Jump to content
PLC Forum


Antenna Attiva 2-30Mhz


dott.cicala
 Share

Recommended Posts

dott.cicala

Al solito mercatino mi è capitato di trovare l'antenna attiva per HF di Nuova Elettronica LX1656-1657....alla strepitosa cifra di 30€....che poi all'atto dell'acquisto sono diventate 15. Fortunatamente ho anche la rivista che è la n°228, ma la descrizione dello schema, oltre ai soliti giri di parole, non va.

E' composta da due unità:

- il preampli sintonizzabile è racchiuso in una scatola plastica tipo centralino tv da palo...e visto lo stato in cui si trova è evidente che è stato all'esterno per parecchio tempo

- un'unità interna con la quale si sceglie la gamma di lavoro, si sintonizza l'antenna e si comanda l'attenuatore.

Ovviamente....non funzionava. Si accendeva solo qualche led e nulla più. Sulle due schede si notano vari interventi nel tentativo da parte di chi l'ha montata di farla funzionare.

790d2dbdc7118e84f3e5e3f0172b5d1b.JPG

In pratica....lo schema non è male, purtroppo però sul pre sono state usate bobinette neosid veramente pessime. Inoltre, sull'unità esterna uno degli inverter del 40106 era bruciato e il pulsantino cinese per il cambio gamma/attenuatore non funzionava....

c041026cc3ff479780862653d37487ab.JPG

Con un po' di fatica sono riuscito a farla funzionare, ma ancora non è al top.....Qui sopra si la si vede all'opera mentre amplifica il segnale fornito dal generatore di rumore e l'analizzatore ne visualizza la risposta....

Link to comment
Share on other sites


dott.cicala

2655ff569ed4463ce5e7eacd9ccbf21c.JPG

Il pre si basa su due mosfet dual gate BF966 in push pull. Il circuito di sintonia è composto da induttanze neosid commutate a relè e sintonizzate a mezzo diodi varicap BB112.

Il guadagno varia da 10 a 25dB. Più è bassa la capacità dei varicap, più e larga la banda passante. Sembra quasi un pre sintonizzato a Q variabile.

Se si rispetta l'unica indicazione di taratura fornita dalla rivista, relativa all'escursione della tensione di sintonia, la frequenza minima non scende sotto i 4MHz invece dei 2,5 e Il potenziometro sul modulo di controllo una volta raggiunta la metà non produce più alcuna variazione di frequenza.

La parte relativa alla commutazione si basa su integrati per radiocomandi, funziona abbastanza bene solo che spesso non è sincronizzata con la commutazione di gamma.

b2ec722f9ca9d90fe190c5dc348bfb0b.JPG

Sarebbe stato meglio se nel pre avessero usato un MMIC come il MAR2 che è robustissimo nei confronti della IMD e delle bobinette toroidali invece che le neosid.

Dopo un po' di lavoro ecco quello che sono riuscito ad ottenere

Gamma 1: 2,5-8MHz

5d5b6a9a2d0c459f2abfbaca077d37ca.JPG

18fa9a2a69fca72741f95da9e9406471.JPG

Gamma 2: 8-20MHz

1585c7b6c5e32647940225353e3c6512.JPG

ec7f7d7b2c17f4a075e5a800d8704a86.JPG

Gamma 3: 14-33MHz

4119257701c065d02697b78db7595355.JPG

4b0344e4bdc0577652aac244052a9df3.JPG

l'attenuatore.....è l'unica parte che ha sempre funzionato decentemente.

Unico difetto è che....non è sincronizzato con i led del controllo remoto e quindi non si capisce quale fattore di attenuazione sia inserito.

In sintesi....è un kit di difficile messa a punto. Realizzare il pre in push pull è una scelta incomprensibile data l'elevata tendenza ad auto oscillare.

Infatti all'inizio non faceva altro che oscillare....ma è bastato un po' di solvente per rimuovere il residuo di saldatura e due perline di ferrite su i due gate1 dei mosfet e ha smesso di far capricci.

