Jump to content
PLC Forum


Mauro Dalseno

Carico Fittizio Home made

Recommended Posts

Mauro Dalseno

Ho trovato dal rivenditore le ultime resistenze disponibili ad impasto da 5 W, per riuscire a fare i 50 Ohm ho acquistato ad un prezzo irrisorio un vecchio stock da 1500 Ohm. (30pz)

Ho recuperato il contenitore di un alimentatore Switching industriale e un pezzo di mille fori che avevo nel cassetto.

le resistenze non sono precise, ma misurandole prima di utilizzarle ho messo insieme quelle ottimali ottenendo un valore di 50,1 Ohm

il cablaggio non è il massimo, mi aspetto le parole di Gabri, stefano ecc. ecc. 🙄

 

Carico%20Home%20Made%2030%20resistenze%2

 

Carico%20Home%20Made%2030%20resistenze%2

 

Carico%20Home%20Made%2030%20resistenze%2

 

Che ne pensate?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

BLIZZY

Non sembra male ; con un rosmetro cosa indica  1:1  fino a quanti Mhz ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z

Lo so che sono un rompi scatole , :lol: , non faccio commenti sulle saldature perché non le vedo ed in RF conta ben altro .

Quello che cerco di immaginare è la dissipazione probabilmente molto diversa tra resistori situati verso l'interno ed altri verso l'esterno , problema evidentemente inesistente per potenze di molto inferiori alla massima .

 

 

P.S. Continuo a cercare di capire la configurazione del collegamento di 36 (oppure vedo male ) resistori da 1k5 per ottenere 50 Ohm .....

Share this post


Link to post
Share on other sites
sx3me
6 ore fa, Mauro Dalseno scrisse:

Che ne pensate?

🤐

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo-53
8 ore fa, gabri-z scrisse:

P.S. Continuo a cercare di capire la configurazione del collegamento di 36 (oppure vedo male ) resistori da 1k5 per ottenere 50 Ohm .....

Mi sa che sono 30 con spazio vuoto in mezzo

Edited by Lorenzo-53

Share this post


Link to post
Share on other sites
Riccardo Ottaviucci

Mauro,hai fatto 30,potevi fare 31 mettendo le resistenze tutte allo stesso verso,anche l'occhio vuole la sua parte :roflmao:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mauro Dalseno

Vedo che mi è andata abbastanza bene :whistling:

 

Le resistenze sono 9+9+9+3 (in fondo)

14 minuti fa, Riccardo Ottaviucci scrisse:

Mauro,hai fatto 30,potevi fare 31 mettendo le resistenze tutte allo stesso verso,anche l'occhio vuole la sua parte :roflmao:

immaginavo, infatti non ho avuto quell'accortezza, e mi aspettavo quella risposta, ma da qualcun'altro :lol:

ieri l'ho provato sulla 3x7 con un baracchino, ed era perfetto, adesso lo provo come si deve e poi vi faccio il rapporto....

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z
1 ora fa, Riccardo Ottaviucci scrisse:

Mauro,hai fatto 30,potevi fare 31 mettendo le resistenze tutte allo stesso verso,anche l'occhio vuole la sua parte :roflmao:

Mi stava sulla lingua , non sai che fatica trattenermi , poi la banda rossa è allineata .

E ci pensavo anche al '' come '' sostituire un resistore defunto (non che sia facile individuarlo ) :superlol:

 

Comunque , un bel lavoro , e se poi dici che anche funziona .....:clap:

Edited by gabri-z

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mauro Dalseno
50 minuti fa, gabri-z scrisse:

Mi stava sulla lingua , non sai che fatica trattenermi , poi la banda rossa è allineata .

E ci pensavo anche al '' come '' sostituire un resistore defunto (non che sia facile individuarlo ) :superlol:

 

Comunque , un bel lavoro , e se poi dici che anche funziona .....:clap:

Tra un DX e l'altro finalmente l'ho provato come si deve...

Allora come prima prova gli ho sparato dentro 50W in AM per circa un minuto sui 10 mt con il TS-450, le resistenze scaldano in modo tollerabile, questo è il suo limite in potenza per brevi passaggi, poi gli ho sparato più forte con 100W in FM e li regge bene senza alterare le misure, ma le resistenze scaldano molto velocemente, secondo me con questa potenza è inutilizzabile.

Poi ho fatto le prove misurando il ROS:

in HF non si muove la lancetta del Rosmetro, in VHF è 1.5 e in UHF 2.5 (ho preso un pennarello e gli ho scritto sopra "Solo per HF" è l'ideale per un baracchino.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mauro Dalseno

Dimenticavo, dall'uscita BNC escono 400 mVpp e quando il contenitore è chiuso, le resistenze al contrario non si vedono 🤣

 

Carico%20Home%20Made%2030%20resistenze%2

Share this post


Link to post
Share on other sites
patatino59

Ricordo che negli anni 70 esisteva un carico fittizio da 100 W realizzato con un barattolo pieno di olio nel quale le resistenze erano affogate.

Se non erro era la "Cantenna" di Heathkit

Le stesse erano disposte radialmente, col connettore al centro, ma erano solo 9 da 470 Ohm.

Share this post


Link to post
Share on other sites
dott.cicala

Bravo Mauro, fa sempre comodo un dummy load. :thumb_yello:

Io ho ancora la mia resistenza da 500W che giace in attesa di essere utilizzata

IMG_2959.JPG.c910804c15864b97192dd2d173565b8c.JPG

Con questa e un buon lay out si sfiora il GHz

Edited by dott.cicala

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mauro Dalseno
33 minuti fa, dott.cicala scrisse:

Bravo Mauro, fa sempre comodo un dummy load. :thumb_yello:

Io ho ancora la mia resistenza da 500W che giace in attesa di essere utilizzata

 

 

Quella resistenza mi ricorda questo carico che acquistai qualche anno fa al mercatino di Marzaglia, l'ho appena aperto perchè voglio installare un bel BNC da utilizzare come presa per il frequenzimetro..

