Jump to content
PLC Forum


Sign in to follow this  
vu-nera

Inim e Bus Bticino

Recommended Posts

vu-nera

Buongiorno,

sono nuovo del Forum per cui prima di tutti vi saluto e ringrazio dell'ospitalità.

Sono in procinto di sostituire la mia attuale centralina d'allarme con una INIM, la centrale sarà la 1050L con tutti gli elementi necessari per la comunicazione, sia il modulo GPRS che il modulo LAN.

Ho visto che ci sono alcune uscite rele oppure open collector che, penso, correggetemi se sbaglio, possano essere comandate in remoto (tramite app alien) oppure collegate ad eventi.

La mia domanda è questa: qualcuno ha per caso avuto esperienza o valutato la possibilità di interfacciare in qualche modo la centrale d'allarme con le tapparelle che attualmente sono strutturate su un sistema Bticino a BUS?

L'esigenza è quella di, per esempio, intervenire in remoto sul comando centrale per la chiusura centralizzata delle stesse.

Ho qualche idea ma prima vorrei sentire se qualcuno ha qualche proposta?

 

Grazie anticipate per le risposte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Panter

Le centrali Inim dispongono di uscite OC e di terminali su tutte le espansioni su i-bus inim, programmabili come ingressi o uscite o I/O per comandare dispositivi e tapparelle come da te richiesto tramit App e Tastiera, ma per collegarti al sistema bus SCS Bticino devi usare necessariamente le interfacce a 2 ingressi della bticino (L/N/NT4688).

Collegando queste interfacce sul bus scs e configurandole opportunamente puoi controllare praticamente quello che vuoi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
vu-nera
2 ore fa, Panter scrisse:

Le centrali Inim dispongono di uscite OC e di terminali su tutte le espansioni su i-bus inim, programmabili come ingressi o uscite o I/O per comandare dispositivi e tapparelle come da te richiesto tramit App e Tastiera, ma per collegarti al sistema bus SCS Bticino devi usare necessariamente le interfacce a 2 ingressi della bticino (L/N/NT4688).

Collegando queste interfacce sul bus scs e configurandole opportunamente puoi controllare praticamente quello che vuoi. 

Perfetto, grazie mille della risposta, non conoscevo l'esistenza di questi modulini dell bticino, io ero arrivato a qualcosa di MOLTO più bricolage, esempio prendere i comandi standard a pulsante e saldare i fili sotto i pulsanti....

Share this post


Link to post
Share on other sites
vu-nera
2 ore fa, Panter scrisse:

Le centrali Inim dispongono di uscite OC e di terminali su tutte le espansioni su i-bus inim, programmabili come ingressi o uscite o I/O per comandare dispositivi e tapparelle come da te richiesto tramit App e Tastiera, ma per collegarti al sistema bus SCS Bticino devi usare necessariamente le interfacce a 2 ingressi della bticino (L/N/NT4688).

Collegando queste interfacce sul bus scs e configurandole opportunamente puoi controllare praticamente quello che vuoi. 

Si scusami ancora, L4688 non lo trovo nel catalogo bticino, potrebbe essere il prodotto F428 oppure il 3477?

Grazie ancora

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

Per se stessi ci si può sbizzarrire come si vuole ma...  non è accettabile per un installatore soprattutto considerando che occorrerebbe arrivare dalla centrale ai pulsanti installati in giro per la casa, mentre con le interfacce basta metterle in una scatola di derivazione (oppure nella stessa centrale L) e portare il bus scs fino al primo punto dell'impianto.

 

L'articolo è L4688, usa "trova" del file pdf e metti 4688.

Share this post


Link to post
Share on other sites
PAOLO147

L'articolo ...4688 , NON e' piu' a catalogo da anni , e' stato sostituito dal 3477 , e a seguire dal F428 molto piu' evoluto , utilizzando la configurazione virtuale avanzata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

Grazie Paolo, infatti il catalogo a cui mi riferivo era quello dei dispositivi acquistati 3 anni fa, e dall'ultimo catalogo risulta essere effettivamente il 3477 2 contatti basic (o F428).