Adesso non rimane che provarla col ricevitore...

Edited by dott.cicala
Link to comment
Share on other sites

Livio Orsini

Ogni volta che pubblichi foto di questo tipo ti invidio. Mi sa che farò una spedizione dalle aprti di LC per compiere un furto di strumentazione. :smile:

E' bello che tu voglia condividere queste tue esperienze.

I radio amatori sembravan spariti, pareva cje oramai si usassero solo apparati commerciali, invece c'è ancora qaulcunio che usa il saldatore. :clap:

Edited by Livio Orsini
Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Sono drogato di saldatore :lol:

Se non lo accendo almeno un giorno sì e l'altro pure, non sto bene. Prima della crisi, arrivavo a casa e accendevo il pc per continuare a lavorare....software software software magari fino alle 2 del mattino....aggratiss....trascurando passione e famiglia, poi visto il risultato, con decine di migliaia di euro non riscosse e che non riscuoterò ma più.....ho capito che nel tempo libero è meglio dedicarsi alle persone e particolarmente a quelle a cui si vuole bene.....e alla mia naturale passione, così, sopra il banco, invece che il mio bel titolone, ci ho messo la foto del diploma di mia figlia......quello che le hanno dato quando ha finito la scuola dell'infanzia.

Nel frattempo....ho venduto con un ottimo profitto il Marconi 2022 e sto aspettando questo....(quello sotto)

e6a1ef710613d1f371cf97048ea9584c.JPG

Quando arriverà non mancherà di presentarsi in questi luoghi.....

Edited by dott.cicala
Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

parco è un po' eccessivo.....1 oscilloscopio e mezzo, 1 analizzatore hp e il generatore R&S che non è ancora arrivato.....tutto il resto è roba autocostruita o recuperata...

come questo ponte R-C.....che sta misurando un condensatore da 1,2uF e l'indice è a....1,2...... l'ho ricalibrato.... :superlol:

52afd45f08112d65eb690277e04eb12d.JPG

e cosa c'è dentro?

8cca180e366aadb07e06fb85c02abd68.JPG

01e6e3aa1d8d22f4dcacf628804b036a.JPG

risale al Regno d'Italia....anche il cordone di alimentazione è originale.

E per finire....quello che per i suoi tempi era un generatore UHF da 50 a 250MHz General Radio Massachusetts USA

5eb1bbd1edbe5c42b16cd7c7e1f4ca51.JPG

67c9bc3c530b9c245de884f413aeac27.JPG

Ha una purezza spettrale....incredibile :blink:

Ok....adesso ritorno sul pre....ed elimino le neosid.....e vediamo se migliora in selettività.

Comunque....ho fatto delle prove a 2 toni, che non ho fotografato....se trovo dove mi ha imboscato lo splitter il mio assistente pazzo (mio figlio di 5 anni) magari le faccio.

Per fare intermodulare quel push pull di mosfet...ci son voluti più di 60mV per tono! Quindi mi devo ricredere....non si riusciva a far meglio con un mmic!

Edited by dott.cicala
Link to comment
Share on other sites

Mauro Dalseno
I radio amatori sembravan spariti, pareva cje oramai si usassero solo apparati commerciali, invece c'è ancora qaulcunio che usa il saldatore.

e ce ne sono anche di nuovi :whistling: maturi, ma nuovi :lol:

Link to comment
Share on other sites

risale al Regno d'Italia....anche il cordone di alimentazione è originale.

MA E'... E'... BELLISSIMO! :lol:

e ce ne sono anche di nuovi whistling.gif maturi, ma nuovi laugh.png

E di giovani, patentati e non ;)

Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Facendo una prova veloce....eliminate le neosid e sostituite da due toroidini amidon con qualche spira avvolta a caso per ottenere 1,8uH

aec9e917a7568b1c6958d6d6f68b218a.JPG

si ottiene questo

3fe4abe57745b7a02c2c376991e82a84.JPG

66ee333d918721bd11ec2bbe11176565.JPG

La larghezza di banda a -3dB è circa 500KHz indipendentemente dalla frequenza sintonizzata....non male per un pre.

