Non sei registrato? Registrati subito cliccando QUI! E goditi tutte le funzionalita' del sito!


Vai al contenuto



Foto

Caldaia Junkers Ceraclass - Non modula la fiamma


  • Per cortesia connettiti per rispondere
11 risposte a questa discussione

#1 Salvo_68

Salvo_68

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 3 messaggi

Inviato 26 dicembre 2010 - 01:06

Salve a tutti,
mi hanno installato una Junkers Ceraclass ZW 24-2E LH AE e sin dal primo giorno ho avuto seri problemi di modulazione di fiamma.
Non possibile fare una doccia decente a causa degli enormi sbalzi termici.

L'assistenza gi intervenita 3 volte cambiando i due sensori e la scheda elettronica ma il problema persiste.
A volte, nonostante abbia impostata la tenperatura di ACS al minimo, l'acqua esce bollente.

L'ultima volta il tecnico mi proponeva la sostituzione dello scambiatore.

Personalmente ho l'impressione che la caldaia sia affetta da difetto di fabricazione e pertanto vi chiedo se sapete come consigliarmi nella soluzione del problema e se lecito che io chieda la sostituzione dell'apparecchio.

Grazie

#2 STACFER

STACFER

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1388 messaggi

Inviato 26 dicembre 2010 - 10:02

il difetto si presenta solo quando richiedi poca a.c.s.? il telefono doccia perfettamente libero da incrostazioni e riduttori di portata? ciao



#3 kaotik

kaotik

    Utente con >1600 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2866 messaggi

Inviato 26 dicembre 2010 - 10:55

E raro che questa caldaia presenti di questi problemi, credo che meglio di quello che ai non ci sia nulla in commercio, comunque tornado al tuo problema, io controllerei un' attimo le regolazioni, sul gruppo scheda c un selettore esterno sotto una specie di sigillo di carta, serve per impostare il minimo, il massimo, lo start, per fare un controllo delle regolazioni.
Un eccessivo sbalzo di temperatura pu anche dipendere da una errata taratura, se poi tutto ok, propenderei per il bitermico, visto che costa un pozzo di soldi........................

#4 STACFER

STACFER

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1388 messaggi

Inviato 26 dicembre 2010 - 10:58

HA.HA.HA.spirito natalizio.........

#5 Salvo_68

Salvo_68

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 3 messaggi

Inviato 26 dicembre 2010 - 11:51

Ciao,
grazie per le risposte.
La scheda elettronica gi stata cambiata.
Il punto che il comportamento non sempre costante.
Stamattina ad esempio sembra OK. magari tra un'ora impazzisce.

Mi chiedo per quale ragione una caldaia nuova di fabbrica (20 gg) debba essere soggetta a taratura?

Inoltre ho notato che anche il riscaldamento ha qualche problema nel senso che i caloriferi vanno in temperatura dopo buoni 3/4 d'ora.

Domattina richiamer l'assistenza sapendo gi che non hanno ancora idea del problema.

Il tiraggio forzato in cosa pu influire?

Grazie ancora

#6 kaotik

kaotik

    Utente con >1600 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2866 messaggi

Inviato 26 dicembre 2010 - 12:46

Perdonami ho detto una ****, la tua non ha il bitermico, ma monta il doppio scambiatore, credo che comunque il discorso non cambi, io mi ricontrollerei le tarature........

#7 Salvo_68

Salvo_68

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 3 messaggi

Inviato 26 dicembre 2010 - 13:25

Sul tiraggio ed eventuale sostituzione della caldaia?

#8 kaotik

kaotik

    Utente con >1600 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2866 messaggi

Inviato 26 dicembre 2010 - 14:05

il tiraggio non influisce, per il discorso sostituzione caldaia, mi spiace per te ma la politica delle case costruttrici chiara, a costo che ti devono cambiare tutti i pezzi, ma la caldaia non te la cambieranno ne adesso e ne mai

#9 STACFER

STACFER

    Utente con >800 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1388 messaggi

Inviato 26 dicembre 2010 - 14:29

alla fine non parlamo del mistero di fatima. vedrai che con la sostituzione della valvola gas torna a posto .

#10 urmauro

urmauro

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 8 messaggi

Inviato 04 gennaio 2014 - 14:50

Salve,

volevo sapere come hai risolto il problema delle oscillazioni della temperatura dell'acqua sanitaria. Ho montato da circa 20 giorni la stessa caldaia ed in questi ultimi giorni sto avendo lo stesso problema. Ho provato anche a mettere la temperatura al minimo (circa 40° come indicato sul libretto). Aprendo quindi l'acqua calda la massimo ,senza miscelazione con la fredda ,dovrei avere una temperatura costante di circa 40°. In realtà oscilla continuamente tra 31 e i 46 gradi. Effettivamente fare una doccia è un problema perchè bisogna continuamente miscelare per avere la temperatura ottimale. Anche guardando  il pannello di funzionamento della caldaia si nota che i led delle temperatura variano continuamente da 45° a 60°. Credo che nel corretto funzionamento , avendo impostato la temperatura al minimo, il led dei 60° non dovrebbe mai accenderrsi.

Martedì chiamo l'assistenza JUNKERS per vedere cosa mi dicono. Gli interventi in garanzia immagino che siano gratuiti.



#11 teorico1

teorico1

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 358 messaggi

Inviato 04 gennaio 2014 - 15:57

 

Martedì chiamo l'assistenza JUNKERS per vedere cosa mi dicono. Gli interventi in garanzia immagino che siano gratuiti.

 

Dipende. Se la forte oscillazione fosse dovuta ad uno scambiatore secondario sporco lato termo, la casa costruttrice se ne lava (giustamente) ampiamente le mani, trattandosi di causa esterna. Augurati che si tratti di qualcosa dovuto ad un particolare non funzionante della caldaia, perche' se si tratta del problema che ho illustrato sopra (e che ultimamente si presenza con una certa frequenza soprattutto negli impianti con i termoarredi e/o impianti a pavimento non trattati) la casa ti chiedera' il costo totale dell'intervento (chiamata, manodopera, pezzo di ricambio). In piu', se ci fosse dello sporco nell'impianto la sola sostituzione dello scambiatore non ti metterebbe al riparo dal ripresentarsi dello stesso problema.



#12 urmauro

urmauro

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 8 messaggi

Inviato 04 gennaio 2014 - 23:00

La caldaia e' stata montata 20 giorni fa in sostituzione di una savio a camera aperta di 12 anni fa a cui non ho mai fatto nessuna riparazione. Non mi ha dato mai nessun problema sia sull'acqua sanitaria sia la parte termosifoni. Alla fine aveva la valvola a tre vie guasta ed ho deciso di sostituirla con una di ultima generazione. Un anno fa ho sostituito un termosifone standard con uno a colonne verticali di 2 metri ma l'impianto ha continuato a funzionare regolarmente.

Spero vivamente che non sia un problema legato all'acqua del circuito di riscaldamento anche perche' , forse, avrei avuto gia' problemi con la vecchia caldaia Savio.

Comunque la prossima settimana chiamo i tecnici Junkers che mi hanno fatto la prima accensione.
Con loro devo anche chiarire il fatto che nulla e' dovuto in garanzia (neanche il diritto di chiamata che loro pretenderebbero). E' scritto nella garanzia e ne ho avuto conferma leggendo su internet in alcuni siti di associazioni di consumatori , salvo chiaramente nel caso che tu dici di un problema non legato alla caldaia ma all'impianto.
Grazie comunque dell'informazione ti informo degli sviluppi.