Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
giafra

Informazioni su quadro elettrico

Recommended Posts

hfdax

No, non è segnato. È una caratteristica che ho visto indicare solo sui manuali d'uso, e neanche sempre.

Share this post


Link to post
Share on other sites

hfdax

Dovrebbe essere questo: Manuale Utente Powerflex 520

L'alimentazione monofase non è menzionata esplicitamente ma le indicazioni a pag 35 sembrerebbero implicare la possibilità di farlo oltre che quella di almentarlo in continua tramite Bus DC (i morsetti + e - sono disponibili).

Share this post


Link to post
Share on other sites
ilguargua
48 minuti fa, hfdax scrisse:

L'alimentazione monofase non è menzionata esplicitamente

Mi permetta di dissentire... :), a pag. 159 :

 

itv48.jpg.68ba2372ef679aa2841dfffb7fbcabc8.jpg

 

 

Ciao, Ale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
56 minuti fa, ilguargua scrisse:

Mi permetta di dissentire... :), a pag. 159 :

Perbacco! Ma ci mancherebbe altro.  Lei può permettersi questo e altro! :P

 

In realtà avevo visto quell'annotazione su un altro documento relativo allo stesso inverter. Però non mi sono sentito sicuro di interpretarlo come alimentazione in monofase. Mi ha lasciato perplesso l'uso del termine "ingresso".  Non vorrei che intendano dire che ogni singola fase apporta un terzo della corrente totale del bus CC (cosa peraltro ovvia). È che a volte queste traduzioni dal jappo all'italiano...Però probabilmente hai proprio ragione tu.

Share this post


Link to post
Share on other sites
giafra

Come sottolineato da Semplice 1, credo che questa strada sia molto sopra le mie possibilità. Ho passato la Domenica a cercare un motore in sostituzione, come quello che avevo sulla macchina precedente . Se non sbaglio questo (foto) dovrebbe essere ok. Ma una spiegazione in più ,a cosa serve questo inverter (che funziona sia 230v che 380v) quale funzione avrebbe? Che miglioria porterebbe alla macchina ?

IMG_20180319_153746.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao  giafra

 

Il precedente motore "Wonder" (vedi le tue foto già pubblicate della targhetta) aveva una ben precisa sigla di modello (ML) e un condensatore da 40 uF + un altro da 300 uF indicati entrambi in targhetta).

 

Dal Catalogo "Wonder" (del quale ti avevo dato l'indirizzo internet)  risultavano anche tutte le ottime caratteristiche del detto motore.

 

Del nuovo motore che presenti ora, " Power Motors ", non saprei che dirti non potendo vedere nessuna scheda prestazioni che lo riguardi direttamente.

 

E' evidente, dalla targhetta, che ha due condensatori , uno fisso 60 uF + uno da 85 uF per l'avviamento. Che cosa dia in spunto non si sa.

Nelle tabelle del loro Sito compare solo il tipo normale con il solo condensatore da 60 uF che permette una coppia di spunto pari al 77% di quella nominale.

Come al solito il Costruttore scrive che.... ".A richiesta con condensatore aggiuntivo per aumentare lo spunto...."

 

Su queste basi continuiamo a girare inutilmente in tondo.

Devi farti dare le caratteristiche quantomeno a voce o, preferibilmente, farti dare una tabella delle prestazioni.

 

Sarebbe anche utile avere una precisazione da parte tua : Il motore è collegato all'albero portadisco sega con cinghie trapezoidali e pulegge, o altrimenti ?

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax
3 ore fa, giafra scrisse:

a cosa serve questo inverter (che funziona sia 230v che 380v)

No. Parliamo di 2 inverter differenti.

Quello che hai ora nel quadro che funziona a 380V (anzi 400V) ma può, a quanto pare accettare in ingresso un alimentazione a 400V monofase (ottenibile tramite un trasformatore) per fornire al motore  400V trifase. In questo caso ti tieni inverter e motore attuali ma dovresti acquistare un trasformatore 230 / 400V di potenza adeguata.

