You not registered? Register now by clicking HERE! And enjoy all the site's features!


Vai al contenuto



Foto

Vaillant Vmw It 240 /2-5 Blocco Di Fiamma A Freddo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
19 risposte a questa discussione

#1 kasper

kasper

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 12 messaggi

Inviato 25 maggio 2008 - 17:11

Salve,

sono alle prese con una vaillant VMW IT 240 /2-5.

Ogni volta che deve avviarsi, per una richiesta di acqua sanitaria, va in blocco di fiamma una o due volte .
Dopo che viene resettata (tasto con fiamma sbarrata) un paio di volte poi funziona.

Leggendo nel forum ho pensato che il problema possa essere scasita' di afflusso di gas, ma non saprei...
Di sicuro il difetto e' tanto piu' evidente tanto piu' e' bassa la temperatura.
La caldaia si comporta come se la sonda che rileva la presenza fiamma avesse una inerzia termica eccessiva.
Qualcuno sa darmi qualche suggerimento?
Grazie

Messaggio modificato da kasper, 25 maggio 2008 - 17:12


#2 Del_user_62129

Del_user_62129

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1476 messaggi

Inviato 26 maggio 2008 - 13:30

bisogna dare un occhiata alle pressioni del gas, sia in ingresse che in uscita e pulire gli ugelli.
se il problema riamane andiamo avanti.

#3 pignocco

pignocco

    Utente con >400 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 475 messaggi

Inviato 26 maggio 2008 - 21:24

se la fiamma si accende ma non viene rilevata ... comincia a dare una bella pulita all'elettrodo di rilevazione

#4 piero 62

piero 62

    Utente con >30 post

  • Utenti PLC Forum
  • StellettaStelletta
  • 31 messaggi

Inviato 27 maggio 2008 - 11:09

Salve Sono riparatore Vaillant da 20 anni ma purtroppo non mi hanno mai dato il centro assistenza, perche vi erano altri piu' akkozzati di me.
Dunque per quel difetto puo essere guasto il regolatore di pressione sulle bombole oppure il filo del sensore di fiamma : Sta sulla destra. X esperienza ti dico di controllare visivamente il filo se presenta ossidazioni all'interno, potrebbe essere lui. Non misurarlo con un tester perche' non serve. Se ossidato conduce male e fa andare in blocco la caldaia. in tal caso basta sostituire il pezzo di filo ossidato ( non vi il bisogno di sostituirlo tutto) meglio con filo guainato al silicone , va bene anche del filo recuparato dal cordone di 1 ferro da stiro.
Potrebbe purtroppo essere anche la scheda di accensione o magari anche la pressione bassa all'interno caldaia ( la leggi sul manometro deve stare a 1 atm)
Ultima ipotesi: Non che x caso lo fa' quando sostituisci la bombola ? In quel caso bisogna sfiatare la stessa prima di montarla. Purtroppo vengono lavate con azoto ed a volte ne rimane e se lo stesso va sulla caldaia essendo non infiammabile la manda in blocco.
Ciao Ciao Fammi sapere

Messaggio modificato da piero 62, 27 maggio 2008 - 11:13


#5 pignocco

pignocco

    Utente con >400 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 475 messaggi

Inviato 27 maggio 2008 - 13:08

magari anche la pressione bassa all'interno caldaia ( la leggi sul manometro deve stare a 1 atm)

Se manca acqua la caldaia non va in blocco per mancanza fiamma (F 28 o F 29), ma va in blocco per mancanza acqua (F 22 o F 24)...

come fai a sapere che va a GPL e non a metano (Gas Naturale) ?

Messaggio modificato da pignocco, 27 maggio 2008 - 13:09


#6 Del_user_62129

Del_user_62129

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1476 messaggi

Inviato 27 maggio 2008 - 15:01

scusatemi del OT che vuol dire pi akkozzati di te?

