Jump to content
PLC Forum


Subwoofer Da Attivo In Passivo: Si Puo' Fare?


nfario
 Share

Recommended Posts

Pongo un quesito ai guru del forum. Inizio dicendo che posseggo un home theatre 6.1, dove i diffusori sono comandati dal subwoofer. Ora quest'ultimo s' e' rotto, in altre parole non produce più suono ai diffusori. La domanda e' questa: posso far diventare il subwoofer da attivo in passivo? In altre parole avendo un amplificatore, i diffusori li collego seguendo le uscite. Invece per il sub come faccio a collegarlo? Pensò che un sub del genere non possa funzionare solo collegandolo all'uscita sub. Quale modifica faccio al sub? Grazie

Link to comment
Share on other sites


Pensò che un sub del genere non possa funzionare solo collegandolo all'uscita sub.

pensi bene

Quale modifica faccio al sub?

Metti il filo blu al posto di quello viola, e taglia il filo magenta (non quello rosso sennò esplode, i film sui bombaroli insegnano che non si taglia mai il filo rosso)

...scherzi a parte... come faccio a saperlo, se non metti neppure una marca, un modello, una foto, qualche cosa?

Secondo me ti conviene ripararlo, se si è rotto, altrimenti ti serve un altro amplificatore a 6 canali... con uscita attiva per il sub... ed allora visto il costo di un coso del genere, ti converrebbe aggiungerci pure delle casse decenti... piuttosto che cercare di modificare una cosa che poi neanche sai come funzionerà :senzasperanza:

Edited by Darlington
Link to comment
Share on other sites

Fulvio Persano

Ciao.

posseggo un home theatre 6.1, dove i diffusori sono comandati dal subwoofer

Non credo che il subwoofer possa "comandare" l'impianto . Il sub è un comunissimo altoparlante che lavora ad una determinata frequenza e nulla più.

Se dall'Home Theatre non esce nessun suono dai suoi 6 canali,vuol dire che il suo amplificatore è guasto.

Segui il suggerimento di Darlington e posta marca e modello esatto.

Link to comment
Share on other sites

Non credo che il subwoofer possa "comandare" l'impianto . Il sub è un comunissimo altoparlante che lavora ad una determinata frequenza e nulla più.

Credo intendesse dire che nel suo impianto, tutta la circuiteria di amplificazione è contenuta all'interno del subwoofer, o meglio, del suo mobile... tipico degli impianti economici..

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti, avete ragione un po tutti. Purtroppo sono fuori per postare le foto. Comunque lhome e' della creative ma ovviamente non ricordo i watt di potenza. L'amplificatore e' un Yamaha non ricordo il tipo, ma posso dirvi che quando lo comprai 7/8 anni fa era uno dei migliori in circolazione. Comunque hanno l'uscite RCA per tutte le utenze. E per l' homme ha appunto 6+1. Senza'altro si sara' bruciato qualche finale. Esattamente, ho scritto male, ovviamente l'amplificatore e' alloggiato nella cassa del sub. Ora quello che mi sfugge il sub, per poter funzionare da sub, ha bisogno di qualche condizione, oppure un comunissimo diffusore dove i bassi glieli fornisce l' amplificatore? Quindi posso fare come dice Michele svuotò tutto e lo collego come un semplice diffusore. PS questo deve essere una soluzione momentanea, quando avrò la possibilità metterero' sicuramente diffusori di una certa caratura. Un'altra cosa, scusate per gli errori ma non mi trovo a scrivere col cell

Edited by nfario
Link to comment
Share on other sites

Di solito per "convenzione" si usa il sinistro per un segnale mono... certo ovviamente la soluzione migliore sarebbe due coni, due crossover ed una cassa adeguata... praticamente cambiare tutto a questo punto :)

alla fine intendevo... poi attaccarlo al destro o al sinistro poco cambia.. rimane 'na schifezza :senzasperanza:

ho visto una volta un sistema del genere della bose... i due segnali (ad alto livello) delle casse entravano nel sub, poi ne uscivano: il sub aveva certamente due passa basso all'interno... ma non ho indagato se poi avesse uno o due coni, ma presumo due.. io almeno non ho mai visto passa basso dove i bassi di due canali si mischiano...

il crossover comunque se vuoi far suonare il sub, ci vuole.. sia perché sennò senti una porcheria, avendo due casse che ti riproducono lo stesso canale, sia perché rischi di rompere il cono, costringendolo a muoversi a frequenze per le quali non è costruito

so di parecchia gente che ci ha cotto tweeter così... nel dubbio non rischierei..

Link to comment
Share on other sites

vabbè, che il crossover, o l'uscita sub ci vuole è pacifico, io credevo chi fosse chissà quale motivo per cui hai indicato il sinistro, ma di fatto non puoi usare solo un canale perchè su parecchi brani hai degli effetti che si spostano da un canale all'altro anche a livello di sub!

La soluzione migliore è tutta elettronica, con ingresso stereo, altrimenti ci vuole un altoparlante a doppia bobina... fai prima a comprare un 5.1 completo :P

Link to comment
Share on other sites

Posto che usare un 5.1 o un impianto HT in generale per ascoltare musica è una bestemmia (a meno di non avere diffusori decenti almeno per il canale frontale)

I satelliti da HT sono concepiti per riprodurre perlopiù effetti sonori e dialoghi.. con la musica pare di sentire le formiche che cantano in coro

io ho un LH-C360 che in uso HT se la cava discretamente... se ci metto su un cd, ciao.. suona quasi più il sub (che sicuramente non sarà filtrato prettamente "da sub") che i satelliti, perché i conetti da 8-10 cm sono tutto tranne che full range... e per quanto abbassi il livello del sub, questo rimane comunque predominante.

Chiaro che non ho pretese di alta fedeltà, lo uso come stereo essenzialmente quando faccio qualche lavoro noioso, tipo stirare :lol:

Link to comment
Share on other sites

Quindi a questo punto, se ho capito bene, le opzioni sono due:

Oh aggiustarlo

Oh comprare un diffusore sub di eguale caratteristica e collegarlo alla'uscita sub dell'amplificatore Yamaha. Hop capito bene? Quindi svuotare il tutto e collegarlo come un normale diffusore, ovviamente sempre collegandolo alla'uscita sub dell'amplificatore Yamaha, dite che non riproduca bene i bassi sia che veda un film sia che senta un cd? ............

Link to comment
Share on other sites

Fulvio Persano

Ciao.

Chiaro che non ho pretese di alta fedeltà, lo uso come stereo essenzialmente quando faccio qualche lavoro noioso, tipo stirare :lol:

Stirare...noioso ? Ma noooo,semmai è collaborativo ! :P

Link to comment
Share on other sites

Stirare...noioso ? Ma noooo,semmai è collaborativo ! :P

Acceso anche oggi mentre misuravo e tagliavo gli zoccoletti per la cucina... senz'altro "Danza a distanza" dei Pooh è meglio dei miei bestemmioni come sottofondo :lol:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...