In alternativa un diverso inverter, che dovresti acquistare, che sia alimentato a 230V monofase per fornire al motore  230V trifase cambiando la configurazione degli avvolgimenti del motore per portarla da stella a triangolo (per farlo andare a 230V). In questo caso ti tieni il motore ma devi cambiare l'inverter.

Certo se trovi un motore monofase di potenza adeguata compatibile meccanicamente puoi seguire il suggerimento di Semplice 1 e alimentare il motore direttamente dalla rete evitando l'inverter. Se scegli questa strada segui fedelmente le sue indicazioni.

 

3 ore fa, giafra scrisse:

quale funzione avrebbe? Che miglioria porterebbe alla macchina ?

L'inverter comporta una serie di vantaggi. Prima di tutto permette di far girare il motore a coppia costante a qualsiasi velocità, in pratica hai la coppia (forza motrice) nominale disponibile all'asse già alle minime velocità, ti permette inoltre di regolare con precisione la velocità di rotazione del motore, di avere rampe di avviamento e arresto controllate e impostabili a piacere anche se non so quanto siano utili queste caratteristiche in una sega circolare, infine protegge egregiamente il motore stesso. Ah, e naturalmente ti permette anche di usare un motore trifase avendo un'alimentazione monofase.

Share this post


Link to post
Share on other sites
giafra

Cerco di rispondere a tutte le domande e scusate se sono impreciso ma cerco di fare del mio meglio. Linverter montato e tipo 25A-D6PoN114 "allego foto". Il motore ha sull'albero una puleggia, che tramite cinghia e altra puleggia aziona la lama. Il motore :Power Motors mi era stato girato da un venditore come equivalente dell' wonder  che al momento non ha in casa. Oggi ho chiesto se poteva fornirmi i dati di cosa dia in spunto con i 2 condensatori ,ma non ho ancora ricevuto risposta. Prendendo in considerazione i 2 consigli 1 lasciare la macchina com'è mettendo un trasformatore 230/380 e variando i collegamenti motore. E l'altro di sostituire il motore e semplificare il quadro . Con il primo che caratteristiche deve avere il trasformatoe che devo cercare ?altre modifiche? Per vedere i costi. Per il motore il costo di aggira sulle 260€ del Power Motors ma che forse non va bene , ma credo i prezzi siano comunque li 

IMG_20180320_191007.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax

No.

Se usi il trasformatore, il motore lo lasci com'è.

Se cambi linverter con uno che va a 230V devi mettere a triangolo gli avvolgimenti del motore

44 minuti fa, giafra scrisse:

Con il primo che caratteristiche deve avere il trasformatoe che devo cercare

Deve essere un trasformatore monofase  230V / 400V di potenza adeguata all'inverter.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao  giafra

 

Tutto chiaro per il tuo Inverter attuale. 

La sigla corrisponde a alla terza da me segnalata (25A-D6P0114).  In pratica, è lo stesso tipo del 25A-D5P0104(*) ma fornito anche di Filtro Antidisturbi già incorporato.

 

L'Inverter è giusto di misura per il motore trifase da 2,2 kW - 2 Poli - della sega e andava sicuramente bene per la situazione del precedente utilizzatore che aveva la trifase 400 V.

L'Inverter può fornire al motore, in normale funzionamento, al massimo 6 Amp come è scritto nella sua targhetta e il motore che ti ritrovi necessita di 4,9 A.

 

Se con tutto il marchingegno del trasformatore l'Inverter venisse alimentato su sole due fasi, praticamente a 400 V monofase (vedi la tabella che ha pubblicato qui più sopra ilguargua ) dall'Inverter, su ogni fase, potrebbe uscire solo il 35% dell' amperaggio di Targa ossia 6 A x 0,35 = 2,1 A  (400 V Trifase).

Sembra chiaro che questa soluzione è tecnicamente impraticabile. Dimentica il trasformatore........

