Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
antonio82ba

SENSORE RISCO SHOCKTEC SU CENTRALE INIM

Recommended Posts

antonio82ba

Hai ragione ho avuto una svista, il tamper equivale a un taglio fili.

Esatto, ho inserito i reofori dentro un filo, li ho saldati sia tra di loro che al filo in rame e poi inseriti nella morsettiera.

Share this post


Link to post
Share on other sites

antonio82ba

@Panter ti sembra sia tutto corretto ciò che ho scritto? secondo te se scatto la foto mancante e mi rivolgo ai moderatori, c'è la possibilità di inserirla così sarebbe completa la descrizione?

scusa il fuori tema ma non trovo la discussione in cui hai spiegato dove e perché collegare il diodo in parallelo alla bobina delle relè, potresti indicarmela per favore? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Naicopi

Io sono andato a saldare delle resistenze direttamente sotto i terminali del connettore.

Se poi colleghi il filo bianco al negativo dell'alimentazione, ti porti in giro solo 3 fili: +12, massa, e il segnale su cavo verde che va sul terminale in centrale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

@antonio82ba se sono foto tue senza pubblicità non devi avvisare nessuno.

:) ti sembra facile trovare quella discussione :) Se usi quelle schedine o quelle Inim, i diodi sono già inseriti, poi ci sono anche i relè con i diodi incorporati.

 

@Naicopi  non farti sentire di fare quelle porcherie di saldare le Resistenze sotto al connettore!!!!! è roba tua ma meglio non dirlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Naicopi

Ciao,

preciso che le resistenze sono SMD. Viene un lavorino pulito...che controndicazioni ci potebbero essere? Non c'è il problema del falso contatto.

Potete dirmi alternativamente, quale sia il miglior modo di collegare le resistenze ai connettori del RISKO? (apro un nuovo tread?)

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

Non metto in dubbio che tu abbia fatto un lavoro pulito..., quello che intendo per "porcheria" è aver messo mano (o meglio il saldatore) sul circuito del sensore che non potrà più essere sostituito in garanzia. Oltretutto non potrai neanche togliere le resistenze ripristinando le saldature se non con stagno-argento e saldatore adatto, e se lo stesso procedimento viene usato per sensori da 300 euro non credo sia conveniente.

Insomma..., non è consigliabile, anche se tecnicamente valido, un sistema a chi non ha dimestichezza col saldatore e che qui nel forum sono tanti. In definitiva chi installa dovrebbe usare i mezzi di supporto previsti che sono i morsetti oppure usare le resistenze preimpostabili (quando ci sono), ma anche qui occorre conoscere bene il tipo di bilanciamento che si va ad usare.

 

Per quanto riguarda te, si nota che sei preciso e meticoloso ma non tutti sono così e qualcuno che volesse imitarti potrebbe fare un gran pasticcio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
antonio82ba

@panter scatterò la foto mancante e chiederò la pubblicazione per completezza dell'argomento.

Circa la discussione sul diodo che non trovo, vorrei solo aggiungerla ai miei preferiti e rileggermela. Per l'automazione delle tapparelle seguirò il tuo consiglio, userà le schede inim oppure quelle per arduino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Naicopi

@antonio82ba saresti così gentile da mostrare passo passo come hai realizzato i cavetti di collegamento sul Risko?

In effetti @Panter  mi ha fatto riflettere sul discorso garanzia andando a saldare resistenze SMD sotto i connettori (anche se mi piacevano :-) )

 

Oppure se sapete indicare qualche link che spieghi un metodo sicuro per collegare le resistenze di bilanciamento intorno ad un sensore (in particolare sul risko che non mi pare abbia molto spazio a disposizione per i bilanciamenti...nel senso che si deve fare un lavoro ben fatto, tenendo le resistenze attaccate ai connettori, altrimenti il case non si chiude più)

 

Come al solito..grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
antonio82ba