Si presta anche meglio ad essere fissato nella Inim 1050L.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

3477.JPG.f327d51aae85ddf870c70b9a9abe9991.JPG

 

Inserisco l'immagine che è utile anche per altri che vogliono interfacciare il sistema Inim con il bus di My Home della Bticino

Share this post


Link to post
Share on other sites
vu-nera

Rispolvero questa discussione in quanto sto installando l’interfaccia 3477 per le tapparelle.

Ho installato una scheda auxrel32 collegata alle due uscite OC.

Naturalmente voglio comandare tutto da remoto con l’app alien.

La cosa più semplice che ho pensato è quella di comandare le due uscite come monostabili che poi comandano i rele, fin qui tutto ok ma se volessi complicare un po la cosa, mi piacerebbe, per esempio abbassare le tapparelle e nel caso sia inserito uno scenario che prevede l’area tapparelle inserita, disabilitarla per un paio di minuti, comandare le tapparelle e poi reinserire l’area tapparelle, questo ovviamente per evitare di far scattare un’allarme.

Tutto ciò in sequenza ed in automatico, tipo un comando ronda o qualcosa di simile.

Vi chiedo un consiglio sul modo più brillante per farlo.

Ho anche a disposizione qualche terminale libero se dovesse servire.

grazie e saluti

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

Per le due uscite monostabili (meglio se I/O) devi usare due uscite affiancate (la 1 e la 2 o la 3 e la 4) di un'espansione Flex5, in modo da programmarle come Domotiche e Interbloccate.

Così programmate, il comando di ogni uscita ferma l'uscita attiva e dopo un secondo attiva quella comandata.

Chiaramente queste uscite possono essere comandate da remoto direttamente o tramite procedura con eventi programmabili (se l'azionamento deve essere legato all'attivazione di determinati scenari).

Share this post


Link to post
Share on other sites
vu-nera

Ok grazie, la prima parte è chiara, per la seconda se ho capito bene suggerisci di partire in remoto dall’applicazione di uno scenario es. tapp giu, e da li costruire un evento programmabile che dopo aver applicato lo scenario (all tapp disattivate) attiva l’uscita e poi riattiva l’allarme.

Faccio alcune prove se ho qualche dubbio approfitterò ancora della tua cortesia.

 

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
vu-nera

Ho installato il blocchetto per la domotica delle tapparelle.

Per la programmazione ho agito in questo modo utilizzando i vari suggerimenti trovati in varie discussioni del forum.

Due uscite "fisiche" comandano la scheda AUXREL32 e di conseguenza il Bticino 3477 per il comando su e giu delle tapparelle.

Le due uscite "fisiche" sono comandate da due terminali I/O, la cui parte uscita è comandata in remoto da tastiera o da App Alien, la parte Ingresso invece attiva un servizio Ronda sull'area Tapparelle per disabilitare per 3 minuti eventuali scenari attivi presenti per poi ripristinarli.

Utilizzando il "tempo reale di zona" attivo temporizzatore di un evento programmato che attiva le uscite fisiche.

Il tutto è temporizzato e messo in sicurezza con il disinserimento effettivo dell'area tapparelle.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
vu-nera

Stressando un po l'applicazione ho visto che dando due comandi in breve sequenza l'evento ronda (generato dall'ingresso) viene annullata dal secondo ingresso ronda per cui partirebbe il comando di azionamento delle tapparelle con l'area tapparelle inserita, l'evento programmabile non filtra il fatto di non eseguire l'evento programmabile in caso l'area tapparelle sia inserita.

La schermata dell'equazione è questa:

image.png.247d7d327aa9a45300308b96d41c238b.png

 

 

Qualche suggerimento?

 

Grazie

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

 

1 ora fa, vu-nera scrisse:

ho visto che dando due comandi in breve sequenza l'evento ronda (generato dall'ingresso) viene annullata dal secondo ingresso ronda

 

è normale che avvenga ciò, e va previsto se si vuole usare la funzione ronda, e l'impulso di comando deve essere tenuto alto se si vuole che un secondo impulso non inserisca l'area.

Impossibile valutare l'equazione senza vedere la programmazione del temporizzatore e conoscere l'azione dell'evento.

 

Qual è lo scopo della procedura? Comandare l'apertura o la chiusura delle tapparelle quando l'area tapparelle è inserita?

Perché chiami l'area "Tapparelle giorno"?