 

Dato che tu confermi che il sistema di trasmissione è realizzato con pulegge (che saranno come di solito molto piccole (intorno ai 60 mm di diametro primitivo) allora la partenza della sega risulterà abbastanza "pesante".

Per questo motivo avrai bisogno di un motore (se monterai  quello monofase) che abbia una Coppia di Spunto di almeno 1,5 della Coppia Nominale del motore ( Cs = 1,5 x Cn ).

 

Devi riuscire ad avere i dati precisi dal fornitore. 

Se invece ti fidi "sulla parola" di chi te lo vende e basta, ti potrebbe anche andare bene, ma rischieresti sulla tua pelle.

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ilsolitario

Buonasera.. scusate la domanda... ma non sarebbe meglio lasciare tutto così ed acquistare un gruppo elettrogeno trifase per alimentare la macchina??  (Spazio e rumore permettendo) Un nostro cliente per la sua passione nel lavorare il legno alimenta una splendida combinata hammer trifase

Share this post


Link to post
Share on other sites
giafra

Ok !niente trasformatore.

Rimango in cerca di motore 230v . Esatta osservazione anche sulle puleggie , progettava macchine simili per caso.

 

Pet il generatore direi che non fa al caso mio

Share this post


Link to post
Share on other sites
hfdax

 

16 ore fa, Semplice 1 scrisse:

Se con tutto il marchingegno del trasformatore l'Inverter venisse alimentato su sole due fasi, praticamente a 400 V monofase (vedi la tabella che ha pubblicato qui più sopra ilguargua ) dall'Inverter, su ogni fase, potrebbe uscire solo il 35% dell' amperaggio di Targa ossia 6 A x 0,35 = 2,1 A  (400 V Trifase).

Sembra chiaro che questa soluzione è tecnicamente impraticabile. Dimentica il trasformatore........

Mi era sfuggito questo aspetto ma la valutazione di Semplice 1 è corretta. La soluzione del trafo non è praticabile per l'eccessiva declassazione in potenza che comporterebbe.

Escludendo l'idea del generatore restano le due opzioni: sostituzione motore e eliminazione inverter o sostituzione inverter e modifica collegamento motore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao  giafra


Veramente ho progettato di tutto e di più (moltissimo di tutto e moltissimo di più) ma una sega a disco da legno NO !!!!

 

Mi ricordo ancora che avevo preso a bottega (tempo addietro) un ragazzino toscano molto vispo che, mi sembra di ricordare, si chiamava Leonardo. Lo avevo poi perso di vista ma, qualche tempo fa, qualcuno mi ha detto che poi aveva fatto fortuna.......

 

Facciamoci su qualche risata in attesa che tu possa trovare il tuo motore .

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao ilsolitario

 

In effetti ci sono anche appassionati della corsa solitaria nel deserto del Sahara.

Ad uno di questi, che si era perso, era capitato di pagare 1000 € per una bottiglietta da mezzo litro di Acqua di Evian (francese).

 

Evidentemente a questo mondo tutto ha un prezzo. Anche la "passione" del tuo cliente avrà il suo prezzo !!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
giafra

Ciao . Ho confrontato questo motore (schema Valtaro Motori) con il motore Wonder (schema 2)non mi sembra male. Ma chiedo conferma a chi se ne intende . grazie

IMG_20180322_222906.png

IMG_20180322_222812.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao  giafra

 

Cominciamo con il dire che il motore che hai scovato appare ottimo e andrà benissimo (poi, per curiosità, ci dirai magari quanto costa così manteniamo una conoscenza attualizzata dei prezzi di questo tipo di motori)

 

La 2a tabella che proponi come paragone, però riguarda i motori trifase (sempre marca WONDER).  Va bene anche questo tipo di paragone per capire di quanto sarai "sotto", nei valori di coppia di spunto, rispetto al classico motore trifase di pari potenza.

 

Nel caso in questione, con il monofase proposto, nella coppia di spunto sarai sotto di un niente rispetto al trifase.

