Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
del_user_204395

Consigli Per Un Nuovo Impianto

Recommended Posts

del_user_204395

Salve a tutti,

premetto la mia ignoranza in materia e quindi mi scuso per le sicure banalità che sto per dire. :D

Dovrei acquistare a breve una casa di 80mq e vorrei chiedervi qualche consiglio che vi riassumo in punti..

1) L'aspetto principale di cui mi preoccupo è la sicurezza degli apparecchi che collego perché lavorando in casa utilizzo 2 computer contemporaneamente per lavoro. Vorrei quindi essere sicuro di essere protetto quanto più possibile. Come posso far capire questo all'impiantista? Esistono magari delle protezioni aggiuntive da mettere nel quadro rispetto ad un impianto "a norma", una "qualità migliore" di cavi magari o altro genere di dispositivi? Qualcosa insomma che non mi faccia rimpiangere le multiprese APC. :D

2) E' possibile chiedere un cablaggio ethernet magari da un ripostiglio facendo arrivare due cavi cat6a per ciascuna delle due stanze da coprire?

3) Starei pensando alla domotica. Ora come ora le farei fare giusto controllo luci, tapparelle, carichi e termostato. In futuro avevo pensato alla videosorveglianza. Alla fine non sono funzioni molto necessarie in 80mq, perciò vi chiedo, ha senso almeno predisporre comunque la domotica "per agevolare aggiornamenti futuri" o meglio spendere tutto per un buon impianto tradizionale? Per caso la domotica interferisce con i punti precedenti?

4) Scelgo Vimar? :D

Grazie davvero a chiunque risponda.

Edited by vinxi2

Share this post


Link to post
Share on other sites

fraandco

scegli vimar senz'altro e non farti mettere robaccia come interruttori al quadro

per essere a posto come possibilità di ampliamento e segnali lascia una linea di scatole e corrugati liberi da 25 e poi potrai sbizzarrirti a far passare quello che ti pare

li puoi usare anche per la domotica

prevedi prese a mezzaltezza o in alto per collegamento tv a muro o condizionatori (predisponi anche il passaggio di tubi per refrigerante e alimentazioni)

se vuoi essere ancora più sicuro (ma non ho capito da cosa) finchè devi far progettare tutto da 0 fai mettere l'amato protettore da sovratensioni (SPD) direttamente al quadro da subito

nelle zone computer fai mettere delle 506 o 2x503 o meglio 2x504 controllate da bipolare (metti almeno una shuko per scatola) cosi' eviti l'uso di ciabatte volanti con pessimi collegamenti sezioni di cavo e soprattutto interruttori

meglio di tutto sarebbe controllare ciascuna scatola da interruttore bipolare magnetotermico, C10 ad esempio

tuttavia sono frutti che costano un botto ma in caso di intervento per cc o sovraccarico locale non si apre tutto il resto della linea

guardavo il catalogo e dai prezzi forse forse mi accontenterei del solo bipolare: anche io a casa volevo metterne qualcuno in prese strategiche ma 42 euro l'uno, ho pensato bene...

Share this post


Link to post
Share on other sites
remo williams

Se hai in uso parecchia elettronica,fallo presente al tuo impiantista per un eventuale linea privilegiata da UPS.

Share this post


Link to post
Share on other sites
del_user_204395

Ragazzi non so come ringraziarvi.

In teoria non saprei neanche io da cosa chiedevo la difesa :D, intendevo piuttosto, con ignoranza, una protezione da diciamo "qualsiasi" problema si possa avere in un impianto elettrico che possa "distruggere" qualsivoglia apparecchiatura, computer in primis.

Quindi ricapitolando:

  • Protettore sovratensioni SPD nel quadro
  • Linea di scatole e currogati da 25 per predisporsi alla domotica e ampliamenti futuri
  • Prese a mezzaltezza per TV/Condizionatori
  • Prevedere passaggio tubi per refrigerante e alimentazioni
  • Per zona PC prevedere meglio 2x504 ognuna controllata da bipolare con almeno una shuko
  • Ideale sarebbe tutte le scatole protette dal C10 (42€) invece che dal bipolare
  • Eventuale linea privilegiata da UPS

Quindi a quanto ho capito meglio concentrare tutte le spese per un impianto simile e pensare alla domotica solo successivamente?

Se quindi faccio utilizzare solo Vimar posso poi aggiungere la domotica Vimar in un secondo momento senza stravolgimenti?

Devo comunque già specificare tutti i servizi che intenderò installare per predisporre? (es. controllo tapparelle, luci ecc..)