Share this post


Link to post
Share on other sites
vu-nera

I comandi I/O sono due uno per alzare ed uno per abbassare le tapparelle.

Ti do i dettagli di uno, poi l'altro è speculare:

 

image.png.9d16ce278c3c9e2865ef4046b387e2e1.png

 

image.png.247d5a4a768b05f5545bed9ff011433e.png

 

 

 

image.png.25795904e42033fc4c880e4150dc7e03.png

 

Questo è il temporizzatore che sta alto 10 secondi dopo che l'ingresso ronda sia avviato e finisce al termine del tempo dell'uscita monostabile di comando (15 secondi)

 

Lo scopo è di alzare o abbassare le tapparelle in automatico e deve essere la procedura ad occuparsi di togliere l'allarme dall'area se è inserita.

 

TAPPARELLE GIORNO è il nome dell'area a cui appartengono tutte le tapparelle della zona giorno, forse ho esagerato con le divisione terminali/aree ma era per non doverle dividire in futuro ed avere più flessibilità

 

se servono altri dettagli dimmi pure

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter
  • L'evento programmato, quando si verifica, quale azione attua?
  • Come comandi l'avvio procedura (tapp. su e giu) quando fai i test?
  • Alla I/O è collegato direttamente il relè?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
vu-nera
5 minuti fa, Panter scrisse:
  • L'evento programmato, quando si verifica, quale azione attua?

 

Attiva L’uscita OC “fisica” che è collegata al relè AUXREL32 e poi al blocchetto bticino

Nel programma l’ho chiamata COM TAP SU

 

5 minuti fa, Panter scrisse:
  • Come comandi l'avvio procedura (tapp. su e giu) quando fai i test?

 

Con la tastiera o l’app alien agisco sull’uscita tapparelle SU o GIU

 

5 minuti fa, Panter scrisse:
  • Alla I/O è collegato direttamente il relè?

 

No

 

5 minuti fa, Panter scrisse:
  • Come effettui il comando (tapp. su o giu) quando fai i test?

 

Con la tastiera o l’app alien agisco sull’uscita tapparelle SU o GIU

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

Bene..., ora però occorre precisare cosa si vuole ottenere per pilotare i serramenti tramite il bus bticino.

 

Hai installato l'interfaccia 3477 (è tuo compito programmarla) ma... hai fini di come comandarla tramite il sistema Inim va precisato come i due comandi (Up-Down) devono essere, ossia se il comando è un impulso breve o un impulso lungo quanto debba durare l'intera apertura o chiusura del serramento, e quindi se il comando (remoto) possa essere di lunghezza variabile.

Supponendo che i comandi dell'interfaccia fungano come da comando manuale, il comando manuale può essere breve se si vuole aprire o chiudere il serramento non completamente oppure lungo per aprire o chiudere completamente il serramento (ma in questo caso, per sicurezza, l'impulso non deve essere superiore al tempo di apertura o chiusura del serramento).

Se il funzionamento è quello ipotizzato sopra, si può stabilire come deve essere costruito l'hardware di interfaccia e il software per gestirlo.

 

HARDWARE

I/O (per comando remoto) che serve per gestire il disinserimento delle aree che riguardano i serramenti da muovere per tutto il tempo del movimento con un tempo massimo del tempo di chiusura o apertura, e al termine re-inserire. Quindi I/O --> evento programmato --> uscita di comando --> Ingresso interfaccia. In base alla richiesta di corrente da parte dell'ingresso dell'interfaccia, si può stabilire se serve un relè o se l'uscita può pilotare direttamente l'ingresso.

 

SOFTWARE

Va costruito un vento programmato che preveda il disinserimento delle aree interessate, l'attivazione dell'uscita di comando e il reinserimento delle aree al termine del comando. L'evento programmato deve tener conto dell'effettivo tempo del movimento che può essere totale o parziale se si vuole tenere il serramento parzialmente aperto, dato che Il comando remoto può essere attivato con On ma può anche essere disattivato prematuramente con Off.

 

Se la procedura da costruire è secondo quanto ipotizzato si può pensare a costruire l'evento programmabile offrendoti aiuto.

Se non corrisponde a quanto ho descritto, dovresti fare le opportune correzioni.

