Non sei registrato? Registrati subito cliccando QUI! E goditi tutte le funzionalita' del sito!


Vai al contenuto



Foto

Magnetotermico Che Salta


  • Per cortesia connettiti per rispondere
17 risposte a questa discussione

#1 k6233

k6233

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 89 messaggi

Inviato 19 febbraio 2004 - 14:00

Ho una cpu 226 xm con due porte, la porta 0 è configurata in mpi per dialogare con un tp 170b, la porta 1 è in rete uss con 3 inverter siemens, per poter fare teleassistenza ho un modem standard, posso configurarlo in modo da funzionare nella porta 0 in modo mpi?
Da quello che ho capito posso collegare il modem solo tramite adattatore ppi direttamente ad una porta (provato e funziona) ma non è possibile utilizzare l'mpi per fare collegamenti con il modem.

Ringrazio anticipatamente.

Saluti
Marco

#2 place17

place17

    Utente con >30 post

  • Utenti PLC Forum
  • StellettaStelletta
  • 41 messaggi

Inviato 19 febbraio 2004 - 16:29

Ciao, non so rispondere alla tua domanda, ma anzi te ne volevo fare una io a te...

Non è che mi invieresti il pezzo di prg che riguarda l'uss, mi interesserebbe provarla ma non ho tempo di mettermi a studiare la cosa, così prima di prenderla in considerazione mi piacerebbe vedere quanto mi impegnerebbe la cosa. Se hai la possibilità e la voglia ti lascio la mail.

place17_at_tin.it

Ti ringrazio comunque
Ciao Juri

#3 Matteo Montanari

Matteo Montanari

    Utente con >1600 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2518 messaggi

Inviato 19 febbraio 2004 - 17:43

la verisone 226 è la piu' completa nella serie s7-200 e funziona con il protocollo PPI, MPI è per la serie s7-300/400

puoi sfruttare la porta e metterla in comunicazione MPI ma a quel punto saresti solo SLAVE, e devi utilizzare un S7-300/400 come master.

oltre a questo, devi cambiare i settaggi della porta di comincazione, cosa che puoi fare mediante le funzioni interne di configurazione e utilizzare qualche collegamentio esterno, un ingresso o la posizione del selettore (run - prg - stop)

SIEMENS consiglia di utilizzare un modem con l'interfaccia PPI, puoi metterlo alla velocità massima consentita (19,2) ma a dirti la verità non ho mai fatto teleassitenza con un S7-200

#4 k6233

k6233

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 89 messaggi

Inviato 19 febbraio 2004 - 18:23

Ciao Juri, a dire il vero ancora non ho fatto la parte di programma per l'uss ma ho le librerie e guardandole non ci dovrebbero essere problemi, appeno l'ho completato te lo mando (ricordamelo se non ricevi nulla entro 6-7 gg).

X Matteo, il master lo fa il pannello TP170B, non ci sono problemi , ma il mio dubbio è poter collegare l'interfaccia ppi per il modem in parallelo alla porta settata mpi o a quella settata per la rete uss.
Probabilmente non è possibile e dovrò togliere la rete uss ed utilizzare i/o digitali o analogici per gli inverter anche se mi sembra di tornare all'età della pietra.
Non mi rendo conto se uss e ppi posso convivere anche se è sempre una 485 ma ho paura che si infreni qualche byte!


Per quanto riguarda la teleassistenza a 19,2 funziona con qualsiasi modem, è sufficiente settarlo con i comandi AT da hyper terminal o dall'assistente di configurazione di microwin, anche se non ci vuole fretta!!!


Grazie

#5 Matteo Montanari

Matteo Montanari

    Utente con >1600 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2518 messaggi

Inviato 19 febbraio 2004 - 19:25

visto che hai la possibilità di settare i parametri di configurazione delle porte io opterei per quella soluzione, toglierei il pannello ed anderi in teleassistenza.

alcuni pannelli sono previsti di porta lan, ma non hai la possibiltà di comunicare tramite il pannello.

possibili soluzioni:

multiplexer per rs485/422, in modo tale da poter collegare più utenze ad una singola porta.

utilizzo di un pannello diverso da quello di siemens, con due porte di comunicazione, una per comunicare con il plc altra per comunicare con inverter, non sono sicuro che sopportano il protocollo uss
(informati presso efa.it oltre che pannelli forniscono anche un accopiatore tra reti, io mi ero infoprmato tra s7-200 e modbus (inverter omron))

pannello come slave profibus e dotare la cpu di una scheda master profibus

attualmente non mi vengonom in mente altre ipotesi

#6 Matteo Montanari

Matteo Montanari

    Utente con >1600 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2518 messaggi

Inviato 19 febbraio 2004 - 23:40

rileggendo il messaggio, mi sono chiesto il perche' utilizzi il pannello come master MPI, non risulta piu' semplice configurare il pannello come PPI e utilizzare la stessa porta sia per il pannello che per la teleassitenza.

puoi mettere un vecchio commutatore rotativo utilizzato tempo fa' per cambiare le seriali o le parallele nei vecchi pc MS-dos, l'inconveniente sarebbe solo l'inutilizzo del pannello quando sei in teleassistenza, sempre meglio non vedere alcuni dati piuttosto che non poter pilotare un inverter.