Altre domande che mi vengono in mente :D

Come mai questa differenza fra 503, 504 e 506? Quindi non è diciamo "giusto" mettere un'unica scatola "grossa" con tante prese?

Meglio tante shuko che vanno bene un po' per tutti o alternarle comunque a prese "classiche"?

C'è la possibilità di trasferire il segnale HDMI, e magari USB, da una stanza ad un'altra? Leggevo di apparecchi che consentono il passaggio dei due segnali via cavo ethernet per distanze "lunghe".

Nel caso in cui un'impiantista si rifiuti di installare Vimar, è meglio cambiarlo piuttosto che "forzarlo" ad usarli?

Scusate le troppe domande :D ma informarmi prima significa per lo meno avere qualche arma in più contro la disonestà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
del_user_204395

Ragazzi sostanzialmente dovrei tenere presente una struttura simile a questa?
foto.jpg
Ma perché c'è la differenza fra la linea lavatrice (differenziale puro con restart) e le altre (interruttore di backup)? E fra C10 e C16?

Edited by vinxi2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni

meglio di tutto sarebbe controllare ciascuna scatola da interruttore bipolare magnetotermico, C10 ad esempio

tuttavia sono frutti che costano un botto ma in caso di intervento per cc o sovraccarico locale non si apre tutto il resto della linea

Valuterei dei centralini secondari che permetterebbero l'impiego di interruttori modulari anzichè i costosissimi da serie civile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Elettroplc

I centralini secondari, io li prediligo, poiché alla fine un centralino ausiliario per il banco cucina, e un quadro garage o lavanderia ci stà...preferisco deferire alcune protezioni e parti di impianto a quadri secondari o sottoquadri.

Un grande centralino o quadro generale, con molte sezioni di protezione e controllo, si promuove sicuramente con un cablaggio goffo ed ingolfato di conduttori, come ad esempio al scelta di adottare poche scatoel di derivazione ove concentrare quasi tutto, che alla fine si trasformano in un groviglio di fasci di cavi ...

Questo è un mio proposito impiantistico....una opinione...

Share this post


Link to post
Share on other sites
fraandco

ecco quando dicevo evitare porcherie nel quadro intendevo proprio una marca a caso...

per i magnetotermici frutto come dicevo stiamo iperbolizzando, a fare gli esagerati basterebbero i fusibili associati ai bipolari

se ci fossero in ballo potenze importanti quali una zona laboratorio con ferri da stiro vapore e altri macchinari "pesanti" potrei capire il magnetotermico di presa (in una villetta ce l'ho ancora un C10 (o 16) bticino frutto fine '70 che comanda una presa 16A e 3 10A per comandare ferri da stiro macchine da cucire varie ecc) ma per collegare pc monitor stampanti e casse puo' bastare e avanzare un fusibile di zona e il bipolare sezionatore

i centralini delocalizzati in un appartamento da 80 mq significa dover rinunciare a mensole e quadri alle pareti: cerchiamo di accontentarci

un elettricista che rifiuta vimar ? sarebbe da internare... li trovi ovunque senza problemi anche i prodotti di uso meno comune e hanno un costo molto competitivo

non è obbligatorio usare vimar anche per la domotica: puoi usare anche una marca orientata alla domotica o dispositivi proprietari, a volte certi tipi di dispositivi particolari possono costare parecchio

Come mai questa differenza fra 503, 504 e 506? Quindi non è diciamo "giusto" mettere un'unica scatola "grossa" con tante prese?

è un discorso anche estetico... per la cucina puoi anche infilare una presa 507 in linea dato che devi sezionare gli elettrodomestici con le prese nascoste

ma in sala e studio puo' non essere bellissimo

è anche una questione di ordine dei cavi dentro e dissipazione del calore

Meglio tante shuko che vanno bene un po' per tutti o alternarle comunque a prese "classiche"?

anche li dipende da gusti ed esigenze: tieni presente che solo in italia abbiamo le tripolari in linea: il resto dell'europa ha le shuko di default 2 per presa 504

io ne metterei sicuramente in cucina 2 minimo a livello top più frigo lavastoviglie lavatrice

gli alimentatori pc hanno le shuko cosi' i monitor e anche i tv adesso quindi ne metterei almeno una per gruppo

poi ci sono le prese di servizio passanti tipo corridoio, ecc

anche le shuko costano, più delle tripolari bivalenti

C'è la possibilità di trasferire il segnale HDMI, e magari USB, da una stanza ad un'altra? Leggevo di apparecchi che consentono il passaggio dei due segnali via cavo ethernet per distanze "lunghe".

in 80 mq non ci sono problemi di distanze per cavo ethernet: per il cavo usb viaggiando a 5V è diverso: ma anche su questo non so che utilità puo' avere se non per ricaricare alcuni dispositivi

l'hdmi francamente lo eviterei: troppo complicato da cablare e... a che pro ?