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
vu-nera
38 minuti fa, Panter scrisse:

Bene..., ora però occorre precisare cosa si vuole ottenere per pilotare i serramenti tramite il bus bticino.

 

Hai installato l'interfaccia 3477 (è tuo compito programmarla) ma... hai fini di come comandarla tramite il sistema Inim va precisato come i due comandi (Up-Down) devono essere, ossia se il comando è un impulso breve o un impulso lungo quanto debba durare l'intera apertura o chiusura del serramento, e quindi se il comando (remoto) possa essere di lunghezza variabile.

Supponendo che i comandi dell'interfaccia fungano come da comando manuale, il comando manuale può essere breve se si vuole aprire o chiudere il serramento non completamente oppure lungo per aprire o chiudere completamente il serramento (ma in questo caso, per sicurezza, l'impulso non deve essere superiore al tempo di apertura o chiusura del serramento).

Se il funzionamento è quello ipotizzato sopra, si può stabilire come deve essere costruito l'hardware di interfaccia e il software per gestirlo.

 

Confermo, in questo caso l'appetito verrà mangiando. Per il momento il 3477 è configurato come GEN con impulso lungo alzi o abbassi completamente, durante il moto con impulso corto interrompi il movimento se lo vuoi parziale.

Con il comando di casa è così, nel caso remoto mi accontenterei di un comando lungo per alzare o abbassare completamente le tapparelle senza doverle fermare.

Ovviamente se nella programmazione venisse semplice farlo potrei prevederlo ma non è in questo momento prioritario.

 

 

38 minuti fa, Panter scrisse:

 

HARDWARE

I/O (per comando remoto) che serve per gestire il disinserimento delle aree che riguardano i serramenti da muovere per tutto il tempo del movimento con un tempo massimo del tempo di chiusura o apertura, e al termine re-inserire. Quindi I/O --> evento programmato --> uscita di comando --> Ingresso interfaccia. In base alla richiesta di corrente da parte dell'ingresso dell'interfaccia, si può stabilire se serve un relè o se l'uscita può pilotare direttamente l'ingresso.

 

Io ho optato per i rele perché, non sapendo leggere ne scrivere, non mi fido di mettere l'uscita di un transistor con l'ingresso di qualcosa d'altro che non si conoscono bene, immagino invece che la INIM abbia correttamente progettato la scheda rele per durare nel tempo, quindi uscite OC su scheda rele --> contatto pulito NA su scheda bticino 3477.

 

38 minuti fa, Panter scrisse:

 

SOFTWARE

Va costruito un vento programmato che preveda il disinserimento delle aree interessate, l'attivazione dell'uscita di comando e il reinserimento delle aree al termine del comando. L'evento programmato deve tener conto dell'effettivo tempo del movimento che può essere totale o parziale se si vuole tenere il serramento parzialmente aperto, dato che Il comando remoto può essere attivato con On ma può anche essere disattivato prematuramente con Off.

 

Si confermo con la nota sopra

 

38 minuti fa, Panter scrisse:

 

Se la procedura da costruire è secondo quanto ipotizzato si può pensare a costruire l'evento programmabile offrendoti aiuto.

Se non corrisponde a quanto ho descritto, dovresti fare le opportune correzioni.

 

 

 

 

Ti confermo la procedura, grazie ancora per il tuo tempo dedicato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter
41 minuti fa, vu-nera scrisse:

Io ho optato per i rele perché, non sapendo leggere ne scrivere, non mi fido di mettere l'uscita di un transistor con l'ingresso di qualcosa d'altro che non si conoscono bene, immagino invece che la INIM abbia correttamente progettato la scheda rele per durare nel tempo, quindi uscite OC su scheda rele --> contatto pulito NA su scheda bticino 3477.

 

è giusto optare per il disaccoppiamento tramite relè anche se i relè in questione (scheda auxrel32) sono previsti per azionamento diretto dei motori. Comunque avendo una 1050L non è un problema l'installazione della scheda, e il suo uso o meno non influisce sulla procedura da programmare.

Spero di aver tempo domani per rivedere la procedura più adatta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

Posso proporti una procedura senza usare la funzione ronda che funziona. La procedura funziona sia se le aree sono inserite sia se sono disinserite.