#7 k6233

k6233

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 89 messaggi

Inviato 20 febbraio 2004 - 10:08

Ieri sera ho fatto delle prove, lasciandoil pannello come mpi a 19.2 e utilizzando un cavo ppi riesco a programmare il plc con microwin, in teoria dovrebbe andare anche un modem!!!


Ogni protool ha un file .img da scaricare sul pannello per installarvi il sistema operativo compatibile alla versione del sw di sviluppo, sulla release di sw che ho io (protool5.2) il sistema opertivo del pannello è molto limitato.
Il pannello è solo master mpi a 9.6 o 19.2 , non si può cambiare il tipo di configurazione.
Forse usando un protool più recente (6.0sp2 )e caricano il file .img sul pannello c'è la possibilità di aumentare le funzioni di configurazione dello stesso, farò delle prove.
Se non riesco dovrò ripiegare sul commutatore come dici tu.

Grazie ancora

Marco

#8 maemsrl

maemsrl

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 9 messaggi

Inviato 08 ottobre 2008 - 23:22

Buonasera a tutti.
Ho una stazione così configurata: TELAIO PRINCIPALE: CPU313C/IM365/cp342-5/5xSM321x32DI/2xSM322x32DO ----------->
TELAIO ESPANSIONE -----------> IM365/3xSM322x32DO

La CP342-5 è stata montata successivamente per la necessità di dialogare con una CPU315-2 PN/DP.
La CP342-5 è stata configurata come MASTER (come anche la CPU315) e in mezzo tra le due c'è un DP/DP COUPLER.
Il Cliente ha scelto come indirizzi per il COUPLER quelli compresi tra 128 e 191 sia per IN sia per OUT.
Dopo avere caricato l'HW del mio impianto dalla diagnostica della CP vedo che il COUPLER comunica sulla rete PROFIBUS.
Però non riesco a leggere o scrivere dati attraverso il coupler (nella CPU di arrivo tutto resta a 0 qualunque bit io alzi e viceversa).
Ho montato già altre CP per comunicare con periferie tipo ET200M o ET200S senza incontrare particolari problemi (uso FC1 DP_SEND e FC2 DP_RECV per la comunicazione da/per la periferia) utilizzando 2 stupidissimi DB di appoggio per leggere o scrivere le I/O della periferia.
Esiste qualche accorgimento particolare o il comportamento dovrebbe essere lo stesso delle ET200?
Potrei utilizzare la CP come SLAVE e forse risolvere i miei problemi togliendo di mezzo il coupler, ma dato che l'utilizzo dell'accoppiatore è stato deciso dal Cliente...
Grazie

#9 FattoreDiPotenza

FattoreDiPotenza

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 211 messaggi

Inviato 09 ottobre 2008 - 08:56

SUl DP/DP coupler nessun errore di diagnostica LED?
Nella CNFG. HW della CP , esegui la diagnostica avanzata e verifica che la comunicazione tra CP e Coupler sia corretta senza segnalazioni strane nel buffer.
Il DP coupler deve essere configurato in entrambe i lati dell'automazione , credo che tu lo sappia già.
Nella configurazione degli slot del coupler , verifica la coerenza degli offset dati , dimensione e tipo , rispetta l'omogeneità , intendo dire che se da una parte usi uscite UNIVERSAL dall'altra non usare uscite normali , coerenti o viceversa.
Verifica che gli slot di configurazione del coupler come posto connettore siano incrociate rispetto alle due CPU.
Ammettiamo che usi solo due gruppi a 32 BYTE ingressi /uscite.
Lato A dell'impianto , CNFG DP coupler , posto connettore 1 uscite posto connettore 2 ingressi.
Lato B dell'impianto , CNFG DP coupler , posto connettore 1 ingressi posto connettore 2 uscite.