Edited by fraandco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni

il resto dell'europa ha le shuko di default 2 per presa 504

Per la verità in Europa non sempre si usano le scatole serie 50x. Comunque è vero che ormai le Schuko tedesche o francesi si usano in quasi tutta Europa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
del_user_204395

Ragazzi vi ringrazio ancora.

Ma per "centralini secondari" si intende dei piccoli quadri dislocati da quello centrale? I vantaggi quali sarebbero? Non si possono nascondere dietro un quadro appeso? :D (lo dico giusto perché vorrei davvero appenderli)

Grazie per le info sulla domotica. Ma in teoria quando dirò che è venuto il momento di passare alla domotica e di controllare ad es. luci e tapparelle cosa si dovrà fare? Rompere tutto di nuovo dietro punti luce e in prossimità delle tapparelle?

ecco quando dicevo evitare porcherie nel quadro intendevo proprio una marca a caso...

Sì, scusami, non era tanto per la marca che ho capito sarà categoricamente Vimar, ma giusto perché "mi sembrava" ricalcasse la struttura che ci eravamo detti. Chiedo venia :D

per i magnetotermici frutto come dicevo stiamo iperbolizzando, a fare gli esagerati basterebbero i fusibili associati ai bipolari

Quindi sostanzialmente al posto del C10 basta un bipolare per scatola?

l'hdmi francamente lo eviterei: troppo complicato da cablare e... a che pro ?

In teoria sarebbe giusto lo sfizio di portare il segnale video da una stanza all'altra, esempio quello che può uscire da un MySkyHD, da un PC o da un amplificatore tipo quelli Denon che permettono di trasmettere tramite HDMI vari segnali "a zone". L'USB sarebbe carino per poter completare il quadro e simulare quindi un monitor + mouse e tastiera in un'altra stanza. Prendi ad es. un HTPC in salotto dedicato come media center o gaming, te lo porti in giro per casa. Ma ripeto era più che altro uno sfizio.

Edited by vinxi2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Carlo Albinoni

Ma per "centralini secondari" si intende dei piccoli quadri dislocati da quello centrale? I vantaggi quali sarebbero? Non si possono nascondere dietro un quadro appeso? :D (lo dico giusto perché vorrei davvero appenderli)

Perchè, sono così brutti da nascondere?

Comunque volendo si trovano anche filo a parete (come questi http://www.marlanvil.it/it/catalogo_elettrico_flipping_book/#/286/zoomed), classico prodotto abbastanza diffuso all'estero ma in Italia no. In teoria li puoi tapezzare, pitturare o mettere dietro a un quadro.

Il vantaggio? visto che si diceva di mettere bipolari, magnetermici ecc nelle scatole per serie civile, anzichè trasformare queste in costosi centralini miniaturizzati può convenire mettere die centralini secondari. E' una soluzione relativamente diffusa.

Edited by Carlo Albinoni

Share this post


Link to post
Share on other sites
del_user_204395

No no, anzi, questi che hai segnalato vanno benissimo. Io pensavo fossero solo di questo tipo:

http://media.lavorincasa.it/post/3/2328/data/centralino%20da%20incasso%20serie%2040%20cdi%20da%204%20a%2036%20moduli%20-%20gewiss(2).jpg

(torna la Gewiss, sembra che lo faccio apposta :D)

Quindi in sostanza invece di inserire i bipolari o magnetermici in prossimità della scatola li si inserirebbe in questi centralini secondari, magari uno per zona giorno e uno per zona notte, e poi da lì si fanno partire i cavi che arrivano alle scatole?

Share this post


Link to post
Share on other sites
fraandco

mah si' se esteticamente la cosa puo' quadrare

pero' francamente non se ne vedono troppi in appartamenti medi sul piano orizzontale (che distanza avresti dal quadro principale ? pochi metri ?)

dando per scontato una suddivisione in zone già dal quadro principale

(torna la Gewiss, sembra che lo faccio apposta

i coperchi e le scatole pvc possono essere tollerati (anche se ne ho trovate di spaccate con i filetti portavite staccati...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...