Non sei registrato? Registrati subito cliccando QUI! E goditi tutte le funzionalita' del sito!


Vai al contenuto



Foto

Delay Timer con 555


  • Per cortesia connettiti per rispondere
52 risposte a questa discussione

#41 arrow

arrow

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 287 messaggi

Inviato 12 giugno 2008 - 17:57

->mi sono orientato verso un tradizionale antibump per altoparlanti. Ho trovato uno schema interessante che sfrutta un NAND CD4093 per pilotare un relè a doppio scambio.

..eh ma allora ditelo ! biggrin.gif
Ciao Jago , scherzo.
A parte il fatto che non vedo il motivo di dover rifare tutto quando praticamente ce l'avevi già fatto (adattandolo con doppio contatto ecc.); ma ti risulta davvero che nel tuo caso sia necessario un anti-bump vista la non convenzionalità dell'ampli?
Voglio dire,per curiosità,l'hai già verificato ?
Ciao


#42 Jago

Jago

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 250 messaggi

Inviato 12 giugno 2008 - 18:16

Ciao, purtroppo sono un testone e ho provato con "orecchio" un t-amp di un amico che mostra chiari segni di Clik e Bump all'accensione e allo spegnimento. Usa un alimentatore switching al contrario di me (toroide ponte e filtri e LM338).
Ho sfrugugliato in rete e ho trovato nel datasheet della Tripath questa pagina che mi da in parte ragione.
Ti ho evidenziato la parte interessata in giallo.

Cosa ne pensi?

http://web.tiscali.i...ripath_2022.pdf


#43 Gionnino

Gionnino

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 19 messaggi

Inviato 12 giugno 2008 - 19:11

biggrin.gif biggrin.gif ..ma quello che hai riportato in giallo è relativo al Tripath 2022---->100w su 4ohm blink.gif ---->31V DUALI laugh.gif ....li altro che botti!!
Certo che oggi con questi integrati fanno di tutto.......,bisogna vedere come suonano... unsure.gif

#44 arrow

arrow

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 287 messaggi

Inviato 12 giugno 2008 - 19:51

..beh se l'hai provato da un amico..

Anche se il pdf è relativo ad un t-amp diverso dal tuo,avrai notato che per risolvere il problema si può sfruttare l'ingresso "mute".. ci hai pensato ?
..magari il tuo stesso circuito (ripeto l'ne555 andava benissimo) potrbbe intervenire staticamente su quel piedino anzichè col relè (click) sugli altoparlanti.. wink.gif

#45 Jago

Jago

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 250 messaggi

Inviato 12 giugno 2008 - 22:09

SI', ci avevo pensato, ma sulla scheda che ho acquistato quel piedino è ingestibile (o almeno credo) non so neppure se è connesso al FAULT per un reset automatico sull'overdrive. Ho paura di fare porcate a mettere le mani nel microcosmo degli SMD, non sono preparato.
Ma ci avevo pensato e mumble mumble ci penso ancora.
Comunque il circuito anti bump è pronto e.... udite udite... è poco più piccolo della scheda dell'ampli (che sbroglio sfortunato!!!) altro che SMD!

Comunque, l'ne555 può portarmi a livello alto (5v immagino) il piede del mute e portarlo a livello basso dopo 4 secondi per disattivare il mute stesso? Ma il mute impedisce lo scarico dei condensatori anche sulle casse? Ma, Boh, Chissà?
Teoricamente all'accensione, il mute dovrebbe essere già a livello alto altrimenti finisce lo scopo e come? Ho troppe lacune a riguardo ma la cosa è intrigante... e parecchio, soprattutto pochi componenti, zero relè e interventi e lungaggini sul percorso del segnale audio.
Ciao

#46 arrow

arrow

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 287 messaggi

Inviato 13 giugno 2008 - 08:50

Ciao.
Quando il mute è a 5V, i finali sono completamente inibiti isolando il carico (casse).
Ora..in qulche modo per poter funzionare l'ampli ,il mute (piedino 12) c'è l'ha già collegato a massa. sad.gif

->non so neppure se è connesso al FAULT per un reset automatico sull'overdrive

..
capisco dry.gif .. se tu riuscissi ad isolare il piedino 12 , avresti la condizione di mute in quanto la sorgente di 5V viene fornita internamente tramite una resistenza (vedi datasheet).
A questo punto , immagina di collegare il contatto normalmente aperto del relè del 555 ,tra il pin mute e la massa :il gioco è fatto.Quindi immagina di sostituire il relè con un comune opto-isolatore (aggiungendo una resistenza da 1Kohm in serie al diodo dell'opto) ed eliminando i due diodi :fine della storia wink.gif ..purtroppo non sono bravo a postare schemi o immagini ma sono sicuro che qualcuno potrà farlo biggrin.gif

->Comunque, l'ne555 può portarmi a livello alto (5v immagino) il piede del mute

... NO! i volts sarebbero 12! Assolutamente da evitare!
Comunque ho preso come riferimento il 555 non per testardaggine ma perche so già come funzionerebbe il circuito..
Ciao.

#47 Jago

Jago

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 250 messaggi

Inviato 13 giugno 2008 - 10:04

Ciao, la tua idea è interessante e quindi cercherò di svilupparla e guarderò con più attenzione le piste della scheda (putroppo è a tecnologia SMD quindi abbastanza scomoda), però il concetto mi stuzzica. Niente relè, niente tic, clanck, stick o prottt.
Nel frattempo ho sbrogliato, inciso, forato e saldato il nuovo antibump col NAND e pare funzionare egregiamente (4 secondi di delay), poi il fatidico tic del relè. Oggi procederò all'assemblaggio e connessione delle varie schede nel contenitore preposto.