@naicopi Devi innanzitutto tagliare il reoforo della resistenza della misura che ti serve, fai in modo che inserito nel morsetto fuoriesca solo la resistenza, vedi la mia foto. Poi attorciglia al rame del filo e saldalo cercando di non creare accumuli di stagno altrimenti potrebbe  non entrare nel morsetto, inserisci. Dall'altro capo se ti rendi conto che il reoforo potrebbe toccare parti metalliche o circuiteria, devi avvolgere il reoforo con della guina spellandola da un cavo sottile. Tutto qui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
raffyone
il 7/3/2017 at 17:09 , antonio82ba scrisse:

Ho deciso di acquistare il sensore in oggetto soprattutto per effettuare prove, così solo posso togliermi tutti i dubbi. Posto le foto con gli annessi valori di lettura ohmica:

 

COLLEGAMENTO SENSORE RISCO SHOCKTEC 601SM COME ZONA DOPPIA CON EOL: con soli due fili e cioè con unico terminale, è possibile distinguere l'apertura del contatto magnetico, il sismico, il sabotaggio per corto circuito e il sabotaggio per taglio fili, il tutto grazie al collegamento di tre resistenze. La zona1 deve avere sempre in parallelo la resistenza da 3K8 (importante, non quella da 6K9) mentre la zonaD una resistenza da 6K9. Nel mio esempio la zona1 è rappresentata dal sensore sismico mentre la zonaD dal contatto magnetico (reed). 

R1= 3K9 zona1 in parallelo al contatto sismico (morsetti alarm)

R2=6K8 zonaD in parallelo al contatto magnetico (morsetti reed)

R3=3K9 in serie tra la zona doppia D (in questo caso il contatto magnetico morsetti reed)

La zona1 e la zonaD devono essere collegate in serie. E' possibile invertire le resistenze R1 e R2 come zona1 e zonaD ma è indispensabile che la resistenza di fine linea EOL da 3K8 vada in serie alla resistenza da 6K9 altrimenti si avranno due letture ohmiche dello stesso valore per due eventi differenti.

cc15d265af44945a1b55efdf1a34e4b2.jpg

 

Zone a riposo: il magnete è in posizione di riposo e il sismico non rileva urti. Risultato? Lettura della esistenza di fine linea EOL da 3K8.

8cfcd0d423cf713fe6fe82e570f2399a.JPG

 

Attenzione, manca la foto del solo allarme sismico.

 

Allarme Reed magnetico= EOL + resistenza della zonaD = 3K8+6K9.

e1e83af63b14b2a244f6f8dacf267769.JPG

 

Allarme reed magnetico + allarme sismico= EOL (3K8)+(6K9)+(3K8)

e19a861ee9ae8ec1dd8e3a0747d45cd7.jpg

 

Allarme tamper= viene segnalato come un cortocircuito.

07d06b4dfcfaaebae1785cc60c11334b.jpg

 

 

 

Questa procedura vale anche per la centrale della Bentel Absoluta ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

3K9 e 6K8 

 

A quanto mi risulta i due morsetti separati sono il Tamper quindi hai sbagliato a mettere la resistenza 

shoctec.JPG.6811eeda0fab406165d27a18210436af.JPG

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
click0

sulla foto postata da raffyone si leggere l'esatto contrario dello schema ...

(reed e tamper sono scambiati)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

In effetti sì, nella prima foto risulta il contrario..... (nelle foto successive non si leggeva)

Quindi ci sono più modelli, infatti quello della foto è il mod 601 SM citato da Antonio.... :) che strani questi della Risco

 

ps. stando così le cose, nulla da dire

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

Ho controllato ed effettivamente il 601 SM è così

601.JPG.f9f3d794c52624dca04c2978646edb06.JPG

 

quello che ho postato e usato io (poi buttato) è lo Shoctec Plus Grado 3

:angry:

 

PS. Con Inim si ottiene un miglior risultato usando un qualsiasi Inerziale e programmando la zona come Inerziale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
antonio82ba
8 ore fa, Panter scrisse:

Ho controllato ed effettivamente il 601 SM è così

601.JPG.f9f3d794c52624dca04c2978646edb06.JPG

 

quello che ho postato e usato io (poi buttato) è lo Shoctec Plus Grado 3

:angry:

 

PS. Con Inim si ottiene un miglior risultato usando un qualsiasi Inerziale e programmando la zona come Inerziale.