Proverò con nuclei recuperati dalle mb dei pc...che son piene...

Immagino che forinire al front end dell' rx uno spettro di frequenze già ridotto dia dei vantaggi, purtroppo però costringe anche alla doppia sintonizzazione...e quando si fa "zapping" non è comodo.....zapping o....qsy? :wacko:

Edited by dott.cicala
Link to comment
Share on other sites

roberto1953
Scusatemi questa personale curiosità a proposito di "NUOVA ELETTRONICA"
mica c' è qualcuno sul forum, un tecnico della rivista, che fece il militare a Pisa, in Artiglieria Campale, e conobbe un
appassionato di elettronica a cui voleva regalare i suoi vecchi libri di scuola, perché ci studiasse da se,
erano i primi anni settanta
Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

NUOVA ELETTRONICA.....è una spina nel cuore.... :wub:

All'inizio avevo preso alla leggera questo pre, forse ingannato dalla descrizione fornita dalla rivista che spesso si perdeva in pagine di parole esaurendo lo spazio per una descrizione più approfondita del circuito.

Più lo provo e più mi appassiona....e se funzionava male, dipendeva solo da un montaggio pasticciato.

Il push pull a mosfet che frettolosamente avevo giudicato come scelta incomprensibile ha rivelato di avere una dinamica invidiabile e una resistenza all'intermodulazione notevole.

Anche le bobinette neosid hanno un perché.

Sicuramente non forniscono prestazioni pari alle toroidali...ma garantiscono la ripetibilità e un risultato decente anche ha chi non ha un analizzatore di spettro, ma ormai le ho tolte...e visto che ho anche lo Spectrum Analyzer di NE...quello povero....le prossime prove le farò con lui.

Se vi capita di trovare il pre su di una bancarella, come è capitato a me e se avete problemi di spazio...non lasciatevelo scappare....se la cifra richiesta è onesta.

Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

0cd854c44c93553e8b9901b1607f3d4c.JPG

Se non si cerca il pelo nell'uovo.....anche con lo "Spectrum Analyzer" di NE ci si può fare qualcosa di buono.

Accontentandosi si può risparmiare qualche k€

Lo spettro si riferisce a quello che arriva su una filare "invisibile" lunga 30m realizzata con filo smaltato da 0,1mm a circa 20m dal suolo un-un 9:1 + LNA 25dB 400KHz-2GHz - centro banda HP=14MHz....cioè quello che c'è in questo momento in 20m (vista speculare)

Edited by dott.cicala
Link to comment
Share on other sites

roberto1953
Non sapevo avesse chiuso NUOVA ELETTRONICA e mi dispiace
mi conferma la fine del tipo curioso, di provare col saldatore in mano,
al suo posto forse ancora uno studente, col dito sul simulatore, che gli sa più di magico
e puzza e scotta di meno,
bisognerà allora che i simulatori funzionino per davvero, come i circuitini da sperimentare
e per i quali basti il disegno
Se non siamo più oltre, nell' era dove avanzano i buoni propositi, invece del fare,
nella politica si di certo!
ma perché no, anche nell' elettronica,
di scoperte e miglioramenti che bastino e avanzino, di annunciazioni :lol:
Link to comment
Share on other sites

dott.cicala

Se vuoi farti del male, qui c'è un intervista all'ultimo direttore di NE risalente a fine 2014

http://www.audiovalvole.it/nuova_elettronica_la_fine_di_una_epoca.html

Qualche passo falso nel corso degli anni è stato fatto dalla dirigenza...poi si sono scontrati prima con i peggiori aspetti dell'animo umano, poi con la burocrazia e l'inettitudine....

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...