 

Carico%20acquistato%20150W.jpg

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mauro Dalseno
1 ora fa, patatino59 scrisse:

Ricordo che negli anni 70 esisteva un carico fittizio da 100 W realizzato con un barattolo pieno di olio nel quale le resistenze erano affogate.

Se non erro era la "Cantenna" di Heathkit

Le stesse erano disposte radialmente, col connettore al centro, ma erano solo 9 da 470 Ohm.

Questo l'ha appena fatto un mio amico (con Olio per trasformatori)

 

carico%201kW.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
pt1957

Questo lo realizzai taaaanti anni fa per collaudare un lineare HF con 2 valvole 3CX1500 Eimac.(qualche giorno posterò le foto)

 

Altri tempi.....

 

de I2TQU

 

 

DL.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini

Quei resistori sembran proprio abbiano una induttanza parassita significativa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
rodolfok

A che cosa serve l'ingresso (o uscita?) BNC con quell'altra resistenza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
pt1957

Può essere quello che dici Livio, ma il carico veniva utilizzato in modo intermittente per pochi
secondi (5/6) il tempo necessario alla messa a punto ed accordo del Pigreco in uscita.
Quindi non penso che in un utilizzo di questo tipo le caratteristiche delle resistenze potessero cambiare.


Inoltre il tutto era inserito in un barattolo metallico ed immerso in olio per trasformatori come detto da Mauro.

Certo in utilizzo continuativo, probabilmente avrei avuto dei problemi, ma non ti saprei dire.

 

Un saluto 
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri-z
30 minuti fa, pt1957 scrisse:

Quindi non penso che in un utilizzo di questo tipo le caratteristiche delle resistenze potessero cambiare

Quasi certo non cambiano ; ma i risultati dei test effettuati . 

Che poi siano soddisfacenti (per noi ) è un altro discorso .

Come volevo dire da ieri , che mi sembrava fossero resistenze a filo avvolto (se non lo sono ti prego di ignorare quel che dico ) , Livio avrà  visto lo stesso , almeno credo.:thumb_yello:

Share this post


Link to post
Share on other sites
dott.cicala

Il vantaggio di quel tipo di amplificatori è che hanno uno stadio di accordo, il pi-greco, composto da due condensatori variabili, il Tune e il Load, tramite i quali, molto spesso, è possibile accordare anche la ringhiera del balcone.

 

Considerando che se di mezzo ci sono un paio di pezzi di cavo a 50 ohm e un ros-wattmetro, l'impedenza vista dall'ampli non è esattamente quella del carico fittizio, ma questo accade anche con l'antenna.

 

Un carico fittizio normalmente usa delle resistenze non induttive per presentare una impedenza costante in un ampio intervallo di frequenze.

 

Se le resistenze sono a filo,  avranno una componente resistiva e una induttiva e quindi una impedenza, ma un'antenna è anche peggio perché la componente resistiva di solito non c'è e la sua impedenza è di circa 50 ohm solo in un ristretto intervallo di frequenze.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mauro Dalseno
8 ore fa, rodolfok scrisse:

A che cosa serve l'ingresso (o uscita?) BNC con quell'altra resistenza?

L'uscita che vedi tramite BNC serve per collegarci l'oscilloscopio o un frequenzimetro, volendo si potrebbe fare anche un'altra uscita fatta per misurare la tensione in parallelo al carico per ricavare la potenza tramite la legge di Ohm (in questo caso servono anche un paio di diodi e qualche condensatore per raddrizzare la RF)

Share this post


Link to post
Share on other sites
pt1957

Beh, in realtà a distanza di tanti anni, alcune cose andrebbero forse riviste anche costruttivamente, allora ci si doveva un po arrangiare.

Ma oggi probabilmente non avrei il coraggio/follia di maneggiare i 3000/4000V necessari per quel tipo di amplificatore

Comunque realizzai quell'amplificatore più per una sfida con me stesso che non per manie di grandezza come spesso si pensa di chi costruisce certi apparati.

In tutti i casi usai quell'affare con soddisfazione per diversi anni in HF.

Un saluto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Livio Orsini
14 ore fa, pt1957 scrisse:

Quindi non penso che in un utilizzo di questo tipo le caratteristiche delle resistenze potessero cambiare.

 

Non è questione di stabilità dei valori dei resistori.

Il vero problema è che quei resistori sono composti da una resistenza più un'induttanza parassita che è posta in parallelo alla resistenza stessa.

Il risultato finale è un'impedenza L||R il cui valore sfasamento cambiano con il variare della frequenza.

13 ore fa, gabri-z scrisse:

Livio avrà  visto lo stesso , almeno credo.

 

Si concordo. Ogni resistore potrebbe anche definirsi un'induttore avente un'elevatissima resistenza parassita.

12 ore fa, dott.cicala scrisse:

Se le resistenze sono a filo,  avranno una componente resistiva e una induttiva e quindi una impedenza, ma un'antenna è anche peggio perché la componente resistiva di solito non c'è e la sua impedenza è di circa 50 ohm solo in un ristretto intervallo di frequenze.

 

E è proprio quello che si desidera se non si vuole un'antenna a larga banda.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
rodolfok
15 ore fa, sx3me scrisse:

DSCN0073.thumb.JPG.894845e5c130752fd8ac0d3cbaf4caf7.JPG

 

È un carico fittizio?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Create New...