Vuoi dire anche inerziale passivo??

11 ore fa, raffyone scrisse:

Questa procedura vale anche per la centrale della Bentel Absoluta ?

Ciao. Se ti riferisci alla zona doppia con EOL non so se la bentel supporta, non la conosco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter
2 ore fa, antonio82ba scrisse:

Vuoi dire anche inerziale passivo??

 

sì 

Share this post


Link to post
Share on other sites
antonio82ba
12 ore fa, Panter scrisse:

 

sì 

Sento odore di csa444 allora..... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alberto Manassero
il 7/3/2017 at 17:09 , antonio82ba scrisse:

Ho deciso di acquistare il sensore in oggetto soprattutto per effettuare prove, così solo posso togliermi tutti i dubbi. Posto le foto con gli annessi valori di lettura ohmica:

 

COLLEGAMENTO SENSORE RISCO SHOCKTEC 601SM COME ZONA DOPPIA CON EOL: con soli due fili e cioè con unico terminale, è possibile distinguere l'apertura del contatto magnetico, il sismico, il sabotaggio per corto circuito e il sabotaggio per taglio fili, il tutto grazie al collegamento di tre resistenze. La zona1 deve avere sempre in parallelo la resistenza da 3K8 (importante, non quella da 6K9) mentre la zonaD una resistenza da 6K9. Nel mio esempio la zona1 è rappresentata dal sensore sismico mentre la zonaD dal contatto magnetico (reed). 

R1= 3K9 zona1 in parallelo al contatto sismico (morsetti alarm)

R2=6K8 zonaD in parallelo al contatto magnetico (morsetti reed)

R3=3K9 in serie tra la zona doppia D (in questo caso il contatto magnetico morsetti reed)

La zona1 e la zonaD devono essere collegate in serie. E' possibile invertire le resistenze R1 e R2 come zona1 e zonaD ma è indispensabile che la resistenza di fine linea EOL da 3K8 vada in serie alla resistenza da 6K9 altrimenti si avranno due letture ohmiche dello stesso valore per due eventi differenti.

cc15d265af44945a1b55efdf1a34e4b2.jpg

 

Zone a riposo: il magnete è in posizione di riposo e il sismico non rileva urti. Risultato? Lettura della esistenza di fine linea EOL da 3K8.

8cfcd0d423cf713fe6fe82e570f2399a.JPG

 

Attenzione, manca la foto del solo allarme sismico.

 

Allarme Reed magnetico= EOL + resistenza della zonaD = 3K8+6K9.

e1e83af63b14b2a244f6f8dacf267769.JPG

 

Allarme reed magnetico + allarme sismico= EOL (3K8)+(6K9)+(3K8)

e19a861ee9ae8ec1dd8e3a0747d45cd7.jpg

 

Allarme tamper= viene segnalato come un cortocircuito.

07d06b4dfcfaaebae1785cc60c11334b.jpg

 

 

 

Antonio per favore potresti rimettere le foto che non si vedono più! Grazie!

Si può utilizzare lo stesso schema per collegare un tsec CLV-03 ?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter
il 9/4/2018 at 13:51 , Alberto Manassero scrisse:

Si può utilizzare lo stesso schema per collegare un tsec CLV-03 ?

 

NO, la zona doppia non può gestire gli inerziali. Il Risco ha l'analisi propria ed esce con un contatto d'allarme, mentre il CLV-03 ha bisogno di una scheda d'analisi o di un terminale singolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
antonio82ba
il 9/4/2018 at 13:51 , Alberto Manassero scrisse:

Antonio per favore potresti rimettere le foto che non si vedono più! Grazie!

Si può utilizzare lo stesso schema per collegare un tsec CLV-03 ?

Grazie

Hai ancora bisogno? Inviami la tua mail per messaggio. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mauro Colantuono

Ciao, è possibile ripristnare le foto di questa discussione?

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...