degli amici, a quelli che potrebbero favorirti o sfavorirti in futuro, etc. L'elenco sarebbe lunghissimo.

E' giusto che un oggetto conferito alla piattaforma ecologica non sia a disposizione di alcuno all'infuori delle aziende incaricate dello smaltimento, smaltimento che dovrebbe essere effettuato secondo le procedure stabilite dalla legge.

a volte quando vado a conferire "robaccia" alla piattaforma vedo oggetti buttati via che mi fanno piangere.

Purtroppo e per fortuna deve essere così, altrimenti poi si rischia che qaulcuno si riprenda un televisore a CRT, per cannibalizzare un poaio di componenti, e poi lo butti......ai margini di una strada.

Link to comment
Share on other sites

sx3me
Venerdì ci sono andato: uno degli operatori mi ha detto che a loro non sarebbe permesso smontare nulla, e in particolare hanno il divieto assoluto di toccare i frigoriferi per via del gas :o:huh:

fagli capire che magari puoi fargli un regalino per la Befana :D

Link to comment
Share on other sites

j-man

Lasciamo perdere. Sono d'accordo con Livio che le regole vanno rispettate, e io per lo meno ci provo. Non mi stupirebbe affatto che amici e conoscenti degli addetti avessero libero accesso al recupero dei materiali, ma questo é un altro discorso che non é certo il caso di approfondire qui.

Però vedere apparecchi di ogni genere e categoria ammucchiati senza alcun criterio in un enorme cassonetto con un cartello "Componenti elettronici" (sic) era veramente triste, per non dire offensivo. Per lo meno era al coperto...

Sarebbe interessante se tra i forumisti ci fosse qualcuno che lavora in un'azienda di smaltimento, o che conosce qualcuno che lo fa. Sarei davvero curioso di sapere cosa succede a tutto quel materiale.

Per la cronaca, qui ci sono alcuni racconti di appassionati che hanno effettuato salvataggi dalle discariche. E' interessante vedere come affrontano la questione in altre nazioni.

http://www.audiokarma.org/forums/showthread.php?t=553912

Link to comment
Share on other sites

sx3me

e poi magari amici e conoscenti rivendono i motori su subito e si abbuscano na 20euri :P

Link to comment
Share on other sites

Mirko Ceronti

Ragazzi......per pietà.....non ricordatemi continuamente che abito in Italia.....suvvia.... :P:lol:

Buona Befana (per tutti quelli che ancora ci credono) ;)

Saluti

Mirko

Link to comment
Share on other sites

j-man

fagli capire che magari puoi fargli un regalino per la Befana :D

Visto che la "nostra" discarica é gestita da una ditta appaltatrice che ha il contratto con diversi comuni della zona, e che é MOLTO fiscale - vi dico solo che per entrare si passa la Tessera Regionale dei Servizi sul lettore e si apre la sbarra... - ho chiesto aiuto ad un amico che abita nel comune vicino: la loro discarica é a gestione decisamente più "familiare". Lui ha parlato col responsabile, poi mi ha detto di passare da loro un paio di giorni dopo, quando avrebbero consegnato loro un lotto di motori. Sono andato là, mi sono presentato, lui ha chiamato un inserviente e gli ha detto di darmi uno dei motori: detto fatto. L'ho caricato nel baule e sono andato dal responsabile per ringraziarlo, tenendo le chiavi dell'auto in tasca: lui ha notato la postura ed ha interpretato male le mie intenzioni, dicendomi brusco "non ci pensi nemmeno o mi offendo". L'ho guardato sorpreso, senza dir nulla, e mi ha chiesto "cosa tiene in tasca?" Gli ho mostrato le chiavi, dicendogli "apprezzo molto la sua onestà...", ha fatto un sorriso e ci siamo stretti la mano. Mi sembrava fosse il caso di mettere in evidenza un buon esempio, tanto per cambiare.

Link to comment
Share on other sites

gabri-z

E' la dimostrazione che non tutto quello che ci circonda è 'guasto' ! Speriamo bene ! :thumb_yello::thumb_yello::thumb_yello:

Link to comment
Share on other sites

j-man

Ieri il responsabile mi ha detto che anche la loro discarica sta passando sotto la gestione della stessa ditta appaltatrice... ahi ahi :(:angry:

Però poi ha aggiunto "ma finché ci sono io a dirigerla non mi faccio dare ordini" :thumb_yello:

Link to comment
Share on other sites

j-man

Ho finalmente terminato l'assemblaggio del mio compressore silenzioso - ne parlo - e dopo il collaudo ho deciso di verificare l'efficienza dei due cilindri DE. Li ho smontati, ma non ho trovato nulla di strano: o-ring, fasce elastiche e guarnizioni dei pistoni sono sani e montati correttamente, però il movimento resta molto faticoso. Forse bisognerebbe rettificare i cilindri, ma non so se ne valga la pena... me li terrò fino a quando non riuscirò a procurarmene altri due in buone condizioni.

Nella camera del pistone "slave" ho trovato un po' di residui di stagno, probabilmente per via della scarsa efficienza dell'aspirazione rispetto al marchingegno di Mirko. Nonostante qualche piccola magagna, comunque, l'attrezzo fa ottimamente il suo lavoro ed é di grande aiuto in laboratorio. Grazie a tutti coloro che mi hanno aiutato e seguito nella realizzazione: ho imparato un sacco di cose che non sapevo.

Link to comment
Share on other sites

sx3me

inserisci dei filtri se non l'hai fatto, altrimenti mi sa che presto intaserai il cilindro <_<

Link to comment
Share on other sites

Mirko Ceronti
inserisci dei filtri se non l'hai fatto, altrimenti mi sa che presto intaserai il cilindro dry.png

Come ho evidenziato all'inizio della spiegazione, questa stazione non necessita di filtro, in quanto nei 2 esemplari realizzati, il primo 1996 e quindi 19enne, l'altro nel 2001 per cui 14enne, MAI e poi MAI ho avuto problemi di grippaggio.

Quando realizzai il primo esemplare lo misi in conto, motivo per cui tenevo sempre di scorta 2 cilindri, che però.......mai furono montati.

Inserire dei filtri, significa depotenziare copiosamente la forza di suzione, come accade alla Weller IG101 di cui sono stato INfelice possessore.....

495238905.jpg

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.



×
×
  • Create New...