#7 piero 62

piero 62

    Utente con >30 post

  • Utenti PLC Forum
  • StellettaStelletta
  • 31 messaggi

Inviato 27 maggio 2008 - 16:57

Che significa "Del OT"?? Akkozzati significa accozzati . Che fosse a gpl mi venuto solo in mente forse perch qua sono tutte a gpl . si capisce che se a metano il regolatore sulle bombole non puo' essere laugh.gif .

Messaggio modificato da piero 62, 27 maggio 2008 - 17:00


#8 Del_user_62129

Del_user_62129

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1476 messaggi

Inviato 27 maggio 2008 - 17:59

OT= off topics
accozzati che vuol dire? ne avevi molti nelle vicinanze?

#9 piero 62

piero 62

    Utente con >30 post

  • Utenti PLC Forum
  • StellettaStelletta
  • 31 messaggi

Inviato 27 maggio 2008 - 18:45

Ok scusa l'ignoranza frequento poco il forum. Si praticamente quando ho richiesto il centro di assistenza. Mi hanno tirato fuori un sacco di storie tra cui che praticamente lo avevano gia dato ad uno vicino. (per modo di dire sta a 5km da me) Inoltre allora cio 6 anni fa' la richiesta era tanta ed i pochi centri non riuscivano a coprire affatto la richiesta. La cosa piu' assurda che ad oggi le cose non sono cambiate, (Qui in sardegna le cose vanno lentissime). Comunque malgrado cio', insistono ancora nel dire che sono troppi. Pensa che per tutta la provincia di cagliari sono in tre. Ed altri centri di altre province vanno a casa del cliente senza aver mai capito come funziona una caldaia.
La riparano a suon di telefonate a centri competenti di altre province i quali vengono contraccambiati con la spedizione di pacchi, contenenti prelibatezze alimentari
So per certo da quei pochi clienti che riesco a procurare che a volte hanno atteso anche 1 anno prima che qualcuno le riparasse la caldaia. Ti giuro che quando vedono la mia disponibilita' sembra che abbiano trovato l'america.


Siamo in Italia (ed anche in sardegna purtroppo)

#10 kasper

kasper

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 12 messaggi

Inviato 27 maggio 2008 - 22:42

Salve,
innanzitutto grazie a tutti per le risposte.
Allora:
- la caldaia e' a metano, quindi esclusi problemi di bombole;
- la fiamma parte rigogliosa ma dopo tre quattro secondi si spegne e va in blocco.
La diagnosi piu' probabile mi sembra quella di un problema sulla sonda di temperatura: sembra proprio che la fiamma non venga rilevata.
La prossima settimana controllero' la sonda.
Thanks
Kasper

#11 kasper

kasper

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 12 messaggi

Inviato 27 maggio 2008 - 22:45

P.s.: per piero62: anche io sono sardo, anche se sto in continente da tre anni ! :-)

#12 Del_user_62129

Del_user_62129

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1476 messaggi

Inviato 27 maggio 2008 - 22:56

non lo danno per 5 km.? dalle mie parti pare che non rispettano questi 5 km. in citt c' ne sono 3-4 se ricordo bene.

#13 piero 62

piero 62

    Utente con >30 post

  • Utenti PLC Forum
  • StellettaStelletta
  • 31 messaggi

Inviato 28 maggio 2008 - 08:06

Credo proprio che il blocco sia dovuto al filo del sensore ossidato internamente, prova a bypassarlo con un altro filo in parallelo. Il rilevatore di fiamma molto sensibile tanto vero che la scheda deve rilevare la conduttivita' elettrica della fiamma. cio in pratica deve considerare la fiamma come una resistenza.