Volevo fare un'ultima domanda forse un po' strana: siccome le basette sono sollevate dal fondo del case da dei distanziali in ceramica da 5 mm, c'è qualche controindicazione a far scorrere al di sotto di esse i cavi (segnale delle casse, segnale in bassa sorgente audio e alimentazione).... così solo per dare un aspetto più ordinato al tutto. Non mi piacciono troppo quelle parrucche multicolore che sovrastano la circuiteria come dei gomitoli impazziti. Ti sembrerà strano, ma e solo questione di ordine visivo, ma se può causare problemi..... non importa al limite l'interno dell'ampli assomiglierà di più al mio tavolo di lavoro!!!.

Vi ringrazio e grazie

#48 arrow

arrow

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 287 messaggi

Inviato 13 giugno 2008 - 11:50

Ciao.
Secondo me non dovresti aver problemi..certo 5 mm non sono molti ,per sicurezza potresti mettere un sottile foglio di plastica tra il pcb e i fili..oppure una basetta ramata/stagnata (su un solo lato) per pcb ,sempre il più sottile possibile,naturalmente con il lato rame verso i fili biggrin.gif e quindi connesso al telaio. wink.gif
Per curiosità..dove hai acquistato l'ampli? Ho visto che oltre al Sonic Impact T-Amp , esistono altri kit (oltre alla evaluation board di tripath).
Inoltre, impressioni PERSONALI d'ascolto?Casse che abbinerai?(a naso ci vedrei bene altoparlanti FOSTEX monovia caricati a tromba cool.gif )

#49 Jago

Jago

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 250 messaggi

Inviato 13 giugno 2008 - 12:10

Grazie per il consiglio dell'isolante, ho delle basette sottili (tipo SMART CARD wink.gif potrebbero fare al caso mio.

La scheda non è stata espiantata da un sonic t-amp (come si usa fare) ma è una Fenice 20 acquistata su ebay intorno ai 35 eurini.
L'ho sentita suonare e mi sembra che faccia la sua porca figura sia in termini di timbrica che di ricostruzione spaziale.

Le userò con le mie storiche Mission 700 Leading Edge inglesi
Frequency Range: 30Hz - 20kHz
Frequency Response: 55Hz - 20kHz 3dB
Nominal Impedance: 6 Ohms
Recommended Amplifiers: 20 - 75 W/Ch
Sensitivity SPL/m/1w: 90 dB

Sono datate ma ancora incredibilmente in forma! Piccole dimensioni ma ottimo suono.
Fra poche ore, forse un giorno farò il varo del suono! Lunedì dovrebbe arrivarmi lo chassis in acciaio inox spazzolato per chiudere il tutto. Monterò il potenziometro della ALPS e...fine. Ti farò sapere

#50 arrow

arrow

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 287 messaggi

Inviato 13 giugno 2008 - 13:10

Wow! clap.gif

Fenice 20 hai detto ? Se mi salta il "pirlo" penso che in futuro farò anch'io un giretto su ebay biggrin.gif
Purtroppo per una settimana sarò assente..
Nel frattempo ti auguro buon ascolto ! wink.gif
Ciao.


#51 Jago

Jago

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 250 messaggi

Inviato 13 giugno 2008 - 22:05

Montato tutto, cablato e... un successone!
1) L'antibump efficacissimo, il silenzio -> accensione -> 4 sec. il tic del relè -> ... ancora il silezio. Un sogno.
2) L'ampli, canta che è un piacere... ha dei buoni bassi, al di là delle aspettative; i medi e la voce molto puliti e buona spazialità, le altre frequenze fin troppo taglienti, ma forse sono le casse. Tutto sommato sono molto soddisfatto.
3) No appena avrò chiuso il case con il puntino bianco (LED ad alta luminosità) per spia d'accensione farò qualche scatto magari a qualcuno potrà interessare.
4) All'interno dell'ampli ha trovato posto anche un piccolo caricabatterie USB per l'iPod una volta collegato all'ampli tramite una basetta Docks... così non avrò altri cavi da portare alla presa a muro.

Ora attendo solo che mi riportino la mia lamiera tagliata al laser per chiudere il "mostro".

Ciao a tutti.

PS Troppo contento!

#52 Gionnino

Gionnino

    Nuovo utente

  • Utenti PLC Forum
  • Stelletta
  • 19 messaggi

Inviato 13 giugno 2008 - 22:48

Auguri Jago! wink.gif ... clap.gif

mi sa che fra poco ..provo uno di questi Tripath smile.gif

P.S. :per l'alimentazione tutto ok?hai cali di tensione notevoli al massimo?

#53 Jago

Jago

    Utente con >150 post

  • Utenti PLC Forum +
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 250 messaggi

Inviato 14 giugno 2008 - 09:45

Al massimo non l'ho ancora testato, per evitare lamentele dei vicini, però non ho notato nè cali, nè eccessivo riscaldamento della parte di alimentazione. Ho realizzato un alimentatore che eroga fino a 5 ampere e 7 di picco (così promette il datasheet del LM338), un toroide sigillato in resina da 105VA a 18v, ponte da 10 A e condensatore da 10 000 µF. A naso potrebbe bastare.

PS. Anche un LM350 ha funzionato egregiamente in una versione "prototipo", ma per la versione definitiva ho optato per il fratello maggiore, tanto il PCB che ho inciso prevedeva l'uso o del TO220 che del TO3.