Se ti interessa, solo un po' di tempo per trascriverla. (le aree da disinserire sono una o due, dato che le aree perimetrali sono area giorno e area notte?).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

Ho trovato un po' di tempo per trascrivere la procedura, e la metto in altra risposta dicendoti che l'ho testata e funziona perfettamente (devi solo provarla tu).

Apparentemente la procedura risulta complessa ma lo è altrettanto, e anche anomala la richiesta (anche se però mi sembra interessante. Non ho usato la funzione ronda in quanto il comando sequenziale (attiva/disattiva) creava dei problemi.

E' previsto che prima le aree vengano disinserite e poi si attiva il comando di movimento SU o GIU, e al termine del tempo movimento le aree si re-inseriscano 6s dopo la chiusura per dar tempo ad alcuni sensori andati in allarme di tornare a riposo. La procedura funziona sia a sistema Disinserito sia a sistema Inserito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panter

Procedura per comandare, da locale o remoto, motorizzazioni tapparelle anche con aree inserite e al contempo escludere temporaneamente la/le aree di pertinenza.

 

Vengono impiegati per comando remoto o locale da tastiera, i seguenti elementi:

  • due I/O di cui una per comando SU e una per comando GIU

  • due I/O di espansione interbloccate per pilotare relè Sale e relè Scende

  • quattro temporizzatori

  • quattro eventi programmabili

  • una area fittizia

  • due scenari d'inserimento

 

PROGRAMMAZIONE HARDWARE programmare:

I/O di comando “SU” e I/O di comando “GIU” con stessa programmazione

  • Uscita, NA, Domotica, Monostabile 2s

  • Ingresso, NA, tipo Tecnologica, nessuna Area associata

I/O per pilotare relè Sale e I/O per pilotare relè Scende con stessa programmazione

  • Uscita NA, Domotica, Monostabile 30s (o altro tempo necessario), Interbloccata

  • Ingresso, NA, tipo Tecnologica, nessuna Area associata

 

PROGRAMMAZIONE SOFTWARE creare:

Area “Fittizia” che funge da variabile statica

questa area deve essere I negli scenari con almeno un'area Tapparelle giorno e/o Tapparelle notte inserite, e deve essere D in tutti gli altri scenari compreso Disinserito Totale

Scenario “Perimetro off” es. aree Tapparelle giorno e Tapparelle notte ( D ) e le altre aree ( - )

Scenario “Perimetro on” es. aree Tapparelle giorno e Tapparelle notte ( I ) e le altre aree ( - )

Temporizzatori

  • Temporizzatore 1, 2s – flag su Avvia dopo eventi On (comando SU)
    evento on 1: Tempo reale di zona SU, fronte Ripristino

  • Temporizzatore 2, 2s - flag su Avvia dopo eventi On (comando GIU)
    evento on 1: Tempo reale di zona GIU, fronte Ripristino

  • Temporizzatore 3, 6s - flag su Avvia dopo eventi On (re-inserisce area dopo 6s)
    evento on 1: Tempo reale di zona Sale, fronte Ripristino
    evento on 2: Tempo reale di zona Scende, fronte Ripristino

  • Temporizzatore 4, 2s - flag su Avvia su eventi On
    evento on 1: Tempo reale di zona SU, fronte Attivazione
    evento on 2: Tempo reale di zona GIU, fronte Attivazione

Eventi programmabili

  • Evento progr. 1 “Ritardo sale”
    equazione: <Temporizzatore1>
    aziona: uscita “Sale”

  • Evento progr. 2 “Ritardo scende”
    equazione: <Temporizzatore2>
    aziona: uscita “Scende”

  • Evento progr. 3 “Disins.aree”
    equazione:
    <Inserimento effettivo parziale di area(Fittizia )> ) AND <Temporizzatore4>
    aziona: Applicazione scenario “Perimetro off

  • Evento progr. 4 “Inser.aree”
    equazione:
    <Inserimento effettivo parziale di area(Fittizia )> AND <Temporizzatore3>
    aziona: Applicazione scenario “Perimetro on”

    (il Perimetro on” si ativa dopo 6s nel caso un sensore fosse in allarme)

 

NOTA: ricordare di togliere qualsiasi attivazione di allarmi per le zone delle I/O sia negli eventi Allarmi di zona sia negli eventi tempo reale di zona

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Sign in to follow this  

×
×
  • Create New...