Per quanto riguarda il centro assistenza, non che non lo danno per i km ecc , son tutte scuse. La verita' come ho detto che hanno troppi scheletri dentro l'armadio wink.gif

Messaggio modificato da piero 62, 28 maggio 2008 - 08:08


#14 luber

luber

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 10 messaggi

Inviato 15 settembre 2008 - 09:20

ciao

io ho lo stesso problema descritto da kasper solo che posseggo una caldaia vaillant VMW-282/1H.
Come ho letto potrebbe essere il sensore di fiamma solo che non so dove sia posizionato in questa caldaia.
C'e qualcuno che mi sa dare qualche dritta??
Grazie

#15 pignocco

pignocco

    Utente con >400 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 475 messaggi

Inviato 17 settembre 2008 - 00:04

La caldaia vaillant VMW-282/1H una caldaia a camera stagna, per accedere al rilevatore di fiamma, bisogna prima aprire il coperchio stagno che si trova dietro al mantello bianco superiore, per togliere il mantello devi sollevarlo di un paio di centimetri e poi tirare verso l'esterno, a questo punto ti trovi la camera stagna (il coperchio stagno) bloccato da 4 viti agli angoli, per una pi facile operazione ti conviene togliere anche le antine laterali.
Una volta aperta la camera stagna, trovi l'elettrodo di rilevazione sulla destra del bruciatore....

#16 luber

luber

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 10 messaggi

Inviato 17 settembre 2008 - 11:16

Grazie pignocco

comunque giusto per la cronaca il problema era dovuti agli ugelli (una decina circa) del gas sporchi che creavano fiamma bassa.
Una volta smontati e puliti tutto ripartito alla perfezione
ciao

#17 kasper

kasper

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 12 messaggi

Inviato 30 novembre 2008 - 22:49

Salve a tutti,

e' passato un po' di tempo (giusto quei sette mesi!), ma finalmente ieri ho guardato la caldaia...
Il sensore di fiamma era carico di credo fuliggine: una spazzolatina, e adesso la caldaia va di nuovo come un treno!
(non di Trenitalia, pero'... facciamo un treno francese, o tedesco... :-) )
La fuliggine impediva al sensore di rilevare la presenza della fiamma, percio', dopo alcuni secondi che questa si era accesa, la centralina tagliava il gas.
Ringrazio tutti per l'aiuto, e spero che questa discussione possa servire a che avesse il mio stesso problema.
Ciao
Kasper

Messaggio modificato da kasper, 30 novembre 2008 - 22:51


#18 marco loffredo

marco loffredo

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 2 messaggi

Inviato 04 novembre 2009 - 12:56

Ho anche io lo stesso problema non su una Vaillant ma su una Ecoflam Daisy+ (caldaia del 2005 ma in inverno mi scaldo con la termo stufa). Tutto iniziato prima dell'estate dopo aver caricato il gas (GPL) la caldaia ha iniziato ad andare in blocco per mancata accensione. Ho pi volte smontato il bruciatore e pulito gli ugelli ma periodicamente il problema si ripete. Nella mia testa pensavo fosse il sensore di fiamma ma, dopo aver letto questo post e verificato che il sensore pulito e libero da incrostazioni sono sempre pi convito che sia il GPL sporco.
Esaminando gli ugelli (foto al link) evidente la differenza tra l'ugello sporco e quello pulito:
http://img42.imagesh...f2752ugelli.jpg

Volevo chiedervi se esiste un filtro per il gas GPL da installare prima della caldaia per evitare questo stillicidio di pulizie periodiche degli ugelli.
Grazie smile.gif

Messaggio modificato da marco loffredo, 04 novembre 2009 - 13:00


#19 marco loffredo

marco loffredo

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 2 messaggi

Inviato 05 novembre 2009 - 10:17

bene, mi rispondo da solo.. superlol.gif
i filtri esistono e sono facilmente reperibili
www.tecnogas.net/pdf/riscaldamento/CAP1-filtri-valvole.pdf
oggi ne compro uno domenica lo installo. cia'

#20 Il Caldaista

Il Caldaista

    Utente con >30 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStelletta
  • 58 messaggi

Inviato 20 novembre 2009 - 00:40

qui per il problema degli ugelli che si sporcano (anche per gas metano) uso una soluzione semplicissima: acqua corrente!! happy.gif
ciao a tutti e notte.
Egon