Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
il cieco

regolazione giri motore elettrico

Recommended Posts


dnmeza

Se ti rispondi facendosi una domanda, rispondi alla tua domanda e scrivi "?"

Share this post


Link to post
Share on other sites
RamsesA.R.

multimetro.jpgperdonami, ieri  abbiamo risposto in contemporanea e quindi non aveva visto la tua replica..

ecco qui la foto del multimetro sulla portata che ho usato e delle due resistenze in questione che danno entrambe lo stesso valore, come vedi le ho misurate direttamente ai capi , già staccate dal circuito d'origine

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
dnmeza

Se la ventola assorbe 0,16 A per 47 Kohm  P=R×I^2 non è una cosa da fare con potenziometri comuni a carbone ma con potenziometri a filo, la cosa giusta sarebbe un circuito elettronico, con due o tre ventoline raggiungi 1/2 AMP o metti delle resistenze a filo in serie 

Share this post


Link to post
Share on other sites
RamsesA.R.

no, ma aspetta , se rileggi gli ultimi messaggi, ora non intendo più limitare la corrente tra alimentatore e ventole, siccome ho preso le ventole che hanno un sensore di temperatura, in funzione dle quale viene regolata la velocità, io ho tagliato il cao dle sensire di temperatura (il sensore è quello che vedi nella foto sopra, una resistenza variabile in funzione della temperatura) ed al posto del sensore ci metto un trimmer così la velocità me la regolo manualmente, da qui la mia ricerca del potenziometro da mettere in luogo del sensore..

quel sensore pià fa caldo e più riduce la propria resistenza e più fa girare la ventola

Share this post


Link to post
Share on other sites
il cieco

chiedo venia, purtroppo ho avuto problemi di lavoro che mi hanno portato all'estero per diverso tempo e una volta tornato a casa mi son buttato alla costruzione del mio aggeggino personale che tuttora sta funzionando più che egregiamente, senza tuttavia aggiornarvi sul proseguimento e sulle novità in merito.

in pratica ho fatto costruire ad una ditta dei paraggi una scatoletta in alluminio (misure 15cm in altezza, 15 cm in profondità e 35 cm in larghezza) con due aperture contrapposte sulla larghezza, ho effettuato quindi un'apertura sulla parete del salotto e ho applicato questa scatola alla parete stessa.

all'interno della scatola ho provveduto a fissare tre ventole da pc (le solite ventoline 12v che si possono regolare in velocità) che sono alimentate da un alimentatore, scusate il gioco di parole, da 5,7v (il classico alimentatore per cellulare ormai in disuso), il tutto comandato da un termostato elettronico (Inkbird ITC-1000 220V Dual Relè Digitale acquistato in rete per una ventina di euro) la cui sonda è stata fissata in un angolino del soffitto in salotto.

le ventoline girano perfettamente e silenziose alla giusta velocità, senza togliere calore all'aria spostata, permettendo di avere quest'inverno una variazione di temperatura ad altezza del soffitto delle camere pari a 5°- 6° (temperatura misurata per tre giorni prima di mettere in esercizio il giocattolino e per tre giorni la settimana successiva), ma che mi hanno permesso di avere una temperatura sul soffitto del salotto più che stabile, 29°- 30° circa e una temperatura media nelle camere di 23° (sempre sul soffitto).

ho inoltre notato che non si sono formate le solite macchie indecorose di muffa agli angoli della stanza più a nord, segno che l'aria ha circolato discretamente.

la spesa di costruzione è stata irrisoria: una ventina di euro per il regolatore elettronico che è stato programmato ad accendersi quando la temperatura sul soffitto era a 25° con un range di funzionamento di 6° o giù di li, 15 euro per la scatola in alluminio e 6 euro per le tre ventoline da 10cm di diametro, l'alimentatore lo trovate in ogni cassetto della vostra casa.

credo che con le dovute modifiche lo stesso sistema possa essere adattato anche per risolvere il problema di ramsesA.R. o di chi abbia la necessità di spostare aria calda senza però far scendere la temperatura della stessa.

grazie a tutti per i commenti e scusate ancora la mia mancanza di risposte.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

ottimo:thumb_yello:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giumpy

Salve

Ho i ventilconvettori per il riscaldamento. 

Poiché la ventola girava troppo forte ho collegato un regolatore di velocità...

Funziona benissimo,  soltanto che quando si abbassa di velocità si sente un ronzio fastidioso, se invece gira con i suoi giri normali il ronzio termina. 

Cosa posso mettere per eliminare il ronzio?

Grazie!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurizio Colombi

Mi dispiace, ma il regolamento di PLCForum che avresti dovuto leggere all'atto dell'iscrizione, vieta espressamente di accodarsi alle discussioni.

Specialmente a quelle ferme da parecchio tempo!

Per favore riproponi il tuo quesito aprendo una nuova discussione.

 

DISCUSSIONE CHIUSA

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.
Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...