Messaggio modificato da FattoreDiPotenza, 09 ottobre 2008 - 08:56


#10 maemsrl

maemsrl

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 9 messaggi

Inviato 09 ottobre 2008 - 21:04

Grazie per i consigli.
Come dicevo ho già usato altre volte la CP342-5 e ho visto nel tempo che anche se non uso la diagnostica la comunicazione funziona.
Non ho mai usato la CP per gestire nodi profibus "critici" (comandi di parti di macchina), ma al massimo per lo scambio dati/informazioni tra impianti.
Programmi un flip/flop tra i due impianti e al minimo errore di trasmissione te ne rendi conto subito.
Ho comunque scovato il problema. Il programmatore che segue l'impianto con la CPU315 interrogava il coupler su indirizzi diretti e non sugli indirizzi di periferia (PEE/PAA).
Shiftato la lettura/scrittura al posto giusto la comunicazione va che è un piacere.
Grazie comunque per le dritte

#11 m3lab

m3lab

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 29 messaggi

Inviato 25 gennaio 2010 - 09:43

Vorrei sottoporre a questa community il seguente quesito/problema ...

Casa nuova, di ca. 2 anni, su tre piani ognuno sezionato con magnetotermico "FM" e "Luce" ed 2 differenziali (uno per la taverna ed uno per PT e 1P)...

Questa mattina, ho trovato il magnetotermico-"Luci" (F881NA/10) della taverna su off mad.gif mentre il differenziale era normalmente "armato".

Ieri sera, era tutto in ordine e di notte NON rimane alcuna luce accesa.

Da cosa puo' dipendere? senzasperanza.gif

Grazie mille in anticipo,
Mimmo

#12 SttX

SttX

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 97 messaggi

Inviato 25 gennaio 2010 - 10:18

l'hai riarmato e tutto è a posto?

ipotizzando di si, le cause possibili sono:

1) un "bel" corto circuito (il guaso potrebbe ancora esserci, ma se il conduttore si è fuso, magari non fa più contatto, ma il transitorio ha fatto scattare la magnetica dell'interruttore).
2) qualcuno ha "tirato giù" l'interruttore....(ok ok.. non guardarmi così... è una possibilità.)
3) l'interruttore è difettoso. unsure.gif

#13 Riccy

Riccy

    Utente con >1600 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1909 messaggi

Inviato 25 gennaio 2010 - 11:01

Ora il tutto funziona correttamente?

Nel senso..hai riarmato il MT e non noti malfunzionamenti impianto?

#14 m3lab

m3lab

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 29 messaggi

Inviato 25 gennaio 2010 - 13:39

[at]Riccy:

L'ho riarmato e tutto funziona correttamente..

.

[at]SttX:

Avevo pensato anch'io che un qualche spiritello l'avesse "tirato giu'" biggrin.gif
Restano le altre ipotesi:
- E' credibile cha il difetto si manisti dopo circa 18 mesi di funzionamento?
- "bel" corto circuito: questa tua ipotesi, potrebbe essere quella piu' plausibile


La risposta di SttY mi ha fatto pensare che all'impianto della taverna e' collegata una lampada esterna (in contenitore IP56 o IP66 non ricordo...) comandata da un "orologio" ... da un veloce controllo (adesso devo uscire per andare a lavoro, controllero' meglio al mio rientro...) sembrerebbe che questa lampada non si accenda piu' e, confrontando gli orari, sembrerebbe che l'interruttore sia scattato proprio in coincidenza con l'accensione della lampada alle 6.15!
E' plausibile che la lampadina (a basso consumo e dotata di sensore crepuscolare) sia andata in corto al momento dell'accensione ed abbia causato lo sgancio? Poverina, wacko.gif di notte e' sempre accesa da circa 6 mesi ...

In ogni caso, grazie mille per l'aiuto...
Mimmo

#15 SttX

SttX

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 97 messaggi

Inviato 25 gennaio 2010 - 14:10

Si è possibile che la sovracorrente sia stata causata da una lampada.

#16 m3lab

m3lab

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 29 messaggi

Inviato 26 gennaio 2010 - 00:17

Ho controllato non appena tornato a casa ed in effetti la lampadina e' bruciata ma essendo notte non ho potuto cambiarla ... Provvedero' domani a farlo e poi vi aggiorno!

Grazie di nuovo,
Mimmo



#17 m3lab

m3lab

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 29 messaggi

Inviato 29 gennaio 2010 - 14:00

Carissimi,

ho provveduto a cambiare la lampadina e dopo due giorni (o meglio notti) di accensione il magnetotermico NON salta per cui clap.gif a SttY...

Grazie mille,
Mimmo

#18 SttX

SttX

    Utente con >60 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStelletta
  • 97 messaggi

Inviato 29 gennaio 2010 - 18:08

troppo buono.... biggrin.gif

grazie