 

Facendo il paragone, più appropriato, con il precedente motore monofase che hai venduto insieme a tutta la sega (Wonder - tipo ML 90 L-2) i dati sono quelli sottoelencati (dove tra parentesi sono i valori del Wonder).

 

Valtaro Motori / (Wonder)

Potenza (kW)..................................  2,2........ (2,2)  

Giri (n/min.).....................................  2910..... (2800)

Corrente nominale (A)..................... 13,43...... (12,24)

Rendimento totale...........................  77,2...... (82,0)

Fattore di potenza (cosfì)................  0,93...... (0,95)

Coppia nominale (Nm).....................  7,32...... (7,50)

Coppia avviam. / Coppia nom..........  2,1........ (1,7)

Coppia max. / Coppia nom...............  2,1........ (1,7)

Corrente avviam. / Corr. nominale...  5,9........ (6,2)

Condensatore di marcia (uF)...........  50......... (40)

Condensatore di avviamento (uF)....  250....... (300)

Peso motore (kg)..............................  21......... (14)

 

OSSERVAZIONI :

Il motore italiano : fa 110 giri in più per cui la Coppia nominale risulta appena inferiore -0,18 Nm ----- Assorbe a regime 1,19 A in più ---- Ha rendimento totale più basso -4,78 % ----  Assorbe meno corrente in avviamento -0,3A ---- Tutti i rapporti di Coppia sono migliori + 0,4 ----- Peso motore maggiore +7 kg (si presume che la carcassa motore sia in ghisa mentre il Wonder era in alluminio).

 

NOTA :

Mi sono basato sulla tabella Valtaro Motori da te pubblicata. Ho tentato di entrare nel loro Sito ma , con il mio computer, ci sono delle difficoltà di varia natura. Evidentemente tu sei stato più fortunato.

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao  giafra

 

Aggiornamento : alla fine sono riuscito a vedere il documento motori del loro Sito.

Io sono, per natura, piuttosto incapace con il Computer, però anche loro potevano fare qualcosa di meglio.......

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
giafra

Ciao . Sempre un piacere leggere le tue spiegazioni. ho mandato una mail hai produttori aspetto di essere contattato ,o al limite gli telefono io. Non ho trovato rivenditori nella zona di Brescia. Non appena mi diranno il costo non mancherò di farlo sapere . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
giafra

Ciao. Alle tante ho il prezzo ,ma non il motore in attesa (tre settimane)per consegna. Prezzo richiestomi 190€ più Iva. Da loro rivenditore, visto che l'azienda non effettuano ordini con importo inferiore a 1000€  così mi anno detto. Come dimensioni meccaniche, confrontando i disegni con il Fimec( che era il motore originale )non dovrebbero esserci differenze per il montaggio se non ho sbagliato  

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao  giafra

 

Grazie per le ultime notizie.

Il prezzo (190 + IVA) per 2,2 kW spunto maggiorato, per un  motore Italiano non mi sembra male (105 €/kW).

Per il montaggio non dovresti avere problemi di sorta con le misure di ingombro o altro. 

Ciao e buon lavoro........

 

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
giafra

IMG_20180404_211956.thumb.jpg.550d2db268dce12c99619853af51bc14.jpgDimenticavo, vendita solo con partita iva . Volevo  chiedere ancora un consiglio :  di tutto il quadro cosa tengo ?

Visto che non c'è un pulsante di emergenza credo sia meglio metterne uno . Chiedo consiglio per lo schema

Share this post


Link to post
Share on other sites
Semplice 1

Ciao giafra

 

Confido che alla tua domanda vorrà rispondere qualche altro frequentatore del Sito.

 

Ti chiedo scusa ma non mi azzardo più a rispondere a questo tipo di quesiti.

Se vuoi toglierti la curiosità del motivo di questa mia strana scusante puoi vedere la "piega" presa da moltissime discussioni nelle quali mi sono invischiato.......

 

Per i dettagli puoi consultare il mio "profilo" sul Sito.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...